Musica

NICK CAVE AND THE BAD SEEDS

News sulla Musica - Sab, 19/10/2019 - 06:02

11/06/20

Auditorium Parco della Musica

La prima data annunciata del Roma Summer Fest 2020 segna il ritorno all’Auditorium Parco della Musica dopo 7 anni di attesa di uno dei migliori performer dal vivo al mondo insieme alla sua band. A pochi giorni dall’uscita in digitale del loro 17° album, “Ghosteen”, Nick Cave and The Bad Seeds hanno annunciato il tour in partenza la prossima primavera e che toccherà le principali città di Europa e Regno Unito, 19 paesi in tutto con tappa a Roma per il Roma Summer Fest 2020.
L’atteso ritorno di Nick Cave è stato già accolto come mai nell’arco della sua carriera, la critica unanime ha trovato Nick Cave in forma smagliante e definito Ghosteen uno dei suoi più grandi successi di sempre. Cosi afferma The Guardian: “... Splendido doppio album che mette la disperazione contro l'empatia e la fede. Da una parte non dovrebbe sorprendere che sia bello com’è ... ma in ogni caso, ascoltando Ghosteen, è davvero molto difficile non essere colti di sorpresa". E ancora “Fantastico splendore” lo definisce The Times e “capolavoro di malinconia” per Rolling Stone.
Categorie: Musica

LUCA PUGLIESE

News sulla Musica - Sab, 19/10/2019 - 06:02

20/11/19

Auditorium Parco della Musica

Musicista, cantautore, pittore, architetto, Luca Pugliese spazia nei più svariati ambiti artistici, indirizzandosi ad un’idea di arte “totale” e “totalizzante”. Frontman del progetto musicale Fluido Ligneo (quattro album pubblicati), negli ultimi anni si esibisce prevalentemente in versione one man band (voce, chitarra, percussioni a pedale), portando in scena, insieme al suo raffinato talento di “uomo orchestra”, il background più intimo di una ricerca musicale da sempre aperta alla contaminazione e costantemente in cerca di nuove suggestioni.
Categorie: Musica

MASSIMO LEONI

News sulla Musica - Sab, 19/10/2019 - 06:02

21/11/19

Auditorium Parco della Musica

"Canzonette morali" è il lavoro discografico di Massimo Leoni, conosciuto come cronista e commentatore politico per Sky tg24 e per la prima volta in versione live all’Auditorium Parco della Musica. Canzone d’autore, echi di progressive rock, impianto musicale importante per i brani interamente composti dallo stesso Leoni. Nel disco, ospiti d’eccezione: grandi voci femminili in particolare: il duetto con Giorgia su “Pensieri dalla zattera”e quello con Susanna Stivali in “Pioggia dolce”.
 
Categorie: Musica

Fisarmonica e clarinetto: un incontro tra cultura classica e popolare

News sulla Musica - Ven, 18/10/2019 - 13:10

19/10/19

Museo della Repubblica Romana e della Memoria Garibaldina

Concerto nell'ambito della stagione concertistica curata da Roma Tre Orchestra.

Durante il fine settimana continua la stagione concertistica all’interno dei musei a ingresso gratuito curata da Roma Tre Orchestra con il sostegno della Regione Lazio. Il programma musicale, parte integrante del Laboratorio di Linguaggio Musicale 2019, propone il concerto Fisarmonica e clarinetto: un incontro tra cultura classica e popolare con Alice Cortegiani (clarinetto) e Samuele Telari (fisarmonica) che eseguono i brani Première Rhapsodie di C. Debussy, Dance preludes di W. Lutoslawski, Plus one J. Tiensuu, Busonis gespenst di F. De Rossi Re, Hotsul Mosaic di V. Runchak, Fou rire di R. Galliano e Blues di G. Gershwin.

