News su teatro

Abbonamento a feed News su teatro
Aggiornato: 33 min 31 sec fa

Les vêpres siciliennes

Ven, 21/06/2019 - 12:25

da 07/12/19 a 22/12/19

Teatro dell'Opera (Costanzi)

Les vêpres siciliennes
Musica di Giuseppe Verdi
Grand-Opéra in cinque atti
Libretto di Scribe e Charles Duveyrier

Direttore Daniele Gatti
Regia Valentina Carrasco
Maestro del coro Roberto Gabbiani
Scene Richard Peduzzi
Costumi Luis Carvalho                                             
Luci Peter Van Praet  
Coreografia Massimiliano Volpini 

Principali interpreti
Guy de Montfort Roberto Frontali
Le sire de Béthune Dario Russo
Le comte de Vaudemont Andrii Ganchuk
Henri John Osborn
Jean Procida Michele Pertusi
La duchesse Héléne Roberta Mantegna
Ninetta Irida Dragoti
Danieli Francesco Pittari
Thibault Saverio Fiore
Robert Alessio Verna
dal progetto “Fabbrica” Young Artist Program del Teatro dell’Opera di Roma 

Orchestra, Coro e Corpo di Ballo del Teatro dell’Opera di Roma
Nuovo allestimento
In lingua originale con sovratitoli in italiano e inglese

Categorie: Teatro

Teatro dell'opera stagione 2019 - 2020

Ven, 21/06/2019 - 10:18

da 10/12/19 a 13/11/20

Teatro dell'Opera (Costanzi)

Programma stagione 2019/2010

Les vêpres siciliennes - 10 Dicembre - 22 Dicembre 2019
Giacomo Puccini /Tosca  -  12 Dicembre - 21 Dicembre 2019 (Teatro Costanzi)
Balletti Pëtr /Il’ič Čajkovskij - Il lago dei cigni 31 Dicembre 2019 - 8 Gennaio 2020 (Teatro Costanzi)
Vincenzo Bellini / I Capuleti e i Montecchi - 23 Gennaio - 6 Febbraio 2020 (Teatro Costanzi)
Serata Jerome Robbins - 30 Gennaio - 5 Febbraio 2020 (Teatro Costanzi)
Pëtr Il’ič Čajkovskij -  Evgenij Onegin 18 Febbraio - 29 Febbraio 2020 (Teatro Costanzi)
Il Corsaro 1 Marzo - 8 Marzo 2020 (Teatro Costanzi)
Giacomo Puccini /Turandot 25 Marzo - 5 Aprile 2020 - (Teatro Costanzi)
Leoš Janáček / Kát’a Kabanová 19 Aprile - 28 Aprile 2020 - (Teatro Costanzi)
Suite en blanc / Serenade / Bolero 6 Maggio - 10 Maggio 2020 - (Teatro Costanzi)
Giuseppe Verdi /Luisa Miller 22 Maggio - 31 Maggio 2020 - (Teatro Costanzi)
Giuseppe Verdi/ Messa da Requiem 30 Maggio (Teatro Costanzi)
Georges Bizet / Carmen 13 Giugno - 25 Giugno 2020 ( teatro costanzi)
Notre-Dame de Paris 24 Settembre - 1 Ottobre 2020 (Teatro Costanzi)
La traviata 3 Novembre
- 13 Novembre 2020 (Teatro Costanzi)
Igor’ Stravinskij /The Rake’s Progress - 18 Ottobre - 29 Ottobre 2020 (Teatro Costanzi)
Igor' Stravinskij/ Oedipus Rex 23 Ottobre - 24 Ottobre 2020 (Teatro Costanzi)
Giuseppe Verdi /La traviata 3 Novembre - 13 Novembre 2020 - (Teatro Costanzi)

Categorie: Teatro

Grandi pianure

Gio, 20/06/2019 - 15:33

Teatro India - Teatro di Roma

Grandi pianure, vetrina sulla coreografia contemporanea nazionale e internazionale, che il Teatro di Roma ha affidato per un triennio al curatore Michele Di Stefano, coreografo, performer e fondatore del gruppo mk.

Approda sul palcoscenico del Teatro India l’intelligenza fine e provocatoria dell’agitatore della scena francese Olivier Dubois, coreografo di poderosa visionarietà e spregiudicata inventiva in scena con il suo strepitoso solo My Body of coming forth by day, una performance intima, un rito pagano dai furori dionisiaci, un percorso coreografico e umano condotto dall’autore a stretto contatto con il pubblico per indagare la memoria del corpo.

