News su teatro

Abbonamento a feed News su teatro
Aggiornato: 20 min 52 sec fa

Viaggio di Psiche

Ven, 24/01/2020 - 17:01

da 30/01/20 a 09/02/20

Teatro Basilica

Viaggio di Psiche
tratto da Amore e Psiche di Apuleio

di e con Sista Bramini
musica originale di Giovanna Natalini

Viaggio di Psiche, narra le peregrinazioni dell’Anima per riuscire a congiungersi con l’Amore.
Ancora oggi questa storia, in cui i significati nascosti e palesi si aprono a mille interpretazioni (mistiche, psicoanalitiche, letterarie, esoteriche…), affascina il pubblico. Psiche per la sua bellezza è adorata da tutti, ma nessuno entra in una vera relazione d’amore con lei che si sente fredda, triste e sola. La sua immagine idolatrata, sfruttata in vario modo, finisce per sostituire il culto di Afrodite finché la dea decide di punire la stoltezza umana facendo innamorare la ragazza di un mostro… ha inizio così la tribolata iniziazione di Psiche all’Amore.

Ogni mito è, prima di tutto, una narrazione orale delle origini fatta per essere ascoltata dal vivo. La struttura archetipica di Viaggio di Psiche rende il racconto magnetico e attraverso il suono della parola, voce universale dell’anima, le radici della sua sapienza iniziatica possono svelarsi. L’immaginazione narrante di Sista Bramini incarna e scolpisce l’irrinunciabile flusso musicale, composto da Giovanna Natalini, in vicende e personaggi e trasporta il pubblico accanto a Psiche mentre, nel suo viaggio per imparare ad amare, spezza la sua gabbia dorata e si sottopone a prove che non è in grado di affrontare.

La musica originale di Giovanna Natalini non illustra mai, ma evoca la segreta affinità tra luoghi naturali e paesaggi del sentimento, e si proietta prima e oltre la distinzione tra tessitura elettronica (immaginale e onirica), lacerti di citazioni musicali date in strumenti culturalmente codificati e suono naturalistico. In una misterica corrente musicale, si crea, guizza, si posa, snodandosi davanti al pubblico, una narrazione teatrale radicata in un corpo quasi danzante. La musica è parte della narrazione, il controcanto oltre le parole, ispirato alla tradizione liederistica romantica e all’improvvisazione libera.

produzione: O Thiasos TeatroNatura

Categorie: Teatro

Stomp

Ven, 24/01/2020 - 12:33

21/04/20

Teatro Brancaccio

STOMP
Torna in Italia lo spettacolo più travolgente del mondo

Creatori
Luke Cresswell e Steve McNicholas

Produzione di STOMP PRODUCTIONS
GLYNIS HENDERSON PRODUCTIONS
in collaborazione con TERRY CHEGIA
 
Nata nel 1991 a Brighton (UK) dalla creatività di Luke Cresswell e Steve McNicholas, l’irresistibile esperienza di STOMP vanta più di 25 anni di attività e successo nei più importanti festival e teatri del mondo, da Broadway a Parigi, da Los Angeles a Tokyo, in oltre 40 paesi e con 5 formazioni internazionali fisse.
Tra i premi, STOMP ha vinto un Premio Laurence Olivier per la Migliore Coreografia ed è stato nominato per il Premio Laurence Olivier come Miglior Spettacolo.
Senza trama, personaggi né parole, STOMP mette in scena il suono del nostro tempo, traducendo in una sinfonia intensa e ritmica i rumori e le sonorità della civiltà urbana contemporanea.
Con strofinii, battiti e percussioni di ogni tipo, i formidabili ballerini-percussionistiattori- acrobati di STOMP danno voce ai più “volgari”, banali e comuni oggetti della vita quotidiana: bidoni della spazzatura, pneumatici, lavandini, scope, spazzoloni, riciclandoli a uso della scelta, in un “delirio” artistico di ironia travolgente.
STOMP trova la bellezza e la sua essenza nella realtà quotidiana in cui viviamo.
Trasforma scope in strumenti, battiti di mani in una conversazione, bidoni della spazzatura in percussioni; il disordine della vita urbana diventa fonte di stupore e ritmo contagioso.
Sfidando continuamente ogni convenzione sui confini di genere, STOMP è danza, teatro e musica insieme. È un elettrizzante evento rock, un anomalo concerto sinfonico in stile “videoclip”: senso rapido del tempo, visualizzazione della musica, vortice ritmico nella scansione delle immagini.
È una maestosa coreografia urbana, che possiede la furia ritmica e sensuale del flamenco e la precisione del gioco percussivo del tip-tap.
È l’umorismo del cinema muto dato in prestito alla Pop Art.
È comunicazione forte, diretta, capace di coinvolgere ed entusiasmare il pubblico di ogni lingua, cultura, generazione. È sfida ecologica allo spreco urbano.
È trasgressione heavy metal e satira antiinquinamento.
È la violenza e l’intensità del ritmo che muove il mondo del Duemila.
La loro missione? Liberare, attraverso il ritmo, i suoni più comuni e per questo più sconosciuti dell’epoca contemporanea.

