Aggregatore di feed

James Taylor + Bonnie Raitt

News sulla Musica - 2 ore 5 min fa

23/07/18

Terme di Caracalla

Un nuovo extra arricchisce il cartellone di Caracalla 2018: James Taylor, lunedì 23 luglio, sale sul palcoscenico delle Terme.

Il cantautore statunitense, sei Grammy, 100 milioni di dischi venduti e un posto sia nella Rock and Roll Hall of Fame che nella Songwriters Hall of Fame, torna in Italia e sceglie un luogo come Caracalla che esalta la bellezza del nostro paese. Sullo stesso palco, per un double bill, Taylor è accompagnato da un’amica di lunga data e collega, Bonnie Raitt, in tour con il suo ventesimo album Dig In Deep. In totale, i due cantautori hanno più di trenta progetti completati, quindi non ci dovrebbe essere mancanza di materiale per le set-list del tour.

James Taylor esegue tutte le sue hit memorabili insieme ai brani dell’album Before This World, uscito nel 2015 a distanza di 13 anni dal precedente.

Con James Taylor una All Star Band formata da alcuni dei migliori musicisti della scena statunitense come: Steve Gadd (batteria), Luis Conte (percussioni), Kevin Hays (piano/tastiere), Mike Landau (chitarra elettrica), Walt Fowler (corni/tastiere), Jimmy Johnson (basso), Lou Marini (corni), Arnold McCuller (voce), Andrea Zonn (voce e violino), Kate Markowitz (voce).

La musica di James Taylor incarna l’arte del songwriting nelle sue forme più personali ed universali. Taylor è un maestro nel descrivere situazioni specifiche, anche autobiografiche, in un modo che lo unisce alla gente di ogni luogo. Nel 1971 apparve sulla copertina di Time dipinto come il precursore dell’era del cantautorato.

In una carriera segnata da trionfi artistici gli ultimi anni per Taylor sono stati degni di nota sia per virtuosità creativa che per il riconoscimento di traguardi eccezionali. Nel 2011 Taylor è stato onorato con un Carnegie Hall Perspective Series, che consiste in 4 serate concerto presentate alla Carnegie Hall con Taylor e alcuni selezionati ospiti musicali. Nel 2012 è stato nominato Cavaliere dell’Ordine delle Arti dal governo Francese e nel 2011 gli è stata conferita la National Medal of Arts dal Presidente Barack Obama. Entrambe i titoli rappresentano l’onorificenza artistica più alta nei rispettivi paesi. Nel 2015 Taylor è stato insignito delle Presidential Medal of Freedom, la più alta onorificenza del paese per meriti civili.

Nel dicembre del 2016 Taylor ha ricevuto il Kennedy Center Honors, che è assegnato ogni anni a persone che abbiano arricchito la cultura americana e raggiunto importanti traguardi nel mondo dell’arte.

Categorie: Musica

St George’s British International School

News sulla Musica - 5 ore 51 min fa

10/03/18

Auditorium Parco della Musica

La St George’s British International School di Roma presenta lo ”Spring Concert 2018”.
Il Coro, diretto dal Professor Darren Everhart, Capo del Dipartimento di Musica, e l’Orchestra della St George’s British International School di Roma, proporranno un vasto repertorio musicale che prevede musiche di autori classici e contemporanei oltre a esibizioni polifoniche che spaziano dal classico al folk della tradizione anglosassone.
 
Categorie: Musica

Cyrano – Commedia Eroica

News su teatro - Mar, 20/02/2018 - 16:20

da 17/05/18 a 20/05/18

Teatro Trastevere

Cyrano – Commedia Eroica
tratto da Cyrano de Bergerac di Rostand

Interpreti: Valentina Conti, Valentina Greco, Matteo Paino, Irene Scialanca, Gabriele Tacchi
Scenografie: Domenico Latronico
Disegno luci: Paolo Meglio
Produzione Ygramul & Co.medy
Co-prodotto dal Teatro Ygramul
Regia e Drammaturgia: Gabriele Tacchi

Cyrano è il più grande poeta del proprio tempo e anche lo spadaccino più abile, coraggioso e temuto tra tutti i cadetti di Guascogna. La sua fama viene preceduta solamente dalla grandezza del suo naso “che almeno di 15 minuti da sempre lo precede”.

Cyrano è da sempre innamorato segretamente di Rossana la quale però ama Cristiano, un cadetto bello ma ignorante; Cyrano aiuterà Cristiano a conquistare Rossana, la donna dei propri sogni, a suon di versi poetici e lettere d’amore. Nel frattempo il codardo e rozzo Conte DeGuiche cercherà di minare l’amore tra Rossana e Cristiano, inviando tutti i Guasconi in guerra.

