la grande fotografia applicata al teatro, agli  eventi, spettacoli  e natura

“Confessioni spudorate” di Pierfrancesco Pingitore.

“Confessioni spudorate” di Pierfrancesco Pingitore

“Confessioni spudorate” di Pierfrancesco Pingitore

“Confessioni spudorate” di Pierfrancesco Pingitore.

“Confessioni spudorate” di Pierfrancesco Pingitore. Tantissimi gli ospiti per la presentazione del libro di Pingitore


“Confessioni spudorate” di Pierfrancesco Pingitore. Da Pippo Baudo a Valeria Marini ad omaggiare il maestro

Si è tenuta ieri con grande successo la presentazione del libro “Confessioni spudorate” di Pier Francesco Pingitore presso Anantara Palazzo Naiadi Hotel

Un evento ricco di tantissimi amici dello spettacolo e non solo che hanno deciso di non perdere l’appuntamento.

Tra i primi ad arrivare Pippo Baudo preso di mira dai fotografi presenti Valeria Marini insieme a Beppe Convertini. 

A seguire, Milena Miconi, Mario Zamma, Patrizia Pellegrino, Sebastiano Somma, Pamela Prati, Martufello, Morgana, Elena Bonelli, Graziella Pera, il regista e scenografo Enzo De Camillis, gli attori, Luca Biagini, Federico Perrotta, Valentina Olla, Enzo Piscopo, Pio Stellaccio e Mavina Graziani.

Ad introdurre il maestro Pingitore, il quale ha regalato una serata ricca di sorprese e risate a tutti gli ospiti, è stato l’editore Jean Paul Bertoni della Bertoni Editore.

“Confessioni spudorate” di Pierfrancesco Pingitore.
“Confessioni spudorate” di Pierfrancesco Pingitore.

Dichiara Pingitore

“Confessioni spudorate” è la biografia di una donna italiana, che ho voluto scrivere in prima persona.

L’Io narrante è dunque una donna che si racconta, ripercorrendo le tappe fondamentali della sua vita, le sue “quattro stagioni”.

La protagonista si chiama Elena, ed è un personaggio di fantasia, ma non troppo.

In lei ho cercato di convogliare tutto ciò che dell’universo femminile ho imparato negli anni, ormai non pochi, della mia vita.

Per questo il libro è diviso in episodi, che si susseguono a distanza di alcuni anni uno dall’altro. 

E’ dunque la storia di una donna, che parla con “spudorata” sincerità, ma è anche un po’ la storia di un Paese”. 

Sono intervenuti durante il dibattito Pippo Baudo, Pietrangelo Buttafuoco, l’attrice Diletta Capannini che ha letto alcuni passi del libro e Manuela Villa che ha emozionato il pubblico presente con le meravigliose interpretazioni.

A fine dibattito, tra un selfie e l’altro, gli ospiti si sono recati al buffet di Chef Niko Sinisgalli e Maria Rosito Food & Beverage.

Leggi anche:

https://www.unfotografoinprimafila.it/elena-tee-il-suo-primo-libro-consigli-da-amica/

https://www.buonaseraroma.it/euroma2-pets-storie-di-un-amore-incondizionato/

 

(C) Tutti i diritti riservati Adriano di Benedetto 2019-2029 – elaborazione grafica e gestione: progettoweb.xsoft.it