News su teatro

Abbonamento a feed News su teatro
Aggiornato: 6 min 46 sec fa

Il Piccolo Principe e il suo universo

Ven, 11/10/2019 - 10:33

da 10/11/19 a 17/11/19

Teatro Le Maschere

Il Piccolo Principe e il suo universo
Da Il Piccolo Principe di A. de Saint-Exupéry  e L’universo del Piccolo Principe di Francesco Palla

Scritto e diretto da Gigi Palla
Con (in o. a.) Manuel Fiorentini, Gabriella Praticò, Daniela Simula
Costumi: Carla Marchini
Scene: Giuseppe Convertini
Musiche: Alessandro Cercato
Luci: Roberto Pietrangeli
Ass.nte regia: Gabriella Praticò
Assistente costumista: Amedeo D’Amicis
Illustrazioni: Sylvie Duvernoi
Contributi video: D’emblée Film

Il racconto di Antoine di Saint-Exupéry è sostanzialmente la storia di un viaggio. Un viaggio interstellare che ha come punto d’arrivo il nostro pianeta. Si può interpretare questo viaggio in tanti modi: scoperta, crescita, conoscenza. Il piccolo principe e il suo universo, forte contributo tratto dall’opera di Francesco Palla, L’universo del piccolo principe, ricostruisce le tappe di questo viaggio cosmico, dapprima per il suo tratto intergalattico, tra i diversi asteroidi nei quali si posa di volta in volta il protagonista; poi nel deserto del Sahara, dove avrà luogo il fondamentale incontro tra il piccolo principe e Antoine.

Abbiamo voluto offrire un elemento di approfondimento in più, quello della conoscenza del cosmo, delle sue galassie, delle sue costellazioni, dei suoi pianeti e dei suoi asteroidi, senza nulla perdere delle suggestioni dell’opera di Saint-Exupery con gli incontri del piccolo principe con i personaggi bizzarri e poetici, tutti portatori di un modo puro di affrontare la vita e l’esistenza che rende ancora valido e affascinante il messaggio di quest’opera, alla base del quale si incide la massima più celebre: l’essenziale è invisibile agli occhi.

Categorie: Teatro

L’Emozionometro dell’Ispettore Drillo

Ven, 11/10/2019 - 10:26

da 29/10/19 a 03/11/19

Teatro Le Maschere

L’Emozionometro dell’Ispettore Drillo

Di Susanna Isern
Adattamento Giorgio Volpe e Susanna Isern
Regia di Giorgio Volpe
Con (in o. a.) Camilla Bianchini, Deialnira Russo, Giorgio Volpe, Tony Scarfì.
Costumi: Camilla Grappelli
Scene: Natalia Di Cosmo
Musiche originali: Paolo Sante Salvatori

Prod. Giù di Su per Giù – teatro in collaborazione con NubeOcho

Un’interessante e divertente avventura alla scoperta delle emozioni. Attraverso le sue minuziose indagini l’Emozionometro dell’Ispettore Drillo riuscirà a capire l’emozione che prova ogni abitante della sua città.

Lo spettacolo teatrale porta in scena le avventure dell’Ispettore Drillo, un coccodrillo esperto di emotività che, tramite lo strumento indicato dal titolo dell’opera, insegna ai bambini come riconoscere le emozioni, come comprenderne le cause, come valutarne l’intensità, e come imparare a gestirle.

L’idea di questo adattamento nasce dalla volontà di Giù di Su Per Giù – teatro di coniugare la passione per lo spettacolo

dal vivo col desiderio di fare cultura. Nata nel 2014, la compagnia (diretta e fondata dal regista Giorgio Volpe) ha portato in scena tre spettacoli e realizzato due cortometraggi. Giù di Su Per Giù – teatro ha recentemente avviato una collaborazione con NubeOcho Edizioni, casa editrice spagnola attenta a tematiche come educazione emozionale, empatia, uguaglianza, autostima, diversità e bullismo.

L’autrice Susanna Isern, psicologa e scrittrice, considerata tra le più importanti voci della letteratura spagnola per l’infanzia.

Autrice di oltre sessanta libri tradotti in inglese, francese, italiano, tedesco, cinese e coreano, Susanna Isern ha ricevuto negli Stati Uniti la Medaglia d’Oro ai Moonbeam Children’s Book Awards 2013; medaglia che ha contribuito a farle conseguire la selezione da parte della Junior Library Guild.

