Aggregatore di feed

Trend - nuove frontiere della scena britannica

News su Manifestazioni - Lun, 21/10/2019 - 17:17

da 17/10/19 a 21/12/19

Teatro Belli

Trend - nuove frontiere dalla scena britannica XVIII edizione
festival a cura di Rodolfo di Giammarco

Categorie: Manifestazioni

Stagione Teatro Bambini 2019 - 2020

News su Manifestazioni - Lun, 21/10/2019 - 16:02

da 15/05/20 a 17/05/20

Teatro Kopó

26 - 27 ottobre 2019
I tre porcellini
teatro con burattini e attori (adatto da 1 anno in su)
Una fiaba che affronta il tema della crescita. I tre fratellini sono la rappresentazione del bambino che cresce, imparando ad ogni stadio un comportamento nuovo. Passando attraverso gli errori e le brutte esperienze. Come d’altronde accade agli adulti. Una fiaba classica che tutti i bimbi conoscono e questo ci permette di concederci delle divagazioni dal tracciato originale.

9 - 10 novembre 2019
Alice nel paese dei burattini
Come nella famosa favola “Alice nel Paese delle Meraviglie”, la protagonista della nostra storia si chiama anche lei Alice e si addormenta leggendo un libro, ma… il sogno questa volta è un po’ diverso! Alice dovendo inseguire una tartaruga stranamente veloce, si perde in un altro mondo fantastico: il Paese dei Burattini!

16 - 17 novembre 2019
Robin Hood
(dai 3 anni in su)
Lucidate gli archi, incoccate le frecce e preparatevi a difendere la foresta di Sherwood insieme a Robin Hood e Lady Marian! L’allegra brigata del nobile ladro è sempre disposta ad arruolare giovani amici coraggiosi pronti a dare filo da torcere all’usurpatore re Giovanni e al suo fedele scagnozzo, il malvagio sceriffo di Nottingham! Come? Rubando ai ricchi per dare ai poveri, naturalmente.

23 - 24 novembre 2019
Marco nel pianeta negli alberi di Natale
(dai 5 ai 10 anni)
Tratto dal romanzo di Gianni Rodari, lo spettacolo “Marco e il Pianeta degli Alberi di Natale” parla con leggerezza e umorismo di temi importanti come quelli della pace, del rispetto tra i popoli e della scienza al servizio dell’umanità: solo dopo aver imparato questi nuovi valori e grazie all’aiuto del pubblico, Marco riesce finalmente a tornare sulla sua amata Terra.

30 novembre - 1 dicembre 2019
Regalo Natale
(dai 5 ai 10 anni)
Nonno Gelo, grande patriarca del’inverno e portatore di doni in tutta la Russia e in tutto il mondo, riceve ogni anno lettere da qualsiasi parte della terra, e tenta di accontentare tutti come può. Ad aiutarlo c’è Teresa, una ballerina giocattolo che non vuole staccarsi da lui e che con gli anni è diventata la sua aiutante. Fra le tante lettere, ce n’è una che lo incuriosisce, e quindi, decide di lasciare la propria dimora per recarsi a trovare questo bambino con l’obiettivo di fargli un bel regalo di Natale.. Riuscirà nella sua ardua impresa.

18 - 19 gennaio 2020
Le mirabolanti burattinate di Masha combina guai
Siamo alle solite: Masha è sempre alla ricerca di nuove storie da raccontare e la sua fantasia spesso la porta in un mare di guai! Il suo inseparabile amico Orso riuscirà anche stavolta ad aiutarla?
Fantastiche avventure e tanti personaggi da scoprire! Attori e Burattini insieme per raccontare questa splendida storia!

