News su teatro

Abbonamento a feed News su teatro
Aggiornato: 56 min 31 sec fa

Aladdin, il mistero della lampada

Ven, 07/02/2020 - 11:48

da 28/03/20 a 05/04/20

Teatro Nino Manfredi

ALADDIN, IL MISTERO DELLA LAMPADA
 
Di Olimpia Alvino
Compagnia Gatta Nera Teatro
Con Olimpia Alvino, Magda André, Teresa Calabrese, Andrea Carpiceci, Leonardo Conte, Ramona Gargano, Davide Poggioni, Marco Pratesi
 
Ne “Le mille e una notte” Sherazade incanta la morte con la magia del racconto; dalle sue parole sgorgano fiumi, mari, mostri, principesse, cavalieri e poveri disperati, geni potentissimi, vasi e lampada e misteriose. E ad un tratto prende forma il piccolo straccione non troppo di buone speranze che è Aladdin… Ma proprio questo ragazzo senza nessuna promessa è il diamante allo stato grezzo che può accedere alla caverna delle meraviglie e conquistare la lampada più famosa di tutti i tempi. Con l’amico genio e la scimmietta Abu sempre al suo fianco, nulla potrà fermarlo e riuscirà a conquistare il cuore della bella principessa Jasmine, che lotta per affermare la sua personalità e la sua indipendenza in un mondo fatto di regole che le stanno strette. Uno spettacolo pieno di magia e di canzoni (cantate dal vivo) per incantare la noia e, perché no, la morte, insieme a spettatori grandi e piccini.

Categorie: Teatro

Il Gatto con gli stivali

Ven, 07/02/2020 - 11:45

da 21/03/20 a 22/03/20

Teatro Nino Manfredi

IL GATTO CON GLI STIVALI

Di Simone Fioravanti
Compagnia Teatro del Beau

Che mai direste voi, se quello che vi tocca per padrone altri non è se non un povero squattrinato, figlio di mugnai? “Che tempi! Che ingrato destino!”

Ecco questo dev’essere proprio quello che ha pensato il leggendario protagonista di questa fortunatissima e divertente fiaba, tratta dalla versione francese del famoso autore di storie per ragazzi, Charles Perrault.

E’ così che, in situazioni come questa, non resta che rimboccarsi le maniche, mettersi in testa un vecchio cappello con le piume, infilarsi un paio di robusti stivali e prendere la strada per i campi... si avete capito bene per i campi! Alla ricerca di un pò di fortuna per sè stessi e per quel povero giovane al quale siete stati lasciati in eredità!

Grazie al cielo, vi accorgerete strada facendo che non è poi così difficile prendere in giro un guardiacaccia, spaventare a morte dei contadini, gabbare un re sciocco e venale (e qui come non godersi le grasse risate) o fare un sol boccone, coda compresa, di un orco ottuso e credulone. E quando il vostro padrone o meglio il vostro giovane amico, vivrà a corte, avrà preso in moglie una leggiadra principessa e sarà proprietario di terre e castelli per miglia e miglia; e tutto ciò grazie a voi e alla vostra innata e disinteressata generosità. Non sarà certo vostro costume vantarvi, ma certuni sono ben baciati dalla sorte ad incontrare, in viita loro, un gatto come voi o, per essere più precisi, un gatto con gli stivali!

Liberamente tratta da Charles Perrault, la Compagnia Teatro del Beau porta in scena un’altra fiaba coinvolgente, appassionante, piena di colpi di scena e momenti esilaranti il tutto affiancato a ottime musiche. Un spettacolo godibilissimo da grandi e piccoli, dalla classica costruzione teatrale e per l’interpretazione di ottimi attori.