Categorie: Teatro

Tutti i grandi amori....in 90 minuti

Ven, 11/10/2019 - 09:53

da 15/05/20 a 31/05/20

Teatro De' Servi

Sezione Campioni

Ass. Cult. Il Canotto presenta

Tutti i grandi amori... in 90 minuti
scritto e diretto da Claudio Pallottini
con Marco Simeoli, Francesca Nunzi e Thomas Santu.

Risposte serie, circostanziate e definitive a gossip e segreti celati dietro le coppie più famose della storia.

Scriveva Goethe che dietro ogni uomo di successo c’è una donna che lo ama, e viceversa. È proprio così?
E perché allora Goethe non si è mai sposato?

Un noto professore è giunto a Roma per tenere una conferenza sull’argomento, ma al momento di cominciare, gli comunicano che non potranno essere proiettati i video faticosamente raccolti in anni di ricerche...

L’uomo è disperato, ma ecco che due istrionici attori si propongono di aiutarlo.
È così che le grandi domande sull’amore e sul rapporto di coppia restano, ma cambiano di segno: Adamo ha mangiato sì la mela offerta da Eva ma per fame e per quieto vivere; Cleopatra si è uccisa non per amore di Marco Antonio o Cesare, ma per diventare la protagonista di un film ad Hollywood; Anita e Giuseppe Garibaldi nelle paludi di Comacchio ci sono finiti per un errore del GPS; Yoko Ono e John Lennon sognano Ballando con le stelle.

Categorie: Teatro

Quattro amici fanno due coppie

Ven, 11/10/2019 - 09:45

da 24/04/20 a 10/05/20

Teatro De' Servi

Sezione Campioni

Teatro 7 presenta

Quattro amici fanno due coppie
di Adriano Bennicelli
regia di Michele La Ginestra
con Claudia Campagnola, Andrea Perrozzi, Ketty Roselli, Alessandro Salvatori.

Due è una coppia, tre una folla, e quattro... è il troppo che stroppia?!?

Andrea e Ketty stanno insieme e sono una coppia moderna e dinamica. Anche Ale e Claudia stanno insieme, sono sposati e sono una coppia tranquilla e tradizionale. Fin qui tutto bene. Solo che Ketty ha bandito il glutammato dalla sua vita, Andrea studia da agricoltore verticale, Claudia pratica il pianto terapeutico e Alessandro quando si innervosisce è colpito da dislessia fulminante.
Ma il problema non è nemmeno questo… è che lui ama lei, che ama lui, che ama lei, che ama lui… insomma il problema… è che sono quattro!

Categorie: Teatro

Finché amianto non ci separi

Ven, 11/10/2019 - 09:16

da 03/04/20 a 19/04/20

Teatro De' Servi

Sezione Campioni

La Bilancia Produzioni presenta

Finché amianto non ci separi
in collaborazione con Quantum Ass. Cult.
di Antonio Romano
regia di Antonio Grosso
con Carlotta Ballarini, Antonello Pascale, Antonio Romano, Maria Scorza.


È a Napoli che Giuseppe, lavorando tra miscele di verniciatura e materiale navale, affronta la vita di tutti i giorni con un suo sorriso trascinante, circondato da un fratello sgangherato e nullafacente, una vicina di casa invadente e pettegola ed una moglie intrappolata nella routine quotidiana.
Ognuno ha le proprie abitudini e i propri gesti che si intrecciano generando una serie di trovate comiche e umoristiche.
 
E' proprio il protagonista, con la sua gioia di vivere e la fiducia nell’azienda che gli da un lavoro fisso ad esporsi senza nessuna protezione, a una difficile prova di vita.

Categorie: Teatro

Sarò breve

Ven, 11/10/2019 - 09:09

da 11/05/20 a 13/05/20

Teatro De' Servi

Sezione Fuoriclasse

Sarò greve

scritto e diretto da Francesco Petruzzelli
con Francesco Petruzzelli, Edoardo Coen, Irene Ciani.