Categorie: Manifestazioni

Non è Francesca - Storie di ordinaria contraddizione

News su teatro - Lun, 21/10/2019 - 15:57

da 20/03/20 a 22/03/20

Teatro Kopó

Non è Francesca - Storie di ordinaria contraddizione

con Francesca Puglisi

di Francesca Puglisi, Laura Pozone e Riccardo Piferi
regia Lucia Vasini

Quante contraddizioni vivono in ognuno di noi? Le conosciamo? Le accettiamo? Sappiamo gestirle?
Francesca, donna contemporanea, femminista del nuovo millennio, può cucinare, pulire e stirare le camice del proprio uomo senza sentirsi immediatamente catapultata nel Medioevo? E mentre rassetta casa, può passare in rassegna tutti i santi del calendario o può anche sorridere? Può insegnare a sua figlia come conquistare il mondo mentre abbina i calzini spaiati di tutta la famiglia? Ma soprattutto può dirsi realmente appagata e fiera di sé nonostante da una settimana non pubblichi nulla sui social? Neanche la foto in costume dell’ultima vacanza?!
Questi e altri dilemmi assillano la protagonista che prova a rispondere, confessandoci le sue contraddizioni, anche le più intime, dolorose e comiche allo stesso tempo.

Incoerenze che sono un’occasione continua per scontrarsi con questa nostra “Società Instagram” che ci vuole eternamente connessi, sempre perfetti e mascherati. Ne usciremo vivi? Forse sì: con l’autenticità, il disordine e la sciatteria. Non è la bellezza che salverà il mondo, no, è il caos, la diversità. Lo spettacolo è un inno alla consapevolezza di sé, all’amore per la diversità e per le sfumature, proprie e quelle degli altri.

Dopo il successo di "Ccà nisciuno è fisso", lo spettacolo in cui si dichiara totalmente precaria, Francesca, con questo secondo lavoro, ci confessa che questa sua precarietà è fatta di continue, dolorose e comiche contraddizioni.

Categorie: Teatro

Edipus

News su teatro - Lun, 21/10/2019 - 15:51

da 29/11/19 a 01/12/19

Teatro Kopó

Edipus

con Silvio Barberio

«Materia magmatica e incandescente che si fa fatica a dominare».
Questo è l’ “Edipus”, il cui testo è fedeltà assoluta alla lingua inventata da Giovanni Testori. A Silvio Barbiero tocca la messa in scena, dopo “Groppi d’amore nella Scuraglia”.

Solitudine e dolore per Scatorcio, l’ultimo degli Scarrozzanti rimasto a recitare, costretto da solo a interpretare tutti i personaggi.
E così le storie si intrecciano nella storia. 
Scatorcio e i personaggi che anima, trasportano gli spettatori in un mondo straripante, debordante tra lussuria e ingiustizie, in una società diventata disumana.

Categorie: Teatro

Il risveglio

News su teatro - Lun, 21/10/2019 - 15:25

da 06/03/20 a 08/03/20

Teatro Kopó

Il risveglio

di Dario Fo e Franca Rame
regia Simona Epifani
con Francesca Epifani

Una donna comune, una routine simile a quella di tante altre madri e mogli. Sempre uguale, sempre la stessa, tutti i santi giorni.
Prepara la colazione, piange il bambino, c’è da cambiare il pannolino! Il marito dormiglione non vuole saperne di alzarsi, di corsa al lavoro, dove diamine avrà messo le chiavi di casa?

Situazioni comuni solo apparentemente banali seguite da un ritmo incalzante, come a volte è la vita quotidiana.
Sentirsi alienati da una vita sempre uguale, che sembra portare alla pazzia. Non è forse questa la descrizione perfetta delle nostre vite?

Categorie: Teatro

Stralci d'amore

News su teatro - Lun, 21/10/2019 - 15:04

da 14/02/20 a 16/02/20

Teatro Kopó

Stralci d'amore

di Michele Vargiu
regia Fabio Slemer
con Justine Caenazzo, Martina Lazzari, Edoardo Piacente, Matteo Sala

Chiudi gli occhi e pensa all’amore. Dolce musica e tramonti in spiaggia? Promesse di un “…e vissero per sempre felici e contenti”? Anche no.
L’amore nel quotidiano è tutta un’altra storia!
Un musical frizzante e senza peli sulla lingua, che racconta l’amore nelle sue molteplici forme attraverso una travolgente comicità e una massiccia dose di autoironia.
Quattro personaggi, due donne e due uomini, si alternano sulla scena ricreando di volta in volta quelle situazioni di vita amorosa, familiare, sessuale, sentimentale che tutti noi, almeno una volta, abbiamo avuto il piacere (o il dispiacere, o l’imbarazzo!) di provare.