Un corpo segnato dai movimenti, dai gesti, dalle sensazioni, le posizioni, le ferite, le cicatrici ma anche le gioie assorbiti nel corso del tempo, e che, nell’atto di offrirsi al pubblico, diventa esso stesso opera d’arte. Con My Body of coming forth by day, dodici anni dopo aver portato la sua prima coreografia sul palco, Olivier Dubois offre al pubblico un assolo intimo che esplora i recessi della memoria del corpo e la sua capacità di raccontarci la storia della sua arte.

Dubois è la vittima consenziente di un gioco che ricorda al contempo un’udienza, un peep show e una vivisezione. Seguendo un processo casuale messo in atto dal pubblico secondo regole precedentemente stabilite, il coreografo e ballerino rivisita alcuni dei sessanta spettacoli a cui ha preso parte sin dall'inizio della sua carriera. Ispirato all’antico libro egiziano Book of the Dead, la performance intraprende un viaggio attraverso un mare di frammenti di danza, alla ricerca di ciò che rende il corpo stesso del performer un capolavoro.

Dove può portare la memoria del corpo? La performance vuole essere un gioco, un momento per spiare il talento e la dedizione di un artista che nel 2011 è stato dichiarato uno dei migliori venticinque danzatori al mondo. Un solo che celebra la dimensione storica e artistica del suo corpo di performer, e si interroga sulla possibilità del corpo di figurarsi come opera d’arte, come mostruoso capolavoro, come souvenir, amplificatore del suo annullamento per la pratica della danza. Un corpo che conserva dentro di sé migliaia di movimenti, gesti, posizioni, sensazioni, litri di sudore e sangue, centinaia di ferite e cicatrici, un ammasso di gioie e dolori.

Categorie: Teatro

Chamber Orchestra Pueri Symphonici

Gio, 20/06/2019 - 01:10

21/06/19

Museo di Roma in Trastevere

Concerto nell'ambito della Festa della Musica 2019 

Concerto omaggio ad Antonio Vivaldi prevede l'esecuzione del seguente programma (durata 50 min. ca.): - Concerto op. 3 n.8 per 2 violini in La minore - RV 522 (Solisti: Duo Symphonie - Federica Ranieri & Camilla Zonetti) - Concerto per archi in re maggiore - rv 121 - Concerto op. 3 n. 8 per violino in sol maggiore - rv 310 (solista: francesco agosto) - Concerto per archi in sol maggiore - rv 150 - Concerto op. 3 n.2 per 2 violini in sol minore - rv 578 (solisti: dario sordini & lisa comparetti) - Concerto "alla rustica" per archi in sol maggiore - rv 151 - Concerto per 2 trombe in do maggiore - rv 537 (solisti: simone coccia & eduardo josé rodríguez) Per l'occasione verranno realizzati programmi di sala, che verranno offerti al pubblico, recanti informazioni sull'autore, le opere e gli esecutori. A cura di Associazione di Promozione Sociale PUERI SYMPHONICI Il programma può subire variazioni
Categorie: Teatro

La rottamazione di un italiano perbene

Mar, 18/06/2019 - 11:42

da 26/12/19 a 19/01/20

Teatro Sala Umberto

La rottamazione di un italiano perbene
tratto da Il miracolo di Don Ciccillo
con Rosalia Porcaro
cast in via di definizione
scene Gilda Cerullo e Renato Lori
costumi Zaira de Vincentiis
musiche di Paolo Petrella
scritto e diretto da  Carlo Buccirosso

Alberto Pisapìa, ristoratore di professione, gestisce un ristorante di periferia ormai sull’orlo del fallimento... Sposato con Valeria Vitiello, donna sanguigna dal carattere combattivo, è padre di due figli: Anna e Matteo, la prima anarchica Alberto Pisapìa, ristoratore di professione, gestisce un ristorante di periferia ormai sull’orlo del fallimento! Sposato con Valeria Vitiello, donna sanguigna dal carattere combattivo, è padre di due figli Anna e Matteo, la prima anarchica e irascibile, l’altro riflessivo e pacato.
Alberto vive ormai, da quasi quattro anni, una situazione di grande disagio psichico che negli ultimi tempi ha assunto la conformazione di un vero e proprio esaurimento nervoso! Difatti, un pò a causa della crisi economica del paese e della propria attività di ristorazione di riflesso, e anche a seguito di una serie di investimenti avventati consigliati dal fratello Ernesto, suo avvocato e socio in affari, Alberto si è ritrovato a dover combattere una personale isperata battaglia contro gli attacchi spietati dell’Equitalia che, con inesorabile precisione lo colpisce quasi quotidianamente nella quiete della propria abitazione, ormai ipotecata da tempo, con cartelle esattoriali di tutti i tipi, di tutti generi, di svariate forme e consistenza!...