Vincitore Premio “Fuoriclasse” 2018-2019


Stand-up Comedy, lettura e Teatro Canzone si fonderanno in questo spettacolo satirico il cui titolo mira a preparare il pubblico allo sdoganamento di alcuni tabù del linguaggio e di certi stereotipi della società contemporanea.
L’uso sapiente di un turpiloquio elaborato per stimolare il pensiero oltre che la risata rappresenta, insieme a testi di fiabe e favole celeberrime, rivisitate e riscritte in versi ed in rima, e canzoni originali, il cuore della rappresentazione

Categorie: Teatro

ISTRUZIONI PER DIVENTARE FASCISTI

Ven, 11/10/2019 - 06:02

08/02/20

Auditorium Parco della Musica

Arriva in sala Sinopoli il monologo “Istruzioni per diventare fascisti”, di e con Michela Murgia
Manipolando gli strumenti democratici si può rendere fascista per anni un intero Paese senza nemmeno dirla mai la parola “fascismo”, facendo in modo che il linguaggio fascista sia accettato socialmente in tutti i discorsi, buono per tutti i temi, come fosse una scatola senza etichette - né di destra né di sinistra - che può passare di mano in mano senza avere a che fare direttamente con il suo contenuto.
Il monologo di Michela Murgia offre istruzioni di metodo e in particolare istruzioni di linguaggio, l’infrastruttura culturale più manipolabile che abbiamo.  Le parole generano comportamenti e chi controlla le parole di tutti controlla i comportamenti di tutti. È da lì, dai nomi che diamo alle cose e da come le raccontiamo, che il fascismo può affrontare la sfida di tornare contemporaneo. 
In coda al monologo un piccolo test per misurare il grado di apprendimento raggiunto e valutare i progressi nell’adesione al fascismo.
Categorie: Teatro

Naufragio

Gio, 10/10/2019 - 17:35

da 20/04/20 a 22/04/20

Teatro De' Servi

Sezione Fuoriclasse

La Compagnia dei Masnadieri e La Bilancia Produzioni presenta

Naufragio

progetto e regia di Alessandro Businaro
drammaturgia di Irene Gandolfi
con Grazia Capraro e Alessandro Businaro


Una stanza, un tavolo, due sedie, una torta, un uomo e una donna.

Sono poche le cose che un naufrago ha la fortuna di avere con sé quando si trova lontano da tutto, in un’isola sperduta.
Un tavolo, una torta e due sedie per raggiungere il mondo, per chiedere aiuto e per essere riportato in salvo.
Niente di più.

Naufragio è il momento dell’incontro fra chi si è condannato a morire e chi è condannato a restare. Lui e Lei, costretti a guardarsi in faccia, a ripercorrere ciò che è stato e a immaginare ciò che sarebbe potuto essere.
A dividerli, un lungo tavolo bianco con al centro una torta.

Categorie: Teatro

La prima donna

Gio, 10/10/2019 - 10:57

14/10/19

Teatro dell'Opera (Costanzi)

Evento di Preapertura della XIV Festa del Cinema di Roma.
Una produzione Istituto Luce-Cinecittà in collaborazione con Teatro dell’Opera di Roma.

Un film di Tony Saccucci, con Licia Maglietta, narrato da Licia Maglietta e Tommaso Ragno.

1928. La storia dimenticata, e riportata alla luce, di Emma Carelli, diva assoluta della lirica, prima donna manager italiana.
Esaltata dal suo talento. Osannata dal pubblico. Estromessa e annientata da una società che non poteva accettare, all’epoca, che una donna fosse prima.

Categorie: Teatro

Una zitella da sposare

Mar, 08/10/2019 - 17:48

da 13/03/20 a 29/03/20

Teatro De' Servi

Sezione Campioni

Compagnia A.M.O. presenta

Una zitella da sposare
di Maurizio Paniconi, Alessandro Tirocchi
regia di Marco Simeoli
con Valeria Monetti, Alessandro Tirocchi, Maurizio Paniconi, Daniele Derogatis.

Marta 35enne single, che dopo varie love story non crede più all’amore, viene iscritta ad un social di incontri dalla madre, stanca di vederla sola. Luigi, il suo migliore amico, decide di aiutarla gestendole il profilo e organizzandole qualche appuntamento.
Dopo alcuni incontri deludenti, all’improvviso la svolta: Marta incontra Marco, che le piace subito, ed Enrico, suo vecchio compagno di classe di cui era innamorata; Marta inizia a frequentare entrambi, a loro insaputa.
La gestione del triangolo complica la vita di Marta e di Luigi che per constringerla a scegliere, organizza una cena con i due pretendenti. Durante la serata tutti i nodi vengono al pettine: tra equivoci, bugie e situazioni comiche, si arriva al giudizio finale.
Ma un attimo prima anche Luigi confessa il suo segreto, rendendo la decisione ancora più complicata.
Chi sceglierà Marta?