Categorie: Teatro

Der boxer

News su teatro - Lun, 21/10/2019 - 14:56

da 24/01/20 a 26/01/20

Teatro Kopó

Der boxer

di e con Michele Vargiu

Berlino, 9 giugno 1933. Le pareti della birreria Bock sembrano dover esplodere da un momento all’altro, tanta è la gente nel locale. In questo posto impregnato di fumo e di voci, rumoroso e sovra eccitato, sta per disputarsi la sfida per il titolo nazionale dei pesi medi di boxe. Sotto gli occhi stupefatti dei presenti succede qualcosa di incredibile: un pugile giovanissimo stende in sei riprese il favorito.
Il ragazzo danza sul ring. È bello, anche. I presenti, specie le donne, sono in visibilio. Lui è Johann Trollmann. È il nuovo campione di Germania.
Però c’è un problema: è uno zingaro. Diventa un nemico giurato del regime nazista tedesco, che considera la boxe alta espressione per l’affermazione della supremazia della razza ariana.
Però il popolo in lui non vede lo “zingaro”, ma un campione capace di emozionare.

Categorie: Teatro

Mistero buffo

News su teatro - Lun, 21/10/2019 - 14:49

da 13/12/19 a 15/12/19

Teatro Kopó

Mistero Buffo

di Dario Fo
regia Elisa Pistis

con Elisa Pistis

Potere, arroganza, ingiustizia sociale, sono tutt’altro che risolti e ancora oggi risuonano attraverso le parole di un Maestro che sul finire degli anni Sessanta portava in scena storie di tutti noi, della nostra cultura, da Nord a Sud.

E se questo Mistero ci venisse raccontato da una donna?
Una donna che attraversa lingue e regioni, dal lombardo al veneto fino a giungere al sardo una lingua che offre nuova linfa alla giullarata con i suoi suoni atavici, primitivi e che si prestano ottimamente a raccontare queste bellissime storie antiche.

Vincitore del contest “Proiezioni Teatrali 2018” del Teatro del Rimbombo (AL)
- Primo Premio della Giuria
- Secondo Premio del Pubblico

Categorie: Teatro

They do not move

News su teatro - Lun, 21/10/2019 - 14:43

da 05/03/20 a 08/03/20

Teatro Hamlet

They do not move
Alfred Jarry , Samuel Beckett , Eugène Ionesco , Arthur Adamov , Jean Tardieu, ma anche Harold Pinter , Robert Pinget , Boris Vian  e Jean Genet :

sul palcoscenico “Teatro Hamlet” andrà in scena il mondo surreale e onirico dei grandi Maestri del Teatro dell’Assurdo.

La comicità unita alla tragedia, l’inconsistenza dei dialoghi, le azioni ridotte al minimo, le storie prive di senso, l’assenza di identità dei protagonisti denunciano la crisi , lo smarrimento, la solitudine, l’incomunicabilità e l’alienazione dell’essere umano. Il Teatro dell’Assurdo si delinea come un movimento rivoluzionario che scardina ogni convenzione e regola di una società implosa su se stessa costringendo lo spettatore a una riflessione obbligatoria su se stesso e sulla propria condizione.  

La programmazione potrebbe subire modifiche o annullamenti. Si consiglia di verificare il sito e/o la pagina facebook del teatro.

Categorie: Teatro

Una settimana d'amore

News su teatro - Lun, 21/10/2019 - 14:23

da 15/11/19 a 17/11/19

Teatro Kopó

Una settimana d'amore
(fuori cartellone)

regia e autore Angelo Sateriale
con Giulia Linari e Angelo Sateriale

Silvio e Vanna sono una coppia di sposi come ce ne sono tante altre, ma per colpa dello stress sono costretti ad affrontare una seria avversità. L’uomo ha problemi di virilità.
Vanna prova qualsiasi cosa per risolvere questa problema, ma non riesce a trovare una soluzione; così presa dalla disperazione decide, all’insaputa del marito, di farsi aiutare da “Una Settimana d’Amore”, il programma tv più visto del momento.

