Cinema

Il modello: "I magnifici sette", John Sturges, USA, 1960

News sul Cinema - Gio, 23/01/2020 - 14:01

08/02/20

Il modello I magnifici sette, The Magnificent Seven, John Sturges USA, 1960, 128’ I contadini d'uno sperduto villaggio del Messico, per difendersi dai reiterati attacchi d'una banda di fuorilegge, decidono di chiedere la protezione di un famoso "pistolero" del Texas: Chris. Questi accetta l'incarico e raccoglie intorno a sè altri sei abili e coraggiosi tiratori. Poco prima d'un ennesimo assalto dei fuorilegge, i sette uomini giungono in paese, organizzano la difesa e riescono a disperdere la banda degli attaccanti dopo una violenta battaglia. Se il primo scontro s'è risolto in un successo di Chris e dei suoi uomini, un nuovo assalto determina la loro sconfitta. Catturati e disarmati, i sette difensori sono costretti dai predoni ad abbandonare il paese. Lo scacco subìto brucia nell'animo dei "pistoleros". Eccoli dunque tornare indietro decisi a combattere fino all'ultimo per cancellare l'onta della sconfitta. Lo scontro decisivo si svolge in modo sanguinoso e violentissimo. Quattro degli uomini di Chris cadono sotto i colpi dei predoni messicani, ma i superstiti, col coraggio della disperazione, finiranno per sterminare l'intera banda. Chris, insieme con uno dei superstiti, si congederà dalla riconoscente popolazione e partirà verso nuove avventure. Chico, il piu' giovane dei sette, si stabilirà invece nel villaggio, dove lo trattiene l'amore per una ragazza messicana.
Categorie: Cinema

Vede per la prima volta Gian Maria Volonté "Un uomo da bruciare", Paolo e Vittorio Taviani, Italia, 1962

News sul Cinema - Gio, 23/01/2020 - 14:01

09/02/20

Vede per la prima volta Clint Eastwood (breve estratto) Gli uomini della prateria (Rawhide), 1959/1966 Serie televisiva statunitense di genere western andata in onda tra il 1959 e il 1966 sul canale CBS. La serie narra la storia di un lungo viaggio di trasporto di una mandria e prende il nome da Rawhide, il soprannome di Rowdy Yates personaggio (protagonista della serie) interpretato e portato al successo da un giovane Clint Eastwood. Vede per la prima volta Gian Maria Volonté Un uomo da bruciare, Paolo e Vittorio Taviani, Italia, 1962, 92’ Salvatore, un giovane attivista sindacale di ispirazione marxista, rientra al paese natale in Sicilia. A Roma lascia una vita allettante e una relazione appassionata. Nel piccolo centro isolano si propone di capeggiare i suoi compaesani nell'occupazione forzata di un fondo, in contrasto con la mafia, decisamente avversa all'impresa. Ben presto i suoi compagni di fede e di azione si lasciano intimorire e rinunciano alla lotta. Salvatore usa ogni mezzo per scuotere i suoi seguaci, arrivando persino a fare il doppio gioco con la mafia. Questa tuttavia ben presto scopre le vere intenzioni di Salvatore e ne decreta la morte per mano di un sicario. Il sacrificio di Salvatore stimola la coscienza e la ribellione dei proletari intorpiditi.
Categorie: Cinema

