News su teatro

Aggiornato: 1 ora 9 min fa

Primavera a novembre

Mar, 12/12/2017 - 11:54

da 14/12/17 a 17/12/17

Teatro Pegaso - Sala Massimo Troisi

PRIMAVERA A NOVEMBRE

Regia: Donatella Zapelloni
Con: Jessica Pacioni, Chiara Rovan, Micaela Sangermano
Testo: Della compagnia Gli Squilibristi, in collaborazione con Monica Baldacchino
Foto e grafica: Danilo Giovannangeli

Quadri che si animano. Figure femminili prendono vita e danno corpo, voce e anima a ciò che l’immaginario umano ha portato con sé da secoli.
Tre donne animate dal desiderio di condividere pensieri e sentimenti, trovano conforto nello scoprire lo straordinario denominatore che le accomuna.
Così il linguaggio aulico viene via via contaminato da quello moderno, catapultando lo spettatore nella realtà. Una realtà cruda, violenta, cinica a volte, ingiusta, ma anche capace di riscattarsi. Eccole quindi ironiche e capaci di mettersi a nudo. Donne straordinarie ed ordinarie, uniche ed uguali.
Un universo da scoprire e conosciuto, ma che non stancherà mai di solleticare la voglia di uscire, una volta per tutte, dall’immagine sacrificata e vittima con cui da sempre viene dipinta la donna.

Categorie: Teatro

Come quando fuori piove

Mar, 12/12/2017 - 11:43

17/12/17

Teatro Pegaso - Sala Massimo Troisi

Come quando fuori piove

La criminologa secchiona e simpatica Agatha Scarlettin sta tornando...
Stavolta passerà le vacanze di Natale in un simpatico ospizio...Ci scapperà il morto anche stavolta? Ma certo che sì! Dovrete aiutarla nelle indagini con interrogatori e la perlustrazione della scena del crimine dare la vostra risposta, intrattenervi con il nostro aperitivo a buffet offerto da noi e attendere la fine dello spettacolo per scoprire l'assassino!

Giallo con interazione: un vero e proprio spettacolo, con impronta comica, di una cinquantina di minuti, intervallato da un abbondante aperitivo a buffet. L’intento della serata è intrattenervi e divertirvi.
Assisterete ad uno spettacolo di circa trenta minuti in cui verrà commesso un omicidio, potrete fare il vostro interrogatorio ed analizzare la scena del crimine ; mangerete e assisterete ad un’altra piccola parte di spettacolo che vi svelerà l’assassino.
I personaggi sono tutti molto caratterizzati e divertenti, gli interrogatori un gioco, un momento di animazione, in cui divertirsi e la cena cucinata da mani esperte, cercando di far trovare pietanze adatte anche a vegetariani e vegani.
Venite a vederci e sarà un modo simpatico di passare una noiosa domenica invernale ridendo, giocando (liberamente da soli o in squadra ) e mangiando!
E’ necessaria la prenotazione per via dei posti limitati e perché le pietanze sono sempre freschissime.

Categorie: Teatro

Antonietta e Gabriele

Lun, 11/12/2017 - 17:24

da 12/12/17 a 16/12/17

Altro Spazio Teatro

Simone Sibillano  Brunella Platania

E con Nicolò Maria Capodacqua, Sofia Doria, Linda La Marca, Luca Setaccioli, Vanna Tino

Al pianoforte il Maestro Andrea Calandrini

Una maratona nel tempo e nello spazio: microstoria di due vite umane, rette in parallelo, destinate a non incontrarsi mai se non fosse quell’inopinata fuga del pappagallino di Antonietta, quarantenne madre di sei figli che, volato via dalla finestra, finisce sul davanzale del dirimpettaio. La donna si reca così dal vicino: è Gabriele affascinante, modi bizzarri e sfrontati, un incontro destinato a rovesciare prospettive e visioni dei loro mondi. Prologo di una tragedia, prologo di una educazione al bello che Gabriele, il giornalista omosessuale, regala a Antonietta, prima di restituirla , per breve tratto alla sua falsa normalità -la guerra urge e tutto cambierà – prima di recarsi al confino. Viaggio senza ritorno.