E ben poco sembra poter fare l’amore quotidiano di sua moglie Valeria e dei suoi due figli, tesi a recuperare la lucidità di Alberto attraverso l’illusoria rappresentazione di una realtà ben diversa da quella che logora ormai da tempo la serenità dell’intera famiglia Pisapia!... Ed un altro grosso problema contribuirà a peggiorare ancor di più la malattia di Alberto, un cancro indistruttibile che neppure la medicina più all’avanguardia sarebbe stata in grado di debellare: la malvagità di sua suocera Clementina, spietato ed integerrimo funzionario della agenzia delle Entrate! Soltanto un miracolo avrebbe potuto salvare l’anima di Alberto, posseduto irrimediabilmente da orribili pensieri di morte... farla finita con la propria vita, o con quella di sua suocera?!? Un incubo dal quale potersi liberare solo grazie all’amore della moglie Valeria, e dei figli Anna e Matteo, che si prodigheranno per salvare la vita di un onesto contribuente di questa Iniquitalia!

Categorie: Teatro

Con tutto il cuore

Mar, 18/06/2019 - 10:09

da 01/04/20 a 12/04/20

Teatro Sistina

Con tutto il cuore
Vincenzo Salemme 

Una commedia dove, anche stavolta, come nei miei precedenti spettacoli, vorrei che  il  pubblico  si  divertisse molto. E perché anche stavolta al centro della vicenda c’è un piccolo uomo, il mite insegnante di lettere antiche Ottavio Camaldoli, che subisce un trapianto di cuore, ma non sa  che  il  cuore gli è stato dato in dono, è quello di un feroce delinquente, Antonio Carannante, morto ucciso, il quale prima di morire ha sussurrato alla mamma, feroce quanto lui, le ultime volontà: che il proprio cuore possa continuare a pulsare anche dopo la sua morte, affinché colui che lo riceverà in dono (Ottavio appunto), possa vendicarlo.

Il povero Ottavio però, pur avendo effettivamente cambiato il cuore, non ha modificato il suo carattere. E non ha nessuna intenzione di trasformarsi in assassino. Lui che già subisce le angherie di una ex moglie e del suo nuovo compagno, lui che è troppo remissivo con la figlia ventenne che vive in casa con lui. Lui che si fa abbindolare da un finto infermiere e da una finta governante indiana, lui  tutto chiacchiere e minacce da sbruffone, lui che rispetta ed ha sempre rispettato la legge, questo uomo dal temperamento quasi vile,  dovrà  sottostare  alla  prepotenza della Signora Carmela (mamma di Carannante) e sarà costretto col passare dei giorni a diventare un duro. Un cinico. Un uomo capace di rendere il proprio cuore chiuso come  la  pietra.  Forse tutto questo per dimostrare che in ognuno di noi ci sono tutte   le sfumature e tutti i colori dell’animo umano. E che è sempre l’occasione che ci costringe a fare delle scelte. E in quelle scelte si capisce davvero qual è la nostra natura più profonda.

Categorie: Teatro

Playpausa Live

Mar, 18/06/2019 - 01:10

21/06/19

Museo Carlo Bilotti - Aranciera di Villa Borghese

Spettacolo nell'ambito della Festa della Musica 2019 

Programma:
Sala del ninfeo
ore 21.00
Playpausa Live
Giulia Bruni
Performance canora, adattabile a qualsiasi contesto, sia con basi musicali che a cappella. Il genere musicale dell'esibizione spazia dalla musica jazz retrò alla musica pop attuale accompagnato da interventi teatrali del nuovo format "Robert Breack".
Associazione "Playpausa.com"

Il programma può subire variazioni

 

Categorie: Teatro

"Paisiello, il compositore alla corte di Napoleone. Colui che gli dava riposo e gli accarezzava l'udito!" e "Esibizione live del tenore Fabrizio Zaniol"