Categorie: Teatro

Dalla Luna in Bicicletta

Ven, 24/01/2020 - 12:15

da 02/05/20 a 03/05/20

Teatro Verde

Dalla Luna in Bicicletta

di  Andrea Calabretta – Agnese Desideri
regia di Zenone Benedetto

Compagnia Teatro Verde di Roma / Guardiani dell’Oca di Guardiagrele
Signore e signori, ecco l’incredibile storia di un doppio viaggio: dalla terra alla luna e dalla luna alla terra… Dalla luna alla terra!? Proprio così! Siamo nel 1865 e un gruppo di scienziati tenta l’impossibile: il viaggio sulla luna. Quello che non sanno è che i nostro satellite è già abitato. Anzi, quasi sovrappopolato: mostri stralunati, eroi dell’antichità, cavalli alati, baroni immaginari, vivono da secoli – anzi da millenni – indisturbati, se non da poeti e altri visionari. E allora, mentre gli umani tentano l’impossibile usando la ragione, i lunatici tentano il possibile usando la fantasia. Motori a scoppio contro cavalli alati, razzi ultrasonici contro grilli col singhiozzo, ragione contro follia. Chi vincerà? 50 anni fa l’uomo atterrava (o meglio allunava) sulla luna. Ma poeti e sognatori già c’erano arrivati secoli prima (se non millenni), con la fantasia e senza astronavi, con lo spirito se non col corpo. (gianni rodari addirittura ci arrivò in bicicletta!). Fra gli altri Jules Verne che a metà dell’800  aveva immaginato un incredibile viaggio a cavallo tra scienza e fantascienza, anticipando la realtà con la fantasia. Dalla luna in bicicletta è un omaggio a tutti quei visionari che hanno sognato l’impossibile e agli scienziati che lo hanno realizzato.  Attori, pupazzi, musica, fantasia, divertimento, risate, avventura, questi gli ingredienti di una storia incredibile ma vera, o quasi…

Tecnica: teatro d’attore – pupazzi- ombre

Categorie: Teatro

Amido

Ven, 24/01/2020 - 12:14

da 23/01/20 a 26/01/20

Teatro Studio Uno

Amido

di Ali Bhatti
operazione drammaturgica di Mauro Santopietro
con Ali Bhatti
regia Mauro Santopietro

Ali Bhatti attraverso un intenso e suggestivo monologo, porta in scena la sua storia personale di giovane migrante, diretto da Mauro Santopietro con l'organizzazione di Spring di Grazia Sgueglia.

Ascoltare questa sua storia, una storia vera, una storia ad alto livello glicemico, dovrebbe fare riflettere sulla parola coraggio. Dal latino cor habeo, avere cuore. E forse fare nascere un pensiero a chi guarda gli stranieri come gente priva di virtù. Non vuole essere una storia di razzismo. Alì è un ragazzo perfettamente integrato. È la storia di Alì.

Semplicemente una storia dolce, capace di ammorbidire le rigidità del nostro quotidiano. Una delle tante qualità dell'amido.

