News su teatro

Abbonamento a feed News su teatro
Aggiornato: 15 min 41 sec fa

Golden He

Mar, 06/12/2016 - 14:10

10/12/16

CCP - Centro di Cultura Popolare del Tufello

Il  CCP Centro di Cultura Popolare del Tufello presenta Serata Teatro “GOLDEN HE”

Drammaturgia e Regia: Carlotta Piraino
Con: Carlotta Piraino e Fabrizio Bordignon
Video: Marco Rizzari

Due atlete tedesche aspettano di gareggiare per la Germania durante le Olimpiadi di Berlino del 1936. Condividono la stessa stanza. Una è ebrea, l'altra è un uomo. La Germania costretta dalle pressioni internazionali, deve far partecipare gli atleti ebrei se vuole ospitare le Olimpiadi. La Germania, che vuole dimostrare di essere la Nazione più forte, deve fare in modo che i suoi atleti vincano il maggior numero di medaglie d'oro. Così mette un'ebrea tra gli ariani e un uomo tra le donne.

Categorie: Teatro

Direttori d'orchestra

Mar, 06/12/2016 - 12:34

da 17/12/16 a 19/12/16

Teatro Tor Bella Monaca

con Nathalie Mentha, Marcus Acauan
regia  Pino Di Buduo

Teatro Potlach

Formano una strana coppia questi due musicisti mentre provano “Le quattro stagioni” di Vivaldi. Uniti da un’amicizia tenera ma turbolenta, ne fanno di tutti i colori: litigano, fanno a pugni, si riconciliano, si fanno scherzi a vicenda, ma dividono anche la fame e in fin dei conti l’ultimo biscotto. E quando poi incontreranno un fantasma…come se la caveranno? Lo vedrete!

Età dai 3 anni in su

Categorie: Teatro

Edoardo senza paura

Mar, 06/12/2016 - 12:12

da 04/12/16 a 07/12/16

Teatro Tor Bella Monaca

regia Francesco Prudente
con Alice Fratarcangeli, Chiara Matera, Francesco Prudente, Angelo Rizzo

Un ragazzo di nome Edoardo vive con il padre calzolaio. È un ragazzo come tutti gli altri: gioca, studia e aiuta il padre, vive la vita in modo normale, se non fosse per un piccolo difetto: Edoardo non ha PAURA. Infatti Edoardo non ha la cognizione del pericolo e a causa di questa incuranza rischia continuamente la vita. Il padre, che lo salva in continuazione dalle sue pericolose avventure, ma sa che non potrà proteggerlo per sempre.

Categorie: Teatro

Le avventure di Pinocchio

Mar, 06/12/2016 - 12:01

da 10/12/16 a 11/12/16

Teatro Tor Bella Monaca

Cosa accadrebbe se le bambole di pezza della stanza dei bambini si animassero? Cosa accadrebbe se, per gioco, si divertissero ad interpretare delle storie? E se, per una sera, la scelta cadesse sulla storia di Pinocchio?
Va in scena al “Teatro Tor Bella Monaca” l’emozionante classico raccontato attraverso il gioco degli attori e la musica dal vivo. Sono queste le caratteristiche del classico collodiano dal punto di vista della Nomen Omen: il palcoscenico si trasforma nella stanza dei giochi, dove gli attori-bambole, costantemente in scena, vestono i panni dei personaggi del celebre romanzo riadattato nel rispetto dell’originale.
L’atmosfera giocosa coinvolgerà direttamente la platea servendo, ai piccoli spettatori e non solo, l’emozione del contatto immediato con la scena.
Alle musiche, rigorosamente composte per l’occasione, è riservato inoltre un posto di primo piano: un musicista esegue la partitura dal vivo intessendo un vero e proprio dialogo sonoro con gli attori. Il tutto in una scenografia mutevole ed essenziale.