Categorie: Teatro

I Caraibi

Ven, 07/02/2020 - 11:40

da 14/03/20 a 15/03/20

Teatro Nino Manfredi

I CARAIBI
 
Di Giusy Di Francesco
Compagnia Teatrando

Nell’eterna lotta tra il Bene e il Male non è sempre facile capire da che parte stare. Questo almeno è quel che pensa Marcus, un ragazzo maltrattato e preso in giro dai suoi coetanei. Così un giorno, dopo aver inutilmente cercato aiuto da suo padre, egli decide di fare fagotto e di imbarcarsi verso nuovi mondi e verso nuove avventure. Ha saputo che al porto stanno formando gli equipaggi per nuove spedizioni. Il suo sogno è quello di lavorare su una nave mercantile. Ma sarà scartato e si ritroverà ad accettare un ingaggio poco chiaro, verso destinazione ignota. Ormai è in ballo e decide di andare avanti. Ma non sa nemmeno lui cosa lo aspetta.

Una storia avvincente, emozionante, fatta di intrighi, colpi di scena, tradimenti e improbabili amicizie, a bordo di una nave pirata che accoglierà tutti i bambini verso un viaggio indimenticabile.

Categorie: Teatro

Maurizio Battista Summer Edition

Ven, 07/02/2020 - 10:55

da 09/06/20 a 14/06/20

Teatro Olimpico

Torna a grande richiesta il mattatore romano Maurizio Battista con lo spettacolo 30 anni e non li dimostra – Summer Edition!

Categorie: Teatro

MORO2020 - L'eredità delle parole e del corpo di Aldo Moro nella nostra storia

Ven, 07/02/2020 - 09:24

15/02/20

Teatro Vascello

Il Gruppo Storia di “Grande come una città” presenta:

MORO2020 - L'eredità delle parole e del corpo di Aldo Moro nella nostra storia
Dibattito con Marco Damilano, Miguel Gotor, Fabrizio Gifuni, Francesco Biscione, Christian Raimo e Ilaria Moroni

La mattina del 16 marzo 1978 in cui le Brigate rosse rapirono Aldo Moro, si votava la fiducia al quarto Governo presieduto da Giulio Andreotti. Per la prima volta il Partito Comunista partecipava alla maggioranza parlamentare che avrebbe sostenuto l’esecutivo. Ed era stato Moro a gestire l’accordo.

Il 1978 è stato un anno cruciale per la Repubblica, forse l’anno finale per quel progetto politico e sociale immaginato dalla costituzione, o almeno è così per alcuni storici e politologi che ritengono che una vera Seconda Repubblica non sia mai riuscita a nascere dalle ceneri di quella crisi. Vera è la constatazione che con Aldo Moro non sia morto solo l’uomo e nemmeno solo il politico. Ma una parte della nostra identità collettiva.
L’effetto delle parole di Moro, delle sue lettere, del memoriale, l’effetto del suo corpo prima in prigione, poi cadavere nel bagagliaio della Renault 4, rimangono come tracce fantasma che non smettono di infestare ogni possibile confronto pubblico, hanno una potenza spettrale come quella del padre di Amleto. 

Categorie: Teatro

Ovidio Heroides Metamorphosys

Gio, 06/02/2020 - 16:42

da 15/04/20 a 19/04/20

Teatro Vascello

Ovidio Heroides Metamorphosys

con Manuela Kustermann e Cinzia Merlin al pianoforte

Un viaggio di trasformazione attraverso la musica, oltre il tempo. Una profonda riflessione artistica sul concetto di mutamento, di cambiamento e trasformazione.

Metamorphosys libera la musica dagli schemi. Riflettendo il rapporto tra passato, presente e futuro, attraverso una nuova consapevolezza estetica lo proietta verso nuovi orizzonti.

Un atto musicale unico che scorre in forma rapsodica attraverso il tempo e senza tempo, creando legami e connessioni tra compositori apparentemente lontani.

Il profondo e viscerale legame con il repertorio classico, la sua identificazione musicale in esso e lo slancio verso la contemporaneità di nuove forme artistiche, sono il fondamento di un’indole creativa che indirizzano la pianista Cinzia Merlin verso nuove esplorazioni.

Il rapporto tra l’arte musicale classica e le nuove tendenze artistiche contemporanee, la portano ad una profonda riflessione sul concetto di mutamento, di cambiamento e trasformazione.

