News su teatro

Abbonamento a feed News su teatro
Aggiornato: 1 ora 7 min fa

Mamada girls - 4 milf alla riscossa

2 ore 23 min fa

da 14/12/19 a 15/12/19

Teatro Tirso de Molina

Mamada girls - 4 milf alla riscossa
con Matilde Brandi, Milena MiconiI, Nadia Rinaldi
Regia di Francesco Bellomo


Nadia, Milly, Mati e Jane sono le quattro componenti di una girl band degli anni novanta. Per un’intera estate il loro singolo MAMADA GIRLS è stato a vertici delle classifiche: poi il gruppo si è sciolto per motivi di cuore. Jane è andata a letto con Jason Bird, produttore della band e marito di Nadia, la notte in cui lei era in ospedale a partorire il loro primo figlio Iggy. Milly e Mati hanno provato a ricucire lo strappo ma hanno peggiorato le cose, perchè si è scoperto che anche Milly aveva avuto un affaire con Jason, prima che Nadia rimanesse incinta. E per vent’anni non si sono più viste ne parlate. E probabilmente non si sarebbero mai più cercate, né tantomeno parlate se il sessantenne Jason non ci avesse lasciato le penne in un’orgia multiculturale. Si ritrovano, infatti, per il funerale del loro ex manager-marito-amante-padre artistico in costa azzurra, e dopo la cremazione Nadia invita le ex amiche per assolvere l’ultima volontà del defunto: spargere le sue ceneri dalla terrazza della sua villa francese alla presenza di tutte e quattro le Mamada riunite.

Un uragano e il successivo fall-out le costringe a confrontarsi l’una con l’altra per due lunghi giorni, nel corso dei quali, l’arrivo del figlio di Nadia e della figlia di Milly, aiuteranno la confusione e faranno esplodere conflitti inesplosi al finale a sorpresa: rimettere insieme la band per suonare ai 50esimi dei loro coetanei.  

 La programmazione potrebbe subire modifiche o annullamenti. Si consiglia di verificare il sito.

Categorie: Teatro

Così parlò Bellavista

3 ore 13 min fa

da 08/05/20 a 17/05/20

Teatro Quirino Vittorio Gassman

Gitiesse Artisti Riuniti Best live
Geppy Gleijeses, Marisa Laurito, Benedetto Casillo in
Così parlò Bellavista
adattamento teatrale di Geppy Gleijeses
dal film e dal romanzo di Luciano De Crescenzo
regia Geppy Gleijeses

con Nunzia Schiano, Salvatore Misticone, 
Vittorio Ciorcalo, Patrizia Capuano
e Gianluca Ferrato (Cazzaniga)
e con Elisabetta Mirra, Gregorio De Paola, Agostino Pannone
Gino De Luca, Ester Gatta e Brunella De Feudis
scene Roberto Crea
costumi Gabriella Campagna
luci Luigi Ascione
musiche Claudio Mattone

Torna a grande richiesta lo spettacolo campione d’incassi in tutta Italia della passata stagione.
La scenografia di Roberto Crea riprodurrà la facciata del grande palazzo di via Foria dove fu girato il film. Le musiche saranno quelle originali di Claudio Mattone e verrà dato grande rilievo allo storico coautore di quel film: Riccardo Pazzaglia.

Categorie: Teatro

Se devi dire una bugia...è meglio dirla grossa

3 ore 23 min fa

da 06/11/19 a 24/11/19

Teatro Tirso de Molina

Se devi dire una bugia...è meglio dirla grossa
Regia di Matteo Vacca

con Marco Morandi, Matteo Vacca, Maurizio Di carmine , Veronica Pinelli, Giancarlo Porcari, Annalisa Amodio, Manuela Bisanti, Valeria Sandulli, Wong Xiao Li


Invece di presenziare alla seduta notturna alla Camera Dei Deputati, l’On. De Mitri, vice ministro del lavoro del governo in carica, sta per passare la notte con la sua amante, la segretaria del leader dell’opposizione, all’interno della bellissima suite 648 del Grand Hotel. Purtroppo niente andrà come previsto. Un cadavere appare dietro la finestra e il personale dell’albergo è molto curioso. Lo scandalo sta per scoppiare...ma fortunatamente l’On. De Mitri può contare sul suo fedele portaborse, Giorgio Franchetti, che con tutte le sue forze si troverà suo malgrado, ad affrontare situazioni incredibili ed esilaranti, tali da far sbellicare dalle risate gli spettatori.

