News sul Cinema

Abbonamento a feed News sul Cinema
Aggiornato: 1 ora 10 min fa

SORPRESA per Giovanni Tommaso. Una festa a sorpresa in onore di uno dei signori del jazz

11 ore 9 min fa

21/12/19

SORPRESA per Giovanni Tommaso Una festa a sorpresa in onore di uno dei signori del jazz Ingresso gratuito fino a esaurimento posti “Sono davvero molto emozionata per questo tributo a mio padre per i suoi oltre 60 anni di carriera. La "creatura", così mi piace definirla, nasce dall'esigenza di ringraziarlo per avermi donato una vita a colori, piena d'Amore. Dopo nove mesi di interviste, registrate da me e dal mio “alter ego” Giles fatte agli AmIci di una vita...e non solo, ho partorito questo docu film” dice Vivian Tommaso promotrice e anima della festa. La serata avrà numerosi ospiti di prestigio con una serie di sorprese riservate al festeggiato incluso un documentario: GIOVANNI TOMMASO: "LA COPPA DEL JAZZ" con riferimento al prestigioso premio vinto col primo gruppo "Quintetto di Lucca".    
Categorie: Cinema

Manaslu - La Montagna delle Anime

Mar, 10/12/2019 - 22:01
Manaslu – La montagna delle anime è la biografia di Hans Kammerlander, uno dei più grandi alpinisti del nostro tempo, con filmati d’archivio e l’aiuto di attori nelle diverse sequenze ricostruite. Il trionfo che lo ha reso famoso in tutto il mondo è la più veloce salita alla vetta dell’Everest in 16 ore e 40 minuti nel 1996, seguita dalla prima discesa con gli sci dalla montagna più alta del mondo.
Categorie: Cinema

Santa subito

Mar, 10/12/2019 - 22:01
Santa Scorese, giovane attivista cattolica della provincia di Bari, per anni subisce le morbose attenzioni di uno sconosciuto molestatore, ma non mette mai in discussione la sua vocazione all’aiuto del prossimo e il suo percorso spirituale. La sera del 15 marzo 1991, al rientro a casa Santa viene accoltellata a morte dal suo persecutore, davanti agli occhi impotenti dei genitori e di una società all’epoca impreparata ad affrontare i reati di genere e lo stalking. Aveva ventitré anni.
Categorie: Cinema

Il diario di Carmela

Lun, 09/12/2019 - 22:01
Categorie: Cinema

Royal Opera House: Coppelia

Lun, 09/12/2019 - 22:01
Categorie: Cinema

Furio Scarpelli: Pennello, China e Macchina Da Scrivere / proiez. di Ballando ballando, di E. Scola e inaugurazione della mostra

Lun, 09/12/2019 - 14:01

16/12/19

Furio Scarpelli: Pennello, China e Macchina Da Scrivere Per celebrare i 100 anni dalla nascita del grande sceneggiatore, il 16 dicembre alla Casa del Cinema di Roma, in collaborazione con Romics, avrà una giornata di eventi e proiezioni e l’inaugurazione della grande mostra che rivela e racconta il Furio Scarpelli Disegnatore. Gli appuntamenti del 16 dicembre: dalle ore 16.00 la proiezione del film Ballando Ballando di Ettore Scola, in collaborazione con la Cineteca Nazionale, il capolavoro del 1983 che racconta mezzo secolo di storia tra musica, sguardi e atmosfere uniche; a seguire l’inaugurazione della mostra e l’imperdibile incontro che coinvolgerà registi, attori, personaggi del mondo della cultura e dell’arte che hanno lavorato con lui e amato le sue opere; l’inaugurazione di una originale mostra, in collaborazione con Romics, che rivela e racconta il Furio Scarpelli disegnatore, illustratore e fumettista. La Mostra è un affascinante percorso, in quattro sezioni, che narra di una passione e di un’instancabile attività che ha percorso tutta la vita di Furio Scarpelli, il disegno: una mostra antologica tra storici fumetti, ritratti, vignette satiriche e sceneggiature disegnate, che rivela il talento inedito dello sceneggiatore. Passando anche per l’inedito progetto, come sempre accompagnato da illustrazioni, firmato insieme ad Age e a Monicelli nel 1967, un soggetto per un film dal titolo Big Deal on the Moon, una sorta di seguito ideale ai Soliti ignoti, in cui i protagonisti si uniscono per tentare l’impresa che li riscatti e li renda immortali: raggiungere la Luna; una storia che anticipava di qualche anno lo sbarco di Armstrong e Aldrin. Romics con questa mostra ha voluto fortemente portare alla luce un patrimonio quasi del tutto inedito con un lavoro coordinato dal figlio Giacomo Scarpelli, Sabrina Perucca, Direttore Artistico di Romics e in collaborazione con Gallucci Editore. 16.00 Ballando ballando di Ettore Scola (1983, 112’) «Diviso, come La famiglia, in cinque momenti storici pienamente identificabili (il 1936, il 1940, il 1956 e il 1968), ritenuti cruciali per la storia francese ed europea, il film, che ha una rigorosa e rigida struttura corale, può essere quasi considerato un'esercitazione virtuosistica, magnificamente eseguita, per dimostrare (quasi sulla scia del grande teorico tedesco Rudolph Arnheim) come il linguaggio cinematografico, pur disponendo del sonoro (infatti ascoltiamo solo rumori e soprattutto musica), possa farne a meno e possa raccontare storie senza bisogno di dialoghi, pervenendo a una sintesi espressiva molto efficace e poetica. Il film poggia su evidenti rimandi al teatro, all’operetta, al balletto e al musical, ma non può ridursi né a teatro né a operetta né a musical» (Bispuri). a seguire incontro moderato da Sabrina Perucca con Carlo Gallucci, Giorgio Gosetti, Francesco Martinotti, Leone Pompucci, Giacomo Scarpelli    
Categorie: Cinema