Viene proposta una riduzione da 60 minuti del testo di Rostand. Il testo, sebbene ridotto e riscritto, mantiene le caratteristiche di quello originale.
Cyrano viene rappresentato in maschera, in omaggio al suo antico retaggio di personaggio di Commedia dell’Arte, ovvero Il Capitano, dando così il via a una serie di scelte registiche e scenografiche molto più affini al teatro di strada che non al teatro borghese di fine 1800.

La tradizione della Commedia dell’Arte e del Teatro di Strada stimola quindi la presenza di lazzi e mutamenti scenici, permette agli attori di rompere la quarta parete e interpretare più personaggi, e attiva il gioco del racconto rappresentato dal passaggio della maschera di Cyrano. Ogni attore, infatti, interpreta la propria versione di Cyrano, con il proprio ritmo, la propria fisicità e la propria sensibilità. La storia infatti procede con un Cyrano sempre diverso, circondato dai suoi fedele guasconi.

Tradendo di fatto alcune regole teatrali legate al “physique du rôle” e ai ‘tipi fissi’ delle maschere di Commedia, gli attori dimostrano come ognuno può essere Cyrano de Bergerac, mostrando al pubblico come chiunque possa diventare un poeta, uno spadaccino, un filosofo, un capitano o un uomo innamorato, semplicemente perseguendo i propri sogni.

E’ una commedia irriverente che appassiona grandi e piccoli, con canzoni, acrobazie, duelli di spada e parole all’ultimo “tocco”.

Categorie: Teatro

Amleto + Die Fortinbrasmaschine

News su teatro - Mar, 20/02/2018 - 16:09

da 14/04/18 a 15/04/18

Teatro Vascello

Di e con Roberto Latini
musiche e suoni Gianluca Misiti
luci e tecnica Max Mugnai
drammaturgia Roberto Latini, Barbara Weigel
regia Roberto Latini

AMLETO + DIE FORTINBRASMASCHINE è la riscrittura di una riscrittura.

Alla fine degli anni '70 Heiner Müller componeva un testo che era liberamente ispirato all'Amleto di Shakespeare.
Oggi, tentiamo una scrittura scenica liberamente ispirata a Die Hamletmaschine di Heiner Müller.
Lo facciamo tornando a Shakespeare, ad Amleto, con gli occhi di Fortebraccio, con l'architettura di Müller, su un palcoscenico sospeso tra l'essere e il sembrare.

Intitoliamo a Fortebraccio il nostro sguardo sul contemporaneo, la caccia all'inquietudine nel fondo profondo del nostro centro, per riscriverci, in un momento fondamentale del nostro percorso.
Ci siamo permessi il lusso del confine e abbiamo prodotto da quel centro una deriva.
Una derivazione, forse; alla quale riferirci nel tempo, o che probabilmente è il frutto maturo di un tempo che già da tempo è il nostro spazio.

Di Heiner Müller conserviamo la struttura, la divisione per capitoli o ambienti e componiamo un meccanismo, un dispositivo scenico, una giostrina su cui far salire tragedia e commedia insieme.
Die Hamletmaschine è modello e ispirazione: Album di Famiglia; L'Europa delle donne; Scherzo; Pest a Buda Battaglia per la Groenlandia; Nell'attesa selvaggia, Dentro la orribile armatura, Millenni.

Ci accostiamo alla potenza della sua intenzione trattandolo come un classico del nostro tempo.
La riflessione metateatrale e quindi culturale e quindi politica che ci ha sempre interessato, la capacità del teatro di rivolgersi a se stesso, alla sua funzione, alla sua natura, per potersi proporre in forme mutabili, mobili, è la voce dalla quale vorremmo parlare i nostri suoni.

L'Amleto è una tragedia di orfani, protagonisti e antagonisti di un tempo in cui i padri vengono a mancare. Anche Die Hamletmaschine, ormai, da figlio è diventato padre.
Questo ha a che fare con la nostra generazione, da Pasolini in poi, con la distanza che misura condizione e divenire, con il vuoto e la sua stessa sensazione.

Siamo Fortebraccio, figlio, straniero, estraneo e sopravvissuto e arrivando in scena quando il resto è silenzio, domandiamo: "Where is this sight?"