Lo scopo del format televisivo è quello di riuscire a risolvere la crisi delle coppie in soli sette giorni, con qualsiasi mezzo possibile. Ai coniugi tocca esibirsi con imbarazzanti fantasie erotiche davanti alle telecamere: il dottore e l’ammalata, il professore e la scolaretta, i contadini, un appuntamento al buio, l’utilizzo della cabina di un aereo sono solo alcuni dei grotteschi tentativi per riuscire a ripristinare le funzionalità del povero Silvio.
Tra gag esilaranti, equivoci tragicomici e fuori onda stravaganti, riesce il malcapitato a ritrovare se stesso? E riuscirà a salvare la coppia, trovando l’armonia e l’affinità desiderata?
Dopo mille incomprensioni e divergenze varie, un finale sorprendente ribalta la sorte degli innamorati.

Categorie: Teatro

La Guida Vitae 2020

News su Manifestazioni - Lun, 21/10/2019 - 14:20

26/10/19

Centro Congressi La Nuvola di Fuksas

La nuova edizione della guida ai migliori vini d’Italia, edita dall’Associazione Italiana Sommelier, è presentata sabato 26 ottobre, dalle ore 11.00 alle 19.00, presso il Convention Center La Nuvola.
Una vasta degustazione con oltre 600 vini, premiati con le Quattro Viti dell’AIS.

 Con la formula del walk around tasting le etichette più prestigiose del panorama enologico nazionale saranno a disposizione in una serie di ricchi banchi d’assaggio. I palati più esigenti troveranno anche un’interessante food area.
Più di 2.000 le cantine recensite in guida, con oltre 15.000 vini, degustati rigorosamente alla cieca. Prodotti eccellenti, scelti per celebrare il grande miracolo della natura, e ringraziare chi si impegna ad ascoltarla e assecondarla, per consegnarne i frutti migliori anche in questi anni di scompiglio climatico.
Il cambiamento climatico, fenomeno che desta grande preoccupazione, è il tema che l’Associazione Italiana Sommelier ha scelto di affrontare nella Guida Vitae 2020. Il tema è stato rappresentato all’interno del volume attraverso una galleria fotografica che sarà scoperta in occasione del lancio della pubblicazione: 22 scatti come 22 sono le etichette a cui è stato attribuito il Tastevin, il prestigioso premio che l’Associazione conferisce a chi ha contribuito a imprimere una svolta produttiva al territorio di origine, a chi rappresenta un modello di riferimento di indiscusso valore nella rispettiva zona e a chi ha riportato all’attenzione del settore vitigni dimenticati.

Categorie: Manifestazioni

Welcome! Improvvisazioni dal mondo VII

News su teatro - Lun, 21/10/2019 - 14:19

da 05/03/20 a 08/03/20

Teatro Hamlet

Welcome!Improvvisazioni dal mondo VII
Torna il Festival Internazionale dedicato all'Improvvisazione Teatrale curato da i Bugiardini.

4 giorni, 7 spettacoli, 1 cast internazionale unico!
Vieni a scoprire il mondo comodamente seduto in platea.

La programmazione potrebbe subire modifiche o annullamenti. Si consiglia di verificare il sito e/o la pagina facebook del teatro.

Categorie: Teatro

Fly a Book

News su Manifestazioni - Lun, 21/10/2019 - 14:05

a partire da 23/10/19

Parco del Carrubo (Parco della Verna)