Categorie: Teatro

I fagioli magici

Gio, 06/02/2020 - 14:24

16/02/20

Sala RomaTeatri

I fagioli magici
Spettacolo per bambini della Compagnia Bolle Spaziali

Con Tina Angrisani, Elisabetta di Giambattista e Davide Donato

La fiaba è rappresentata mediante un allestimento scenico vivace, con colori e musiche coinvolgenti. Lo spettacolo inoltre offrirà ai bambini spettatori la possibilità di interagire verbalmente durante alcune scene della rappresentazione.

"I fagioli magici", è un riadattamento di "Jack e la pianta di fagioli" (Jack and the Beanstalk), un racconto popolare inglese diffuso in Gran Bretagna e Stati Uniti. Ne esistono numerose varianti, ed è nota con diversi titoli; in italiano "Jack" diventa talvolta "Giacomino". Il racconto è conosciuto anche con il titolo Jack e il fagiolo magico. Narra la storia di Giacomo ed una zia incontentabile. Grazie a tre fagioli magici riusciranno a risolvere i loro problemi di povertà? Venite a scoprirlo con noi!

Categorie: Teatro

Domeniche indiane - Oasi

Gio, 06/02/2020 - 11:23

09/02/20

Teatro India - Teatro di Roma

Oasi

Terza domenica indiana con Oasi, a cura di teatrodelleapparizioni con Industria Indipendente, che domenica 9 febbraio accoglierà il pubblico dei piccoli e dei grandi per trascorrere una giornata da costruire insieme e da abitare come spazio libero tra musica, travestimenti e molte altre cose da scoprire.

Si inizia alle ore 10.30 con Costruisci l’Oasi, in cui i piccoli ospiti saranno coinvolti nella realizzazione di un habitat di conoscenza, libertà, colore e desiderio. In questa Oasi si scambiano saperi, si cambia identità, si suonano strumenti musicali, si disegnano e tracciano raffigurazioni e indicazioni, si stringono alleanze.
Alle 11.30 appuntamento con il laboratorio dedicato al Dizionario folle del corpo di Katy Couprie (Fatatrac edizioni, 2019), a cura del Laboratorio d’arte di Palazzo delle Esposizioni. Il pluripremiato libro dell’artista francese, muovendo tra arte e scienza, racconta il corpo umano nella sua complessità mescolando l’anatomia con la poesia, le azioni con le emozioni, i modi di dire con le citazioni letterarie (il volume è uscito in Italia in occasione della mostra ospitata al Palazzo delle Esposizioni di Roma fino al 16 febbraio).
Dalle ore 14.30 l’Oasi appare come luogo dove si danza, si raccontano storie, si disegna, si immagina, ci si riposa, ci si ritrova in un’altra dimensione, dove è possibile essere chi vuoi e come vuoi, dove si può essere invisibili e giganti, dove poter avvistare creature mai viste e ascoltare segnali da altri pianeti. Nell’Oasi ognuno si occupa dell’altro/a, ci si diverte, ci si lascia andare. Nell’Oasi è possibile portare il proprio costume di carnevale o abiti speciali. Inoltre, gli abitanti dell’Oasi offriranno gratuitamente a chi arriva musica, tatuaggi e trasferelli, consulenze per lettere e messaggi impossibili, trucco&travestitismi, disegni, colori, trasfigurazioni.
Infine dalle 17.30 alle 19 sarà possibile partecipare al laboratorio Bananas, avventure/esplorazioni/immaginazioni (per venti bambini dai 6 ai 10 anni, con prenotazione obbligatoria alla mail atelier@teatrodiroma.net).

Categorie: Teatro

Nonna nonna, arriva il lupo! Cammina, cammina come finirà?

Gio, 06/02/2020 - 10:48

da 28/03/20 a 05/04/20

Teatro Vascello

Nonna nonna, arriva il lupo!
Cammina, cammina come finirà?

Spettacolo + laboratorio creativo

Uno spettacolo di teatro di oggetti scritto e diretto da Giada Parlanti e Elisa Bongiovanni
Animato da Giada Parlanti
Creazione oggetti e personaggi Giada Parlanti e Emanuele Silvestri

Presentato da TojTjaTer in collaborazione con La Fabbrica dell’Attore

Alle sorgenti del fiume della vita,
l’atteggiamento spontaneo dei cuccioli,
è lo stupore.