Categorie: Teatro

Serata Degustazione…

News su Manifestazioni - Mar, 20/02/2018 - 16:07

16/03/18

Teatro Ygramul

Serata Degustazione…
Whisky to the People - degustazione whisky

Nella serata verranno proposti 3 Single Malt scozzesi differenti in aroma e tipologia: partiremo da un whisky dolce e floreale, passeremo per sentori di frutta matura e spezie, per poi concludere con un whisky deciso e affumicato.
Sarete accompagnati in questa suggestiva esperienza con indicazioni utili per una ottimale degustazione e informazioni sulla produzione e la storia di questo amato distillato.
Nostro desiderio è condividere qualità, divertimento e consapevolezza del buon bere in una atmosfera amichevole e piena di passione.

Categorie: Manifestazioni

TriTone live in concerto

News sulla Musica - Mar, 20/02/2018 - 16:03

18/03/18

Teatro Ygramul

TriTone live in concerto

Nel primo cartellone organizzato dalla nostra Compagnia non poteva mancare questo gruppo di amici affiatati da alcuni anni di lavoro insieme in giro per la capitale e non solo... musica d'autore e quattro chiacchiere con gli amici per passare una domenica pomeriggio diversa dalle solite...

Categorie: Musica

I giganti della montagna

News su teatro - Mar, 20/02/2018 - 16:00

da 11/04/18 a 12/04/18

Teatro Vascello

Di Luigi Pirandello
adattamento e regia Roberto Latini
musiche e suoni Gianluca Misiti

Rappresentato postumo nel 1937, è l'ultimo dei capolavori pirandelliani ed è incompleto per la morte dell'autore.
La vicenda è quella di una compagnia di attori che giunge nelle sue peregrinazioni in un tempo e luogo indeterminati: al limite, fra la favola e la realtà, alla Villa detta "la Scalogna".

Categorie: Teatro

Zone Temporaneamente Autonome al Midossi

News sulla Musica - Mar, 20/02/2018 - 15:59

17/03/18

Teatro Ygramul

Zone Temporaneamente Autonome al Midossi

Riportiamo in scena uno spettacolo diventato una pietra miliare del repertorio della nostra Compagnia… grazie alla bravura dei ragazzi del Liceo Artistico Midossi di Civita Castellana potrete vivere le gioie e i dolori di chi nella scuola trascorre un momento così importante della nostra vita, l’adolescenza… e non potrete fare a meno di riconoscere aspetti e situazioni che ognuno di noi ha vissuto almeno una volta nei banchi di scuola!

Categorie: Musica

Il sogno di un uomo ridicolo

News su teatro - Mar, 20/02/2018 - 15:56

da 07/04/18 a 08/04/18

Teatro Vascello

Di Fëdor Dostoevskij
con Lorenzo Terenzi
l'allestimento è curato dal Laboratorio di Costumi e Scene del Teatro della Pergola
regia Gabriele Lavia

Il sogno di un uomo ridicolo rappresenta un mondo che si è condannato alla sofferenza, auto-recluso, serrato e costretto in una metaforica camicia di forza, condizione e impedimento di ogni buona azione. Un momento di riflessione profonda e appassionata, in una dimensione sospesa tra fiaba nera e ricognizione psichica.

Categorie: Teatro

Lavia dice Leopardi

News su teatro - Mar, 20/02/2018 - 15:51

da 05/04/18 a 08/04/18

Teatro Vascello

Di e con Gabriele Lavia

Lavia 'dice Leopardi': dice, perché non legge né interpreta, ma riversa sul pubblico, in un modo assolutamente personale nella forma e nella sostanza, le più intense liriche dei Canti e non solo, da A Silvia a L'Infinito, dal Canto notturno di un pastore errante dell'Asia e Il sabato del villaggio a La sera del dì di festa.

I versi leopardiani ripetono che l'amore, l'intimità rubata ed immaginata fatta di attese e ricordo, i sogni senza sonno, le nobili aspirazioni dell'animo, le speranze che riscaldano lo spirito umano e che a volte svaniscono di fronte alla realtà, sono tutti elementi che rendono faticosa ed impegnativa la vita, ma straordinariamente degna di essere vissuta.

Lavia dice Leopardi è un viaggio nella profondità dell'animo umano, un nuovo omaggio al poeta, a quella sua nuova voglia di sondare la parola e il suono in un momento della sua esistenza che si tramutò in esaltante creatività artistica

Categorie: Teatro

Cuttuni e lamé - Trame streuse di una canta storie

News sulla Musica - Mar, 20/02/2018 - 15:43

04/04/18

Teatro Vascello

In prima assoluta a Roma il concerto di presentazione del disco d'esordio di Eleonora Bordonaro "Cuttuni e lamé - Trame streuse di una canta storie".