Mercoledì 23 Ottobre 2019, alle ore 16.30 al Parco del Carrubo (via della Verna angolo viale Adriatico) il Comitato dei Genitori del Parco del Carrubo inaugura, in collaborazione con AttivaMontesacro e Roma Bambina, la nuova casetta dei libri per bambini del progetto Fly a Book (www.flyabook.com).
Il progetto nasce da un’idea di Italo Cassa, di Roma Bambina e l’associazione di volontariato La Scuola di Pace di Roma.
Fly a Book è una biblioteca libera e gratuita dedicata esclusivamente ai libri di letteratura per ragazzi, preferibilmente illustrati.
Il progetto è dedicato al Prof. Livio Sossi, amico dei bambini e appassionato della letteratura per ragazzi, di recente scomparso, e i libri liberati coloreranno di fantasia i cieli bambini della letteratura.
Si può prendere dalla casetta un libro, o portarne uno, applicando l’apposita etichetta che segnala da dove ha “preso il volo” il libro.
All’inaugurazione è presente Massimiliano Maiucchi, e ci saranno letture animate a cura di Piera Volta e Francesca Bolic dell’Associazione Volontarie ad Alta Voce.

Si ringraziano Luca e Camillo della Piccola Falegnameria Artigiana di viale Tirreno 34.

Categorie: Manifestazioni

Laika 57

News su teatro - Lun, 21/10/2019 - 13:43

30/01/20

Teatro Hamlet

Laika 57
Incontro con la danza contemporanea
Coreografie di Eleonora Frascati
Interpreti: compagnia Balì|Batique  

1957.
Primo decennio della Guerra Fredda. L'Unione Sovietica domina la corsa allo spazio con il lancio dello ‘Sputnik'.La cagnolina Laika fu imbarcata a bordo dello Sputnik 2 nonostante non ne fosse previsto il rientro.

Minaccia nucleare e propaganda nelle parole, corsa agli armamenti e spionaggio nei fatti. Laika 57, tra teatro e danza, è una rappresentazione satirica e irriverente degli eventi del 1957. Tra ‘esasperazione' dei fatti e caricatura dei personaggi, lo spettacolo porterà in scena la tensione della guerra fredda dal punto di vista sovietico.
 

La programmazione potrebbe subire modifiche o annullamenti. Si consiglia di verificare il sito e/o la pagina facebook del teatro.

Categorie: Teatro

Incontri ravvicinati con il quarto stato

News su teatro - Lun, 21/10/2019 - 12:53

da 25/10/19 a 27/10/19

Teatro Kopó

Incontri ravvicinati con il quarto stato

regia e autore Alessio Pinto
con Lorenzo Pozzaglia, Danilo Brandizzi, Fabio Mascaro, Letizia Cerenzia, Oronzo Salvati

I fenomeni storici accadono sempre due volte: la prima come tragedia, la seconda come farsa.”
(Karl Marx)

Proprio come questo pensiero, la nuova commedia brillante, scritta e diretta da Alessio Pinto e portata in scena dalla “Compagnia le Partenze Intelligenti” è una farsa, che cerca di distillare sul palcoscenico quello che rimane a tutt’oggi del “Il Capitale”, uno dei testi più controversi e allo stesso tempo più attuali della storia del pensiero occidentale.
I personaggi coinvolti sono rappresentanti del nostro Paese, ognuno con le proprie paure e incertezze, che il nostro irriverente Karl di quartiere cerca in maniera bizzarra di risolvere.
Protagonisti principali sono un operaio in cassa integrazione, un capitalista arricchito, arrivista e pronto a denuclearizzare la fabbrica in Albania e soprattutto il simpatico busto di Karl Marx che si ritrova a prendere vita in un parco pubblico pronto a confrontarsi e  a cercare di capirci qualcosa della società moderna.

Colonna sonora dello spettacolo saranno le canzoni del grande Giorgio Gaber, che con le sue parole, una denuncia spietata, un epitaffio: “Un’idea finchè resta un idea è soltanto un’astrazione”, risveglia in noi quei pensieri e quelle domande che forse da tempo abbiamo smesso di porci e che fanno sembrare i concetti marxisti un po’ meno contorti di quanto siamo indotti a credere.

Categorie: Teatro

Sueno Que Duermo

News su teatro - Lun, 21/10/2019 - 12:52

30/01/20

Teatro Hamlet

Sueno Que Duermo 
Tecniche semplici per viaggiare al di fuori del corpo
Regia: Carlos Branca
Con Carlos Belloso, Ileana Jaciw, Rosanna Pavarini 

L'opera prende spunto dal modo di guardare il mondo di alcuni personaggi letterari raccontati da grandi autori del Novecento (Borges, Calvino, etc.), continuamente alla ricerca di spiegazioni razionali e scientifiche, che diano un senso compiuto alla complessità dei fenomeni osservati.