(Émile Zola)

C’era una volta (e c’è ancora) una bambina che doveva crescere, ma per farlo doveva superare un ostacolo che, ahimè, era il più difficile di tutti: distinguere il bene dal male, i buoni dai cattivi.
Cammina cammina di incontri se ne fanno tanti, quelli che ci lasciano indifferenti e quelli che nel bene e nel male ci segnano a vita. Cappuccetto rosso, come ogni bambino, deve fare una scelta: come affrontare ogni incontro? Come far finire ogni storia? Come distinguere gli incontri buoni da quelli cattivi? Come difendersi dagli sconosciuti che cercano deliberatamente di “mangiarci”? Lasciamo che i bambini si stupiscano ancora di questa storia, lasciamoli stupirsi di loro stessi e delle loro scelte, solo così si metterà in moto il desiderio della scoperta che ha come conseguenza la creatività.

LABORATORIO
È per noi fondamentale che il bambino partecipi all’azione scenica, per non essere passivo, ma per intervenire sulla scrittura stessa dello spettacolo. Ecco perché il nostro interesse è proiettato sulla partecipazione diretta, sulla manipolazione di ciò che accade sulla scena, motivo per cui il punto centrale dello spettacolo è il finale, scelto ed elaborato dal bambino stesso. Attraverso l’impianto scenografico, che è espresso come un vero e proprio plastico raffigurante i luoghi in cui si svolge la storia, il bambino sarà meravigliato, come quando guarda la casa delle bambole o i Lego ed è proprio attraverso lo stupore che si attiverà la sua personale creatività che, grazie ad un laboratorio, sarà incanalata con lo scopo di generare il finale della storia. Dopo questa decisione collettiva del gruppo dei piccoli si tornerà a vedere la parte finale dello spettacolo, interpretata dall’attrice, ma interamente decisa dai bambini che così sublimeranno l’evento teatrale.

TECNICA
Il metodo da noi scelto prevede la messa in scena di uno spettacolo di Teatro di oggetti. L’impianto sarà disposto su un tavolo di fronte agli spettatori che saranno molto vicini. La scena sarà ad altezza occhi dei bambini, in modo da far loro penetrare la scena, come se fossero loro stessi dentro di essa.
La durata sarà: 20 minuti per la prima parte dello spettacolo, 20 minuti di laboratorio
e 15 minuti di finale scelto dai ragazzi, per un totale di 50 minuti.

Categorie: Teatro

Peter Pan

Gio, 06/02/2020 - 10:43

da 14/02/20 a 16/02/20

Teatro Vascello

Peter Pan

in collaborazione con Nomen Omen di Danilo Zuliani

Con Elisabetta Girodo Angelin, Veronica Baleani, Alessandra Cavallari, Dimitri D’Urbano, Riccardo Bortoluzzi, Alessandra Maccotta e Danilo Zuliani
Adattamento teatrale e regia: Danilo Zuliani
Aiuto Regia: Alessandra Maccotta
Musiche: Michele Piersanti
Scenografie e costumi: Anthony Rosa
Foto di scena: Andrea D’Anzi, Stefano Manocchio
Disegno e grafica locandina: Alessandra Cavallari