ADATTAMENTO E REGIA: Danilo Zuliani
AIUTO REGIA: Alessandra Maccotta
MUSICHE ORIGINALI: Michele Piersanti
COSTUMI: Anthony Rosa
CON: Alessandra Cavallari, Alessandra Maccotta, Michele Piersanti, Marco Zordan e Danilo Zuliani

Spettacolo adatto a tutte le età

Categorie: Teatro

Il gesto di Pedro

Lun, 05/12/2016 - 22:01

06/12/16

Teatro dell'Angelo

Di G. Manfridi, regia di G. Manfridi, musiche di A. Di Pofi, scene di A. Rebecchini, con G. Manfridi.
In una partita giocata il 14 dicembre del '75, Petrini, che vestiva allora la maglia giallorossa, si rese protagonista di un gesto tanto semplice quanto sconcertante al punto da essere rimasto inciso nella memoria di tutti coloro che erano presenti quel giorno allo stadio. Dopo essersi divorato nei
primi minuti di gioco una serie di gol già fatti, Pedro, mortificato, conquistò il centro del campo, e alzando la mano destra come in segno di resa chiese scusa a tutto lo stadio. Pochi minuti dopo segnò il gol della vittoria. Questo ricordo, all'apparenza minimo, - prosegue Manfridi - è la chiave per addentrarsi nei chiaroscuri di una storia sconvolgente che, sia pure col ristoro di momenti segnati da grande leggerezza e divertimento, va al cuore di un sistema calcio feroce e cannibale..
Categorie: Teatro

C'hanno occupato casa

Lun, 05/12/2016 - 22:01

da 08/12/16 a 11/12/16

Teatro Le salette

Regia di A. Grieco, con G. Tota, A. Fiorelli, M. Vitielli, P. Bellucci, T. Ferretti, S. Milone.
Categorie: Teatro

L'Albero di Rodari

Lun, 05/12/2016 - 22:01

da 10/12/16 a 06/01/17

Di (Fiabe e filastrocche da) G. Rodari - adattamento A. Marangon, regia di R. Gandini, musiche di R. Gori, scene di P. Ferrari, con E. Lombardo, G. Ortenzi, S. Salucci, G. Tetta, D. Turnaturi, Teatro di Roma - La Piccola Compagnia del Piero Gabrielli.
Perdersi tra le pagine dolci e incantate che la penna di Gianni Rodari ha dedicato nel corso degli anni al Natale, al Capodanno e all'Epifania: le letture di fiabe e filastrocche drammatizzate dalla regia di Roberto Gandini e adattate da Attilio Marangon prendono vita per la gioia dei più piccoli, che potranno lasciarsi rapire da un universo di fiaba, magici incanti e ricordi lontani. Storie di gioia e felicità, ma anche di solidarietà estrema. Soffici riflessioni sul rispetto dei diritti dei più piccoli. Come quella di un tenero nonno alla ricerca dei giocattoli per i suoi nipotini che si imbatterà in un ambiguo Mefistofele alle prese con un marchingegno che fa scomparire oggetti e persone non graditi ai bambini. O la tenera parabola di un presepe in cui verranno catapultati Toro Seduto, un tamburino e un aviatore con tanto di aereo. E ancora, il racconto della rivolta dei personaggi classici del presepe, pastori e vecchine delle caldarroste, con tre finali possibili a scelta dei bambini, in un divertente gioco del destino saldamente nelle mani dei desideri dei più piccoli..
Categorie: Teatro