E’ tutto un susseguirsi di bugie, gags, equivoci, tradimenti, scambi di persona, che evidenziano le ipocrisie dei nostri tempi, il tutto senza dimenticare le pungenti battute ironiche indirizzate a fatti e politici nostrani.

La programmazione potrebbe subire modifiche o annullamenti. Si consiglia di verificare il sito e/o la pagina facebook del teatro.

Categorie: Teatro

Tre uomini e una cuccia

3 ore 51 min fa

da 02/10/19 a 27/10/19

Teatro Tirso de Molina

Tre uomini e una cuccia
con Martufello, Alessia Fabiani,Andrea Dianetti, Gabriele Carbotti, Fabrizio D'Alessio

Tiziano, Eros e Massimo sono tre amici d’infanzia, nati e cresciuti nello stesso paesino di provincia nel basso Lazio. Vivono a Roma, a casa di un loro compaesano benestante, il signor Marcello, che accetta pochi euro mensili di affitto. I tre, per sbarcare il lunario, si sono inventati una sigaretta elettronica con delle ricariche speciali al sapore di alimenti tipici italiani da vendere all’estero, ma di soldi, ancora, neanche l’ombra. L’arrivo della bella nipote del padrone di casa scombina la routine delle loro vite, finché uno di loro non trova un chihuahua per strada. Nessuno degli altri lo vorrebbe tenere e così il cagnolino viene riportato indietro ma la sera stessa, a cena, una notizia al telegiornale fa impallidire i 3 soci: Una turista americana miliardaria ha denunciato il furto, nella villa dove alloggiava a Roma, del suo amato “Muffin”: un Chihuahua nordamericano.

Per chi lo trovasse sarebbero pronti ben 250.000 euro. Che fine ha fatto “Muffin”?

La programmazione potrebbe subire modifiche o annullamenti. Si consiglia di verificare il sito e/o la pagina facebook del teatro.

Categorie: Teatro

Processo a Gesù

4 ore 7 min fa

da 07/04/20 a 19/04/20

Teatro Quirino Vittorio Gassman

Gitiesse Artisti Riuniti Compagnia Molière presentano:
Processo a Gesù
di Diego Fabbri
con Paolo Bonacelli, Marilù Prati
e Marco Cavalcoli, Daniela Giovanetti e altri 15 attori
regia Geppy Gleijeses

Il capolavoro di Diego Fabbri è un testo di strabiliante attualità e ci interroga sul senso della Fede, sulla giustizia, sulla solidarietà, fruga nell’intimo delle nostre coscienze stimolandoci a una riflessione profonda sulla forza della figura di Cristo oggi.

Categorie: Teatro

C'era una volta Alice

Mar, 20/08/2019 - 14:00

da 07/05/20 a 10/05/20

Teatro Euclide

C'era una volta Alice
di t.De partu ed e Spada

La programmazione potrebbe subire modifiche o annullamenti. Si consiglia di verificare il sito.

Categorie: Teatro

LA CLASSE

Mar, 20/08/2019 - 13:58

da 31/03/20 a 05/04/20

Teatro Quirino Vittorio Gassman

Società per Attori   Accademia Perduta Romagna Teatri   Goldenart Production
presentano
LA CLASSE
di Vincenzo Manna
regia Giuseppe Marini

Con Claudio Casadio  Andrea Paolotti  Brenno Placido
Edoardo Frullini  Valentina Carli  Haroun Fall
Cecilia D’amico  Giulia Paoletti
scene Alessandro Chiti
costumi Laura Fantuzzo
musiche Paolo Coletta
light designer Javier Delle Monache

I giorni di oggi. Una cittadina europea in forte crisi economica. Disagio, criminalità e conflitti sociali sono il quotidiano di un decadimento generalizzato che sembra inarrestabile.
A peggiorare la situazione, appena fuori dalla città, c’è lo “Zoo”, uno dei campi profughi più vasti del continente che ha ulteriormente deteriorato un tessuto sociale sull’orlo del collasso ma, paradossalmente, ha anche portato lavoro, non ultima la costruzione di un muro intorno al campo per evitare la fuga dei rifugiati.
Alla periferia della cittadina, in uno dei quartieri più popolari, a pochi chilometri dallo “Zoo”, c’è una scuola superiore, un Istituto Comprensivo specializzato in corsi professionali che avviano al lavoro. La scuola, le strutture, gli studenti e il corpo docente, sono specchio esemplare della depressione economica e sociale della cittadina.

