News su teatro

Abbonamento a feed News su teatro
Aggiornato: 46 min 53 sec fa

Sherlock Holmes

Lun, 30/09/2019 - 15:47

10/11/19

Nuovo Teatro San Paolo

Di Readarto
Nuovo Teatro San Paolo in collaborazione con Readarto

Categorie: Teatro

Pippi Calzelunghe

Lun, 30/09/2019 - 12:47

12/10/19

Cineteatro L'Aura

L'incredibile viaggio di Lady C
una Costituzione così non l’avete mai vista!

Scritto e diretto da Alessio Pinto
Con Oronzo Salvati, Danilo Brandizzi, Laura Croccolino e Letizia Cerenzia

Una situation comedy che racconta l’avventura di Coco, un’extraterrestre mandata nel nostro Paese per studiarne usi e costumi, utilizzando i 12 articoli fondamentali della Costituzione come vademecum comportamentale.

Per farlo si farà aiutare dai suoi inconsapevoli coinquilini: Elba, attivista politica impegnata nel sociale. Vlad, ballerino sloveno venuto in Italia per inseguire il suo sogno. Edoardo, milanese doc, festaiolo e un po’ snob. Durante questo viaggio sarà accompagnata dalle parole in musica di David Bowie, sospeso nel tempo come un quadro di Hopper, che sentiva di essere un alieno sceso in terra. La nostra classe politica ha davvero bisogno di ri-scrivere la Costituzione? Abbiamo davvero bisogno di nuove leggi? Siamo davvero a conoscenza di cosa parla la nostra carta costituzionale? Ma soprattutto… cosa scoprirà la nostra Coco durante il suo incredibile viaggio?

Categorie: Teatro

Il Piccolo Principe

Lun, 30/09/2019 - 12:15

05/10/19

Sala RomaTeatri

Il Piccolo Principe
della compagnia teatrale Bolle Spaziali
con Tina Angrisani ed Elisabetta di Giambattista

La storia inizia con un pilota che precipita con il proprio aereo e incontra un bambino che dice di essere il principe di un asteroide. Il piccolo Principe durante il viaggio nello spazio incontra personaggi strani che però gli insegnano tante cose. E’ una fiaba che passa dal sogno alla realtà…

Lo spettacolo è rappresentato mediante un allestimento scenico vivace, con colori e musiche coinvolgenti. Inoltre offre ai bambini spettatori la possibilità di interagire verbalmente durante alcune scene della rappresentazione.

 

Categorie: Teatro

Gigi Proietti

Sab, 28/09/2019 - 06:02

31/12/19

Auditorium Parco della Musica

A grande richiesta il 31 dicembre, torna all'Auditorium Parco della Musica, Gigi Proietti con Cavalli di Battaglia, un excursus del proprio repertorio: popolare, drammaturgico, canoro, mimico, poetico, parodistico, comico, umano, multiculturale.
Una contaminazione di generi che caratterizzano i suoi spettacoli e che sono gli ingredienti del suo grande successo. Un'occasione unica, dunque, per rivedere in scena l’artista poliedrico.
Gigi Proietti sarà accompagnato da un’orchestra di 25 elementi diretti dal M° Mario Vicari, da un corpo di ballo  e da attori del suo laboratorio che da diversi anni  partecipano ai suoi spettacoli. Ci saranno anche Susanna e Carlotta, le due figlie dell'artista, che sorprenderanno il pubblico con le loro qualità vocali e con la loro vis comica.
Categorie: Teatro

Lui torna sempre

Ven, 27/09/2019 - 12:53

da 13/03/20 a 14/03/20

Teatro Trastevere

LUI TORNA SEMPRE

Scritto e diretto da Andrea Franco

Tutto si svolge all’interno di una piccola stanza. C’è solo una piccola finestra, in alto, e una porta. La protagonista (di cui non conosciamo il nome) è stata chiusa con la forza poco alla volta scopriamo il suo passato e in che modo è arrivata lì. Lei è una ragazza con qualche problema mentale, cresciuta con un padre che non l’ha mai accettata e che ha abbandonato lei e la madre che per superare le difficoltà finisce per lavorare in strada. Un destino atroce – di cui non conosciamo tutti i dettagli– fa sì che anche la protagonista narrante inizierà contro la sua volontà a prostituirsi...