Programma:

C. Debussy: Première Rhapsodie
W. Lutoslawski: Dance preludes
J. Tiensuu: Plus one
F. De Rossi Re: Busonis gespenst
V. Runchak: Hotsul Mosaic
R. Galliano: Fou rire
G. Gershwin: Blues


Con:
Alice Cortegiani (clarinetto)
Samuele Telari (fisarmonica)

Categorie: Musica

Maurice Ravel e la musica italiana di inizio ‘900

News sulla Musica - Ven, 18/10/2019 - 13:10

20/10/19

Museo Carlo Bilotti - Aranciera di Villa Borghese

Inizia la stagione concertistica curata da Roma Tre Orchestra con il sostegno della Regione Lazio. Il programma musicale, parte integrante del Laboratorio di Linguaggio Musicale 2019, propone un appuntamento con la musica.

Il violinista Daniele Sabatini e il pianista Simone Rugani si esibiranno nel concerto Maurice Ravel e la musica italiana di inizio ‘900.
In scaletta i brani Scherzo dalla sonata F. A. E. di J. Brahms, Sonata per violino e pianoforte di A. Finzi, Klangwölfe di M. Kagel e Sonata n. 2 per violino e pianoforte di M. Ravel.

Programma:

J. Brahms: Scherzo dalla sonata F. A. E.
A. Finzi: Sonata per violino e pianoforte
M. Kagel: Klangwölfe
M. Ravel: Sonata n. 2 per violino e pianoforte
Con: Daniele Sabatini (violino), Simone Rugani (pianoforte)

Categorie: Musica

Musica a Palazzo. Concerto dell'European Lute Orchestra

News sulla Musica - Ven, 18/10/2019 - 12:06

20/10/19

Museo Nazionale del Palazzo di Venezia

Domenica 20 ottobre alle ore 16.30, Il Polo Museale del Lazio, diretto da Edith Gabrielli, in collaborazione con il I Municipio di Roma Capitale organizza un pomeriggio musicale a cura della European Lute Orchestra presso il Museo Nazionale del Palazzo di Venezia diretto da Sonia Martone.

Il concerto della European Lute Orchestra, che costituisce il momento clou dell'evento,combina quaranta strumenti di fattura e intonazione diverse come chitarriglie, mandolini, chitarrini rinascimentali ed altri  ancora che risuoneranno tra le mani di musicisti provenienti da ogni parte d'Europa.
Il programma prevede una selezione di danze e musiche di corte di compositori quali Dowland, Pretorius, Ballard, Emilio de' Cavalieri, per un arco cronologico compreso tra il XV ed il XVII secolo. Il repertorio è stato appositamente arrangiato dal direttore, Gian Luca Lastraioli, tra i massimi esperti mondiali di musica per liuto.

Prima del concerto, che avrà inizio alle 18.00, il pubblico potrà partecipare ad un percorso guidato al cammino di ronda, ai sottotetti e al belvedere del Palazzo per gruppi di 10 persone al massimo e ad una visita guidata, a cura della direttrice del museo, che illustrerà uno degli aspetti più interessanti e meno noti del monumento, quello legato alla sua fondazione nel 1464 come sede di residenza pontificia su committenza di Papa Paolo II.

Categorie: Musica

Gesualdo Project

News sulla Musica - Ven, 18/10/2019 - 11:33

da 15/10/19 a 16/02/21

Martedì 15 ottobre 2019 alle 20.30 nell’Aula Magna della Sapienza Università di Roma (P.le Aldo Moro, 5) i Madrigali a cinque voci di Carlo Gesualdo da Venosa (1566 - 1613) affidati a Les Arts Florissants, prestigioso gruppo francese specializzato nel repertorio rinascimentale e barocco, che nel 2019 celebra i 40 anni di attività. Sotto la direzione di Paul Agnew, propone una selezione di Madrigali dal Primo e dal Secondo Libro (1594) e l’Integrale del Terzo Libro (1595).
Questo concerto rientra nell’ambito di un ampio progetto europeo in collaborazione con Cité de la Musique - Phlharmonie di Parigi, che prevede l’esecuzione completa dei Sei Libri di Madrigali in città come Parigi, Madrid, Siviglia, Essen, New York e che la IUC propone in esclusiva per l’Italia.
L’esecuzione dei Madrigali di Gesualdo da parte de Les Arts Florissants è il nucleo
del “Gesualdo Project”, un work in progress ideato dalla IUC, aperto a concerti, spettacoli teatrali, incontri, conferenze, proiezioni, trasmissioni radiofoniche, contributi su piattaforme web e altre iniziative fino al 2021 per meglio conoscere la figura, la vita e la musica di questo geniale compositore vissuto tra Cinquecento e Seicento. Il progetto è realizzato in collaborazione con Istituzione Sistema delle Biblioteche di Roma, Teatro di Roma, Sapienza Università di Roma (MLAC e Dipartimento di Architettura e Progetto), Conservatorio “Santa Cecilia”, Radio Vaticana e IucTube.