Mar, 18/06/2019 - 01:10

21/06/19

Museo Napoleonico

Spettacolo nell'ambito della Festa della Musica 2019 

Programma:
Museo Napolenico
Sala grande
ore 20.00
"Paisiello, il compositore alla corte di Napoleone. Colui che gli dava riposo e gli accarezzava l'udito!"
Un omaggio a due grandi personaggi quali Napoleone e Paisiello alla scoperta della musica di questo straordinario compositore che Bonaparte tanto ha amato ed al quale ha commissionato di scrivere tanta musica che purtroppo ad oggi non tutta si conosce! Un viaggio tra le arie più belle composte da questo straordinario musicista affinchè possano essere apprezzate come meritano.
Elena Lo Forte   Soprano
Kozeta Prifti       Pianoforte

ore 21.15
Esibizione live del tenore Fabrizio Zaniol
Dalla canzone classica romana dei primi decenni del 1900 di Balzani, Lando Fiorini, Claudio Villa fino ai nostri giorni con brani di Antonello Venditti e un'inedito"sette cieli" dedicato a Roma, a seguire la canzone classica italiana dal 1940 ai nostri giorni con canzoni di Claudio Villa, Pavarotti, Andrea Bocelli.

Il programma può subire variazioni

 

Categorie: Teatro

"Paisiello, il compositore alla corte di Napoleone. Colui che gli dava riposo e gli accarezzava l'udito!" e "Esibizione live di Fabio Zaniol"

Mar, 18/06/2019 - 01:10

21/06/19

Museo Napoleonico

Spettacolo nell'ambito della Festa della Musica 2019 

Programma:
Museo Napolenico
Sala grande
ore 20.00
"Paisiello, il compositore alla corte di Napoleone. Colui che gli dava riposo e gli accarezzava l'udito!"
Un omaggio a due grandi personaggi quali Napoleone e Paisiello alla scoperta della musica di questo straordinario compositore che Bonaparte tanto ha amato ed al quale ha commissionato di scrivere tanta musica che purtroppo ad oggi non tutta si conosce! Un viaggio tra le arie più belle composte da questo straordinario musicista affinchè possano essere apprezzate come meritano.
Elena Lo Forte   Soprano
KozetaPrifti       Pianoforte

ore 21.15
Esibizione live di Fabio Zaniol
Dalla canzone classica romana dei primi decenni del 1900 di Balzani, Lando Fiorini, Claudio Villa fino ai nostri giorni con brani di Antonello Venditti e un'inedito"sette cieli" dedicato a Roma, a seguire la canzone classica italiana dal 1940 ai nostri giorni con canzoni di Claudio Villa, Pavarotti, Andrea Bocelli.

Il programma può subire variazioni

 

Categorie: Teatro

Bosphorus in Blue

Mar, 18/06/2019 - 01:10

21/06/19

Museo di Roma - Palazzo Braschi

Spettacolo nell'ambito della Festa della Musica 2019 

Programma:
ore 20.30 e ore 22.00
"Bosphorus in Blue"
"Il Bosforo come congiunzione di due mondi geografici e culturali: Asia e Europa. Melodie della tradizione e della contemporaneità turche reinterpretate con tinte jazz".
YaseminSannino- voce

Luca Ruggero Jacovella - pianoforte
Bruno Zoia - contrabbasso
Simone Pulvano - percussioni
Cristiano Califano – chitarra, oud
Renato Vecchio – fiati

In collaborazione con l’Ambasciata di Turchia Ufficio Cultura e Informazioni. 

Il programma può subire variazioni

 

Categorie: Teatro

Rugantino

Lun, 17/06/2019 - 14:12

da 12/03/20 a 29/03/20

Teatro Sistina

Serena Autieri e Michele La Ginestra
in Rugantino
con Antonello Fassari e Edy Angelillo


Commedia Musicale di Garinei e Giovannini
Scritta con P. Festa Campanile e M. Franciosa
Collaborazione artistica di  Gigi Magni
Scene e Costumi originali di Giulio Coltellacci
Musiche di Armando Trovajoli

Il grande successo di ogni tempo torna al Sistina con una nuova coppia. Serena Autieri e Michele La Ginestra saranno i protagonisti di uno dei titoli storici dei padri fondatori del Sistina Garinei & Giovannini:  Rugantino con le indimenticabili musiche del M° Armando Trovajoli. Il Sistina prosegue la propria tradizione riportando sul palco l’allestimento storico originale con le scene e i costumi di Giulio Coltellacci che hanno fatto gioire tre generazioni di romani e non solo. La versione  in scena è una nuova straordinaria occasione di rivivere un grande classico nella sua confezione integra. Lo spettacolo spesso sold-out nella scorsa stagione ai conferma con il suo grande cast e con Antonello Fassari nel ruolo di Mastro Titta e Edy Angelillo in quello di Eusebia.