Categorie: Teatro

Clown-destini

Mar, 08/10/2019 - 17:43

da 09/03/20 a 11/03/20

Teatro De' Servi

Sezione Fuoriclasse

La Compagnia dei Masnadieri e La Bilancia Produzioni presenta

Clown-destini
di POST-IT 33
regia di Francesco Ragosta
con Giorgia Lunghi, Mariano Viggiano, Marco Allegretti, Salvatore Riggi, Nicolas Varisco.

Due Clown-destini si trovano ad uscire dalla loro scatola. La loro scatola affaccia su di un mondo tutto nuovo, sconosciuto fino ad allora.
I due si addentrano in luoghi fatti di materia immaginaria, ma interagiscono con persone vere, i “padroni” del luogo, inconsapevolmente quindi affrontano tutte le dinamiche complicate della vita reale relative alla discriminazione razziale e al bigottismo.
Alla fine del lungo viaggio, fatto anche di momenti sospesi, troveranno però il personaggio che darà la svolta alla storia.

Categorie: Teatro

Direzione laurentina

Mar, 08/10/2019 - 17:29

da 21/02/20 a 08/03/20

Teatro De' Servi

Sezione Campioni

Sorrisi d'Autore presenta

Direzione Laurentina
di Veronica Liberale
regia di Pietro de Silva
con Fatima Ali, Emanuele Cecconi, Antonia di Francesco, Simone Giacinti, Veronica Liberale, Francesca Pausilli.

Una guardia giurata, un giovane venditore ambulante, un’elegante signora, una ragazza incinta e sua madre si ritrovano sulla banchina della metropolitana di Roma. La futura mamma ha un leggero malore e gli altri per soccorrerla non solo perdono l’ultimo treno, ma scoprono anche di essere chiusi dentro.
A questo si aggiunge un nubifragio, la non copertura di rete e uno sciopero di ventiquattr’ore.
I cinque malcapitati si vedono così costretti a passare la notte insieme sotto la metro... ma il destino ha in serbo per loro altre sorprese.
Una divertente e amara favola metropolitana, sulle moltitudini e sulle solitudini che popolano i mezzi pubblici, su una solidarietà apparentemente sopita che aspetta il momento di tornare alla luce.

Categorie: Teatro

My life

Mar, 08/10/2019 - 17:22

da 17/02/20 a 19/02/20

Teatro De' Servi

Sezione Fuoriclasse

La Compagnia dei Masnadieri e La Bilancia Produzioni presenta

My life
scritto e diretto da Mirko Corradini
con Laurent Gjeci, Emilia Bonomi


Bob, un uomo felicemente sposato e all’apice del successo lavorativo scopre, nello stesso momento, di essere affetto da un tumore in stadio avanzato e di essere in attesa del suo primo figlio, che non riusce a vedere crescere. Bob non si arrende: vuole essere presente nella vita del figlio e inizia così a girare dei filmati per farsi conoscere da quel bimbo che sta arrivando e per dargli consigli per quando è un adulto, come farebbe se potesse rimanergli accanto.
Il tempo corre lungo due percorsi paralleli che sembrerebbero andare in due direzioni opposte – l’uno verso la morte, l’altro verso la nascita -, ma Bob riusce a trovare il punto di contatto tra queste due dimensioni.

Categorie: Teatro

Il deserto dei tartari

Mar, 08/10/2019 - 16:51

da 27/01/20 a 29/01/20

Teatro De' Servi

Sezione Fuoriclasse

La Compagnia dei Masnadieri e La Bilancia Produzioni presenta

Il deserto dei tartari

di Dino Buzzati
regia Elisa Rocca
con Massimo Roberto Beato, Alberto Melone, Matteo Tanganelli


Primo capitolo della “Trilogia degli sconfitti”, offre l’occasione di riflettere sul destino degli “anti-soggetti”, coloro che seppur incapaci di adattarsi a un mondo che non comprendono, sono tuttavia destinati a viverci.
Il Tenente Drogo è pronto a prendere servizio alla Fortezza Bastiani. Giunto sul luogo, viene colto da un indistinto incanto esercitato dal deserto e dell’infinita attesa dei Tartari.
Si consuma così giorno dopo giorno, la vita di Drogo, tra la convinta attesa che qualcosa di magnifico sia alle porte e la costante frustrazione di un atto mancato.
Ma forse, una sera, Drogo riceve inaspettatamente la grande occasione per dimostrare il proprio valore, nella più dura e solitaria fra tutte le battaglie.