Mondo Leone. I FILM

News sul Cinema - Gio, 23/01/2020 - 14:01

da 31/01/20 a 08/03/20

Mondo Leone una rassegna di 25 film e una serata speciale per raccontare l’universo creativo di Sergio Leone Prende il via venerdì 31 gennaio alla Casa del Cinema la rassegna dedicata all’universo creativo del grande regista italiano in occasione della mostra “C’era una volta Sergio Leone” aperta al Museo dell’Ara Pacis per i 90 anni dalla nascita e 30 dalla morte dell’autore, promossa dall’Assessorato alla Crescita Culturale di Roma Capitale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e curata dal direttore della Cineteca di Bologna, Gian Luca Farinelli, in collaborazione con Rosaria Gioia e Antonio Bigini. Per sei weekend, ogni sabato e domenica dal 1 febbraio all’8 marzo, gli schermi della Casa del Cinema saranno dedicati alle radici, alla formazione, al contesto, all’attività, all’eredità, alla famiglia di Sergio Leone: non dunque i suoi capolavori, ma un’antologia di suggestioni, rimandi, motivi che compongono la tela del grande affresco artistico cui ha dato vita uno dei giganti della storia del cinema. “D’intesa con Gianluca Farinelli – dice il direttore della Casa del Cinema, Giorgio Gosetti – abbiamo disegnato un percorso che parte dall’eredità del padre, il grande Roberto Roberti regista di fiducia di Francesca Bertini, e si conclude con la fortunata impresa del Leone Film Group. In mezzo ci sono gli esordi del futuro regista, alcune fonti della sua ispirazione, gli intrecci con il lavoro dei colleghi, gli esempi della sua lungimiranza come produttore, le tracce della sua eredità ormai diffusa in tutto il mondo e oltre i generi da lui prediletti. Siamo molto orgogliosi di un progetto culturale che va oltre la semplice proiezione di film comunque esemplari, ma si connette al sistema dell’Assessorato alla Crescita Culturale per le sue assonanze sia con la grande mostra dell’Ara Pacis, sia con una serie di appuntamenti di approfondimento che realizzeremo in questi mesi insieme al sistema delle Biblioteche di Roma”. L’ouverture della rassegna Mondo Leone è in programma alle ore 19.30 di venerdì 31 gennaio con una grande serata-evento nel nome della famiglia Leone. Oltre a materiali rari messi a disposizione dalla Fondazione Cineteca di Bologna e a un estratto del celebre documentario di Luca Verdone, si vedrà La contessa Sara diretto nel 1919 da Roberto Roberti (pseudonimo di Vincenzo Leone, il papà di Sergio) con Francesca Bertini. La proiezione sarà accompagna al pianoforte dal maestro Antonio Coppola nella migliore tradizione del cinema muto. Interverranno Luca Bergamo (vicesindaco di Roma Capitale con delega alla Crescita Culturale), Gianluca Farinelli (direttore della Cineteca di Bologna), il regista Luca Verdone e il direttore della Casa del Cinema, Giorgio Gosetti. Il primo weekend sarà poi dedicato alle prime prove di Sergio Leone come sceneggiatore e regista, agli esordi dello spaghetti-western tra Spagna e Italia. Nelle settimane successive un fitto programma di titoli del western e del cinema italiano e americano con opere di Akira Kurosawa, John Sturges, Paolo e Vittorio Taviani, Fred Zinnemann, Sergio Sollima, Don Siegel, Sergio Corbucci, John Ford, Duccio Tessari, Clint Eastwood, Luigi Comencini, John Carpenter, Carlo Verdone, Alejandro Jodorowsky, Paolo Genovese, Milĉo Mancĕvski, Quentin Tarantino. In parallelo, tra febbraio e aprile, grazie alla collaborazione dell’Istituzione Biblioteche di Roma, si terrà nelle sedi bibliotecarie vicine ai luoghi cari a Sergio Leone un calendario di incontri-evento con registi, critici, storici del cinema, persone che lo hanno conosciuto, che di lui hanno scritto, o che si sono ispirati alla sua opera. Tra i primi confermati: Laura Delli Colli, Presidente della Fondazione Cinema per Roma e figlia di Tonino Delli Colli, storico direttore della fotografia nei film di Leone; Gianluca Farinelli, Direttore della Cineteca di Bologna; Giorgio Gosetti, Direttore della Casa del Cinema e il regista Luca Verdone. Gli incontri saranno corredati da materiali video documentali che raccontano l’opera e la vita del grande regista scomparso con sequenze di film, interviste, curiosità e testimonianze. La Casa del Cinema tiene a ringraziare per la generosa collaborazione la famiglia Leone e Leone Film Group, la Fondazione Cineteca di Bologna, 01 Distribution, Fandango, Jolly Film, Mediaset, Medusa, Minerva Pictures, Alberto Grimaldi e Pea, Surf Film, Titanus, Universal, Warner Bros., Rai Teche, Istituzione Biblioteche di Roma, Sky Cinema, VIGGO,  Luca Verdone. mondo leone - la rassegna        
Categorie: Cinema

Giornata della memoria dedicata a Lorenza Mazzetti. IL CIELO CADE dei fratelli Frazzi

News sul Cinema - Gio, 23/01/2020 - 14:01

27/01/20

 Apertura della giornata della memoria dedicata a Lorenza Mazzetti con il film tratto dal suo romanzo autobiografico in collaborazione con la Cineteca Nazionale - Centro Sperimentale di Cinematografia copia in 35mm. IL CIELO CADE di Andrea e Antonio Frazzi (Italia, 2000, 97') Toscana, estate 1944. Persi i genitori in un incidente di macchina, le piccole sorelle Penny e Baby vengono condotte presso gli zii, che abitano in una grande casa in campagna. Katchen, sorella della mamma, ha sposato Wilhelm, un intellettuale tedesco amante della musica e dell'arte, hanno una figlia adolescente. Per le bambine comincia una nuova vita, nella quale trovano qualche difficoltà ad inserirsi. Soprattutto Penny si vede accusata di colpe che ritiene di non aver commesso, piange e dice che vuole morire. Si tratta solo di incomprensioni, perché a poco a poco gli zii vincono la diffidenza di lei e della sorellina, e un clima migliore comincia a crearsi nella grande casa. Le due ragazzine fanno amicizia con i figli dei contadini, scherzano sui primi palpiti amorosi, mostrano il loro forte senso religioso. Gli avvenimenti esterni però incalzano: le dimissioni di Mussolini, l'armistizio. Sulla strada della ritirata, una colonna tedesca arriva alla villa e vi si installa. Conoscendo le sue origini ebraiche, il parroco avverte Wilhelm delle retate in corso. Dopo che la colonna si è allontanata, Wilhelm a sua volta lascia la villa. Ma i tedeschi ritornano, chiedono dell'uomo, non ottengono risposta e allora fucilano la mamma e la figlia. Quando a sua volta torna, Wilhelm non resiste a lungo allo strazio dell'accaduto, e si uccide. Durante i funerali, sulla strada di campagna, arrivano i soldati inglesi. Tutti fanno festa, e le bare proseguono da sole.
Categorie: Cinema