Categorie: Teatro

Principessa Piccola e Mostro Gigante

Ven, 24/01/2020 - 12:13

da 25/04/20 a 26/04/20

Teatro Verde

Principessa Piccola e Mostro Gigante

di Andrea Calabretta – regia di Emanuela La Torre
Compagnia Teatro Verde di Roma

Questa favola è la grande storia di una piccola principessa di un piccolissimo popolo che sta correndo un grande pericolo. Il Re di Mondizia ha costruito un mostro gigante per distruggere i suoi nemici. Principessa Piccola dovrà affrontare una grande avventura per riuscire a contrastare il grandissimo pericolo e, aiutata dai suoi piccolissimi amici e dai piccoli spettatori, riuscirà a capire quanto un piccolo popolo possa avere grandi risorse e quanto un grande problema possa avere una piccola soluzione. “Principessa Piccola e Mostro Gigante” è una grande storia per piccoli, ma che nel suo piccolo fa riflettere anche i più grandi.

Tecnica: teatro d’attore – pupazzi

Categorie: Teatro

L’Omino della Pioggia, ovvero: una notte tra acqua e bolle di sapone

Ven, 24/01/2020 - 12:10

da 18/04/20 a 19/04/20

Teatro Verde

L’Omino della Pioggia, ovvero: una notte tra acqua e bolle di sapone

di Michele Cafaggi
Compagnia Teatro delle Bolle di sapone di Milano

”La fantasia è un posto dove ci piove dentro” (I.Calvino)
Piove, la finestra è aperta e in casa ci vuole l’ombrello. Che strano questo omino tutto inzuppato: fa uno starnuto ed esce una bolla di sapone. Anzi due. Anzi moltissime bolle di sapone. Ma cosa succede? Ma cosa succede?
La casa si riempie di bolle di tutte le dimensioni, minuscole e giganti, schiumose e trasparenti come cristallo.
Intanto la pioggia non smette di cadere. E tra poco scenderà pure la neve. Ecciù!
Uno spettacolo comico accompagnato dalla magia delle piccole cose e da spettacolari effetti con acqua e sapone.

Tecnica: teatro d’attore – bolle di sapone

Categorie: Teatro

Gatto con gli stivali

Ven, 24/01/2020 - 12:05

da 04/04/20 a 05/04/20

Teatro Verde

Gatto con gli stivali

di Roberto Marafante – regia di Emanuela La Torre
Compagnia Teatro Verde di Roma

Può un semplice gatto, con l’astuzia ed un paio di stivali diventare ricco e famoso? Può un semplice gatto, con il coraggio e un paio di stivali, sconfiggere un potente orco? Può un semplice gatto, con la fantasia e il solito paio di stivali, fare innamorare una principessa di un povero mugnaio? Certo che può! Ma l’astuzia, il coraggio, la fantasia (e il paio di stivali) nulla possono senza l’aiuto dei bambini del pubblico. Il Gatto con gli Stivali è la favola delle apparenze. Una favola in cui si denuncia, sorridendo, l’ipocrisia dei rapporti umani. Una favola che ci dice che è vero solo ciò che sembra…come a teatro, ma che alla fine la verità vien sempre a galla…come a teatro.
Due facchini, durante la pausa pranzo, si lasciano prendere dal racconto della celebre favola costruendo le scene davanti agli occhi del pubblico, montando scatole, aprendo scatoloni, giocando con buste, cartoni, cappelliere, pacchi e pacchetti.
Ogni scatola che si apre contiene un mondo colorato e sorprendente e i due facchini diventano gli attori di una rutilante messa in scena: un carosello di personaggi e burattini, di musica e canzoni, di risate e avventure, in un ritmo crescente ed entusiasmante.
Per poi, alla fine della favola, ritornare due semplici facchini, stupiti e increduli di quanto hanno creato, tra scatole, pacchi e scatolette.