produzione Nomen Omen e La Fabbrica dell’Attore

Il Peter Pan dell’associazione culturale “Nomen Omen” intende recuperare il più possibile l’opera originale di James Matthew Barrie che, pur essendo stata composta e inscenata nel lontano 1904, mantiene viva e inalterata la sua freschezza e la sua complessità. Allontanandosi dalle atmosfere di disneyana memoria, che caratterizzano la maggior parte delle repliche contemporanee, la compagnia dedica ai suoi piccoli spettatori uno spettacolo originale e innovativo sotto vari aspetti.
Lo spettacolo ha esordito nel 2008 al teatro Vascello di Roma totalizzando, nelle dieci repliche previste, circa 3000 spettatori e nel 2009 ha inaugurato l’anno con 830 presenze al Teatro Italia.
Il Peter in scena si avvicina più al giovane Dioniso o ad un satiro silvestre, piuttosto che al ragazzetto in calzamaglia verde al quale siamo abituati.
La musica accompagna dal vivo ogni rappresentazione ed eseguendo una partitura originale composta per l’occasione da Michele Piersanti.
Il teatro d’ombre di Alessandra Maccotta, inoltre, gioca un ruolo fondamentale nel mantenere vivo l’interesse dei piccoli in sala, affascinandoli con le luci e le ombre di questa arte antichissima.
I costumi creativi di Anthony Rosa e la fantasiosa scenografia, la recitazione di alcune scene in platea e la preziosa presenza dei musicisti in sala, contribuiscono a stimolare l’immaginazione del pubblico e ad immergerlo in un clima gioioso ed emotivamente carico.
Non resta quindi che abbassare le luci, restare in silenzio e… che la fiaba abbia inizio!

Categorie: Teatro

Mai più soli - Vascello dei piccoli

Gio, 06/02/2020 - 10:07

da 01/11/19 a 05/04/20

Teatro Vascello

Stagione teatrale per bambini del Teatro Vascello

Categorie: Teatro

SOSPESO: Pinocchio

Gio, 06/02/2020 - 09:55

da 19/03/20 a 22/03/20

Teatro Vascello

Pinocchio

con: Alessandra Cavallari, Alessandra Maccotta, Marco Zordan, Danilo Zuliani
Adattamento teatrale e regia: Danilo Zuliani
Aiuto Regia: Alessandra Maccotta
Musiche: Michele Piersanti
Scenografie e costumi: Anthony Rosa
Foto di scena: Andrea D’Anzi, Stefano Manocchio
Disegno e grafica locandina: Alessandra Cavallari
Musicisti: Michele Piersanti, Francesco Sennis, Federica Di Santo, Fabiana Avoli

produzione Nomen Omen e La Fabbrica dell’Attore

Cosa accadrebbe se le bambole di pezza della stanza dei bambini si animassero? Cosa accadrebbe se, per gioco, si divertissero ad interpretare delle storie? E se, per una sera la scelta cadesse sulla storia di Pinocchio?
L’emozionante classico raccontato attraverso il gioco degli attori, la magia delle ombre e le note della musica dal vivo. Sono queste le caratteristiche del classico collodiano dal punto di vista della Nomen Omen: il palcoscenico si trasforma nella stanza dei giochi, dove gli attori-bambole, costantemente in scena, vestono i panni dei personaggi del celebre romanzo riadattato nel rispetto dell’originale. L’atmosfera giocosa coinvolgerà direttamente la platea, servendo, ai piccoli spettatori e non solo, l’emozione del contatto immediato con la scena. Alle musiche, rigorosamente composte per l’occasione, è riservato inoltre un posto di primo piano; i musicisti non si limitano a sottolineare stati d’animo ma, condividendo la scena con gli attori, intessono con loro un vero e proprio dialogo sonoro. Le ombre, in ultimo, coadiuvano il dipanarsi dell’intreccio. Il tutto in una scenografia mutevole ed essenziale.”

Categorie: Teatro

Pinocchio

Gio, 06/02/2020 - 09:55

da 19/03/20 a 22/03/20

Teatro Vascello

Pinocchio

con: Alessandra Cavallari, Alessandra Maccotta, Marco Zordan, Danilo Zuliani
Adattamento teatrale e regia: Danilo Zuliani
Aiuto Regia: Alessandra Maccotta
Musiche: Michele Piersanti
Scenografie e costumi: Anthony Rosa
Foto di scena: Andrea D’Anzi, Stefano Manocchio
Disegno e grafica locandina: Alessandra Cavallari
Musicisti: Michele Piersanti, Francesco Sennis, Federica Di Santo, Fabiana Avoli