Due i protagonisti Brunella Platania e Simone Sibillano:un'intesa profonda nella scena, una capacità di essere vivi e veri che non potrà non affascinare. Due performer di razza noti al grande pubblico del Musical e non solo capaci di convogliare l’interesse sia dei loro fans sia di chi ama ascoltare – leit motive e parole storie archiviate troppo in fretta.

Categorie: Teatro

Premio Europa per il Teatro - Roma Armée

Lun, 11/12/2017 - 14:37

16/12/17

Teatro Argentina - Teatro di Roma

Regia di Yael Ronen (Israele/Germania)

Categorie: Teatro

Premio Europa per il Teatro - Virgin Suicides

Lun, 11/12/2017 - 14:33

16/12/17

Teatro Palladium

Johanna Höhmann (based on motifs from Jeffrey Eugenides’ The Virgin Suicides)
regia di Susanne Kennedy (Germania)

Categorie: Teatro

Premi Europa per il Teatro - Ubo King

Lun, 11/12/2017 - 14:28

15/12/17

Teatro India - Teatro di Roma

Di Alfred Jarry
regia di Jernej Lorenci (Slovenia)

Categorie: Teatro

Premio Europa per il Teatro - Hamletmachine

Lun, 11/12/2017 - 14:20

15/12/17

Auditorium Parco della Musica

Testi di Heiner Müller
ideazione, regia, scene e luci Robert Wilson

Categorie: Teatro

Premio Europa per il Teatro - Untiled

Lun, 11/12/2017 - 14:18

14/12/17

Teatro Argentina - Teatro di Roma

Scritto e diretto da Alessandro Sciarroni (Italia)

Categorie: Teatro

Premio Europa per il Teatro - Richard II

Lun, 11/12/2017 - 14:14

14/12/17

Teatro Nazionale

Di William Shakespeare

riduzione e regia Peter Stein

Categorie: Teatro

Premio Europa per il Teatro - N°43 Filth

Lun, 11/12/2017 - 14:10

13/12/17

Teatro Argentina - Teatro di Roma

Theatre n°99

Regia di Ene-Liis Semper e Tiit Ojasoo (Estonia)

Categorie: Teatro

Premio Europa per il Teatro - Re Lear

Lun, 11/12/2017 - 14:06

12/12/17

Teatro Argentina - Teatro di Roma

Di William Shakespeare

regia e adattamento di Giorgio Barbiero Corsetti

Categorie: Teatro

Favola di Natale

Lun, 11/12/2017 - 13:36

16/12/17

Teatro Petrolini

Regia Lodovico Bellè

E' la storia di un signore avaro e burbero che non crede nella magia della festa di Natale. Grazie all'aiuto di simpatici spiriti si renderà conto di aver sbagliato e diventerà buono e generoso

Il bambino spettatore srà parte attiva della storia e verrà coinvolto costrantemente nel gioco meraviglioso che è il teatro con tanto divertimento.

Categorie: Teatro

Il Pesciolino d'argento

Lun, 11/12/2017 - 12:03

16/12/17

Biblioteca Vallicelliana

Di e con Alessandro Cappelli e il cornista Remo Izzo

La fiaba è ispirata ad un’opera scientifica del XVII secolo
Il medico di corte è inviato dal re di Spagna nelle Nuove Americhe alla ricerca di nuovi ritrovati scientifici. Partendo lascia Marinella, sua figlia, chiusa nel castello in riva al mare. Lei, affacciata alla finestra, gioca ogni giorno con un Pesciolino d’argento che le tiene compagnia. Un bel giorno però, il pesciolino spicca il salto più alto della sua vita e riesce a baciare Marinella. Da quel momento comincia un’avventura che cambierà la vita di Marinella…