Tecnica: teatro d’attore – burattini – oggetti

Categorie: Teatro

Scope, stregoni e magiche pozioni

Ven, 24/01/2020 - 11:55

da 14/03/20 a 15/03/20

Teatro Verde

Scope, stregoni e magiche pozioni

di Andrea Calabretta e Maria Letizia Volpicelli - regia di Michela Zaccaria
Compagnia Teatro Verde di Roma

E’ dura la vita per un apprendista stregone, sempre intento a pulire alambicchi, dar da mangiare agli animali, spazzare il pavimento e mille altri lavori faticosi per tenere in ordine il Castello.
E la magia? Gli incantesimi? Le pozioni? Macché, non se ne parla nemmeno, questi sono affari del grande Mago, padrone del castello.
Ma una sera Tommaso, stufo di obbedire, ruba di nascosto una nuova pozione e l’assaggia. Incredibile: adesso capisce il linguaggio degli animali.
Da qui parte una serie di avventure che porteranno il nostro eroe a liberare una principessa e ad affrontare il terribile drago Marzapane.
Ce la farà da solo? No. Servirà l’aiuto dei bambini in sala.
Una fiaba musicale in cui attori e burattini si alternano dando vita ad una storia avvincente in cui si ride, si canta, si riflette e si partecipa.

Tecnica: teatro d’attore - burattini - ombre
 
Dello spettacolo esiste l’audio libro edizioni Lapis con il copione, le musiche e i suggerimenti per rimettere in scena lo spettacolo in classe, in famiglia, con gli amici.

Categorie: Teatro

1, 2, 3... Canta con me!

Ven, 24/01/2020 - 11:51

da 07/03/20 a 08/03/20

Teatro Verde

1, 2, 3... Canta con me!
Canzoni, storie, rime, pupazzi e cose strane

di A. Calabretta – D. Di Vella – V. Olmi
regia – Orazio Maccheronico

Uno spettacolo musicale adatto per piccoli e piccolissimi. Diego, con  il suo ukulele ci racconterà, cantando, tante storie, filastrocche, canzoni e poesie.

Come ogni show che si rispetti, non sarà da solo, bensì in compagnia di un esercito di buffi personaggi che lo aiuteranno – o almeno ci proveranno – nell'incantare il pubblico. E allora avremo la buffissima orchestra di orchi, la pecora petulante, la maialina raffinatissima, il cavallo cantante e la mucca buongustaia e chissà chi altro! I bambini ascolteranno storie, canteranno le canzoni e parteciperanno agli sfrenati balli, tra risate, rime e altre stramberie.

tecnica: teatro d’attore –musica dal vivo - pupazzi

Categorie: Teatro

Cenerentola

Ven, 24/01/2020 - 11:39

da 29/02/20 a 01/03/20

Teatro Verde

Cenerentola

di Saverio Marconi
regia Saverio Marconi, Ada Borgiani

Tutti vissero felici e contenti, ma prima… La matrigna, la fatina Clementina, Anastasia e Genoveffa, i loro piedoni, la minuscola scarpetta, il bel principe un po’ annoiato e poco incline a convolare a nozze, la splendida fanciulla remissiva vicino al caminetto, un ballo , un rintocco, l’ingiustizia e il lieto fine. Una delle più amate fiabe di sempre nella splendida versione della Compagnia della  Rancia, che ne fa un musical scoppiettante e pieno di brio, con un’originale ambientazione che riecheggia gli anni ‘50. 
Coinvolgente commedia musicale per tutta la famiglia.

Spettacolo vincitore del premio Maria Signorelli 2003

Tecnica: musical

Categorie: Teatro

Strega Bistrega

Ven, 24/01/2020 - 11:19

26/01/20

Centrale Preneste Teatro

Ruotalibera Teatro presenta:

Strega Bistrega

testo Fabio Traversa
regia Tiziana Lucattini, Fabio Traversa
con Valentina Greco, Fabio Traversa in video D. J. Wasiulewski Rocca

Una strega buffa e pasticciona e una figlia streghetta e curiosa si mettono in caccia di un bambino furbetto e imprendibile…
Chi l’avrà vinta?
La protagonista dello spettacolo è una strega ostinatamente ignorante, una sopravvissuta di una tradizione stregonesca antica e superata. Deve trovare da mangiare e non è facile. C’è una figlia ignorante anche lei, ma curiosa. Esistono altri esseri al mondo? Bambini? E come sono fatti? Forse possono diventare un pasto invitante. Ma se già il bambino in tutte le fiabe è preda inafferrabile, in questa storia lo è ancora di più

Grazie a Nicoletta Stefanini che ci ha fatto scoprire la fiaba “Il bambino nel sacco” dalla racccolta di fiabe popolari di Italo Calvino, a cui questa storia si ispira.
Grazie a Monica Wasiulevska ed Erminio Angeloni per la loro collaborativa presenza sul set.