Rugantino: uno spettacolo evento che è stato fortemente voluto per restituire a Roma una pagina importante del suo patrimonio culturale e della sua storia.

Categorie: Teatro

"Didone, per esempio" e "Le corde live"

Lun, 17/06/2019 - 13:10

21/06/19

Galleria d'Arte Moderna di Roma Capitale

Spettacolo nell'ambito della Festa della Musica 2019 

Programma:
ore 20.00
Spettacolo "Didone, per esempio", inserita nell'ambito delle iniziative di incontri ed eventi legati alla mostra "Donne. Corpo e immagine tra simbolo e rivoluzione"
durata di 1 ora    

ore 21.30           
Concerto
Le corde live, brani pop nazionali e internazionali tutto rigorosamente in acustico voce + chitarra + percussioni
durata di 1 ora 

Il programma può subire variazioni

Categorie: Teatro

Concerto di ACR Chorus

Lun, 17/06/2019 - 13:10

21/06/19

Musei di Villa Torlonia

Spettacolo nell'ambito della Festa della Musica 2019 

Programma:
Villa Torlonia - Esterno
ore 18.00
Esibizione del coro dell'AutomobilClub di Roma Paolo Riccobono
ACR Chorus

Il programma può subire variazioni

 

Categorie: Teatro

"Concerto estate" del coro KolRinà

Lun, 17/06/2019 - 13:10

21/06/19

Musei di Villa Torlonia

Spettacolo nell'ambito della Festa della Musica 2019 

Programma:
Casino Nobile - Esterno
ore 17.30
Esibizione del coro KolRinà
Concerto estate
Musica pop e leggera con arrangiamenti corali per vivere la gioia del canto corale con la partecipazione del pubblico.

Il programma può subire variazioni

 

Categorie: Teatro

"Concerto Blues e jazz" e "ErBox X"

Lun, 17/06/2019 - 13:10

21/06/19

Museo Pietro Canonica a Villa Borghese

Spettacolo nell'ambito della Festa della Musica 2019 

Programma:
Ore 18.00
Concerto Blues e Jazz 
L'arte del duo
La serata si svilupperà sul dialogo tra due chitarre ed una voce in molteplici forme e combinazioni. Si potranno ascoltare le note del jazz interpretato da giovani artisti.
Ilaria Serangeli

ore 19.15
ErBox X
Duo di Dj di musica elettronica ormai radicati da un anno nel territorio di piazza fiume. Ci serviamo solo del vinile per trasmettere la musica al nostro pubblico. Siamo interessati a partecipare alla festa della musica effettuando un dj set al museo Pietro canonica, se possibile nel cortile interno.
Antonio D'angelo

Il programma può subire variazioni

Categorie: Teatro

The Full Monty

Lun, 17/06/2019 - 12:30

da 13/02/20 a 23/02/20

Teatro Sistina

Paolo Conticini e Luca Ward
in
The Full Monty
Di Terence McNally e David Yazbeck
con Gianni Fantoni, Jonis Bascir e con Nicolas Vaporidis

Con un grande cast e orchestra dal vivo
Adattamento e regia Massimo Romeo Piparo

A vent’anni dalla prima edizione del Musical di Broadway, torna in Italia una riedizione totalmente rinnovata a firma di Massimo Romeo Piparo. Protagonisti d’eccellenza i campioni di incasso di Mamma Mia!, Paolo Conticini e Luca Ward che, con Gianni Fantoni, Jonis Bascir, Nicolas Vaporidis e un grande cast con orchestra dal vivo, daranno “corpo” e anima ai disoccupati più intraprendenti della Storia del Musical. Ovviamente, per le spettatrici più “golose”, sul finale è garantito il “full monty” (servizio completo…). Dal team creativo e i protagonisti di Mamma Mia!, un altro imperdibile successo prodotto dalla Peeparrow Entertainment che vi farà saltare sulle poltrone con una colonna sonora travolgente, tante risate e una bellissima

Categorie: Teatro

Ghost

Lun, 17/06/2019 - 11:48

da 28/01/20 a 09/02/20

Teatro Sistina

Ghost 
Il musical 

Una nuova produzione targata Show Bees con la regia di Federico Bellone. Un’appassionante storia d’amore capace ancora oggi di far sognare generazioni. Romanticismo, thriller e commedia per un Musical senza tempo che ci commuove sulle note della bellissima colonna sonora creata da Dave Stewart e Glen Ballard dove non manca l’indimenticabile brano “Unchained Melody” dei The Righteous Brothers.