La programmazione potrebbe subire modifiche o annullamenti. Si consiglia di verificare il sito.

Categorie: Teatro

La febbre incendiaria

Ven, 27/09/2019 - 10:44

06/10/19

Cineteatro L'Aura

LA FEBBRE INCENDIARIA
Teatrocanzone

Uno spettacolo di Teatro Canzone, con i brani tratti da “La febbre incendiaria” (Radici Music, 2018), l’ultimo concept album del cantautore toscano Marco Cantini. Liberamente ispirato al romanzo “La Storia” (Einaudi, 1974) di Elsa Morante, racconta le drammatiche vicende di Ida Ramundo, maestra elementare di origini ebree, nella Roma della seconda guerra mondiale.
Ad accompagnare Cantini, l’attore e regista Rosario Campisi (voce narrante), e due musicisti d’eccezione: Riccardo Galardini alle chitarre, e Francesco “Fry” Moneti (Modena City Ramblers) al violino.

L’urgenza di Cantini è quella di continuare a narrare le vite dei vinti, le storie degli altri che ci appartengono, facendo sue le stesse priorità della grande scrittrice nel 1974: recuperare una coscienza sociale e civile, schierandosi contro il sistema della sopraffazione, indagando e fissando un punto di vista sul nostro passato sociale e politico.

Categorie: Teatro

Apericena con delitto

Ven, 27/09/2019 - 10:35

05/10/19

Cineteatro L'Aura

APERICENA CON DELITTO
IL MISTERO DEL MUSIC-SOUL, O IL CASO DELLA “NOTTE DI FUOCO”

A 2 anni dal tragico incidente che ne decretò la chiusura, riapre finalmente il glorioso Music-Soul regno della buona musica e del burlesque. Il suo staff al completo accoglierà il pubblico per presentare la nuova stagione, ma il mistero irrisolto del suo incendio funesterà la serata di inaugurazione.

Siete pronti a mettervi in gioco…. e… a risolvere il caso?

Una sfiziosa apericena seguita da un omicidio… chi sarà l’assassino? A voi svolgere le indagini e scoprire chi è il colpevole! A breve la trama…

Categorie: Teatro

Teatromerenda - Stagione teatro ragazzi

Gio, 26/09/2019 - 16:47

da 26/10/19 a 06/01/20

Cineteatro L'Aura

Programma da ottobre alla Befana

26 ottobre e 9 novembre 2019: ALICE E IL MONDO IN CITTA’
Spettacolo sull’integrazione razziale

Alice, inseguendo il Bian Coniglio, il suo gatto bianco scappato di casa, si perde in un mondo incantato, le strade della sua città che però sembrano diverse oggi … In strada incontra ragazzi che non le era mai capitato di incontrare nelle sue passeggiate all’insegna dello shopping. Resta colpita da cinque incontri diversi con suoi coetanei: Pocahontas, nativa americana, Peruviana, l’araba Jasmin che sembra uscita dalle Mille e una Notte, Mulan, una cinesina omonima della guerriera, Sarahi una ragazza di colore che scoprirà essere molto affine a lei e Mowgle, un simpatico bimbetto indiano che rimpiange i suoi giochi nella giungla e che, grazie al suo “fiuto” per gli animali, aiuterà Alice a recuperare il suo gattino e a tornare a casa. Questi cinque ragazzi mostreranno ad Alice le loro diversità culturali, ma faranno capire anche quanto tutte le persone siano uguali: sogni, modi di giocare, ricerca della pace, sentirsi sperduti nel periodo adolescenziale, andare contro alla famiglia, cercare la propria identità, scontrarsi con le proprie radici e cercare di appartenere a qualcosa. Il Perù è una terra povera, ma ricca di storia, ha fascino, mistero e cultura; i peruviani sono persone allegre, ma un po’ diffidenti, non vogliono più essere “conquistati” ma vogliono essere se stessi in pace, a prescindere dalla città in cui sono. Gli arabi sono diviso in molte tribù e con diverse culture, nello spettacolo parleremo della religione islamica, di un popolo abituato a viaggiare e della loro cultura legata ad un clima arido, gli arabi, superato il muro iniziale, sono un popolo caldo e accogliente, ma pieno di diffidenze. Da anni siamo invasi dalla Cina, ma quanto cerchiamo un reale approccio conoscitivo? Un’antica cultura con tante storie da raccontare e una grande voglia di non perdere la sua identità pur andando a lavorare in parti diverse del mondo. Sempre di più siamo abituati a vedere gente di colore vivere nelle nostre città, ma sempre meno ci avviciniamo, pieni di pregiudizi eppure sono i nostri vicini di casa che lavorano come noi, oppure rifugiati con un passato complesso e grandi speranze per il futuro. Avevo una nonna molto anziana e i miei le presero una badante indiana di solo un anno più grande di me, lei aveva già due figli e il suo unico desiderio era averli con lei, eppure con il suo lavoro in Italia manteneva tutta la sua famiglia e la famiglia del marito compresa, il tutto con qualche lacrima di nostalgia, ma con la concretezza di chi conosce il suo Karma. Cinque popoli incontrano il nostro, sei culture che si incontrano in una città. Chi viene da fuori è una ricchezza per chi ospita, chi arriva si deve integrare, ma non perdere la propria identità culturale. Uno spettacolo per ricordare che conoscere rende liberi e allarga la mente: l’altro non è necessariamente un nemico, ma può essere un grande regalo se è vero che siamo in una società che si vanta di essere globale.