Categorie: Teatro

Il topo del sottosuolo

Ven, 24/01/2020 - 10:55

da 24/01/20 a 26/01/20

Teatro Basilica

Il topo del sottosuolo

adattamento di Alberto Oliva e Mino Manni
con Mino Manni
regia di Alberto Oliva

Svidrigajlov, incallito giocatore che scommette su se stesso per tutta la vita, giocando ai limiti del consentito una partita senza esclusione di colpi col destino, si innamora di Dunja, la candida sorella di Raskolnikov e incrocia il destino del protagonista anche perché origlia una scomoda confessione che egli fa a Sonja.
Da questi intrecci Dostoevskij si discosta per farci conoscere Svidrigajlov dall’interno, penetrando in soggettiva nella sua mente contorta e piena di contraddizioni e raccontandoci il passato di un uomo che si definisce “malato”, come il protagonista delle Memorie dal sottosuolo. E anche lui, infatti, è un personaggio del sottosuolo, anzi, un topo, come quelli che vede in un delirio di allucinazioni nell’ultima notte della sua vita, quella che precede il suicidio, estremo e definitivo atto di coraggio e di sfida alla morte.

Categorie: Teatro

Primo Teatro

Ven, 24/01/2020 - 10:36

da 05/10/19 a 18/04/20

Teatro Mongiovino degli Accettella

Primo Teatro

Teatro destinato ai più piccoli, per far loro sperimentare le prime forme di espressione, per stimolarli, sin dai primissimi anni, con la musica, i rumori, l’animazione e l’interazione teatrale, con un teatro fatto di colori e di gestualità

Prossimi spettacoli:

25 gennaio 2020 ore 16.30 e ore 18.00
Progetto GG / Accademia Perduta
LE NID / UN NIDO DI STORIE
STORIA DI UN UOVO

16 febbraio 2020 ore 16.30 e ore 18.00
Teatro Gioco Vita
RANOCCHIO
TEATRO D’OMBRE E NON SOLO

21 e 28 marzo 2020 ore 16.30 e ore 18.00
22 e 29 marzo 2020 ore 11.00
Teatro delle Marionette degli Accettella
KINTARO E ALTRE STORIE
PIUMINI E IL MERAVIGLIOSO KAMISHIBAI

18 aprile 2020 ore 16.30 e ore 18.00
Teatro delle Marionette degli Accettella
LA FILASTROCCA DI PINOCCHIO

Categorie: Teatro

Il Pesciolino d’Oro

Ven, 24/01/2020 - 10:23

da 19/04/20 a 26/04/20

Teatro Le Maschere

Il Pesciolino d'Oro

Dalla tradizione popolare russa una favola che racconta la storia di una coppia povera di pescatori e dell’intrusione nella loro vita di un magico pesciolino d’oro che esaudisce tutti i desideri espressi dalla moglie avida e brontolona. Così, come per magia, attraverso forme e colori proiettati sulla scena appariranno i sogni più incredibili e inaspettati. I protagonisti però si accorgeranno presto che l’elemento magico può fornire loro solo beni materiali, ma non può procurare la felicità, che non consiste infatti nel possedere, ma nell’essere. Rispettando i canoni classici, la favola indaga l’alternarsi di sentimenti umani con semplicità e profondità.

La canzone del Pesciolino è cantata da Mattia Oggioni

Liberamente tratto dall’omonima fiaba di Aleksandr Puškin
Adattamento di Stefania Iattarelli
Regia di Riccardo Diana
 Con (in o. a.) Gabriella Praticò, Francesco Stella, Simona Vitale
Costumi: Carla Marchini
Scene: Giuseppe Convertini
Musiche: Andrea Oggioni
Luci: Roberto Pietrangeli
Assistente costumista: Amedeo D’Amicis
Produzione Teatro Le Maschere

Categorie: Teatro

A Song in the pot

Ven, 24/01/2020 - 10:17

29/03/20

Teatro Le Maschere

A Song in the pot

Romy e Broom sono due sorelle molto diverse. Romy ama cantare, viene dalla città ed è allergica alle piante e al pelo degli animali, romantica e sbadata, ama cucinare, soprattutto torte e non conosce le lingue straniere, anzi ne è terrorizzata!  Broom è stonata, vive in una casetta in mezzo al bosco in compagnia del gufo Owl che parla solo inglese, è decisa e razionale, non sa cucinare e gli unici ingredienti che riesce a maneggiare sono pozioni e sostanze magiche. Broom infatti è una strega ma Romy non lo sa!