Trasposizione fedele del cult-movie della Paramount, tra i maggiori successi del cinema di tutti i tempi e vincitore dell’Oscar per la sceneggiatura, è riscritto per il palcoscenico dallo stesso sceneggiatore, Bruce Joel Rubin. Molly, Sam e la travolgente sensitiva Oda Mae Brown lasceranno il pubblico senza fiato in questa nuova versione italiana.

Categorie: Teatro

Belle ripiene

Lun, 17/06/2019 - 10:39

da 21/01/20 a 26/01/20

Teatro Sistina

Belle ripiene
Rossella Brescia, Tosca D'Aquino, Roberta Lanfranchi, Samuela Sardo 
 di Giulia Ricciardi e Massimo Romeo Piparo
 scene teresa Caruso; costumi Cecilia Betona 
 regista collaboratrice Francesca Draghetti ; musiche originali  Emanuele Friello
 regia Massimo Romeo Piparo

Una grande e allegra cucina in cui quattro amiche condividono risate, pensieri e due grandi amori, gli uomini e il cibo, croce e delizia delle loro vite: “Belle Ripiene”,  la  commedia diretta da Massimo Romeo Piparo con Rossella Brescia, Tosca D’Aquino, Roberta Lanfranchi e Samuela Sardo, torna a grande richiesta al Sistina.

La pièce è un esilarante spaccato di vita femminile in cui i protagonisti del racconto sono questa volta – guarda un po’! – il cibo e gli uomini: le donne amano mangiare ma poi si costringono a infernali diete dimagranti…ci sarà un elemento in comune tra il loro rapporto col cibo e quello con gli uomini…?

La gustosa commedia dimagrante è ambientata nel regno delle donne: la cucina.  Le protagoniste di “Belle Ripiene” – Ida (Rossella Brescia), Ada (Tosca D’Aquino), Leda (Roberta Lanfranchi) e Dada (Samuela Sardo)- accenderanno un confronto sul loro rapporto coi rispettivi uomini e le rispettive più-o-meno-realizzate esistenze e cucineranno delle vere pietanze ognuna con la propria estrazione geografica, da Roma a Napoli, dal Salento all’Alta Padana. Appositamente per la commedia è stato creato lo Scrigno Belle Ripiene, uno speciale raviolone ripieno di cime di rapa (Puglia) e guarnito con guanciale croccante (Lazio), pomodoro piennolo confit (Campania) e fonduta di stracchino (Lombardia). Nel menù tante altre prelibatezze: dal “Risotto allo zafferano e gamberi boreali” alle “Mezzelune pere e taleggio con crema di zucca e castagne” fino alle “Perle di salmone croccante, yogurt ed erba.