23 novembre e 7 dicembre 2019:  IL BOSCO CHE PARLA
Spettacolo sull’ecologia

Chi non conosce la famosa favola dei Fratelli Grimm? Si, tutti l’abbiamo ascoltata mille volte eppure stavolta c’è qualcun altro che ha qualcosa da dire: il bosco! Un bosco offeso e arrabbiato inizia un racconto con tutti i personaggi della fiaba. Dunque come ogni fiaba iniziamo nel modo classico… C’era una volta un bosco rigoglioso che gioia allo spuntare del sole e si assopiva felice al calar della notte. Tutti gli animali vivevano felici nel bosco e il bosco era accogliente ad abbracciava tutti. Il fiume accarezzava la guancia del bosco che era innamorato di quelle acque fresche. Il canto degli uccellini accompagnava le giornate insieme al soffio leggero del vento. Un giorno in questo bosco arrivò una famigliola, di due persone e mezza. Papà, mamma e il pancione con una bimba in arrivo. Il bosco all’arrivo di questa nuova compagnia gioì pensando al regalo meraviglioso che è avere dei nuovi amici. Ma appena arrivati il papà inizio a tagliare alberi e disboscare per costruire una casa. Il bosco pianse, ma capì le esigenze dei nuovi ospiti e accetto di perdere qualche amico albero. Dopo poco arrivò anche la nonna e allora il papà costruì un’altra casa. Il bosco pianse ancora, ma la nonnina era così deliziosa con la sua vocina canterina e con le sue buone torte… ma soprattutto portò degli animali molto buffi, i conigli… questi esserini vivevano con lei, ma in una gabbia. A poco a poco diventarono tantissimi. Ed erano così allegri che il bosco fu felice di questo nuovo arrivo. Pian piano la mamma organizzò un orto e arrivarono altri animali graziosi che sostituirono la perdita degli alberi, una mucca, 4 pecore e 8 galline. Il bosco fu felice di questi nuovi animali e si rallegrava della presenza della famiglia, anche se ogni tanto qualche uova spariva… ma chi le avrà rubate? Un giorno nacque la bella bimba e i suoi vagiti rallegrarono il bosco e tutta la natura. Il bosco chiese al fiume di farle da madrina e fu un po’ come se fosse nata la loro bambina. Ma un giorno il papà volle deviare il corso del fiume perché aveva bisogno di irrigare i campi. Il bosco pianse, il fiume pianse, tutta la natura pianse tanto che scoppiò un bruttissimo temporale che evitò in parte la prosecuzione dei lavori e ruppe la diga appena costruita. Fiume e bosco furono solo in parte separati, ma il bosco iniziò a rattristarsi. Gli animali del bosco iniziarono a non essere contenti della presenza di questa famiglia, specie quando lo zio cacciatore veniva a trovarli. Un lupo si fece portavoce di tutti gli animali che complottarono per cacciare questa famiglia. Iniziò un dialogo tra il bosco e gli uomini per cercare una tregua. Il papà, che di mestiere fa il costruttore, stava tagliando un altro albero quando il bosco iniziò a parlare e a lamentare le perdite. Il papà da prima spaventato si ese conto del danno ambientale che stava causando. Tra i due si arrivò ad un accordo per cui il bosco ottenne che non si costruisse più sulla sua terra. Il papà così un giorno partì con lo zio per continuare il suo lavoro nelle ristrutturazioni edili, senza costruire nulla ex novo. Il bosco sentì che ci sarebbe stato un periodo di tranquillo senza uomini, le donne avrebbero rispettato di più la natura, forse… invece la mamma iniziò ad esagerare con le bottiglie di plastica che iniziarono a contaminare le acque limpide del fiume che invecchiò improvvisamente rallentando il suo corso. E la nonna con la sua mania di cucinare iniziò ad eccedere con il fumo e con gli oli di cottura. Anche la bimba con il suo accumulare e buttare giocattoli di plastica e sprecare l’acqua iniziò a gravare sull’equilibrio del bosco. La bimba aveva una vera mania per il cellulare e non si accorgeva di tutta la bellezza naturale e degli animali che la circondavano. Il bosco iniziò a dialogare con la mamma e per farle capire cosa stava facendo al bosco arrivò fino ad intrecciarle delle bottigliette di plastica nei capelli… la mamma iniziò a capire e comprò delle bottiglie di vetro e iniziò ad attingere l’acqua alla fonte finché il fiume e la donna divennero amiche. Poi il bosco parlò con la nonna che lo invitò a cena, una tipica nonna del sud fissata con la cucina pesante… e il bosco cercò di farle capire cosa stava facendo mangiare alla natura facendole capire che la stava nutrendo di olio di frittura fritto e rifritto. La nonna iniziò ridurre lo spreco alimentare e usò modi per recuperare al meglio gli scarti alimentari. Ma gli animali del bosco continuarono il loro piano. Il bosco non fece in tempo a parlare con la figlia. Un giorno la piccola bimba vestita con una mantellina rossa fu mandata dalla mamma a portare la colazione alla nonna che si era presa un brutto raffreddore, ma la bimba, presa a fare i selfie si perse nel bosco ed arrivò in un punto in cui non c’era campo. Lì il lupo si avvicinò e lei, distratta dalla ricerca del campo, non si accorse del pericolo e li chiese di indicarle la via. Il lupo vedendola così di stratta pensò di poter prendere due piccioni con una fava e indicò la strada più lunga, così arrivò prima dalla nonna e la mangiò, poi si travestì da nonna e aspettò la distratta cappuccetto. Il bosco vedendo il tutto cercò di parlare alla bambina, ma lei troppo distratta dalla tecnologia cadde nella trappola del lupo finché non le si scaricò la batteria del cellulare e solo allora il bosco poté aiutarla… Uno spettacolo per noi “uomini” distratti ed egoisti che pensiamo di essere al centro dell’universo e non capiamo che stiamo distruggendo la nostra casa. Il rispetto per l’ambiente è rispetto per noi stessi.