Medea di Euripide

Lun, 05/12/2016 - 22:01

da 05/02/17 a 26/02/17

Regia di Giovanni Nardoni, musiche di voce L.Marinetto piano M.Silvi, con F.Lazzaro, C.Ciorciaro, G.Nardoni, T.di Sora, P.Scotto Di Tella, B.Furcolo, A.Belardinelli, A.Bianchi, L.Bonacchi, L.Casamenti, F.R.Carli, G.D.Rossi, M.Tona.
New York anni 20, il jazz sta conquistando il mondo, mentre le leggi sul Proibizionismo iniziano a dilagare in tutta l'America. In un locale notturno si consuma la tragedia di Medea, donna abbandonata che reagisce in modo violento al potere maschile. Il testo di Euripide convive con la musica jazz e con le suggestioni inconscie del coro, affidate alle immagini filmiche¿..
Per informazioni 06.70493826.
Per prevendite Teatro Golden 06.70493826.
Categorie: Teatro

Ballo di corte

Lun, 05/12/2016 - 14:01

10/12/16

Musei Capitolini

Esibizione nell'ambito dell'iniziativa Musei in Musica 2016
Diretta su Twitter e Instagram con #MUSica16

Ballo di corte
dalle 20.30 alle 23.30
Un evento ideato e curato dai maestri di ballo, tecnici e giudici federali Patrizio Paroni e Marina Prosperi della Federazione Italiana Danza Sportiva che portano in scena i ballerini della scuola di ballo "Il Dirigibile". Le esibizioni saranno precedute dal racconto dell’origine, dell’evoluzione e della cultura dei balli storici (Valzer lento, Valzer viennese, Tango, Slow Foxtrot, Quick Step).
A cura di Munus Srl

Mostre straordinariamente aperte dalle 20.00 alle 02.00 (ultimo ingresso alle 01.00):
 - La Misericordia nell’arte. Itinerario Giubilare tra i Capolavori dei grandi Artisti italiani;
 - La Spina. Dall'agro Vaticano a via della Conciliazione. Materiali Ricordi Progetti.

Durante Musei in Musica tutti potranno partecipare al contest su Instagram utilizzando l’hashtag #MUSica16. 
Gli autori delle tre foto più belle saranno premiati con i biglietti per le mostre nei Musei in Comune.

Categorie: Teatro

Buffone

Sab, 03/12/2016 - 22:01

da 17/02/17 a 19/02/17

Di Marco Passiglia, con Marco Passiglia.
Il buffone nella storia è sempre stato emarginato e spesso considerato un folle.
Ma proprio grazie a questa immagine, e attraverso un linguaggio ¿buffonesco¿, si è preso nel tempo la libertà di criticare il potere e la società.
Nei tempi moderni ¿buffone¿ è un termine che viene per lo più usato con un¿accezione negativa.
Ma c¿è ancora chi sfrutta questa libertà per scardinare luoghi comuni e gettare dubbi su quelle verità che consideriamo assolute, facendo della risata una gioiosa liberazione dalle catene del preconcetto.
Sarà proprio un buffone, accampato insieme ad altri saltimbanchi in un circo dismesso, ad accorgersi di quanto tutti siamo parte del grande circo della vita..
Per informazioni 06 59 43 554.
Categorie: Teatro

Giorgio

Ven, 02/12/2016 - 22:01

da 08/12/16 a 11/12/16

Di Nexus, scene di A. Simonetti, con Nexus, Compagnia Garofoli/Nexus.
A partire da un testo drammaturgico inedito, ''Giorgio'' si sviluppa attraverso diversi quadri tematici, ognuno dei quali mette in scena conflitti personali e collettivi: l'iniziazione al cinema e ai video game della generazione anni ottanta, i mutamenti avvenuti a Terni, città natale dell'autore, fra la passione per il volo e la montagna del padre, fino allo scontro con la malattia e la morte. Il testo indaga con tono brillante il ruolo della funzione paterna, ricostruendo avvenimenti passati, interrogando archivi privati e ipotizzando trame conflittuali e di finzione.
.
Categorie: Teatro