Il ciclo gesualdiano con Les Arts Florissants prosegue sabato 15 febbraio 2020 alle ore 17.30, sempre all’Aula Magna della Sapienza, con il Quarto Libro dei Madrigali e si conclude nella prossima stagione, il 13 e il 16 febbraio 2021, rispettivamente con il Quinto e il Sesto Libro dei Madrigali.

Vissuto tra Rinascimento e Barocco, Carlo Gesualdo principe di Venosa fu non soltanto un geniale compositore ma un personaggio straordinario sotto ogni punto di vista: fu l’ultimo discendente di una delle più grandi casate del regno di Napoli, fu un duplice omicida, avendo ucciso la moglie e l’amante sorpresi in flagrante, e fu affetto da turbe psichiche che all’epoca furono definite “melanconia” e che oggi offrirebbero molto lavoro ad uno psicanalista. Quest’uomo solitario, cupo, bizzarro dedicò la sua vita alla musica, in tempi in cui non era giudicata un’occupazione degna di un personaggio nobile e potente, e ci ha lasciato musiche originalissime in cui dà spazio a un’espressività estrema che alterna continuamente polarità opposte e inconciliabili: vita e morte, speranza e disperazione, gioia e dolore, con una netta prevalenza dei momenti oscuri su quelli luminosi. La sua musica è talmente audace da risultare oggi modernissima e non è un caso che abbia ispirato musicisti non solo classici ma anche pop e jazz, da Igor Stravinskij a Franco Battiato e Salvatore Sciarrino, e registi come Werner Herzog.

Fondato nel 1979 dal clavicembalista francese di origini americane William Christie, Les Arts Florissants è un collettivo strumentale e vocale a organico variabile e modulabile a seconda delle esigenze artistiche. Nel 2013 ha associato alla direzione il tenore britannico Paul Agnew. Tra le prime e più reputate formazioni in campo internazionale nell’ambito della musica rinascimentale e barocca eseguita ricostruendo fedelmente le modalità originali, vanta un curriculum talmente ricco che è impossibile offrirne un sia pur sintetico quadro: per darne appena un’idea, si può ricordare che sono attivi nel campo della musica vocale e strumentale, del concerto e dell’opera (memorabile l’edizione della Beggar’s Opera di John Gay vista l’anno scorso al Festival di Spoleto), che hanno inciso oltre cento dischi (Gesualdo, Monteverdi, Charpentier, Rameau, Purcell, Händel, Mozart) e che si esibiscono circa cento volte all’anno, a Parigi, New York, Londra, Bruxelles, Vienna, Salisburgo, Madrid, Mosca… praticamente in tutti i principali centri della musica nel mondo intero.

Categorie: Musica

CANZONE Un omaggio a Lucio Dalla

News sulla Musica - Ven, 18/10/2019 - 06:02

04/12/19

Auditorium Parco della Musica

Un evento unico, arrangiamenti orchestrali mai ascoltati, un sentito atto d’amore verso uno dei più grandi autori della Canzone Italiana.
Un’orchestra di quaranta elementi fa rivivere in veste sinfonica le musiche di Lucio Dalla in una serata che vedrà diversi ospiti a sorpresa in questo viaggio multiforme nell’ingegno creativo del genio di Bologna. Non mancheranno aneddoti, racconti, qualche testimonianza.
Alla voce Gianmarco Dottori, cantante e cantautore con  esperienze  importanti  alle spalle, innamorato di Lucio come tutti noi, e promotore del format Spaghetti Unplugged. Sarà accompagnato dall’Orchestra Giovanile di Roma diretta dal M° Vincenzo Di Benedetto e dalla Spaghetti Band (Luca Bellanova alle tastiere - curatore dell’orchestrazione -, Michele Bellanova alle chitarre, Andrea Zanobi al basso, Matteo Di Francesco alla batteria).
Tre ospiti speciali a sorpresa arricchiranno questa serata… dei miracoli, fate attenzione!
  Uno spettacolo di Arte2o e Spaghetti Unplugged in collaborazione con I Concerti nel Parco
Categorie: Musica