Categorie: Teatro

Solo

Lun, 17/06/2019 - 09:50

da 10/01/20 a 19/01/20

Teatro Sistina

Solo
The legend of quick-change.
di e con  Arturo Brachetti

Un vero e proprio assolo del grande artista, dopo il trionfo dei suoi precedenti one man show L’uomo dai mille voli e Ciak!, Un ritorno alle origini per Brachetti che, in questo spettacolo, apre le porte della sua casa, fatta di ricordi e di fantasie; una casa senza luogo e senza tempo, in cui il sopra diventa il sotto e le scale si scendono per salire.
Dentro ciascuno di noi esiste una casa come questa, dove ognuna delle stanze racconta un aspetto diverso del nostro essere e gli oggetti della vita quotidiana prendono vita, conducendoci in mondi straordinari dove il solo limite è la fantasia. È una casa segreta, senza presente, passato e futuro, in cui conserviamo i sogni e i desideri… Brachetti schiude la porta di ogni camera, per scoprire la storia che ne è contenuta e che prende vita sul palcoscenico.
Reale e surreale, verità e finzione, magia e realtà: tutto è possibile insieme ad Arturo Brachetti, il grande maestro internazionale di quick-change che mette in scena un varietà surrealista e funambolico, in cui immergersi lasciando a casa la razionalità.
Nello spettacolo protagonista è il trasformismo, quell’arte che lo ha reso celebre in tutto il mondo e che qui la fa da padrone con oltre 60 personaggi, molti ideati appositamente per questo show. Ma in SOLO Brachetti propone anche un viaggio nella sua storia artistica, attraverso le altre affascinanti discipline in cui eccelle: grandi classici come le ombre cinesi, il mimo e la chapeaugraphie, e sorprendenti novità come la poetica sand painting e il magnetico raggio laser. Il mix tra scenografia tradizionale e videomapping, permette di enfatizzare i particolari e coinvolgere gli spettatori nello show.
Dai personaggi dei telefilm celebri a Magritte e alle grandi icone della musica pop, passando per le favole e la lotta con i raggi laser in stile Matrix, Brachetti tiene il ritmo sul palco: 90 minuti di vero spettacolo pensato per tutti, a partire dalle famiglie. Lo spettacolo è un vero e proprio as-SOLO per uno degli artisti italiani più amati nel mondo, che torna in scena con entusiasmo per regalare al pubblico il suo lavoro più completo: SOLO.

Categorie: Teatro

Sonetti d'amore

Mar, 11/06/2019 - 11:06

da 20/07/19 a 22/09/19

Silvano Toti Globe Theatre

Sonetti d'amore
Viaggio tra i più bei versi di William Shakespeare

Regia di Melania Giglio

Produzione:
Politeama Srl

Samuel Coleridge definì Shakespeare “An androgynous mind”, una mente androgina.In effetti, nessuno come lui ha saputo parlare d’amore accogliendo in sé il maschile e il femminile, la passione carnale e la sublimazione, la vita e la morte. Basti pensare al fatto che i primi 126 sonetti sono dedicati al fair youth, un giovane ambiguo e narciso di sesso maschile, con ogni probabilità identificabile con Henry Wriothesley, terzo conte di Southampton, patrono e mecenate di Shakespeare; mentre i sonetti dal 127 al 154 hanno come loro fulcro una misteriosa Dark Lady, quasi certamente la tenutaria di un bordello londinese frequentato dal Poeta.Qual è la natura dell’amore? Qual è il confine tra amore e amicizia?In che cosa differiscono l’amore passionale e quello ideale? Quando possiamo parlare di affinità elettive? Shakespeare nei suoi sonetti indaga tutti i possibili aspetti dell’amore. E l’amore stesso diviene così lo strumento d’eccellenza per conoscere se stessi, l’altro, il mondo, la poesia, la bellezza e la caducitàIl poeta è testimone instancabile di un mondo che non c'è più, una realtà costruita con dedizione, fede, potenza espressiva, serietà, competenza e valori indiscutibili. Nella stanza dell'immaginario del grande poeta ci si può anche smarrire. Là ci sono pochi oggetti, lo spazio è denso, percorso da sussurri e voci dimenticate, memorie di antiche interpretazioni, ombre in transito e riflessi di luce abbaglianti. Il poeta frequenta il futuro nella vita di ogni giorno, si batte per la verità, cade in deliquio, trema, sviene per un istante e in quell'istante elabora universi, sogna l'infinito e tenta di decifrarne la grammatica. Così è la scrittura di Shakespeare, scrittura “vivente”, tracciata nell'inconscio dei suoi interpreti. Così è la sua Poesia. Questo viaggiatore dell’illusione e del sogno parla una lingua di cristallo, si misura con ogni possibile realtà, con ogni forma di tradimento e, come dal fondo di un pozzo, si affanna a parlare a tutti gli uomini ancora “vivi”, ancora innamorati .... La stanza che ospita quest'uomo e le ombre che lo accompagnano,  ha grandi pareti di fumo che soffrono dell’instabilità propria dei sogni e quindi mutano continuamente. Proprio perché è “strumento divino”, proprio perché dialoga con gli angeli, il Poeta non deve solo divertirci, ma ha la possibilità di aiutarci a ritrovare la nostra grazia, la nostra innocenza, a lungo vagheggiata e rimpianta, cancellata inesorabilmente dal cinismo e dalla superficialità della nostra vita quotidiana.

Categorie: Teatro

Pagine