 

Categorie: Teatro

L'uomo perfetto

Mar, 08/10/2019 - 16:36

da 10/01/20 a 26/01/20

Teatro De' Servi

Sezione Campioni

La Bilancia Produzioni presenta

L'uomo perfetto
di Mauro Graiani e Riccardo Irrea
regia di Diego Ruiz
con Gianclaudio Caretta, Milena Miconi, Nadia Rinaldi


Le nostre madri e le nostre amiche ci ripetono da anni che prima o poi l’uomo perfetto arriva alla soglia di casa, ma che per ora dobbiamo solo continuare a cercare. Ad un certo punto, però, trovare l’anima gemella sembra essere un lontano miraggio, o peggio una leggenda metropolitana.
E intanto l’orologio biologico fa tic tac.
C’è da dire che le donne sono diventate molto esigenti: lo vogliono alto, ricco, belloccio, gentile, romantico, passionale, protettivo ma anche vulnerabile quando serve.

Diciamoci la verità: questo “uomo perfetto” non esiste!

Dovremmo costruircelo personalmente, essere degli ingegneri genetici per mettere in un unico uomo tutte queste qualità e dare vita a un uomo sempre allegro, che sa ascoltare, che non parla mai di calcio, che non dimentica i compleanni e non si scoraggia mai, pronto a prendervi in braccio al vostro ritorno a casa...
E voi, quanto sareste disposte a pagare per un campione del genere?

Categorie: Teatro

L’Après-midi d’un foehn

Mar, 08/10/2019 - 16:35

Teatro India - Teatro di Roma

L’Après-midi d’un foehn

direzione artistica, coreografia e scenografia Phia Ménard
con (in alternanza) Cécile Briand e Silvano Nogueira

Un racconto coreografico dal grande impatto visivo, per grandi ma soprattutto per i più piccoli, in cui una burattinaia-demiurgo fa uso dell’azione rinvigorente del vento per animare delle curiose marionette ideate dall’artista a partire da semplici buste di plastica. Al centro di una arena di ventilatori si crea l’effetto di una corrente turbinosa, e trasportate da questo soffio le piccole creature colorate si animano e s’involano danzando nell’aria: il fauno si trasforma qui in «foehn», vento transalpino secco e caldo che agita, scuote e fa piroettare il curioso esercito di ballerini. Uno spettacolo raro, battuto dai venti e da una spirale di ninfe colorate, ma anche un racconto poetico a passo di danza sulle note di tre opere musicali di Claude Debussy (L’aprèsmidi d’un faune, Nocturnes, e Dialogue de la Mer et du Vent), condotto dalle mani sapienti di una direttrice d’orchestra che incanta il pubblico con pochi, semplici oggetti: un cappotto, un paio di forbici, un rotolo di adesivo, un bastone e un ombrello traslucido.

musiche di Ivan Roussel da Claude Debussy
composizione e diffusione registrazioni audio Ivan Roussel dall’opera di Claude Debussy
direttore di scena e regia vento Pierre Blanchet - creazione e regia luci Alice Ruest
costruzione scenografia Philippe Ragot - costumi e accessori Fabrice Ilia Leroy

Produzione compagnia Non Nova in collaborazione con l’Institut Français Italia

Categorie: Teatro

Ci vediamo all’alba

Mar, 08/10/2019 - 16:24

da 22/11/19 a 24/11/19

Teatro Torlonia - Teatro di Roma

Ci vediamo all’alba
testo teatrale Zinnie Harris
regia Silvio Peroni
con Francesca Ciocchetti e Sara Putignano