Concerto del Duo "Latinoamericando"

News sulla Musica - Ven, 18/10/2019 - 01:10

27/10/19

Musei di Villa Torlonia - Casina delle Civette

Roberto Cilona (Flauto)  Massimo Aureli (Chitarra 7 corde) con la partecipazione di Marco Cilona (Flauto). Musiche di: E. Nazareth, J. Pernambuco, B. Luna, J. Do Bandolim, D. Sa, Y. Costa.

L’Associazione Giovanile Musicale, A.Gi.Mus. viene fondata nel 1949 a Roma per volere dell’ente morale della Farnesina  e successivamente, visti gli scopi altamente morali e formativi, nello stesso anno il suo statuto viene approvato dal Ministero della Pubblica Istruzione. Promuove in tutto il territorio nazionale concerti, concorsi, masterclass conferenze ed è soprattutto rivolta alla valorizzazione di giovani talenti che hanno così la possibilità di farsi conoscere ed apprezzare.  Attraverso l’A.Gi.Mus. hanno debuttato ai loro esordi: Biondi, Bordoni, Cafaro, Cappello, Gazzelloni, Medori, Ughi, e molti altri affermati musicisti.
Si contano numerose collaborazioni con la RAI, la Filarmonica Romana, l’Accademia Nazionale di S. Cecilia, il Teatro dell’Opera di Roma e le Università della Capitale.

Categorie: Musica

Songs for Lou - La poesia e la musica di Lou Reed

News sulla Musica - Gio, 17/10/2019 - 16:16

09/11/19

Teatro San Genesio

Il prossimo 9 Novembre 2019 si svolgerà un nuovo appuntamento della Rassegna Musicale Vitala Festival presso il Teatro San Genesio di Roma. Per la prima volta a calendario, un grande concerto-evento in ricordo di Lou Reed attraverso l’esecuzione live di brani, sonorizzazioni di testi, reading e proiezione di filmati rari.
Filo conduttore è ricostruire la potenza espressiva musicale e lirica di un poeta in perenne equilibrio tra l’intelletto della letteratura e la crudezza del rock, tra il potere della parola e la fisicità della chitarra. Lou Reed ha messo il microfono davanti al malessere e all’inquietudine e al degrado urbano armato di una manciata di accordi e da una saggezza al vetriolo propria dei grandi poeti. Ha raccontato le storie di ordinaria follia e straordinaria depravazione, di ascesa e caduta, di emarginati e donne fatali, tossici e rifiuti urbani. Ma il concerto-spettacolo pone l’accento soprattutto sull’uomo dietro la maschera maledetta, sulla profondità della persona rispetto al personaggio che ha affascinato generazioni.
Autori e interpreti del concerto-spettacolo: Daniele Federici (voce e chitarra) e Alessandro Fea (chitarra e sonorizzazioni). Il primo dei due Lou Reed lo ha conosciuto bene: fondatore e responsabile del sito italiano dell’artista www.loureed.it, autore del libro “Le canzoni di Lou Reed” di Editori Riuniti, Federici può vantare con l’artista newyorchese un’amicizia affettuosa decennale che lo ha reso parte integrante del suo staff in occasione dei tour italiani. Alessandro Fea è autore e regista teatrale che ha all’attivo decine di spettacoli rappresentati nei più prestigiosi teatri romani. L’incontro tra i due non poteva che sfociare in un tributo appassionato che dura dal 2002.

