Salta al contenuto principale
x

“Storie d’Amare e d’Amore: tre donne  “tra” musica e parole”

Adriano Di Benedetto
“Storie d’Amare e d’Amore:  tre donne  “tra” musica e parole”

“Storie d’Amare e d’Amore:

 tre donne  “tra” musica e parole” Cripta della Chiesa Santa Lucia del Gonfalone

Musiche di S. Prokofiev, N. Rota, R. Schumann, G. Fouré,

J. Massenet, A. Piazzolla, E Satie, G. Tartini,

R. Wagner-Liszt, M. de Falla, L. Demare, “Storie d’Amare e d’Amore:  tre donne  “tra” musica e parole”

Testi di W. Shakespeare, E. Fried, C e R. Schumann,

S. Benni, C. Pavese, S. Paolo, B. Cianchini, M. do Rosario Pedreira, A. Merini, V. Woolf, D. Alighieri, T. Kibirov,

P. Valduca

, Giusi Cataldo, voce recitante, Liliana Bernardi, violino

, Elena Matteucci, pianoforte

Un concerto tra musica e parole, che dà vita e voce all’esperienza spirituale e terrena dell’amore vissuto da figure di donne appartenenti alla letteratura musicale e poetica.

Tre donne sul palco, accompagnano lo spettatore in un viaggio tra i sentimenti femminili, evocando emozioni vissute in epoche diverse da personalità differenti, ma tutte con un comune denominatore.

Dieci figure femminili prendono così vita attraverso la parola di scrittori come Shakespeare, Benni, Pavese, Kibirov… offrendo ognuna una personalissima interpretazione della parola “amore” nei suoi significati più disparati, ma “…le parole devono fermarsi proprio sul limitare della soglia, dove subentrano gli sguardi, i sorrisi, i suoni…”ad unire e veicolare tutto questo subentra allora la musica:

“…un ulteriore verso, fatto in questo caso non di parole, ma di note musicali…” attraverso un linguaggio ”… che solo l’anima capisce, ma che l’anima non potrà mai tradurre…”

Liliana Bernardi

svolge intensa attività solistica ed orchestrale, suonando nelle più importanti sale da concerto e teatri d’Italia e del mondo collaborando con illustri direttori. Ha inciso per Musicom, Emi e Alfamusic. L’interesse di Liliana Bernardi verso connubi timbrici meno tradizionali ha dato vita a formazioni inconsuete - con arpa, con chitarra e con contrabbasso - incentivando la ricerca di repertorio originale e suscitando vivo interesse da parte dei compositori contemporanei. Nel 2013 incide il CD per violino e chitarra, dal titolo Quattro contro Sei e nel 2014 il CD Viaggio Italiano per violino ed arpa entrambi editi da Alfa Music Classic. È docente al Conservatorio Francesco Morlacchi di Perugia.

Elena Matteucci

«…fait de l’accompagnateur un égal du soliste. …Par son toucher, sa sensibilitè, sa musicalitè, Elena Matteucci fait merveille.» (L’Express) Elena privilegia, nella sua attività, la musica cameristica collaborando, tra gli altri, con F. Ayo, U. Ughi, M. Quarta, D. Sitkovetsky e D. Nordio. Suona in prestigiose sale da concerto, in Italia e all’estero e ha tenuto corsi di perfezionamento in Brasile e Argentina. Fa parte del Quartetto Michelangelo, con il quale ha vinto il Concorso Internazionale di Ilzach e il Premio Michelangelo, riconoscimento dato ad importanti personalità delle arti e della cultura. È titolare della cattedra di Pianoforte al Conservatorio Alfredo Casella dell’Aquila.

Giusi Cataldo

attrice e regista palermitana, si è formata in teatro con Vittorio Gassman, Gigi Proietti, Giorgio Strehler e al cinema con Mario Monicelli, Carlo Verdone e Carlo Carlei. Numerosi i film e le opere teatrali e televisive che la vedono protagonista. Esordisce come regista con il testo Le voci buie scritto a quattro mani con Marco Caronna, con cui ha vinto il premio AstiTeatro 1993 per le categorie Miglior testo teatrale e Miglior regia. Nel 1989 è la protagonista di Corsa di Primavera per la regia di Giacomo Campiotti presentato alla Settimana della Critica della Mostra del Cinema di Venezia e vincitore del Giffoni Film Festival.
Accanto all’attività professionale affianca quella dell’impegno nel sociale: nel 1998 organizza assieme a Bebo Moroni la tre giorni Palermo contro la pena di morte e nel 2015 è regista e attrice dell'opera teatrale Niente per niente, progetto contro l'usura.

Ingresso / Ticket € 15,00 - ridotto) € 10,00 (riservato ai soci, ai minori di anni 18, agli over 65 e agli studenti

universitari e di conservatorio purché muniti di libretto)

Servizio gratuito di prenotazione (vivamente consigliata)

Nuova sede:

Cripta della Chiesa Santa Lucia del Gonfalone

via delle Carceri, 8 – Roma

info e prenotazioni:

cameramusicaleromana@gmail.com

www.cameramusicaleromana.it

Tel.: + 39 3334571245

“Storie d’Amare e d’Amore:  tre donne  “tra” musica e parole”

Galleria del Post

“Storie d’Amare e d’Amore:  tre donne  “tra” musica e parole”

Post recenti

Italian