Il primo esordio: Gli ultimi giorni di Pompei, Mario Bonnard, Sergio Leone, 1959

News sul Cinema - Gio, 23/01/2020 - 14:01

01/02/20

Il primo esordio Gli ultimi giorni di Pompei, Mario Bonnard, Sergio Leone, 1959 Pompei i cristiani vengono accusati di ogni sorta di malefatte e condannati a morte. Un centurione convinto della loro innocenza viene gettato in prigione. Ne fuggirà con l'amata proprio il giorno dell'eruzione del Vesuvio.
Categorie: Cinema

Western spagnoli: "I sette del Texas", Joaquin Luis Romero Marchent Spagna, Italia, 1964

News sul Cinema - Gio, 23/01/2020 - 14:01

02/02/20

Western spagnoli I sette del Texas (Antes llega la muerte), Joaquin Luis Romero Marchent Spagna, Italia, 1964, 90’ Per difendere l'onore della fidanzata Bob Carey uccide il fratello di Ringo e finisce in galera. Quando esce scopre che la ragazza, che nel frattempo ha sposato un ricco possidente, è malata. Per trasportarla in un ospedale messicano viene organizzata una vera e propria spedizione. Il deserto è poco ospitale e gli indiani sono in agguato, ma c'è anche Carey che da lontano sorveglia la carovana. Che dal Texas uno vada a cercarsi un ospedale in Messico è piuttosto singolare, ma gli sceneggiatori di nquesto incunabolo dl western europeo non andavano tanto per il sottile.
Categorie: Cinema

Mondo Leone. Un viaggio nell’immaginario di Sergio Leone con un omaggio a Roberto Roberti e a Leone Film Group

News sul Cinema - Gio, 23/01/2020 - 14:01

da 31/01/20 a 08/03/20

Mondo Leone. Un viaggio nell’immaginario di Sergio Leone con un omaggio a Roberto Roberti e a Leone Film Group Presentazione della rassegna e della mostra Proiezione speciale di LA CONTESSA SARA (Roberto Roberti, 1919) Accompagnamento dal vivo del Maestro Antonio Coppola Copia restaurata da Cineteca di Bologna Intervengono: Luca Bergamo, Vicesindaco di Roma con delega alla Crescita culturale Gianluca Farinelli, curatore della mostra « C’era una volta Sergio Leone Luca Verdone, autore del documentario « Sergio Leone » Introduce Giorgio Gosetti, direttore della Casa del Cinema Dedicato a Raffaella, Francesca e Andrea Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili. Si consiglia la prenotazione  
Categorie: Cinema

Modelli di Peplum: "Romolo e Remo", Sergio Corbucci, 1961

News sul Cinema - Gio, 23/01/2020 - 14:01

01/02/20

Modelli di Peplum Romolo e Remo, Sergio Corbucci, 1961 Romolo e Remo, ignari della loro origine, vivono facendo i pastori ed i ladri nei territori di Albalonga, governata da Amulio. Quando dal morente Faustolo, il pastore che li ha allevati, vengono a sapere che la loro nascita è avvolta nel mistero, l'animo di Remo s'accende d'ambizione e superbia. Alla testa di gente numerosa ed agguerrita, i due gemelli assalgono ed incendiano Albalonga. Romolo rapisce Julia, la figlia del re dei Sabini, Tito Tazio, e fugge, inseguito dagli armati del re. I dissapori fra Romolo e Remo si acuiscono a tal punto da provocare una definitiva frattura fra i due. Remo, con i suoi seguaci, ricerca per suo conto la vaticinata "valle dei sette colli" ma scampa per miracolo ad un'eruzione vulcanica che provoca la morte di tutti i suoi compagni. Romolo dal suo canto fronteggia validamente e respinge l'attacco dei soldati di Tito Tazio. Julia, che nel frattempo ha avuto modo di apprezzare le doti di saggezza e di equilibrio di Romolo, intercede presso il padre e la pace fra i due è conclusa. Quando Romolo ha già tracciato il solco che segnerà i confini della nuova città, giunge Remo, tracotante e minaccioso. Nel duello che scaturirà dal dissidio insanabile dei due fratelli, sarà però lui a perdere la vita.
Categorie: Cinema