Categorie: Teatro

Mi manchi

Mar, 20/08/2019 - 12:43

Teatro Euclide

Mi manchi
Commedia brillante di Vito boffoli

La programmazione potrebbe subire modifiche o annullamenti. Si consiglia di verificare il sito.

Categorie: Teatro

Bartleby lo scrivano

Mar, 20/08/2019 - 12:42

da 17/03/20 a 29/03/20

Teatro Quirino Vittorio Gassman

Arca Azzurra Produzioni presenta
Leo Gullotta
Bartleby lo scrivano
di Francesco Niccolini
liberamente ispirato al romanzo di Herman Melville
regia Emanuele Gamba

con Giuliana Colzi   Andrea Costagli   Dimitri Frosali
Massimo Salvianti   Lucia Socci
scene Sergio Mariotti
costumi Giuliana Colzi
luci Marco Messeri

Un ufficio. A Wall Street o in qualunque altra parte del mondo, poco cambia. È una giornata qualunque nello studio di un avvocato, un uomo buono, gentile, così anonimo che non ne conosciamo nemmeno il nome. Ogni giorno scorre identico, noioso e paziente, secondo le regole di un moto perpetuo beatamente burocratico, ovvero: meccanico e insensato.
In questo ufficio popolato da una curiosa umanità – due impiegati che si odiano fra di loro e cercano di rubarsi l’un l’altro preziosi centimetri della scrivania che condividono, una segretaria civettuola che si fa corteggiare a turno da entrambi ma che spasima per il datore di lavoro, e una donna delle pulizie molto attiva e fin troppo invadente – un giorno, viene assunto un nuovo scrivano.
Bartleby si chiama, e fa lo scrivano. Copia e compila diligentemente le carte che il suo padrone gli passa. Finché un po’ di sabbia finisce nell’ingranaggio e tutto si blocca. Senza una ragione. Senza un perché.
Un giorno Bartleby decide di rispondere a qualsiasi richiesta, dalla più semplice alla più normale in ambito lavorativo, con una frase che è rimasta nella storia: “Avrei preferenza di no”. Solo quattro parole, dette sottovoce, senza violenza e senza senso, ma tanto basta. Un gentile rifiuto che paralizza il lavoro e la logica: una sorta di inattesa turbolenza atmosferica che sconvolge tanto l’ufficio che la vita intima del datore di lavoro.

Categorie: Teatro

Un tram chiamato desiderio

Mar, 20/08/2019 - 12:16

da 03/03/20 a 15/03/20

Teatro Quirino Vittorio Gassman

Gitiesse Artisti Riuniti in collaborazione con La Pirandelliana presentano
Mariangela D’Abbraccio e Giulio Corso in
Un tram chiamato desiderio
di Tennessee Williams
traduzione di Masolino D’Amico
regia, scene e costumi Pier Luigi Pizzi

La leggenda vuole che fosse proprio su un tram, su cui girovagava da studente, che il giovanissimo Tennessee Williams si facesse l’idea di un dramma che svelava il lato oscuro del sogno americano. Questa storia divenne il capolavoro di Williams un testo amato, odiato, comunque conosciuto in tutto il mondo, una pietra miliare del teatro e del cinema che ancora oggi si continua a leggere e a vedere rappresentato con interesse ed emozione: una storia in tre atti che alzava il velo sulla macchina oppressiva della famiglia, dell’anima ipocrita dei pregiudizi, la feroce stupidità delle paure morali.

La regia dello spettacolo è affidata ad un grande maestro di fama internazionale: Pier Luigi Pizzi, fondatore con Giorgio De Lullo, Romolo Valli e Rossella Falk della “Compagnia dei giovani”. Regista, scenografo, costumista ha dedicato le sue immense doti di creatività e sensibilità al servizio di spettacoli teatrali sia di prosa che di lirica, con lavori che hanno segnato il percorso e l’evoluzione della storia del Teatro. Ogni suo spettacolo porta il segno dell’eccezionalità.
Il ruolo di Blanche DuBois è affidato a Mariangela D’Abbraccio, grande interprete del nostro teatro, reduce dai successi di Filumena Marturano per la regia di Liliana Cavani.
Kowalsky è interpretato da Giulio Corso, attore emergente del cinema italiano.