21 dicembre 2019 e 6 gennaio 2020: CHI HA RUBATO I REGALI DI NATALE?

Nella meravigliosa fabbrica dei giochi di Babbo Natale improvvisamente, prima della Vigilia di Natale spariscono magicamente tutti i regali. Chi sarà il colpevole? E soprattutto…perchè? Ad accorgersi del presunto furto Elfa Natalina, l’instancabile capo fabbrica. Senza farsi prendere dal Panico la tutto fare si metterà a caccia del colpevole, senza che Babbo Natale si accorga di nulla. Imputati: Pino, il sempre raffreddato postino che da anni consegna gli infiniti sacchi di letterine a Babbo Natale, Sandrina, Spolverina, l’instancabile donna delle pulizie, Carbon Elfo, un Elfo con la passione per il carbone incaricato di impacchettare i regali, un Narratore su generis…e… la Befana… Ma chi accuserebbe mai la Befana o Babbo Natale? Scoprite con noi il colpevole. Lo spettacolo è un Giallo divertente adatto a tutta la famiglia che coinvolge direttamente gli spettatori rendendoli parte del gioco teatrale.

Categorie: Teatro

Bimb’in Lab

Gio, 26/09/2019 - 15:14

da 28/09/19 a 29/09/19

San Carlino – Teatro dei burattini a Roma

Bimb’in Lab

Sabato 28 alle 12.30
IMPARARE A DISEGNARE MALE
Laboratorio a cura di Divisoperzero
Vuoi imparare a disegnare in maniera realistica? Qualcosa che sembri vero, esattamente come appare? Bene, questo corso NON fa per te. Disegnare e dipingere sono cose troppo divertenti per farle “solo se ci vengono bene”. Un laboratorio per imparare a disegnare secondo il proprio stile personale.

Sabato 28 alle 16.00
OGGETTI IN SCENA
Laboratorio a cura di Divisoperzero
Ogni oggetto nasconde un personaggio: romantico, cattivo, eroico o divertente. Bisogna solo imparare a guardare le cose che ci circondano con uno sguardo diverso e poi usare le mani per dare vita a caffettiere, mestoli, bottiglie, lampade, pennelli…

Domenica 29 alle 12.30
IMPARARE A DISEGNARE MALE
Laboratorio a cura di Divisoperzero
Vuoi imparare a disegnare in maniera realistica? Qualcosa che sembri vero, esattamente come appare? Bene, questo corso NON fa per te. Disegnare e dipingere sono cose troppo divertenti per farle “solo se ci vengono bene”. Un laboratorio per imparare a disegnare secondo il proprio stile personale.

Domenica 29 alle 16.00
BURATTINANDO
Laboratorio a cura del Teatro San Carlino
Laboratorio di costruzione burattini a cura del Teatro San Carlino.
Ti piacciono i burattini e giocare con loro? vieni a costruirne uno al San Carlino! Con pochi oggetti che hanno perso il loro uso quotidiano faremo nascere un burattino fantastico perchè frutto della fantasia del suo creatore. Potrebbe avere due o tre occhi, essere con ma anche senza capelli, averli gialli, fucsia oppure azzurri, l’unica cosa sicura è che sarà unico, perché creato da te.