Ma cosa sta succedendo nel bosco vicino alla casa di Broom? Qualcuno minaccia piante e animali e lei sta mettendo a punto una formula magica per salvarli, ma non ha ancora trovato l’ingrediente mancante. Una figura nera si aggira furtiva: il malvagio mago Hellion.

Romy decide di raggiungere Broom per il suo compleanno e sulla strada incontra un misterioso principe nero di cui si innamora, pur non capendo le sue parole.

Quando Romy avrà bisogno di imparare l’inglese per comunicare con il suo principe, Owl e Broom le mostreranno come lo studio di una lingua straniera può essere facile e divertente.

E con l’arrivo del Principe Nero nella casa di Broom le sorti delle sorelle e del bosco cambieranno per sempre con un finale inaspettato, ricco di colpi di scena e di magia!

Spettacolo bilingue (inglese/italiano)
Scritto e diretto da Natalìa Cavalleri
Musiche originali: Maestro Alessandro Cercato

Categorie: Teatro

Little – Rainbow Ridinghood

Ven, 24/01/2020 - 10:12

da 08/03/20 a 15/03/20

Teatro Le Maschere

LITTLE è la storia di cappuccetto rosso. E di stivali azzurri, di ombrello rosa, di gonnellina verde, di camicetta gialla.

Little è una bambina che indossa tanti vestiti di tanti colori diversi; e prova tante emozioni, tutte diverse. E’ coraggiosa, forte e curiosa.   Vorrebbe che la chiamassero BIG, ma tutti si ostinano a chiamarla sempre Little.

È sempre alla ricerca di nuove avventure. Come quando la mamma le chiede di portare le focaccine alla nonna e lei si trova a confrontarsi con un lupo veramente affamato. O quando intraprende un viaggio alla ricerca della nonna scomparsa. O quando ancora si perde nel bosco, scende la notte e le sembra di essere finita nella pancia del lupo.

La fiaba di cappuccetto rosso, che tutti i bambini conoscono, con i suoi personaggi tradizionali (la mamma, il lupo, la nonna) si presta perfettamente per uno studio sui colori legato agli stati d’animo, alle paure, ai vestiti da indossare, al cibo da mangiare, agli affetti e alle emozioni.

E anche per parlare di mamme apprensive e severe, nonne sagge e smemorate e lupi affamati.

I bambini impareranno nuove parole in inglese: dai colori, ai vestiti, alla famiglia, al cibo, fino ad arrivare alle emozioni. Non mancheranno canzoni, filastrocche e giochi che coinvolgeranno il giovane pubblico.

Spettacolo bilingue (inglese/italiano)
Scritto e diretto da Natalia Cavalleri

Cast in via di definizione

Categorie: Teatro

Tutte le maschere di Nina

Ven, 24/01/2020 - 10:08

da 09/02/20 a 23/02/20

Teatro Le Maschere

Tutte le maschere di Nina

Carnevale è alle porte. Nina, la protagonista della nostra storia, ha ricevuto l’invito per partecipare ad un ballo in maschera. Non sapendo cosa indossare, si ritrova in una vecchia e polverosa costumeria dove gli abiti appesi alle grucce piano piano si animano e prendono vita presentandosi alla piccola visitatrice nella speranza di essere scelti. Davanti a lei prende vita un mondo colorato, fatto di personaggi dai nomi e modi bizzarri: Arlecchino, Colombina, Brighella ed altri ancora. Sono le Maschere della Commedia dell’Arte!