Categorie: Teatro

1984

Mar, 20/08/2019 - 12:01

da 21/11/19 a 24/11/19

Teatro Euclide

1984
70 anni dalla pubblicazione 1940 - 2019

La programmazione potrebbe subire modifiche o annullamenti. Si consiglia di verificare il sito.

Categorie: Teatro

Felicità Tour - Alessandro Siani

Mar, 20/08/2019 - 11:59

da 18/02/20 a 01/03/20

Teatro Quirino Vittorio Gassman

est live presenta
Felicità Tour - Alessandro Siani
Special Edition
musiche composte e dirette dal Maestro Umberto Scipione
scritto e diretto da Alessandro Siani 

È un gran ritorno ai monologhi dal vivo, dopo la parentesi dello spettacolo corale ‘’Il principe abusivo a teatro’’ con Christian De Sica.

Categorie: Teatro

Chi impiccia la matassa se la sbroji

Mar, 20/08/2019 - 11:52

da 27/02/20 a 01/03/20

Teatro Euclide

Chi impiccia la matassa se la sbroji
Commedia musicale di vito Boffoli

La programmazione potrebbe subire modifiche o annullamenti. Si consiglia di verificare il sito.

Categorie: Teatro

Liolà

Mar, 20/08/2019 - 11:44

da 04/02/20 a 16/02/20

Teatro Quirino Vittorio Gassman

Corte Arcana   Isola Trovata & Teatro ABC Catania presentano:
Sergio Assisi
Liolà
di Luigi Pirandello
con la partecipazione di Enrico Guarneri
adattamento e regia Francesco Bellomo

Personaggi e interpreti:
Liolà Sergio Assisi
Zio Simone Enrico Guarneri
Zia Croce Anna Malvica
Tuzza Roberta Giarrusso
Mita Caterina Milicchio
Zia Ninfa Ileana Rigano
Zia Gesa Margherita Patti
La moscardina Alessandra Falci
Luzza Sara Baccarini
Ciuzza Federica Breci
Nela Nicoletta Cifariello

Liolà un don Giovanni senza morale, che con il suo comportamento, scombussola l’apparentemente morigerata società in cui si muove.
Una commedia d’ambiente siciliano che trae spunto dal quarto capitolo del “Fu Mattia Pascal” e dalla novella “La mosca”.

Categorie: Teatro

La mandragola

Mar, 20/08/2019 - 11:14

da 30/01/20 a 02/02/20

Teatro Euclide

La mandragola
di Machiavelli

La programmazione potrebbe subire modifiche o annullamenti. Si consiglia di verificare il sito.

Categorie: Teatro

Si nota all'imbrunire

Mar, 20/08/2019 - 10:57

da 21/01/20 a 02/02/20

Teatro Quirino Vittorio Gassman

Cardellino S.r.l.
in collaborazione con Napoli Teatro Festival 18
in coproduzione con Teatro Stabile dell’Umbria
presentano
SILVIO ORLANDO
SI NOTA ALL’IMBRUNIRE
(Solitudine da paese spopolato)
di Lucia Calamaro
regia LUCIA CALAMARO
con (in ordine alfabetico)
VINCENZO NEMOLATO   ROBERTO NOBILE
ALICE REDINI   MARIA LAURA RONDANINI 
scene Roberto Crea
costumi Ornella e Marina Campanale
luci Umile Vainieri
Si nota all'imbrunire (Solitudine da paese spopolato)

I figli Alice, Riccardo e Maria sono arrivati la sera prima. Il fratello maggiore Roberto anche. Un fine settimana nella casa di campagna di Silvio, all’inizio del villaggio spopolato dove vive da solo da tre anni. Silvio ha acquisito, nella solitudine, un buon numero di manie, la più grave di tutte: non vuole più camminare. Non si vuole alzare. Vuole stare e vivere seduto il più possibile. E da solo. Si tratta, per i figli che finora non se ne erano preoccupati troppo, di decidere che fare, come occuparsene, come smuoverlo da questa posizione che è una metafora del suo stato mentale: che è quella di un uomo che vive accanto all’esistenza e non più dentro la realtà.
Emergono qua e là empatie, distanze e rese dei conti. I familiari di Silvio sono venuti a trovarlo per la messa dei dieci anni dalla morte della moglie…C’è da commemorare, da dire, da concertare discorsi. Certo è che, preda del suo isolamento, nella testa di Silvio si installa una certa confusione tra desideri e realtà, senza nessuno che lo smentisca nel quotidiano, la vita può essere esattamente come uno decide che sia. Fino a un certo punto.