Hikikomori

Ven, 02/12/2016 - 22:01

da 13/12/16 a 18/12/16

Teatro dell'Orologio

Di K. Ippaso, M. Andreoli, regia di A. Armone Caruso, scene di F. Vitale, con L. Marzotto, G. Pranno, A. De Martino.
L'Hikikomori del titolo è Il Figlio, un adolescente problematico che vive con dolore il sistema autoritario e repressivo messo in piedi dal Padre. La Madre è l'unica persona che entra in contatto con lui. Tra di loro, un combattimento feroce e struggente, in cui si alternano momenti di autentica violenza e momenti di abbandono radioso. Il Nonno, infine, è un fantasma che viene a far visita al Figlio. In quella stanza tanti anni fa anche lui fu rinchiuso..
Categorie: Teatro

Amore e morte tra storia e legenda

Ven, 02/12/2016 - 10:04

29/12/16

Teatro di Villa Torlonia

Amore e morte tra storia e leggenda

Didone, Ero e Leandro, Orfeo sono i miti protagonisti di questa serata che si apre con l’intensa “Danza degli spiriti beati”, tratta dall’Orfeo di Christoph Willibald Gluck. A seguire la straordinaria sonata per pianoforte “Didone abbandonata” di Muzio Clementi ispirata alla storia amorosa di Didone. Infine, la seconda ballata di Franz Liszt che celebra il mito di Ero e Leandro chiude la prima parte dello spettacolo.

La seconda parte prosegue con il pezzo contemporaneo “Orfeo. Flebile queritur lyra” per pianoforte, sax tenore e voce recitante della compositrice Silvia Colasanti.

Gli artisti che danno voce a questa atmosfera mitica sono Sandro De Palma al pianoforte, Stefano Nanni al sax tenore e Davide Riondino voce recitante.

A cura dell’Associazione Musicale Muzio Clementi

Categorie: Teatro

Canto di Natale

Gio, 01/12/2016 - 22:02

08/12/16

Teatro San Paolo

Regia di S. Faccini, musiche di G. Vendittelli, scene di G. Pasquali, G. Vacca, con G. Casalaina, A. Cesaroni, S. Costantini, F. Diotallevi, G. Pasquali, G. Vacca.
Ebenezer Scrooge è il ricco, avaro e scorbutico proprietario di un negozio di cambio, una volta aveva un socio, Giacobbe Marley, morto però la vigilia di Natale di sette anni fa. Proprio la sera della vigilia di Natale riceve la visita dello spirito di Marley che gli rivela di essere ancora in tempo per mutare il suo destino... gli annuncia allora la visita imminente di tre spiriti: uno che incarna il Natale passato, un altro quello presente e l'ultimo il Natale futuro.
Tre spiriti, tre atti tra realtà, magia e premonizioni, riuscirà Scrooge a mutare l'indole meschina ed egoista che gli appartiene?
Una storia dolce e dai vari significati che parla diretta al cuore, come una favola che fa parte di ognuno di noi..
Categorie: Teatro

Improvvisamente Musica!

Gio, 01/12/2016 - 22:01

04/12/16

Teatro Sala Umberto

All'inizio era il silenzio, poi un suono. Dopo un bel po' ne comparì un altro, poi un altro e un altro ancora ma insieme ad un gruppo di compagni: cercavano la strada che portava alle orecchie. Tentando un accordo sulla strada da fare trovarono i piedi, poi le mani, che rispondevano ai loro salti con altrettanto vigore. Seguì la voce tra la bocca e l'aria circostante, uno strumento tremò, si cominciò a dialogare, andando su e giù, fino a che non arrivò il massimo volume. Poi entrò il silenzio, non sappiamo per quanto, ma fu da lì che cominciò una nuova frase.
Proposte musicali conducono i partecipanti a esplorazioni di diversi setting strumentali, dove lo spazio strutturato si apre all¿ascolto e al suono, improvvisamente insieme..
Categorie: Teatro

Domenico Modugno (l'Avventura)