È così che dall'altra parte del mondo, in Argentina, si incontra un Personaggio (che in realtà sono vari personaggi), interpretato da Carlos Belloso. Anch'egli guarda ciò che gli accade intorno ma con uno sguardo rovesciato. Il nostro Personaggio è prima di tutto un essere fisico, si affaccia sul mondo non soltanto con gli occhi, bensì con tutto il corpo che si trasforma a seconda dell'oggetto, del fenomeno o dell'individuo osservato e incontrato; il suo guardare il mondo assomiglia a quello dell'animale che fiuta. A differenza di quegli uomini che vanno alla ricerca della verità e della saggezza, senza peraltro raggiungerla, il Nostro non sa che cosa sta cercando, non ha una meta.

Molti personaggi del Novecento, con lo sviluppo della scienza, sceglievano un campo di osservazione assai ristretto, quasi microscopico, ma si rendevano conto che osservare anche il più piccolo fenomeno superava i dati puramente visivi e coinvolgeva il linguaggio, la cultura e le simbologie, al punto da indurli alle più alte speculazioni sul rapporto tra l'io e il cosmo, ovvero a quanto di più lontano ci fosse dall'oggetto preciso e delimitato da cui erano partiti. Amara conclusione è che la realtà, quella vicina come quella infinitamente lontana, è in effetti inconoscibile.

Il Nostro personaggio è nato a Buenos Aires, dove tutto è caos: il suo sguardo non riesce a fermarsi su un piccolo fenomeno, ma viene continuamente distratto da un'infinità di fenomeni e accadimenti. Per fissare un dettaglio deve chiudere gli occhi, rivolgere lo sguardo al suo interno; per escludere i suoni deve chiudere le orecchie, per non sentire gli odori deve trattenere il respiro. Affascinato dalla filosofia e dal pensiero dei suoi ispiratori si avvarrà, per seguirne le tracce, di tutti i suoi personaggi e di tutte le sue trasformazioni teatrali. Sarà un cammino, come già detto, senza uno scopo, né una meta, bensì un viaggio nella magia e nella finzione teatrale che, parafrasando Borges, “ci farà accettare facilmente la realtà, forse perché intuiamo che nulla è reale”.

In questa opera sono presenti tre attori: Carlos Belloso, attore pluripremiato dalle mille facce, che interpreta il Nostro visionario Argentino; Ileana Jaciw e Rosanna Pavarini che interpretano il suo alter-ego (presenza femminile che incrocia il suo sguardo ed il suo cammino) e la moglie (incarnazione della sua razionalità).

Ci conosciamo da moltissimi anni, abbiamo vissuto insieme tante avventure, abbiamo fatto percorsi teatrali diversi; ci incontriamo di nuovo e, pescando in acque più profonde ed antiche, con uno sguardo retrospettivo siamo arrivati ad un “oggi” che ci stava aspettando.  

La programmazione potrebbe subire modifiche o annullamenti. Si consiglia di verificare il sito e/o la pagina facebook del teatro.

Categorie: Teatro

Notte Bianca 2019 - Accademia di Francia a Roma – Villa Medici

News su Manifestazioni - Lun, 21/10/2019 - 11:59

31/10/19

Accademia di Francia - Villa Medici

Notte Bianca 2019 - Accademia di Francia a Roma - Villa Medici
Les Amants irréguliers -
La Nuit Blanche di Villa Medici, a cura di Saverio Verini, giunta quest’anno al suo quarto appuntamento.