Due donne (Robyn e Hellen) su una spiaggia lontana dopo un violento incidente in barca. Stordite dalla loro esperienza, cercano un percorso verso casa. Ma scopriranno che questa terra sconosciuta non è ciò che sembra e che, sebbene possano stare insieme, non sono mai state più distanti. Sembrano essere, una coppia felice contente d’essere sopravvissute; «ma dove sono? e perché non possono tornare a casa? perché Robyn è ossessionata dalle immagini di un’altra versione più terribile della realtà?»: tutto ciò è misterioso; anche se forse non del tutto per coloro che hanno vissuto nella loro vita dolori e feroci fantasie.
In questa sinfonia fra perdita, desiderio e commedia, la celebre drammaturga e regista britannica Zinnie Harris crea un testo dove mette in gioco le cose che gli uomini temono di più: si immerge nella paura, nella desolazione e nell’amore intenso e quotidiano.
Incredibilmente onesto e teneramente lirico, Ci vediamo all’alba è una favola moderna che esplora il trionfo dell’amore, il mistero del dolore e la tentazione di perdersi in un futuro fantastico che non verrà mai.
Il testo è ispirato, in parte alla leggenda di Orfeo ed Euridice nell’antica ricerca del partner perduto; ma i suoi echi letterari sono più ampi e profondi: da Mary Rose di J. M. Barrie a A porte chiuse di Sartre fino alla Dodicesima Notte.
E quando Robyn chiederà «Che paese, amici, è questo?», la risposta è che si tratta di un paesaggio emotivo creato dall’autrice, in un classico del XXI secolo pieno di una sua poesia appassionata, del suo amore e della sua stessa disperazione.

Categorie: Teatro

Voce e parole - Rassegna di narrazione

Mar, 08/10/2019 - 16:22

da 26/12/19 a 05/01/20

Teatro Argentina - Teatro di Roma

Voce e parole - Rassegna di narrazione

Narrare
Racconti e invenzioni in un laboratorio tra le generazioni
a cura di Teatrodelleapparizioni

La narrazione è un momento di incontro, uno sguardo sulla vita; si impara ad osservare raccontando, si impara a guardare dentro e fuori di sé, ascoltando le storie. Voce Parole è la rassegna di teatro di narrazione ideata dal teatrodelleapparizioni per dare forma a luoghi immaginati, possibili e impossibili, per elaborare una propria visione del mondo, per esplorarne altre.
Un programma di spettacoli e un laboratorio diventano qui occasioni per interrogarsi su cosa significhi raccontare e ascoltare, tra fiabe classiche e nuove invenzioni.

Categorie: Teatro

Nevrotica Vol.1-2-3

Mar, 08/10/2019 - 15:57

da 06/01/20 a 09/01/20

Teatro De' Servi

Sezione Fuoriclasse

La Compagnia dei Masnadieri e La Bilancia Produzioni presenta

Nevrotika vol.1-2-3

scritto e diretto da Fabiana Fazio
con Fabiana Fazio, Valeria Fralicciardi, Giulia Musciacco


Quanto ti ami? Che valore ti dai? Conosci davvero te stesso? No. Certo che no.
Un piccolo ironico tuffo nell’inconsapevolezza, che ci rende vittima di noi stessi, delle nostre piccole o grandi nevrosi e del tempo in cui viviamo. Fobie, manie, ossessioni, ansie... nessuno può dirsi salvo. Tre “appestate emozionali”, prese come esempio tra le altre, affette da quella “malattia” che si manifesta proprio nella convivenza sociale.
Un vero catalogo in tre volumi in cui si racchiudono una serie di vite disastrate e gli aspetti di alcune delle nevrosi contemporanee.

Categorie: Teatro

La carica dei 101

Mar, 08/10/2019 - 15:19

25/02/20

Teatro Brancaccio

La carica dei 101
Orchestra NuovaKlassica
Direzione Artistica Ernesto Celani
Scenografia multimediale di Giampaolo Bertoncin.
Direttore d’orchestra Carlo Stoppoloni
Regia di Angela Di Sante

Tutto ebbe inizio con...una macchia. Il travolgente Classico Disney reinterpretato nell'originale versione dell'orchestra NuovaKlassica. Molto più di un racconto, molto più di un concerto. Una deliziosa avventura teatrale che, grazie all'accattivante e travolgente ritmo jazz-swing, saprà incantare il pubblico rendendolo, come sempre, protagonista.
Gli irresistibili personaggi scodinzolanti, la storia indimenticabile accompagnata da suggestive immagini, gli straordinari costumi di scena e il meraviglioso mix di umorismo, sentimento e avventura fanno di questo spettacolo un'esperienza davvero indimenticabile per tutti.

 

Categorie: Teatro

Pagine