Categorie: Teatro

Arsenico e vecchi merletti

Mar, 20/08/2019 - 10:21

da 07/01/20 a 19/01/20

Teatro Quirino Vittorio Gassman

Anna Maria Guarnieri   Giulia Lazzarini
Arsenico e vecchi merletti
di Joseph Kesselring
traduzione di Masolino D’Amico
con Maria Alberta Navello
regia Geppy Gleijeses

scene Franco Velchi
costumi Chiara Donato
luci Luigi Ascione
musiche Matteo D’Amico

Lo scrittore Mortimer Brewster, ex scapolo convinto, torna a casa dalle zie Abby e Martha per raccontare del suo fresco matrimonio con Elaine Harper, ma scopre che le due amabili e anziane ziette “aiutano” quelli che affettuosamente chiamano i “loro signori” ossia gli inquilini ai quali affittano le camere, a lasciare la vita con un sorriso sulle labbra, offrendo loro del vino di sambuco corretto con un miscuglio di veleni, e che li seppelliscono nel Canale di Panama, la cantina di casa dove il fratello di Mortimer, Teddy (che crede di essere Theodore Roosevelt), scava e ricopre di continuo nuove buche per occultare i cadaveri. 

Deciso a porre fine alla pazzia delle due zie e del fratello, Mortimer cerca di far internare Teddy in una casa di cura, ma i suoi piani vengono sconvolti dall’arrivo dell’altro fratello Jonathan, un efferato pluriomicida i cui lineamenti sono stati rovinati a seguito di numerosi interventi di chirurgia plastica subiti. Anche Jonathan, che è accompagnato dal suo fidato amico, il dottor Einstein, ha un cadavere di cui disfarsi e tenta di seppellirlo nella cantina, per poi eliminare anche il fratello Mortimer. Ormai credutosi l’ultimo erede di una famiglia di pazzi maniaci, Mortimer cerca di allontanare da sé Elaine per il timore di farle del male, ma poco prima della partenza di Teddy per la clinica, le due zie (che intendono seguire Teddy nella casa di cura) rivelano che in realtà Mortimer è il figlio illegittimo di una domestica che era andata a lavorare in casa Brewster poco prima che Mortimer nascesse.

Geppy Gleijeses (ispirandosi allo spettacolo di Mario Monicelli di cui quest’anno ricorre il decimo anniversario della scomparsa) dirige due monumenti del teatro italiano: Anna Maria Guarnieri e Giulia Lazzarini. Ricordiamo il film di culto che ne trasse Frank Capra interpretato da Gary Grant.

Categorie: Teatro

A che servono gli uomini?

Mar, 20/08/2019 - 09:28

da 23/12/19 a 06/01/20

Teatro Quirino Vittorio Gassman

Primoatto Produzioni presenta
Nancy Brilli
A che servono gli uomini?

una commedia di Iaia Fiastri
musiche di Giorgio Gaber
con la partecipazione di Fioretta Mari
e altri 3 attori (cast in via di definizione)
regia LINA WERTMÜLLER

“A che servono gli uomini?” è una commedia musicale scritta da Iaia Fiastri,
commediografa di successo e storica collaboratrice della premiata ditta “Garinei e
Giovannini” con la quale firma, tra gli altri, “Aggiungi un posto a tavola”, “Alleluja brava
gente” e “Taxi a due piazze”.
Nel 1988, anno della prima messa in scena della commedia, la protagonista venne
interpretata da Ombretta Colli, e suo marito Giorgio Gaber preparò per lo spettacolo una
colonna sonora ricca di ritmi, originalità, brani belli e semplici che arrivano subito
all’orecchio e rimangono nella testa degli spettatori.