Sono loro, ognuna con le proprie caratteristiche, ad offrire a Nina una prova-costumi davvero eccezionale che le dà accesso ad una nuova strada fatta di fantasia e creatività di cui non potrà più fare a meno.

Nuova produzione
Scritto e diretto da Noemi Parroni e Rodolfo Mantovani
Con (in o. a.) Manuel Fiorentini, Rodolfo Mantovani, Noemi Parroni
Costumi: Carla Marchini
Scene: Giuseppe Convertini
Musiche: Marco Terranera
Luci: Roberto Pietrangeli                                                                                                                                                                              Assistente costumi: Amedeo D’Amicis
Prod. Teatro Le Maschere – Nuovo Allestimento

Categorie: Teatro

Circo Sonámbulos

Gio, 23/01/2020 - 17:03

da 29/02/20 a 01/03/20

Teatro San Carlino - Teatro dei burattini a Roma

Gli Spettacoli

Sabato 29 Febbraio ore 16.30
PRENDI E TE NE VAI

Il famoso duo circense Explendor, ormai inattivo da vari anni a causa della loro separazione, viene chiamato dal grande Teatro Ariston per riportare in scena il loro acclamato e da tutti atteso spettacolo. L’occasione non si può rifiutare e il duo è obbligato a tornare insieme sul palco.
La scena si apre durante le prove generali prima del debutto, ma ecco che i vecchi conflitti irrisolti e le nuove tensioni per l’imminente messa in scena fanno prendere allo spettacolo un’inaspettato andamento.

Domenica 1 Marzo alle 11:30 e 16:30
ELISIR PANACE’

Dopo anni e anni di studi, ricerche, prove ed esperimenti  è stata trovata la formula: una possibile soluzione, efficace per risolvere problemi di salute, mal d’amore, tristezze,  insicurezza o solutudine. Sembra che riesca a guarire tutti i mali, allungare la vita e rendere i bambini obbedienti.
E’ l’Elisir Panacè, una miscela di giocoleria, energia,  acrobatica, suggestione, poesia e un pizzico di follia.
Basta una semplice spruzzata per cominciare a notare i suoi effetti benefici, la nostra protagonista è ormai decisa a portarlo in giro per piazze, paesi e teatri  di tutto il mondo nella speranza di rallegrare l’umanità, ma attenzione, sembra possa avere qualche effetto collaterale!

Categorie: Teatro

Racconta

Gio, 23/01/2020 - 16:16

MAXXI - Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo

Racconta
Lettura-spettacolo
realizzata dagli allievi delle classi terze della scuola secondaria di I grado “Vittorio Alfieri” di Roma

"Racconta" è un viaggio poetico in cui i ragazzi “donano la propria voce” a coloro che hanno subito le persecuzioni naziste. Partendo dai luoghi della memoria di Roma: il Portico d’Ottavia, la Sinagoga, il Collegio Militare, la Stazione Tiburtina, i ragazzi hanno raccolto materiali, testimonianze, documenti storici, personali riflessioni e racconti dei loro nonni e/o conoscenti che sono stati testimoni di quegli anni per raccontare uno dei capitoli più bui della nostra storia recente. Per non dimenticare. Obiettivo dell’evento è quello di sollecitare riflessioni ed emozioni nei ragazzi, che spesso poco sanno di quegli anni segnati dalle persecuzioni razziali e ricordare, insieme, il giorno della Memoria.

Iniziativa a cura del Museo MAXXI in collaborazione con Crea Associazione Culturale e del Municipio Roma II

Categorie: Teatro

Tana Libera Tutti

Gio, 23/01/2020 - 15:54

da 01/02/20 a 02/02/20

Teatro San Carlino - Teatro dei burattini a Roma

Tana libera tutti
Spettacolo di filastrocche e giochi linguistici

di Massimiliano Maiucchi

Uno spettacolo che attraverso le filastrocche fa compiere ai bambini un viaggio tra i modi, i tempi, i luoghi e le parole del gioco.
Lo spettacolo prevede: libroni pop up, canzoni, gag comiche e drammatizzazione di giochi linguistici, manipolativi e della tradizione. Tutto rigorosamente in rima, perché la filastrocca è un gioco da ragazzi.

Categorie: Teatro

Pagine