produzione Nomen Omen e La Fabbrica dell’Attore

Cosa accadrebbe se le bambole di pezza della stanza dei bambini si animassero? Cosa accadrebbe se, per gioco, si divertissero ad interpretare delle storie? E se, per una sera la scelta cadesse sulla storia di Pinocchio?
L’emozionante classico raccontato attraverso il gioco degli attori, la magia delle ombre e le note della musica dal vivo. Sono queste le caratteristiche del classico collodiano dal punto di vista della Nomen Omen: il palcoscenico si trasforma nella stanza dei giochi, dove gli attori-bambole, costantemente in scena, vestono i panni dei personaggi del celebre romanzo riadattato nel rispetto dell’originale. L’atmosfera giocosa coinvolgerà direttamente la platea, servendo, ai piccoli spettatori e non solo, l’emozione del contatto immediato con la scena. Alle musiche, rigorosamente composte per l’occasione, è riservato inoltre un posto di primo piano; i musicisti non si limitano a sottolineare stati d’animo ma, condividendo la scena con gli attori, intessono con loro un vero e proprio dialogo sonoro. Le ombre, in ultimo, coadiuvano il dipanarsi dell’intreccio. Il tutto in una scenografia mutevole ed essenziale.”

Categorie: Teatro

Clochard, un'anima nella terra di nessuno

Gio, 06/02/2020 - 09:14

da 28/02/20 a 01/03/20

Teatro Furio Camillo

Lo spettacolo racconta di un ragazzo di nome Massimo, che in seguito ad un episodio spiacevole della sua vita, si ritrova a vivere i suoi giorni nelle strade fredde di Roma. La sua situazione precaria e di povertà, lo porta ad incontrare Gabriele, un ragazzo altruista e sensibile sempre pronto a porgere una mano al prossimo. E così Massimo su invito di Gabriele decide di passare una notte nella sua casa, dove troverà ospitalità e calore umano, e quei valori che la vita gli aveva tolto da tempo. Questa famiglia special riuscirà a far riemergere in Massimo la voglia di vivere? E Gabriele? Riuscirà a compiere la sua missione di aiutare Massimo a trovare finalmente il suo equilibrio? Chissà!

Regia di Alessandro Gravano

Categorie: Teatro

Stagione ragazzi 2019-2020

Mar, 04/02/2020 - 12:32

da 13/11/19 a 17/04/20

Teatro Sala Umberto

Il Teatro Ragazzi  della  Sala Umberto, propone per la stagione 2019-2020 spettacoli indirizzati agli studenti della Scuola dell’Infanzia, Primaria e Secondaria di I e II grado, in italiano, inglese, spagnolo e francese, affrontando attraverso il linguaggio teatrale temi che possano arricchire la loro crescita culturale e umana, valorizzando il ruolo formativo ed educativo del teatro. Un teatro di qualità, luogo di incontro e confronto.

Categorie: Teatro

Cenerentola

Mar, 04/02/2020 - 12:10

da 07/03/20 a 08/03/20

Teatro Nino Manfredi

Cenerentola
di Antonia Di Francesco

La Fiaba di tutte le Fiabe: c’era una volta una fanciulla che bella e buona che avendo perso mamma si ritrova con una perfida Matrigna e due sorellastre invidiose della sua bellezza. Le tolsero i bei vestiti e la costrinsero a dormire accanto al focolare.

E poiché era sempre sporca di cenere la chiamarono Cenerentola. Un giorno il re di quel regno decise di dare una festa perché desiderava che il figlio trovasse una moglie degna del regno. Tutte le fanciulle del reame furono invitate…

Fiaba classica allestita in versione musicale.

Categorie: Teatro

Un'emozione per amica

Mar, 04/02/2020 - 11:53

da 29/02/20 a 01/03/20

Teatro Nino Manfredi

Un'emozione per amica

di Marco Cavallaro
adattamento e Regia Olimpia Alvino
con Olimpia Alvino, Danilo Celli, Leonardo Conte, Teresa Calabrese, Valeria Spada, Magda André

Quante volte ci siamo chiesti cosa frulla nella testa degli altri?
E quante volte ancor di più nella testa dei bambini? Magari dei nostri bambini...