Riflessioni sulla Shoah - Passeggiata al Ghetto di Roma e visione di un film

News sul Cinema - Gio, 23/01/2020 - 11:28

30/01/20

Riflessioni sulla Shoah

Passeggiata al Ghetto di Roma e visione di un film sull'argomento al Cinema Nuovo Olimpia

Iniziativa a cura dell'ITCGS Paolo Toscanelli e del Municipio Roma X

Categorie: Cinema

Riflessioni sulla Shoah

News sul Cinema - Gio, 23/01/2020 - 10:16

27/01/20

Riflessioni sulla Shoah
Riflessioni e dibattiti in classe

Iniziativa a cura dell'ITCGS Paolo Toscanelli

Categorie: Cinema

Figli

News sul Cinema - Mer, 22/01/2020 - 22:01
Nicola e Sara sono una coppia innamorata e felice. Sposati da tempo, hanno una figlia di sei anni e una vita senza intoppi, fino a quando l'arrivo del secondo figlio li farà scontrare con l'imprevedibile.
Categorie: Cinema

Tappo - Cucciolo in un mare di guai

News sul Cinema - Mer, 22/01/2020 - 22:01
Un cane di nome Trouble deve imparare a vivere nel mondo reale, mentre cerca di scappare dagli irrequieti e viziati figli del suo precedente proprietario.
Categorie: Cinema

1917

News sul Cinema - Mer, 22/01/2020 - 22:01
Al culmine della Prima guerra mondiale, due giovani soldati britannici, Schofield e Blake ricevono una missione apparentemente impossibile. In una corsa contro il tempo, devono attraversare il territorio nemico e consegnare un messaggio che arresterà un attacco mortale contro centinaia di soldati, tra cui il fratello di Blake. 1917 è diretto da Sam Mendes, che ha scritto la sceneggiatura con Krysty Wilson-Cairns. Il film è prodotto da Mendes e Pippa Harris per le loro produzioni Neal Street, Jayne-Ann Tenggren, Callum McDougall e Brian.
Categorie: Cinema

I Vitelloni (Versione restaurata)

News sul Cinema - Mer, 22/01/2020 - 22:01
Restaurato da CSC - Cineteca Nazionale e Istituto Luce - Cinecittà
Categorie: Cinema

La verità negata

News sul Cinema - Mer, 22/01/2020 - 15:21

26/01/20

La verità negata

Proiezione del film di Mick Jackson 8GB, 2016, 110').
Iniziativa a cura dell’Istituzione Biblioteche di Roma

Categorie: Cinema

Otto 1/2

News sul Cinema - Mar, 21/01/2020 - 22:01
Categorie: Cinema

I Centri Anziani del Municipio VI - testimonianze dirette

News sul Cinema - Mar, 21/01/2020 - 12:49

29/01/20

I Centri Anziani del Municipio VI, attraverso testimonianze dirette, racconteranno la loro memoria del periodo bellico

A seguire proiezioni di film selezionati da Istituzione Biblioteche di Roma

A cura del Municipio Roma VI, Biblioteche di Roma e del CSA

Categorie: Cinema

La verità negata

News sul Cinema - Mar, 21/01/2020 - 12:18

29/01/20

La verità negata

Incontro di approfondimento sul film di Mick Jackson (Brasile 2017, 104')

Iniziativa a cura dell’Istituzione Biblioteche di Roma

Categorie: Cinema

Cinema e Shoah. Il peso della storia - Incontro di approfondimento

News sul Cinema - Mar, 21/01/2020 - 12:07

29/01/20

Cinema e Shoah. Il peso della storia

Incontro di approfondimento sul film "La strada di Levi" di Davide Ferrario, (Italia, 2007, 90')

Iniziativa a cura dell’Istituzione Biblioteche di Roma

Categorie: Cinema

Giornata della Memoria: ricordare e sapersi opporre

News sul Cinema - Mar, 21/01/2020 - 11:49

27/01/20

Giornata della Memoria: ricordare e sapersi opporre

Proiezione di un breve docu-film dedicato alla figura di Settimia Spizzichino, sopravvissuta alla Shoah, dal titolo “Settimia Spizzichino, una romana testimone di una tragedia”.

Segue un dibattito con ospiti e la presentazione di testi di riferimento.

Iniziativa a cura del Muncipio Roma IV, Associazione Maurizio Zavatta, A.S.S.C. Casal Monastero Comitato di Quartiere -
Associaizone Culturale Torraccia, Associazione Culturale Unrra Casas Basilio - Associazione Trousse.

Categorie: Cinema

Pagine