la grande fotografia applicata al teatro, agli  eventi, spettacoli  e natura

Pino Strabioli dirige Teatro Incontra…

Pino Strabioli dirige Teatro Incontra…

Pino Strabioli dirige Teatro Incontra…

Pino Strabioli dirige Teatro Incontra…

Pino Strabioli dirige Teatro Incontra… Presentato da Alt Academy Produzioni con il sostegno di Mic Spettacolo e Roma

Pino Strabioli dirige Teatro Incontra…. Il progetto è realizzato con il sostegno del Ministero della Cultura – Direzione generale Spettacolo ed è vincitore dell’Avviso Pubblico “Lo spettacolo dal vivo fuori dal Centro -Anno 2022” promosso da Roma Capitale – Dipartimento Attività Culturali

Pino Strabioli dirige Teatro Incontra…. Portare il teatro al di fuori dal centro città è l’obiettivo della rassegna a cura di ‘Alt Academy Produzioni’, ‘Teatro incontra…’, in programma sino al 23 dicembre con una serie di rappresentazioni presso Teatro 7 Off (via Monte Senario, 81 A) e Teatro degli Audaci (via Giuseppe De Santis, 29).

Diretta da Pino Strabioli, è risultata vincitrice dell’avviso pubblico del Ministero della Cultura e della città metropolitana di Roma Capitale “Spettacolo dal vivo fuori dal centro”.

La rassegna ospita grandi nomi dello spettacolo:

Monica Guerritore, Alessandro Benvenuti, Sandra Milo, Syria, Orsetta De Rossi, Sabrina Knaflitz, Tiziana Foschi, Lidia Vitale, Simona Patitucci, Valentina Martino Ghiglia, Emilio Celata, Marcello Fiorini, Compagnia attori e tecnici, Compagnia La Bilancia, Compagnia Teatro Verde, Tam Tam Morola, Bhumika Dance Company e lo stesso Pino Strabioli.

Il programma è variegato e prevede spettacoli di teatro, musica e danza.

In calendario il 19 dicembre al Teatro degli Audaci nel pomeriggio, “Chi si scandalizza è sempre banale”.

Si prosegue la sera con “Perché non canti più”, concerto spettacolo dedicato alla figura della grande cantante Gabriella Ferri.

Ideato da Pino Strabioli ed interpretato sul palcoscenico da Syria, con la supervisione di Seva, il figlio di Gabriella.

Il 20 dicembre in scena “La vacanza” al Teatro 7 Off con Pino Strabioli, Orsetta De Rossi, Sabrina Knaflitz e Marcello Fiorini.

È uno spazio imprevisto dove tre anime alla deriva si raccontano e si mettono a nudo.

L’incontro avviene in un cimitero dove due donne e un uomo vanno a trovare i loro “angeli”: i figli per le due donne, il compagno per l’uomo.

Tre vite spezzate da un abbandono che le ha rese vuote e ripetitive. Il 20 dicembre va in scena anche “Panico ma rosa – diario del tempo sospeso” di e con Alessandro Benvenuti presso il Teatro degli Audaci.

59 pagine di diario che raccontano l’isolamento obbligatorio di un autore attore che privato del suo naturale habitat, il palcoscenico, decide di uscire dalla sua proverbiale ritrosia e raccontarsi per la prima volta pubblicamente, con disarmante sincerità come persona.

Si prosegue al Teatro 7 Off il 21 dicembre con “Se dovessi cantarti… omaggio a Roberto Lerici” regia Toni Fornari con Simona Patitucci, Valentina Martino Ghiglia, Domenico Sessa, Luca Ferrero e Carlo Bianchi.

Si vuole celebrare Roberto Lerici uno degli autori più interessanti del panorama teatrale e culturale italiano in occasione del trentennale della sua morte.

Si segnala poi in scena al Teatro degli Audaci il 21 dicembre “Faccia un’altra faccia” di e con Tiziana Foschi diretta da Antonio Pisu.

Facce che in scena si amplificano, diventano grottesche pur di strappare una risata, e in platea ognuno riconosce il vicino di casa, il giornalaio, il collega di ufficio, la suocera, ma mai se stesso.

È l’antico gioco della parodia: trasformare persone in personaggi e situazioni quotidiane in ciò che vale la pena di raccontare.

“Con la nostra programmazione – spiega il direttore artistico Pino Strabioli – intendiamo abbracciare la più ampia porzione di pubblico possibile, dai bambini a chi ama il teatro di prosa, da chi vuole assistere ad un concerto a chi è interessato ai temi sociali, da chi crede nella forza e nell’importanza della memoria a chi ama la multiculturalità.