I Goonies

Dom, 08/12/2019 - 22:01
Frutto dell’immaginazione di Steven Spielberg, I Goonies racconta di una banda di piccoli eroi lanciata in un’avventurosa ricerca ricca di imprevisti che superano la più fervida immaginazione. Seguendo una misteriosa mappa del tesoro fino a giungere in uno spettacolare regno sotterraneo pieno di passaggi tortuosi, trappole esplosive e vecchie navi pirata colme di dobloni d’oro, i ragazzi cercano di sfuggire a una famiglia di goffi e cattivi soggetti e a un mostro gentile con una faccia tale da far intenerire solo sua madre. Un’avventura per tutta la famiglia, dall’inizio alla fine delle innumerevoli peripezie, I GOONIES sono un tesoro cinematografico ricco di azione mozzafiato, suspense e spettacolari effetti speciali. Torna al cinema, rimasterizzato in 4K il prossimo 9, 10, 11 dicembre.
Categorie: Cinema

Marcello Mastroianni, di Jean A. Gili

Ven, 06/12/2019 - 02:01

19/12/19

MARCELLO MASTROIANNI, di Jean A. Gili Il libro Marcello Mastroianni di Jean A. Gili, edito dal Centro Sperimentale di Cinematografia e da Edizioni Sabinae, è una ricostruzione della carriera del più amato attore italiano corredata da straordinarie foto provenienti dall’Archivio Fotografico della Cineteca Nazionale. Contiene testimonianze, tra gli altri, di Federico Fellini, Sophia Loren, Claudia Cardinale, Ettore Scola, Marco Bellocchio, Liliana Cavani. In occasione della presentazione di giovedì 19 dicembre alla Casa del cinema, ne parleranno – oltre all’autore, massimo studioso francese del nostro cinema, e al Presidente del CSC Felice Laudadio – due cineasti che al CSC si sono diplomati e che hanno realizzato con Mastroianni film importanti: Francesca Archibugi e Marco Bellocchio. ore 16.00 Verso sera di Francesca Archibugi (1990, 99’) «Verso sera è un buon esempio della disponibilità dell’attore, felicissimo di lavorare sotto la direzione di una giovane regista e di avere come partner un’attrice francese nota soprattutto per la collaborazione con Maurice Pialat, Sandrine Bonnaire. Alle origini del progetto, in realtà, la regista per il ruolo del vecchio professore aveva pensato a Vittorio Gassman, trovandolo più adatto per interpretare un intellettuale. Però il produttore del film, Leo Pescarolo, che invece riteneva più consono Mastroianni, gli fece leggere la sceneggiatura e quest’ultimo, entusiasta, riuscì a convincere l’Archibugi a sceglierlo per il ruolo del vecchio intellettuale comunista che si deve confrontare con una nuora turbolenta e una ragazzina che turba la sua serenità. Alla conclusione delle riprese la regista si dichiarò molto soddisfatta del risultato» (Gili). ore 18.00 Incontro moderato da Giorgio Gosetti con Francesca Archibugi, Marco Bellocchio, Jean A. Gili, Felice Laudadio, Walter Veltroni. Nel corso dell’incontro verrà presentato il libro di Jean A. Gili, "Marcello Mastroianni", Centro Sperimentale di Cinematografia, Edizioni Sabinae. a seguire Enrico IV di Marco Bellocchio (1984, 95’) «Girato a Porretta Terme, nei pressi di Bologna, nell’autunno del 1983 e per qualche scena nella primavera del 1984, il film è presentato a maggio al Festival di Cannes, dove riceve un’accoglienza moderata. L’opera, tratta dalla pièce di Luigi Pirandello, evoca la figura di Enrico IV, imperatore del Sacro Romano Impero dell’XI secolo, personaggio storico nel quale il protagonista dice di essersi reincarnato. Quest’ultimo vive ritirato in un catello, dove i suoi amici lo vanno a trovare sperando di riportarlo alla ragione» (Gili). «Al teatro come al cinema, un Enrico IV degno di Pirandello non è possibile senza un grande attore, e Bellocchio ha il merito di averne trovato uno dei più grandi, Marcello Mastroianni, che offre qui la sua interpretazione più riuscita. Io che ho avuto la fortuna di vedere l’Enrico IV di Ruggero Ruggeri, giocato tutto sui silenzi e sulle sfumature, devo dire che Mastroianni è costantemente su questa linea, senza mai gridare anche quando sembra lo faccia, privilegiando il modesto, il sommesso, il raccolto, con una disperazione totale, ma senza suoni, con una lacerazione urlata, ma silenziosa» (Rondi).
Categorie: Cinema