Categorie: Teatro

G. M. Radio - Marconi è tornato

Gio, 26/09/2019 - 13:54

da 31/12/19 a 05/01/20

Cineteatro L'Aura

G.M. RADIO – Marconi è tornato

Regia di Mariella Pizziconi
Con Simona Ciammaruconi, Maria Concetta Liotta, Laura Monaco, Massimo Napoli e Lavina Oregoni

Marconi torna in vita e riappare a Ponte Marconi con una vecchia radio rotta e un microfono. Cerca un negozio che venda valvole per il suo baracchino (vecchia radio). Inizia girare per Viale Marconi ed entra da Unieuro. Nessuno gli crede e chiunque lo prende in giro. Sconfortato entra in una portineria di un palazzo e parla con la portiera che, dopo averlo fatto sedere, cerca di calmarlo e di farlo parlare.

Marconi inizia ad ambientarsi e fa amicizia con gli inquilini dello stabile, o meglio, con le donne del palazzo che frequentano per vari motivi la portineria. Tra racconti di oggi e di ieri viene organizzata una partita di calcetto e inaspettatamente tutte le donne per sfida decidono di partecipare mentre Marconi sta allestendo una vera e propria radio nella portineria, Si inizia il gioco, le telecronache e l’allenamento… e lo spettacolo finirà proprio con il calcio di inizio della partita.

Risate e situazioni surreali per uno spettacolo che parla di Marconi e racconta viale Marconi di oggi e di ieri.

Categorie: Teatro

Quando hai il piano...accertati che sia quello giusto

Gio, 26/09/2019 - 13:51

da 05/12/19 a 08/12/19

Cineteatro L'Aura

QUANDO HAI IL PIANO… ACCERTATI CHE SIA QUELLO GIUSTO

Una commedia di Luca Giacomozzi

Regia di Enrico Maria Falconi
Con Martina Valentini Marinaz e Stefano Scaramuzzino

Scontro-incontro tra due anime apparentemente distanti in un “tourbillon” di situazioni comiche che, pur nella differenza dei personaggi, troveranno poi un accordo sentimentale.  Dietro la risata e i tempi comici, si vuole sottolineare la voglia di stare in due. Quel senso di ricerca di serenità che sembra avvolgere da subito (e per tutto lo spettacolo) i due protagonisti. Siamo all’interno di una camera d’albergo come metafora di un tempo sospeso in lotta con la psicologia dei due personaggi che anelano al per sempre. Un testo, che seppur fortemente comico, rimanda alla tragedia della solitudine non voluta. Si sente il tempo che passa e quella provvisorietà così attuale. L’atto di rivincita dei personaggi che nasce da un semplice errore di stanza. Dall’esteriorità quasi grottesca dell’inizio, i protagonisti si spogliano degli orpelli fino a rimanere nudi perchè vestiti della loro tenerezza più audace.