Pino Strabioli dirige Teatro Incontra…
Pino Strabioli dirige Teatro Incontra…

Tutti gli spettacoli saranno ad ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria

Per info e prenotazioni: 06.4070056 – info@altacademy.it

19 dicembre 2022 – ore 16

Chi si scandalizza è sempre banale

testo e regia di Michele Cosentini

con Luca Ferrini, Alberto Melone, Riccardo Pieretti

Teatro degli Audaci – via Giuseppe De Santis 29

BREVE DESCRIZIONE DELL’EVENTO

La drammaturgia, scritta da Michele Cosentini, volutamente ignorerà tutti quegli aspetti più comuni che hanno portato alla banalizzazione ed alla creazione di uno stereotipo pasoliniano per concentrarsi invece su quel Pasolini interventista dal punto di vista civile e politico, quel Pasolini “politicamente scorretto”, scomodo, provocatorio, urticante, le cui polemiche furono a volte non condivise, altre trascese e male interpretate, altre ancora strumentalizzate.

Il testo è stato costruito cucendo insieme pezzi di interviste, interventi sulla stampa dell’epoca, alcune raccolte tratte da “Scritti corsari” e “Lettere luterane”, alcuni attacchi che autorevoli giornalisti e politici dell’epoca rivolsero a o contro Pasolini, ed altri brani.

La drammaturgia è volutamente così attuale da rendere difficile credere che sia basata su pensieri nati in un’epoca ormai morta e sepolta.

19 dicembre 2022 – ore 21

Perché non canti più!

a cura di Pino Strabioli

con Syria e Massimo Germini

Teatro degli Audaci – via Giuseppe De Santis 29

BREVE DESCRIZIONE DELL’EVENTO

Un concerto spettacolo dedicato alla figura di una delle protagoniste indiscusse dell’ultimo secolo, la grande cantante Gabriella Ferri, originaria del quartiere Testaccio e che calcò i palcoscenici teatrali.

Ideato da Pino Strabioli ed interpretato sul palcoscenico da Syria, con la supervisione di Seva, il figlio di Gabriella.

“Da una valigia rossa è nato un libro-album dove ho raccolto scritti, disegni, appunti, scarabocchi, lettere e pensieri di Gabriella. 

Sarà un cantare recitando o un recitar cantando. Un concerto, un racconto.”

20 dicembre 2022 – ore 21

La vacanza

di Giovanni Anversa – a cura di Pino Strabioli

con Pino Strabioli, Orsetta De Rossi, Sabrina Knaflitz e Marcello Fiorini

Teatro 7 Off – via Monte Senario 81 A

Pino Strabioli dirige Teatro Incontra…
Pino Strabioli dirige Teatro Incontra…

BREVE DESCRIZIONE DELL’EVENTO

“La vacanza” è uno spazio imprevisto dove tre anime alla deriva si raccontano e si mettono a nudo.
L’ incontro avviene in un cimitero dove due donne e un uomo vanno a trovare i loro “angeli”: i figli per le due donne, il compagno per l’uomo.

Tre vite spezzate da un abbandono che le ha rese vuote e ripetitive. 

Due mater dolorose e una mater di nulla, come si definisce l’uomo, si confideranno fino al punto di “mostrarsi” le ferite più profonde e i desideri più nascosti.

Sarà l’uomo a proporre alle due madri una fuga, la “vacanza” di una notte per lasciarsi andare e ritrovare quel poco di gioia che anche tre sconosciuti possono regalarsi.

L’esaltazione di una notte in riva al mare restituisce loro l’illusione di poter fuggire dal dolore e dal vuoto.

Ma quella notte rubata sarà divertente, piena di ironia e di parole forti e penetranti.

“La vacanza” finisce e loro tornano al quotidiano con le tracce interiori di una felicità passeggera. 

Orsetta De Rossi, Sabrina Knaflitz e Pino Strabioli con intensità e comprensione profonda dei caratteri offrono una interpretazione che restituisce, attraverso la lettura del testo, le pieghe più nascoste di tre psicologie che ci invitano a riflettere sulla perdita, sulle figure chiave della nostra vita e sul come si sopravvive al dolore.

“La vacanza” è il primo testo teatrale scritto da Giovanni Anversa che dopo la laurea in sociologia e il diploma alla Civica Scuola d’Arte Drammatica “Paolo Grassi” di Milano oggi è vicedirettore di Raitre e presidente dell’Atcl, Associazione Teatrale fra i Comuni del Lazio.

20 dicembre 2022 – ore 21

Panico ma rosa – diario del tempo sospeso

di e con Alessandro Benvenuti

Teatro degli Audaci – via Giuseppe De Santis 29

BREVE DESCRIZIONE DELL’EVENTO

59 pagine di diario che raccontano l’isolamento obbligatorio di un autore attore che privato del suo naturale habitat, il palcoscenico, decide di uscire dalla sua proverbiale ritrosia e raccontarsi per la prima volta pubblicamente, con disarmante sincerità come persona. Sogni e bisogni, ricordi e crudeltà, fantasie e humor.

Un viaggio nella mente di un comico che nel cercare un nuovo senso della vita per non impazzire, reinventa il passato di chierichetto, stabilisce inediti e proficui rapporti con tortore, passerotti, merli, cornacchie, piccioni e gabbiani.