Gio, 01/12/2016 - 22:01

06/12/16

Teatro Petrolini

Di N. Caruccio (testi), con N. Caruccio (voce), M. Argirò (chitarra), E. Di Mauro (piano),
G. Marra (percussioni), presentato da Rassegna ''Teatro senza età''.
In scena una pièce teatrale-musicale dedicata a Domenico Modugno, uomo e artista. Un insieme di monologhi e canzoni, entrambi inediti, sulla vita e sui temi dell'opera del cantante pugliese con momenti ironici e malinconici, riflessivi e d emotivi. Lo spettacolo si ispira al libro ''L'altra faccia del mio amico in frac'' di Bruno Pantano, assistente storico di Modugno..
Categorie: Teatro

Melodie Romane a Natale

Gio, 01/12/2016 - 22:01

08/12/16

Teatro Petrolini

Con P. Gatti, P. Baldini.
Un appuntamento ormai a carattere istituzionale, giunto al quattordicesimo appuntamento, viene proposto in questa occasione in una nuova edizione, in
occasione della Festa Dell¿Immacolata..
Categorie: Teatro

Nevica Nevica

Gio, 01/12/2016 - 22:01

da 05/12/16 a 08/12/16

Teatro Petrolini

Di F. Proietti, con C. L. Caccavale, C. Spedaliere, M. Landola, R. Delli Cicchi e con la partecipazione di G. Di Sarno.
Libera interpretazione di un classico della commedia napoletana contemporanea, narra le vicende di tre fratelli che si rincontrano dopo la morte della madre per la lettura del testamento. Marco Righi vive cantando (male) sulle navi da crociera. Eterno immaturo, è allergico a qualsiasi tipo di responsabilità. Quando arriva la notizia della morte di sua madre, è costretto a rientrare a Napoli per la lettura del testamento, dove, dopo anni, incontrerà Roberto e Nuccia. Ad attenderli una sorpresa: l'unico modo per ereditare l'eredità di famiglia è convivere tutti insieme. La quotidianità non si rivelerà affatto semplice per i tre fratelli. Sarà una trovata di Nuccia a risolvere il nuovo, complicato, ''stato di famiglia''..
Categorie: Teatro

Ninna nanna

Gio, 01/12/2016 - 22:01

09/12/16

Teatro Petrolini

Di D. Caiano, regia di D. Caiano, con G. Cesari, M. Fricano, R. Gennuso, G. Volpe.
''Ninna Nanna'' è un viaggio onirico in un luogo mentale. Quattro storie s'intrecciano grazie ad un filo comune, non solo metaforico, e ci portano alla scoperta della fragilità della mente umana. Sotto i riflettori c'è il travagliato rapporto fra madri e figli in una società che è più pronta all'emarginazione che non all'inclusione. Il confine tra sanità mentale e follia dunque si assottiglia, trascinando i personaggi nel proprio limbo, fatto di attese, ricordi e rimpianti..
Categorie: Teatro

In the Republic of Happiness

Gio, 01/12/2016 - 22:01

da 16/12/16 a 18/12/16

Teatro Belli

Di M. Crimp, E. Luttmann (traduz.), regia di G. Bisordi, musiche di G. Vadalà, scene di P. Castrignano, con C. Reali, L. Modugno, G. Fogacci, C. Poccardi, C.C. Colombo, P. Fogliati, P. Briguglia, L. Guidone, presentato da Trend nuove frontiere della scena britannica.
E' un divertissment in tre parti, questa nella repubblica della felicità. Si canta. C'è allegria. C'è euforia nell'aria. Tutto inizia a tavola, il giorno di Natale, in una famiglia del nostro Occidente. Arriva zio Bob. Chi è? Perché è venuto? Perché sua moglie, la zia Madeleine, è rimasta in macchina ¿ col motore acceso? Perché Bob dice esattamente ciò che pensa di tutti i suoi parenti, senza alcun tipo di freno? Da questa frattura domestica prende vita una piccola odissea verso una nuova idea di essere umano..
Categorie: Teatro

Pagine