Categorie: Teatro

Storie di ordinaria perversione

Gio, 26/09/2019 - 13:46

da 28/11/19 a 01/12/19

Cineteatro L'Aura

STORIE DI ORDINARIA PERVERSIONE

La compagnia LE SOFISTICATE presenta

Uno spettacolo di Francesca Santini e Gianni Licata

Un susseguirsi di personaggi femminili divertenti a frizzanti, personaggi che vivono o gravitano intorno al piccolo schermo, approfittano per raccontare le loro insicurezze, voglie e contraddizioni attraverso dei monologhi nei quali ogni donna “normale” si può riconoscere. Sono donne irriverenti, graffianti, audaci. Le interpreti raccontano, ballano e cantano, descrivendo una spassosa sequenza di ritratti femminili. Tra ironia, sarcasmo e lucida consapevolezza sul palco sfilano una variegata e irriverente galleria di donne che finiranno per incontrarsi travolgendo il pubblico con l’indefinibile e luminosa complessità del mondo femminile.

Categorie: Teatro

L'intercettato

Gio, 26/09/2019 - 13:43

da 07/11/19 a 10/11/19

Cineteatro L'Aura

L’INTERCETTATO

della Compagnia Libera la Luna

Commedia in due atti di FABIO GALLI 
Regia di Antonella Maddonni
Con Anna Celotto, Federica Dori, Domenico Micali, Claudio Linari, Claudio Gentile, Maurizio Ravà, Fabio Galli

Nell’ufficio tecnico dell’assessorato ai lavori pubblici di una piccola cittadina del nord lavora l’onesto e pavido geometra Paolo Martinelli. Qualcuno gli confidache sono in corso indagini da parte della magistratura per corruzione e lo avverte che potrebbe essere coinvolto, nonostante la sua integrità. Paolo è anche oggetto di attenzioni “sentimentali” da parte della collega Simona, ma lui, preoccupato per la sua posizione lavorativa, non se ne accorge. Simona, con l’aiuto dell’amica Elena, elabora un piano per attirarel’interesse di Paolo, ma,per una serie di fraintendimenti,la situazione si complica fino a al punto che Paolo dovrà ricorrere all’aiuto dello studio dell’avvocato Costamagna, dove lavora Di Grazia, un amico di Elena e dove aumenteranno gli equivoci. Riuscirà Paolo ad uscirne fuori?

Lo spettacolo, avendo di sottofondo temi attuali, quali la corruzione negli uffici pubblici, i lavori sottopagati, e la dipendenza dai social, presenta situazioni grottesche, con continui malintesi che portano a dialoghi esilaranti. Un testo che ricorda Feydeau, dove i caratteri dei diversi personaggi sono ben definiti e in alcuni momenti sopra le righe per renderne più evidenti le “debolezze”: paure, solitudini, capricci, arroganza, buoni sentimenti, illusioni, stress e disturbi vari.

Categorie: Teatro

La ciambella addormentata nel forno

Gio, 26/09/2019 - 12:57

27/10/19

Nuovo Teatro San Paolo

Di Nata Teatro
Nuovo Teatro San Paolo in collaborazione con Nata Teatro

Categorie: Teatro

La maison du pied - L'incredibile teatro del piede

Gio, 26/09/2019 - 12:54

13/10/19

Nuovo Teatro San Paolo

L'incredibile teatro del piede

Con Monsieur David
Nuovo Teatro San Paolo in collaborazione con Monsieur David

Categorie: Teatro

La maison du pied

Gio, 26/09/2019 - 12:54

13/10/19

Nuovo Teatro San Paolo

L'incredibile teatro del piede

Con Monsieur David
Nuovo Teatro San Paolo in collaborazione con Monsieur David

Categorie: Teatro

Voce 'e notte

Gio, 26/09/2019 - 11:49

da 17/10/19 a 20/10/19

Cineteatro L'Aura

VOCE ‘E NOTTE

di Vincenzo Longobardi

Voce ‘e notte è una sceneggiata napoletana che, nel pieno rispetto della tradizione, ricalca lo schema classico del genere. I personaggi canonici sono tutti presenti: isso (lui), essa (lei) e’o malamente (il cattivo). Immancabile la componente comica, in questa versione del tutto sui generis, che rende il dramma quotidiano e verace. Ma inediti colpi di scena conferiscono al racconto una veste nuova ed originale, tessuta col fil rouge dei brani classici della tradizione napoletana.