“Ho camminato con lui fino alla fine del mondo” ha dichiarato la moglie Laurie Anderson quando Lou Reed è scomparso, il 27 Ottobre del 2013, a 71 anni. Si è spento infatti una domenica mattina, quasi una citazione di “Sunday Morning”, il brano di apertura di quella pietra miliare del rock che era l’album di debutto con i Velvet Underground. "Songs for Lou" è coadiuvato da proiezioni d’immagini rare e d’epoca, uno spettacolo multimediale che rimanda agli esordi di Lou Reed, quando Warhol proiettava addosso ai Velvet Underground i suoi film. Uno spettacolo, definito “di suggestioni ed emozioni” che racconterà la leggendaria carriera di uno dei pilastri del rock anche attraverso le parole della moglie e degli amici più vicini.

Categorie: Musica

Back to Black

News sulla Musica - Gio, 17/10/2019 - 16:02

23/10/19

Teatro San Genesio

SUPER GROUP
presenta

Back to Black
dal R&B al SOUL&FUNK

Eddie Zengeni , voce e armonica
Emanuela di Pietro, Claudia Nigro, voce
Emiliano  Caivano, chitarra
Antonio Sarà, tastiere
Mirko Teodori, batteria
Lorenzo Trincia, basso
Giorgio Limongelli, chitarra
Maurizio Cherubini, sax

Il prossimo 23 ottobre l’ ottava edizione della Rassegna Musicale Vitala Festival ospiterà sul palco del Teatro San Genesio di Roma un nuovo concerto di  Eddie Zengeni, Claudia Nigro, Emanuela Di Pietro e la loro Band. Un concerto evento pensato e realizzato appositamente per il Vitala che vedrà questi  eccezionali artisti, per la prima volta in questa formazione, proporre un concerto unico, un viaggio musicale attraverso la musica R&B americana, in una graduale scoperta evocativa, brano dopo brano, spaziando da un’intima sezione acustica ad un crescendo sonoro full-set band con incursioni nel soul e nel funk.
Una lista di classici intramontabili, interpretati con unicità e maestria dal front man, cantante e armonicista Eddie Zengeni  affiancato dalle potenti voci di Emanuela di Pietro  e Claudia Nigro, accompagnati da affermati musicisti della scena locale ed internazionale del calibro di Emiliano  Caivano (chitarra), Antonio Sarà (tastiere), Mirko Teodori (batteria), Lorenzo Trincia (basso), Giorgio Limongelli (chitarra), Maurizio Cherubini (sax).

Categorie: Musica

L'organo di Sant'Antonio dei Portoghesi (Ottobre 2019)

News sulla Musica - Gio, 17/10/2019 - 14:27

da 06/10/19 a 27/10/19

Chiesa Sant' Antonio dei Portoghesi

L'organo di Sant'Antonio dei Portoghesi - Ottobre

Domenica 6.10.2019 ore 18.30 Juergen Sonnentheil (Germania)
Signore, aumenta la nostra fede
Bach/Middelschulte: variazioni Goldberg

Domenica 13.10.2019 ore 18.30 Giampaolo Di Rosa (Italia/Portogallo)
Esultate con canti di gioia
Immagini per organo: Langlais e Messiaen (VI concerto)

Domenica 20.10.2019 ore 18.30 Giampaolo Di Rosa (Italia/Portogallo)
Il mio aiuto viene dal Signore (Salmo 121)
Parola e suono. I Salmi (Concerto n.15)

Domenica 27.10.2019 ore 18.30
Soprano: Iris-Anna Deckert, organista: Markus Utz (Germania/Svizzera)
Il Signore è vicino a chi ha il cuore ferito
Jubilet tota civitas

Categorie: Musica

Il concerto del ricordo

News sulla Musica - Gio, 17/10/2019 - 13:00

02/11/19

Chiesa di Santa Maria Liberatrice a Testaccio

Concerto per la Commemorazione dei defunti

Programma:
G. Verdi: Ave Regina (Su testo di Dante Alighieri)
Gabriel Faurè: Requiem op. 48 per Soli, Coro e Orchestra

Solisti: Sabrina Messina - Flavia Scognamiglio - Giorgio Carli
Cori: Kammerkor di Milano e Accademia Vocale Romana
Maestri del Coro: Gianmario Cavallaro e Lorenzo Macrì
Orchestra Filarmonica di Testaccio
Direttore: Stefano Sovrani