Mescola sogni e aneddoti.

Progetta linguaggi comico-barocchi. Decide di rinascere a nuova vita digerendo il suo passato e i fantasmi che lo hanno abitato con la spudoratezza che solo gli adulti che si stufano di essere tali possono vantare.

E attraverso questa comica forza eversiva sperare, per una volta ancora, di tornare bambino, anzi, bambinaccio, prima di tacere per sempre nel naturale Finale di Partita che pazientemente attende in un punto imprecisato del Fato tutti gli esseri umani.

Diciamo insomma che drammaturgicamente parlando ‘Panico ma rosa’ è di genere Po Ca Co: Poetico Catastrofico Comico. 

21 dicembre 2022 – ore 21

Se dovessi cantarti… omaggio a Roberto Lerici

regia Toni Fornari

con Simona Patitucci, Valentina Martino Ghiglia, Domenico Sessa, Luca Ferrero, Carlo Bianchi

Teatro 7 Off – via Monte Senario 81 A

BREVE DESCRIZIONE DELL’EVENTO 

E’ uno spettacolo che vuole celebrare uno degli autori più interessanti del panorama teatrale e culturale italiano in occasione del trentennale della sua morte. 

Roberto Lerici è stato un giornalista, editore, commediografo, sceneggiatore e autore televisivo e teatrale.

In tv ha collaborato con Antonello Falqui firmando i più grandi successi della rete ammiraglia come Milleluci, Fatti e fattacci, E adesso andiamo a incominciare; in teatro ha scritto per Carmelo Bene, Antonio Salines, Aldo Trionfo, Lucia Poli, Gigi Proietti. 

Insieme con quest’ultimo scrive i testi per una serie di One-Man-Show, tra cui il fortunato “A me gli occhi please” che ha consacrato definitivamente il grande mattatore come uno degli attori più grandi della scena teatrale italiana.

In scena Simona Patitucci e Valentina Martino Ghiglia, accompagnate da un quartetto musicale, riproporranno monologhi, canzoni, poesie, sketch, editi ed inediti.

Potremmo ascoltare canzoni come “Che brutta fine ha fatto il nostro amore”, “Prima de pija sonno”, “Canzone triste”, “Se dovessi cantarti…” dalla quale prende il titolo lo spettacolo stesso.

Non mancheranno inoltre delle sorprese interessanti come la versione di alcuni monologhi e sketch storici reinterpretati magistralmente in chiave femminile dalle due attrici. 

Questo spettacolo nasce in collaborazione con il Teatro Belli, teatro con il quale Roberto ha lavorato al fianco di Antonio Salines fin dal 1969, ed ha lo scopo di far conoscere, anche allo spettatore meno informato, l’immensa poetica di Roberto Lerici che è stato l’autore di canzoni e monologhi teatrali memorabili che sono passati alla storia del teatro e dello spettacolo italiano.

21 dicembre 2022 – ore 21

Faccia un’altra faccia

di Tiziana Foschi – regia Antonio Pisu

con Tiziana Foschi e Antonio Pisu

Teatro degli Audaci – via Giuseppe De Santis 29

BREVE DESCRIZIONE DELL’EVENTO

Persone, tipologie umane che ho visto passare (ma anche restare) in molti anni di questo mestiere.

Facce che in scena si amplificano, diventano grottesche pur di strappare una risata, e in platea ognuno riconosce il vicino di casa, il giornalaio, il collega di ufficio, la suocera, ma mai se stesso.

È l’antico gioco della parodia: trasformare persone in personaggi e situazioni quotidiane in ciò che vale la pena di raccontare.

Del resto le storie di uomini e di donne sono sempre state il bersaglio della mia curiosità e il trasformismo l’abito ideale alla mia timidezza.

Le mie facce sono proiezioni di realismo, sono facce contemporanee, che raccontano l’attualità, ma anche facce di sogno cinico e garbato.

Sono i tanti connotati che ho.

“La faccia è l’unica zona del corpo che mostriamo nuda”. A volte è inclusiva e accogliente altre è scostante, inadeguata.

Questo spettacolo cerca di scatenare una risata, stimolare un pensiero, suscitare un ricordo… cerca una nuova faccia da mostrare.

UFFICIO STAMPA:

Silvia Signorelli –
silvia.signorelli@comunicazioneeservizi.com    T. 338 / 99 18 303Monica Menna e Alessandra Teutonico – ufficiostampasignorelli@gmail.com / alessandra.teutonico@comunicazioneeservizi.com

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/raffaele-paganini-shine-pink-floyd/ https://www.unfotografoinprimafila.it/teatro-dannunzio-concerto-dedicato-a-morricone/

(C) Tutti i diritti riservati Adriano di Benedetto 2019-2029 – elaborazione grafica e gestione: progettoweb.xsoft.it