Categorie: Teatro

Io & Woody

Gio, 26/09/2019 - 09:45

da 26/09/19 a 06/10/19

Teatro Flaiano

Antonello Avallone
in
Io  &  Woody

di Woody Allen
scene e costumi Red Bodò
regia di Antonello Avallone

Antonello Avallone  propone una nuova versione di “ Io & Woody”, che debuttò nel 1992 al Teatro dei Cocci di Roma.  Lo spettacolo prende spunto dai tre libri pubblicati con il titolo “Citarsi addosso, “Effetti collaterali” e “Saperla lunga”, comicissimi monologhi,  considerazioni che Woody Allen  presentava agli inizi della sua carriera nei night club delle principali città degli Stati Uniti  tra il 1964 e il 1967, prima di scrivere la sua prima sceneggiatura per il cinema “Ciao Pussycat” e da cui ha tratto poi spunto per alcuni suoi film.
 Monologhi divertenti, ma anche siparietti, parodie esilaranti, dotate di intelligente comicità, che spaziano attorno ai dubbi ricorrenti della  filosofia alleniana: l’esistenza di Dio, la paura della morte, il rapporto con l’altro sesso. 
I tic, le nevrosi, le ataviche insicurezze e gli atteggiamenti ossessionati ed ossessivi. C’è tutto questo nella  recitazione di Avallone  che a velocità vertiginosa  riesce a far dimenticare di non trovarsi di fronte all’originale.
Uno spettacolo di incalzante comicità, fatto di rimandi e associazioni, confronti e citazioni. rappresentato da sempre in tutta Italia solo da Antonello Avallone, acclamato dalla critica il Woody Allen italiano
Una performance da non perdere.

Categorie: Teatro

La vera storia di Strimpell&Vinile

Mar, 24/09/2019 - 14:42

da 07/05/20 a 24/05/20

Teatro degli Audaci

Attilio Fontana & Emilano Reggente riscoprono da un archivio degli anni Cinquanta la straordinaria storia di Joe Strimpelli & Gigi Vinile. Un duo di artisti all’avanguardia che avrebbero potuto lasciare un segno indelebile nella storia dello Show business mondiale ma di cui si sono perse le tracce a causa di irreparabili incomprensioni e conflitti tra i due. L’unica cosa che rimane è il canovaccio del copi-one di uno spettacolo mai andato in scena.
Scritto e diretto da Attilio Fontana e Emiliano Reggente
con la partecipazione di Clizia Fornasier

Categorie: Teatro

Il test

Mar, 24/09/2019 - 14:40

da 11/10/19 a 13/10/19

Teatro Tor Bella Monaca

Il test

di Jordi Vallejo
traduzione Piero Pasqua
con Roberto Ciufoli, Benedicta Boccoli, Simone Colombari, Sarah Biacchi
regia Roberto Ciufoli
Sycamore T Company

“Centomila euro subito o un milione fra dieci anni?”. Parte da questo innocuo test questa esilarante e graffiante commedia che continua a sbancare i botteghini spagnoli.
Hèctor e Paula, con qualche problema economico, devono affrontare la scelta teorica che gli propone il vecchio amico Toni, in attesa di Berta, la giovane fidanzata psicologa di successo: accontentarsi di una piccola ma immediata fortuna o aspettare lunghi anni per decuplicarla?
Il semplice test di personalità, in un clima di divertita amicizia, diventa sempre più causticamente feroce e mette progressivamente a nudo i caratteri e i delicati segreti dei quattro commensali. Il gioco drammaturgico si fa ancora più avvincente coinvolgendo il pubblico a inizio spettacolo a decidere quale ruolo, fra Hèctor e Toni, assegnare replica per replica ai due interpreti maschili, Ciufoli e Colombari.

Premio Fray Luis de Leòn 2014

Categorie: Teatro

Pagine