La protagonista di questo nuovo allestimento sarà Nancy Brilli, attrice di gran talento, che
interpreterà Teodolinda, Teo per gli amici, una donna in carriera stufa del genere maschile,
che si definisce soddisfatta della sua vita da single ma rimpiange di non aver mai avuto
un figlio.Un giorno scoprirà che il suo vicino di casa (un giovane imbranato con le donne) lavora presso un istituto di ricerche genetiche dove si pratica l’inseminazione artificiale.
Con il pretesto di una visita all’istituto, Teo ruberà la provetta numero 119, riuscendo a diventare madre senza avere i fastidi di un rapporto con l’altro sesso, che finora si è rivelato solo fonte di delusioni. Durante la gravidanza, spinta dalla curiosità, cercherà però in tutti i
modi di conoscere il nome del donatore, e con uno stratagemma riuscirà a scoprirlo.
Ed ecco il colpo di scena! L’uomo è Osvaldo, quarantenne che vive ancora con la madre, dai
modi rozzi e con una grande considerazione di sé stesso. La scoperta innescherà una
serie di situazioni comiche e offrirà numerosi spunti di riflessione sul ruolo attuale della
donna, sempre più emancipata ma in costante conflitto con i dogmi della società civile.

Categorie: Teatro

Kobane Calling on stage

Lun, 19/08/2019 - 17:01

da 05/12/19 a 15/12/19

Teatro Vittoria


KOBANE CALLING ON STAGE
tratto da Kobane Calling di Zerocalcare edito da Bao Publishing
adattamento e regia Nicola Zavagli
con Luigi Biava, Fabio Cavalieri, Flavio Francucci, Francesco Giordano, Michele Lisi, Carlotta Mangione, Lorenzo Parrotto, Cristina Poccardi, Marcello Sbigoli
e con i giovani attori della Compagnia Teatri d’Imbarco

Lucca Comics e Teatri D’Imbarco
in collaborazione con Bao Publishing

Uno spettacolo che non spettacolarizza la guerra, ma racconta con spietata leggerezza la verità brutale di un conflitto troppo spesso dimenticato, cercando pericolosamente di mantenersi in bilico tra cronaca del nostro tempo e immaginario fumettistico.
L'adattamento e la regia sono del regista e drammaturgo Nicola Zavagli che da anni persegue con l'attrice Beatrice Visibelli e la compagnia Teatri d’Imbarco, un teatro popolare d'arte civile.

assistente alla regia Cristina Mugnaini, musiche originali Mirko Fabbreschi
maschere Laura Bertelloni, video design Cosimo Lorenzo Pancini
direzione artistica Beatrice Visibelli
organizzazione  Cristian Palmi, distribuzione e progetti collaterali Antonella Moretti
graphic novel theatre è un progetto di Lucca Crea a cura di Cristina Poccardi e Nicola Zavagli
produzione Lucca Comics & Games e Teatri d’Imbarco
in collaborazione con Bao Publishing

Categorie: Teatro

Come se foste a casa vostra

Lun, 19/08/2019 - 16:39

da 26/11/19 a 04/12/19

Teatro Vittoria

Come se foste a casa vostra
scritto e diretto da Michele Cosentini
una commedia con 3 accenti drammatici

con Sveva Tedeschi, Luca Ferrini, Alberto Melone,
Ashai Lombardo Arop, Paolo Roca Rey, Yonas Aregay

In uno Stato immaginario, il governo prevede che i proprietari di appartamenti superiori ad una certa metratura siano obbligati ad ospitare un certo numero di immigrati in seguito al “decreto dell’accoglienza”. Maria e Riccardo si vedono assegnati una sudanese e un senegalese. Maria perde ogni pudore e fa di tutto per eludere la legge. Il gioco di equivoci e di intrecci comici prosegue in un crescendo surreale. Nell’impianto della commedia si innervano brevi testimonianze reali volutamente dissonanti che rendono lo spettacolo un esperimento non inquadrabile in un genere unico.

luci e fonica Multicolor Service, idea scenica Barbara Ferrini
produzione Alt Academy

con il patrocinio di Ambasciata della Repubblica Islamica dell’Afghanistan, Ambasciata della Costa d’Avorio, Ambasciata della Repubblica di Moldavia, Istituto Culturale dell’Ambasciata della Repubblica Islamica dell’Iran ed Istituto Nazione Rom.

Categorie: Teatro

Pagine