Il titolo di questa edizione è Les Amants irréguliers: si tratta di una citazione cinematografica ispirata al film del regista Philippe Garrel Les Amants réguliers, che rimanda a un rapporto appassionato e intenso, simile a quello che i borsisti intrattengono con Villa Medici e con la città di Roma.
La Nuit Blanche vede protagonisti proprio i pensionnaires residenti in Villa da settembre di quest’anno a luglio 2020.
Artisti visivi, scrittori, compositori, storici dell’arte, registi, architetti e designer sono coinvolti in questo evento; i loro interventi toccano gli angoli più suggestivi della Villa, ma anche quelli più appartati e sconosciuti, materializzandosi sia negli ambienti interni che in quelli all’aperto dell’Accademia, per poi svanire nella notte.
Opere d’arte visiva, installazioni, proiezioni, interventi sonori e performance sono la presentazione ufficiale al pubblico di Roma delle attività dei pensionnaires: un reciproco benvenuto all’insegna della creazione artistica.
L’intento del curatore è quello di creare un momento di incontro tra discipline e forme espressive diverse, con interventi in grado di mostrare le diverse attitudini dei borsisti; senza volersi caratterizzare come un vero e proprio tema, Les Amants irréguliers rappresenta dunque una traccia in grado di favorire la coesistenza di pratiche e poetiche eterogenee, libere di manifestarsi negli spazi della Villa, senza entrare in competizione con il luogo, ma dialogando con esso e offrendo una possibilità di visita inedita e sorprendente.

Artisti / Borsisti:
Sammy Baloji
Benjamin Crotty
Pauline Curnier Jardin
Bastien David
Samuel Gratacap
Valentina Hristova
Mathieu Larnaudie
Flavien Menu et Frédérique Barchelard
François Olislaeger
Fanny Taillandier
Sara Vitacca
Mikel Urquiza
Louise Sartor
Jeanne Vicerial

Categorie: Manifestazioni

Il quarto vuoto

News su teatro - Lun, 21/10/2019 - 10:48

da 21/01/20 a 22/01/20

Teatro Euclide

Il quarto vuoto
Testo e Regia di Gina Merulla
Con Mamadou Dioume, Sabrina Biagioli, Massimo Secondi e Fabrizio Facchini
Con la voce di Andrea Lavagnino
Fotografia: Violetta Canitano


“Quarto vuoto” è il nome attribuito al Rub al-Khali, uno dei più grandi deserti di sabbia del mondo che ricopre un quarto della Penisola Arabica. Sconfinato, arido, inospitale, disabitato, estremo, sconosciuto.
 Con questa ispirazione negli occhi lo spettacolo si propone come un viaggio di esplorazione all'interno del “Quarto Vuoto” interiore dell'animo umano. Si tratta di un labirinto desolante e seducente, assordante e silenzioso, oscuro e abbagliante in cui non ci si addentra mai veramente.

L'attore come l'essere umano si trova a confrontarsi con il proprio “Quarto Vuoto” in un difficile e complesso percorso di ricerca; senza paura e senza difese è tenuto a intraprendere un cammino in se stesso oltrepassando i confini del conosciuto e del consapevole per ascoltare la voce del deserto.

Un viaggio incosciente con risvolti a volte comici a volte dolorosi a volte sorprendenti che trascende il testo per affidarsi completamente ai corpi che come dune in perenne movimento oscillano, dondolano e mutano insieme al vento.

La programmazione potrebbe subire modifiche o annullamenti. Si consiglia di verificare il sito e/o la pagina facebook del teatro.

Categorie: Teatro

At The Mattinée

News su Manifestazioni - Lun, 21/10/2019 - 10:22

23/10/19

Nuovo Cinema Aquila

Nel 2006, il CBGB di New York, il più famoso rock club al mondo, chiude le sue porte per sempre. Tutti lo conoscono per Blondie, The Ramones e Talking Heads, ma nessuno ricorda che ciò che lo rese grande furono i matinée di musica punk hardcore.

At The Matinée ci riporta indietro nel tempo, negli anni '80, e attraverso le testimonianze della genesi e della disfatta di un genere musicale, ci racconta la trasformazione architettonica e sociale di una delle metropoli più importanti al mondo.

Il regista Giangiacomo De Stefano è presente in sala con Helena Velena (personaggio fondamentale nel panorama punk hardcore italiano), entrambi disponibili a rispondere alle domande del pubblico.

Categorie: Manifestazioni

Pagine