Un fantastico gruppo di musicisti la accompagna in un repertorio che racconta la Sicilia e le donne. L'ironia, la leggerezza, la spiritualità, la determinazione e la furbizia, in un racconto musicale che incrocia i cantastorie, la melodia e i suoni contemporanei.

Il suono antico della lingua siciliana e del marranzano ci conducono attraverso i brani del disco omonimo che raccoglie una selezione di poesie popolari dell'800 e composizioni originali, a formare il mosaico dell'universo femminile.

Si alternano figure arcaiche e stereotipi: l'amante devota, la viziata, Maria in cerca del figlio, l'artista, l'eroina, la scaltra, la finta debole, la rovina del mondo e la colonna solida della società.

Categorie: Musica

Cinéma Français

News su Manifestazioni - Mar, 20/02/2018 - 15:29

da 30/01/18 a 09/03/18

Mediateca Centro Culturale Saint -Louis de France

Commedie, drammi, thriller e un speciale ragazzi!

Categorie: Manifestazioni

Fratellino e sorellina

News su teatro - Mar, 20/02/2018 - 15:21

22/04/18

Centrale Preneste Teatro

A cura di Ruotalibera Teatro

Ispirato alla fiaba dei Fratelli Grimm

Scritto e diretto da Tiziana Lucattini - con Cora Presezzi e Fabio Traversa

Un fratello e una sorella, il giorno della recita scolastica. Lo spettacolo sta per cominciare. In un lungo flashback ripercorriamo, filtrati dagli occhi dei due protagonisti, momenti quotidiani che hanno preceduto quell'istante così emozionante: conflitti, frustrazioni, rapporti con i genitori, la maestra. Domande (senza risposte) sulla vita. Una telecamera, ora complice ora "spiona", accompagna i due ragazzini nel loro intenso e allegro percorso di consapevolezza.

Categorie: Teatro

L’opera del fantasma

News su teatro - Mar, 20/02/2018 - 15:08

da 06/03/18 a 11/03/18

Teatro Vittoria

Di Chiara Bonome e Mattia Marcucci
regia Chiara Bonome
con (in o.a.) Simone Balletti, Chiara Bonome, Valerio Camelin,
Chiara David, Sebastian Gimelli Morosini, Mattia Marcucci

Brillante black comedy, lo spettacolo affronta con ironia le vicende di una compagnia teatrale che, durante la messa in scena di uno spettacolo, si vede privata della figura del regista e autore dell’opera, colpito da un improvviso attacco di cuore. La prematura scomparsa del regista dà vita a un susseguirsi di situazioni esilaranti e inaspettate, prima su tutte la sua apparizione come fantasma, intento a scoprire le reali cause della sua morte, e a un inarrestabile succedersi di eventi che, invece di aiutarlo a risolvere il mistero, fa emergere altri segreti e torbide verità.

Lo spettacolo innova la visione tradizionale della percezione dello spazio scenico, dove gli spettatori sono abituati a vedere interagire gli attori tra loro come se fossero nella vita “reale”. La regista Chiara Bonome ha scelto di rappresentare una pièce in cui alcuni personaggi potessero essere visibili soltanto al pubblico e totalmente invisibili per gli altri personaggi in scena.

Il risultato ha portato risvolti inaspettati: dalla difficoltà nell’interpretare l’invisibilità, ma allo stesso tempo la presenza, a quella del credere di non vedere ciò che in realtà è materialmente presente davanti agli occhi degli attori.

In scena la realtà dell’irreale, il contatto con l’ultraterreno, il magico, l’esigenza della vita dopo la morte, inserendo la sua storia all’interno di uno dei contesti più surreali che esistano: il teatro, con le sue passioni, le liti, i tradimenti, gli amori, gli stadi emotivi e le tendenze autodistruttive.

Si susseguono, così, con spontanea naturalezza anche gli avvenimenti più deprecabili, come quelli che riguardano la morte, soprattutto se non spontanea, a testimonianza del dilagante social - voyerismo, della ricerca spasmodica dell’apparenza a discapito dell’essenza, in un paranormale paradosso in cui l’essenza più forte diventa quella immateriale e intangibile del personaggio - fantasma, piuttosto che del personaggio in vita.