Categorie: Teatro

Se la legge non ammette ignoranza.. l'ignoranza non ammette la legge

Lun, 11/12/2017 - 11:20

da 12/12/17 a 17/12/17

Teatro Lo Spazio

Di Mimmo Mancini e Paolo De Vita
regia di Gisella Gobbi

Un’aula di tribunale. Al centro in alto una fatiscente scritta “La legge è uguale per tutti”.
Un paravento dietro al quale s’intravedono due ombre.
“Se la legge non ammette ignoranza, l’ignoranza non ammette la legge” è uno specchio
deformato della storia del popolo italiano, furbetto, pavido, approfittatore, sinonimo di un paese bloccato incapace di andare avanti o tornare indietro.
Carlo e Cosimo Capitoni, due fratelli più che cinquantenni, eternamente disoccupati, hanno deciso di denunciare l’Italia in un’aula di tribunale rivelando alla corte di essere entrati in possesso di un archivio generale di tutte le magagne dello Stato e di ogni cittadino.
Essendo anche loro autentici italiani si autodenunciano, pretendendo di essere testimoni protetti, pentiti, collusi e imputati colpevoli, pur di ottenere un tetto e un tozzo di pane possibilmente in galera Minimo dieci anni!
Per carità che non venga in mente alla corte di condannarli agli arresti domiciliari. Non saprebbero dove andare, sempre che non provveda “l’assessore”, loro eterno nemico/amico con almeno un bell'alberghetto magari a Capri a mezza pensione!
La corte si è ritirata per decidere da un tempo infinito e la sentenza non arriva; allora i due si
rivolgono al pubblico, in un pubblico processo.
Diciamo la verità, cosa è un cittadino italiano se lo guardi bene?
Un birillo! Un birillo inerme che spera di scansare la palla che invece sicuramente lo travolgerà!
Che fare? Chi li può raccomandare?
Che cosa divide il cittadino medio basso dalle stanze dell’alta politica?
L’assessore! Quella specie di “caporale” che nel corso della loro vita si è sempre messo di mezzo,vanificando ogni tentativo.
Rievocando la loro storia, la loro infanzia che parte da una Puglia lontana, riesumano nella memoria collettiva anni ed episodi lontani: li vedremo coinvolti nei primi sbarchi degli albanesi a Brindisi e Bari, lottare contro una cartella pazza di Equitalia, nel processo per il rogo del Teatro Petruzzelli, o come disoccupati dimenticati che si congelano in una cella frigorifera colma di pesce, sperando in un futuro migliore che non è ancora arrivato. Una guerra continua quella dei fratelli Capitoni. Una guerra di trincea, dove i nemici sparano anche alle spalle: fuoco amico?
In attesa di una sentenza che non arriva, sarà il pubblico a emettere il suo verdetto.

Categorie: Teatro

Il Folletto Ciabattino

Gio, 07/12/2017 - 11:44

08/12/17

WE GIL

Compagnia Teatro Le Maschere
Scritto e diretto da Gigi Palla

Quante celeberrime favole hanno per protagoniste delle scarpe: scarpe magiche come quelle d’argento di Dorothy nel Mago di Oz, o gli stivali del gatto di Perrault; scarpe che ballano come quelle piccole e rosse di Andersen, o come quelle logore dei fratelli Grimm; e non è forse una scarpa che aiuta il principe a ritrovare la sua amata Cenerentola? E che dire delle galosce che esaudiscono desideri ma non
danno la felicità a tutti quelli che le provano? Tutte queste favole ama raccontare il ciabattino alla sua signora, ma a forza di raccontarle si distrae e mai riesce a terminare per tempo il suo lavoro. E adesso: come fare? Come poter riuscire a terminare le scarpe per il giorno dopo? Ma nella notte, proprio come in una favola, sarà l’intervento di un misterioso folletto di nome Leprechaun a togliere le castagne dal fuoco al vecchio ciabattino: e questo per tante notti fino al sopraggiungere della magica notte di Natale.

Categorie: Teatro

Giufà e il mare

Mer, 06/12/2017 - 15:01

da 17/03/18 a 18/03/18

Teatro Vascello

Da Calvino ai racconti popolari arabi
regi Antonello Antonante

Un racconto nel racconto in cui il cantastorie gioca con gli oggetti e gli elementi scenografici attraverso un viaggio nel mediterraneo, dove con dialetti e lingue diverse, colori e suoni, attori e personaggi, racconti e aneddoti, miti di un tempo e cose reali, identità e tradizioni, incontra e conosce tante persone sempre diverse tra loro. Giufà è un tipico esempio di transumanza narrativa: temi uguali o quasi, si ritrovano, spesso identici nei concetti e a volte nei nomi, in paesi assai distanti sempre appartenenti a un'area culturale che affonda le radici in una comune matrice: il Mediterraneo. Un viaggio attraverso il mare nostrum e il teatro, dove il gioco della finzione si cela e si svela repentinamente e dove i modi e le tecniche si fondono e si confondono in un continuo fluire.