Categorie: Musica

Marco Rovelli&l’innominabile / Nuove Tribù Zulu

News sulla Musica - Gio, 17/10/2019 - 06:02

16/03/20

Auditorium Parco della Musica

Marco Rovelli  presenta il suo nuovo album Portami al confine. Un rock d’autore, elettrico e coinvolgente e con un sound potente che conferisce un’unica trama a canzoni accomunate dal riferimento a un concetto fondamentale del nostro tempo come quello di confine con la necessità di oltrepassarlo. Con il violoncello di Lara Vecoli, le stanze sonore di Rocco Marchi, la chitarra drone di Paolo Monti e la batteria avantjazz di Massimiliano Furia
Tra melodie struggenti e ritmi gitani di grande impatto emotivo, i pionieri del gypsy folk rock italiano, le Nuove Tribù Zulu, presentano il settimo disco della loro carriera,  Rosa e fuoco con un nuovo e scintillante invito a viaggiare con musiche in movimento per instancabili camminanti, intenti a varcare ogni confine e barriera tra generi e culture per delineare una fascinosa mappa sonora in cui confluiscono linguaggi e suggestioni diverse, dal new folk al pop, dalla canzone d’autore al rock. 

Il concerto fa parte della rassegna “Di canti e di storie. Doppio set” promossa da Squilibri in collaborazione con Fondazione Musica per Roma.
Categorie: Musica

Emanuele Belloni / Peppe Fonte

News sulla Musica - Gio, 17/10/2019 - 06:02

18/03/20

Auditorium Parco della Musica

Uno dei cantautori più sofisticati della nuova scena italiana, Emanuele Belloni, nel suo secondo cd Tutto sbagliato, affronta senza retorica il microcosmo del carcere per raccontare, con una scrittura tersa e luminosa e arie musicali di grande respiro, tante piccole storie che sanno e profumano di libertà, di un desiderio di fuga e di riscatto che è universale perché di ogni uomo. 
Tra i sodalizi che il livornese Piero Ciampi ha avuto nella sua travagliata carriera spicca quello stretto con il catanzarese Pino Pavone con il quale ha scritto alcuni dei brani più belli del suo repertorio. Questi brani sono stati rivisitati da Peppe Fonte, come Pavone catanzarese ed avvocato, e restituiti al pubblico con il vestito della festa. Con la complicità dello stesso Pavone, Peppe Fonte ha rinnovato la magia di brani indimenticabili di un autentico mito della canzone italiana nel nome di un misterioso ma tenace legame che unisce la Calabria a Livorno e tesse filati di straordinaria fattura intrecciando vita ed arte, musica e poesia. 


Il concerto fa parte della rassegna “Di canti e di storie. Doppio set” promossa da Squilibri in collaborazione con Fondazione Musica per Roma.
Categorie: Musica

Erodoto Project

News sulla Musica - Gio, 17/10/2019 - 06:02

17/04/20

Auditorium Parco della Musica

“Mythos - Gods of Sicily”, terzo capitolo della saga dedicata ai miti e alle leggende del Mediterraneo. Le struggenti vicende di Aci e Galatea o della Sibilla Cumana raccontate da Ovidio nelle Metamorfosi, diventano delle toccanti ballate jazz, oniriche, raffinate e sensuali. La musica di Erodoto Project è evocativa,  contaminata dalle atmosfere e dalle melodie della Sicilia e dalla musica latina, caratteristica unica nel panorama jazzistico italiano. Alla strumentazione classica del jazz, si affiancano strumenti della tradizione mediterranea  come il ney, flauto rituale del Medio Oriente e il friscalettu, flauto dei pastori siciliani. I richiami alla epica classica e alle leggende del Mediterraneo, sono un pretesto per raccontare le odissee contemporanee, dei nuovi “Ulisse”, che solcano oggi, le rotte antiche del Mediterraneo.
 
 
Erodoto Project è stato fondato nel 2016 da Bob Salmieri e Alessandro de Angelis che sono anche gli autori di tutte canzoni, scritte spesso a quattro mani.
In poco più di tre anni, hanno realizzato tre album (“Stories:Lans, Men&Gods” 2016, “Molòn Labè: Come and get them!” 2018 e “Mythos” 2020)
A Settembre 2019 sono stati invitati al prestigioso Jewish Culture Festival di Varsavia a rappresentare il jazz italiano.
 