Categorie: Teatro

Ernest e Celestine

News su teatro - Mar, 20/02/2018 - 15:03

15/04/18

Centrale Preneste Teatro

A cura della Compagnia Ruinart - Artisti associati
Libera riduzione teatrale tratta dal libro di Daniel Pennac - teatro d'attore e pupazzi animati

Di Gaetano Carducci - con la voce di Celestine interpretata da Martina Bello

Ernest e Celestine, un orso e una topolina... Pensate che possano mai diventare amici? Gli orsi, come gli uomini, non sopportano i topi, non terrebbero mai un topo in casa! Ogni genere di animali, cani, gatti, conigli, serpenti, criceti... ma un topo no, giammai! E i topi, d'altra parte, come i bambini, sono terrorizzati dal Grande Orso Cattivo che, quando è affamato, mangia di tutto - i bambini e naturalmente anche i topi - in un sol boccone, senza nemmeno liberarli dai vestiti!

Categorie: Teatro

Feminism, fiera dell'editoria delle donne

News su Manifestazioni - Mar, 20/02/2018 - 14:58

da 08/03/18 a 11/03/18

Casa Internazionale delle Donne

Per la prima volta alla Casa Internazionale delle Donne si tiene la fiera dell'editoria delle donne, case editrici, scrittrici, dibattiti, presentazioni si alterneranno per quattro giorni.

L'evento è in collaborazione con Archivia, Legendaria, Iacobelli Editore, Osservatorio degli Editori Indipendenti.

Alle case editrici è anche affidato il compito di animare le giornate di Feminism grazie agli incontri che vedono le scrittrici in dialogo con il pubblico.

Tanti anche i focus tematici sulla filiera del libro d’autrice, dalla produzione alla diffusione.

Categorie: Manifestazioni

Nella Pancia di Papà

News su teatro - Mar, 20/02/2018 - 14:54

08/04/18

Centrale Preneste Teatro

A cura di RuotaliberaTeatro

Regia Fiona Sansone
Con Fiona Sansone e Manuela De Angelis

Nella Pancia di Papà è una riscrittura di Cappuccetto Rosso che indaga il rapporto di genitorialità tra padre e figlia. Una bimba lupo si aggira nel bosco, attraversando con il corpo tutte le fasi della crescita motoria: andare a quattro zampe, imparare a camminare, imparare a riconoscere le tracce del mondo e di sè stessa. Ascolterà le fronde degli alberi parlare, lì riconoscerà nel fischio ululato del vento la voce del papà.

Una ricerca sulla memoria, sui doni della morte, un inno alla vita che rimane e resiste.

Categorie: Teatro

VOCI impronte femminili nella città di Roma

News su teatro - Mar, 20/02/2018 - 14:51

08/03/18

Teatro di Villa Torlonia

In contemporanea con la prima Fiera del libro femminista-Feminism che si terrà alla Casa Internazionale delle donne una staffetta nel Tempo, duemila anni in una giostra di un’ora e mezzo; una per tutte, tante per migliaia e milioni.

Dall’enciclopediadelledonne.it si affacciano punti di Roma, momenti della Storia di tutti: da Fulvia a Ilaria Alpi, da Anna Magnani a Lucrezia Borgia, da Cristina di Svezia a Carla Capponi, da Margaret Fuller ad Agrippina: donne vissute, nate, passate da Roma a disegnare i contorni di un Paese.

Raccolgono il loro testimone altrettante voci e artiste del nostro tempo.

Categorie: Teatro

I concerti del Mosaico - La perfezione della forma ai tempi della guerra

News sulla Musica - Mar, 20/02/2018 - 14:47

25/05/18

Teatro di Villa Torlonia

La perfezione della forma ai tempi della guerra

C. Debussy: Images, primo libro
P. Hindemith: Ludus Tonalis

Andrea Baggioli, pianoforte

Il concerto sarà accompagnato dalla proiezione del video artistico, realizzato per l'occasione da Mario Toccafondi, dal titolo Oltre la realtà: alla ricerca di un mondo perfetto

A cura dell’Associazione Mosaico

Categorie: Musica

I concerti del Mosaico - Intorno alla mazurca

News sulla Musica - Mar, 20/02/2018 - 14:45

03/05/18

Teatro di Villa Torlonia

Intorno alla mazurca

Il giovane pianista Daniel Wnukowski presenta un programma che analizza la mazurca come forma compositiva.


Partendo da Chopin, naturalmente, ma presentando anche brani di compositori contemporanei che si ispirano a questa danza della tradizione polacca.

A cura dell’Associazione Mosaico

Categorie: Musica

Pagine

Lingue

Archivio storico del Blog

Blog Tags

Sondaggio

Gradisci il nostro sito?