Categorie: Teatro

In cammino per Oz

Mer, 06/12/2017 - 14:50

da 20/01/18 a 25/02/18

Teatro Vascello

Tratto da Il meraviglioso Mago di Oz di F. Baum
adattamento di Manuela Kustermann
regia Giancarlo Nanni

Spettacolo tratto dall'omonimo romanzo di Frank Baum "Il meraviglioso Mago di Oz" e' stato scritto per i bambini, ma come la maggior parte delle fiabe, è assai ricco di significati simbolici e può essere interpretato come viaggio iniziatico. La compagnia dei giovani del teatro vascello adatta in maniera vivace e divertente questa speciale ed importante fiaba statunitense, attraverso un'ottima tecnica attoriale, alternata al canto dal vivo, video proiezioni, scene e costumi originali e coloratissimi.

Categorie: Teatro

Peter Pan

Mer, 06/12/2017 - 14:44

da 27/12/17 a 07/01/18

Teatro Vascello

Da James Matthew Barrie
adattamento di Valerio Russo
regia Maurizio Lombardi

La Compagnia dei giovani del Teatro Vascello, adatta in modo originale la fiaba di J. M. Barrie divertendosi ad introdurre speciali effetti scenografici per rendere più suggestiva ed avvincente la storia, rendendo la trama più efficace e divertente. Lo spettacolo si avvale di coreografie e canzoni che gli attori eseguono dal vivo. La regia fresca e nuova permette di coinvolgere non solo i bambini ma anche gli adulti in un divertimento teatrale assicurato.
La storia del ragazzo che non voleva crescere e del suo autore curiosamente anch'egli considerato - per la sua poetica visionaria e disincantata e per la sua capacità di saper giocare anche in età adulta - una persona incapace di crescere, ha fatto il giro del mondo in questo secolo appena passato. E questo grande successo si deve al fatto che questa favola trova nel suo autore un alleato dei bambini, un adulto dall'animo eternamente giovane e quindi in grado di comunicare senza sovrastrutture con i più piccoli. Entrando nel loro mondo ha svelato, quindi, anche agli adulti una realtà parallela che viaggia attraverso il sogno arrivando fino a noi nel mondo reale di oggi. Ed è proprio in questa condizione di grazia e di magia che si sviluppa questa favola di successo e proprio per questo nota a tutti.

Categorie: Teatro

Giuramenti

Mer, 06/12/2017 - 12:54

da 21/03/18 a 25/03/18

Teatro Vascello

TEATRO VALDOCA

regia, scene e luci Cesare Ronconi
testo Mariangela Gualtieri
drammaturgia del corpo Lucia Palladino

GIURAMENTI, nuova produzione di Teatro Valdoca, è il frutto di tre mesi ininterrotti di lavoro, tra prove e vita in comune, a L'arboreto – Teatro Dimora di Mondaino. Un grande affresco che coraggiosamente tenta un modo radicale, plenario e arcaico di fare teatro, e torna al cuore del lavoro trentennale della compagnia.

GIURAMENTI è diretto da Cesare Ronconi e scritto da Mariangela Gualtieri per dodici giovani interpreti d'eccellenza.
Nasce con questo lavoro il corpo di corpi, il Coro, con la sua fluida empatia, la sua grande vitalità di movimento, fra danza e scatto atletico, e la sua voce fatta di voci che cantano,
che gridano in faccia al mondo la propria inquietudine, l'amore, l'ardore, o sussurrano una sapienza enigmatica, in linea col Coro della tragedia arcaica. Dal Coro spiccano i singoli interpreti coi loro a solo intensi e teneri. I Giuramenti chiamano attori e spettatori a farsi insieme comunità teatrale, in un patto duraturo con la propria pienezza, "fedeli a se stessi
e al mistero", in questo tempo che spegne e separa.

Categorie: Teatro

Paladini di Francia

Mer, 06/12/2017 - 12:41

da 06/03/18 a 11/03/18

Teatro Vascello

Cantieri Teatrali Koreja 

di Francesco Niccolini
con Carlo Durante, Francesco Cortese, Anna Chiara Ingrosso, Emanuela Pisicchio 
ideazione scene Iole Cilento realizzazione scene Porziana Catalano, Iole Cilento
musiche originali Pasquale Loperfido

Categorie: Teatro

Pagine

Lingue

Archivio storico del Blog

Blog Tags

Sondaggio

Gradisci il nostro sito?