Direttamente dal famosissimo film della Disney “INSIDE-OUT”, per la prima volta sulle scene, Gioia, Paura, Disgusto, Rabbia e Tristezza! Senza di loro la nostra vita sarebbe nient’altro che un mare di grigiore e confusione.
Dentro ognuno di noi c’è un quartier generale dove i nostri sentimenti guida, a suon di bottoni, ricordi e palloncini colorati, accompagnano ogni momento della nostra vita.

Quando poi qualcosa ci scombussola questi strani personaggi sono lì, degni capitani in mezzo alla tempesta, per rimetterci a posto e non farci perdere noi stessi. Perché ogni sentimento ha la sua funzione e va compreso con disponibilità d’animo.
Perché i nostri bambini hanno diritto a tanta Gioia, ma noi, e loro con noi, abbiamo il dovere di accogliere anche la loro Tristezza, che sola a volte può far luce nei momenti bui!

Categorie: Teatro

I tre porcellini

Mar, 04/02/2020 - 11:28

da 22/02/20 a 23/02/20

Teatro Nino Manfredi

I tre porcellini
Di Giusy Di Francesco
Con Claudia Candidi, Giacomo Giulio Imbrò, Rossella Nardini, Federica Santos

La convivenza non è sempre facile: ci sono cose che è necessario fare e cose che si può scegliere di non fare. Alzarsi al mattino, pettinarsi e andare a scuola, sono regole che ogni bimbo sa di dover seguire. Ma Timmy e Tommy, fratellini capricciosi, Jimmy, fratellino assennato e decidono di andarsene per conto loro. Cominciano a costruirsi una casetta nel bosco… ma attenzione, il lupo cattivo è in agguato e ha scoperto le loro mosse. E ha una fame di porcellini…

Una storia tratta dalle English Fairy Tales di Joseph Jacobs del 1890, raccolta di fiabe popolari inglesi, la cui morale è la ricerca del giusto equilibrio e del rispetto reciproco nei rapporti tra esseri viventi.

Categorie: Teatro

Il segreto di Robin Hood

Mar, 04/02/2020 - 11:05

da 15/02/20 a 16/02/20

Teatro Nino Manfredi

Il segreto di Robin Hood

di Francesco Scarlata
adattamento e regia Olimpia Alvino
con Olimpia Alvino, Magda André, Teresa Calabrese, Leonardo Conte, Marco Patania, Valerio Ribeca, Valeria Spada 

Cosa significa essere un eroe? Uccidere giganti? Avere raggi laser che sparano dalle mani? Mettersi una maschera e andarsene in giro facendo battute ad effetto? No… i veri eroi si riconoscono dal coraggio e da quanto sono disposti a sacrificare per aiutare i più sfortunati, per diventare luce in mezzo al buio.
E Robin Hood è il più grande eroe di tutti i tempi: un uomo che da principe diviene fuorilegge pur di combattere per la libertà e donare un po’ di gioia ai poveri della sua città: Nottingham. Ma il nostro Robin Hood ha un piccolo segreto… Come dite? Volete sapere qual è… Allora non vi resta che venire a vedere questo spettacolo.
Divertimento, romanticismo, inseguimenti, lotte e follia sono assicurati.

Categorie: Teatro

Seconda stella a destra

Mar, 04/02/2020 - 10:28

da 08/02/20 a 09/02/20

Teatro Nino Manfredi

Seconda stella a destra

di Licia Pugliese
Compagnia Ma Che Musical

Riadattato dal capolavoro di J.M. Barrie Peter Pan questo è un musical di grande impatto visivo e sonoro, immerso in un'atmosfera incantata ed in cui i personaggi, nei quali chiunque può facilmente identificarsi, continuano a far sognare grandi e piccini. La colonna sonora di Edoardo Bennato dà un tocco di energico coinvolgimento a questa storia nota praticamente a tutti.

Una favola che permette ai più piccini di divertirsi ed ai più grandi di sognare. Perchè si invecchia solo se si smette di giocare, occorre soltanto una spruzzatina di polvere di fata, avere pensieri felici e un indirizzo: seconda stella a destra e poi dritto fino al mattino...!

Categorie: Teatro

Pagine