 
Categorie: Musica

UmbriaEnsemble&Lucilla Galeazzi

News sulla Musica - Gio, 17/10/2019 - 06:02

29/05/20

Auditorium Parco della Musica

La “punta di diamante” dell’attuale produzione cameristica italiana, UmbriaEnsemble, con una delle voci più carismatiche della nuova musica popolare, Lucilla Galeazzi, per la realizzazione di un amore, altrimenti impossibile, tra le musiche orali della tradizione contadina centro-appenninica e i suoni di un ensemble di formazione classica. Da un progetto originale di Piero G. Arcangeli, una relazione feconda e dagli esiti sorprendenti con molteplici possibilità di approccio, dalla più godibile alla più spericolata, e svariate combinazioni tra le fonti originali, restituite da una voce di connaturata autenticità e pertinenza stilistica, e le interferenze in contrappunto di cameristi di chiara fama chiamati a misurarsi per una volta con l’altra musica. Un concerto inusuale e di conturbante fascino che l’ascolto consegna alla ciclicità della memoria: è musica del nostro tempo, quando torniamo ad amarla, seduttiva quanto utopica immagine di quel che siamo e proviamo a diventare.


Il concerto fa parte della rassegna “Di canti e di storie. Doppio set” promossa da Squilibri in collaborazione con Fondazione Musica per Roma.
Categorie: Musica

​Il viaggio di NeaCo'- Neapolitan Contamination

News sulla Musica - Gio, 17/10/2019 - 06:02

11/12/19

Auditorium Parco della Musica

Questa favola in forma di concerto, nata dall’intuizione di Antonio Carluccio, Luigi Carbone, Giovanni Imparato e Aldo Perris, è la narrazione di un viaggio compiuto da un percussionista napoletano, il quale abbandona la sua città e la sua famiglia, girando il mondo allo scopo di spegnere i demoni della sua irrequietezza. Nel suo viaggio, egli porta un frammento della sua Napoli, contaminandolo con gli stili musicali di ogni paese che visita. La storia comincia quando il figlio riceve il diario di viaggio di suo padre e, attraverso quegli scritti, impara a conoscerlo e impara anche a conoscere il mondo. Attraverso le pagine del diario, viaggia con la fantasia in tutti i paesi visitati dal padre, cercando la propria identità nelle canzoni napoletane che così bene si sposano con le sonorità provenienti da altri luoghi.
Lo spettatore viene accompagnato in un viaggio tra i continenti e gli stili musicali, dall’Europa al Medio Oriente, all’Africa centrale, fino al Nordamerica del gospel, del blues, del jazz e del funky, al Centroamerica del calypso, del reggae, della salsa fino ad arrivare in Sudamerica con il tango argentino.
Categorie: Musica

Enzo Moscato

News sulla Musica - Mer, 16/10/2019 - 06:02

20/03/20

Auditorium Parco della Musica

Una delle figure più carismatiche del teatro partenopeo, Enzo Moscato, maestro riconosciuto di intere generazioni, rivisita con il suo recitar cantando la colonna sonora della sua adolescenza ai Quartieri Spagnoli di Napoli. Da brani a torto dimenticati della canzone napoletana fino a Giorgio Gaber e alcune hit internazionali, è la forma canzone, nelle sue multiformi fisionomie e derivazioni, a costituire l’elemento germinativo della composizione scenica: canzoni eseguite per esteso o a brandelli, spesso alternate o sovrapposte a materiali di diversa provenienza come per Nun t’aggia perdere, portato al successo da Pino Mauro ma introdotto ora da frammenti del Köln concert di Keith Jarrett. Con la direzione musicale di Pasquale Scialò e un ensemble di straordinari musicisti, Modo minore è uno spettacolo di conturbante bellezza dove si attraversa, secondo un percorso a sbalzi nello spazio e nel tempo, una parte della produzione vocale compresa tra gli anni ’50 e ’70 del secolo scorso. 
 
Categorie: Musica

Pagine