Marco Polo - Un anno tra i banchi di scuola

Gio, 05/12/2019 - 22:01
Alle porte di Firenze, nel quartiere periferico dell'Isolotto, nascosto in un grande giardino a pochi metri dal frastuono della superstrada, si trova l'Istituto Tecnico per il Turismo Marco Polo. Ogni mattina 150 professori e 1600 studenti varcano le sue porte per affrontare le sfide con cui la scuola li costringe a fare i conti. Sono le stesse sfide che affrontano ogni giorno milioni di persone in tutto il mondo, che non riguardano solo i programmi da insegnare o le nozioni da imparare, ma l'essenza stessa dell'educazione, il senso della cittadinanza, il valore dell'accoglienza. Questo film è un viaggio attraverso quelle sfide.
Categorie: Cinema

Winter Adé - Addio inverno

Gio, 05/12/2019 - 22:01
Categorie: Cinema

FUORINORMA Extra 6 (50')

Gio, 05/12/2019 - 02:01

12/12/19

Snowflake (2018, 23') di Amerigo Mancini presente Octavia (2018, 13'52") di Federico Francioni  presente e Yan Cheng Latium vetus (2018, 24'27") di Virgil Darelli presente Φαντασματα/Fantasmata (2018, 2'45") di Donato Sica
Categorie: Cinema

Il primo moto dell'immobile (2018, 82') di Sebastiano d'Ayala Valva

Gio, 05/12/2019 - 02:01

12/12/19

Il primo moto dell'immobile (2018, 82') di Sebastiano d'Ayala Valva Sarà presente il regista Il ricordo d’infanzia del momento in cui suo padre gli fece ascoltare una musica terrificante, spinge il regista a mettersi sulle tracce del suo misterioso antenato: il compositore Giacinto Scelsi (1905-1988). Scelsi affermava di non essere l’autore della propria musica, ma di riceverla dalle divinità. Ha trascorso gran parte della sua vita recluso nel suo appartamento di Roma, arrivando anche a proibire che lo si fotografasse. Proprio qui, verso il tramonto della sua vita, ha deciso di registrare le sue memorie e i suoi pensieri su nastri magnetici, con la richiesta che non fossero resi pubblici prima di 15 anni dopo la sua morte. Mentre il regista tenta di superare una paura ancestrale attraverso un’immersione profonda nel paesaggio sonoro e spirituale di un artista visionario e invisibile, lo spirito di Scelsi trova una nuova e disincarnata espressione nella sua forma ideale: l’onda sonora.
Categorie: Cinema

EVENTO DI “NATI NEL TERTIO MILLENNIO”

Gio, 05/12/2019 - 02:01

12/12/19

EVENTO DI “NATI NEL TERTIO MILLENNIO”
Proiezione per le scuole dei cortometraggi in concorso del Tertio Millennio Film Fest
Assegnazione del Premio Giovani

 

 
Categorie: Cinema

FUORINORMA Extra 6 (79')

Gio, 05/12/2019 - 02:01

12/12/19

Snowflake (2018, 23') di Amerigo Mancini presente Octavia (2018, 13'52") di Federico Francioni  presente e Yan Cheng Latium vetus (2018, 24'27") di Virgil Darelli presente Φαντασματα/Fantasmata (2018, 2'45") di Donato Sica Eleven Trails (2018, 13'50") di Flatform
Categorie: Cinema

Evento speciale Cut (Giappone, 2011, 133') di Amir Naderi

Gio, 05/12/2019 - 02:01

12/12/19

 Evento speciale Cut (Giappone, 2011, 133') di Amir Naderi Dal Giappone, e dall'Iran, un inno alle rivelazioni, alle sofferenze, ai conforti di una cinefilia pura e dura. Un vero e proprio "manifesto" per un cinema Fuorinorma.
Categorie: Cinema

Le premier mouvement de l'immobile (2018, 82') di Sebastiano d'Ayala Valva

Gio, 05/12/2019 - 02:01

12/12/19

Le premier mouvement de l'immobile  (2018, 82') di Sebastiano d'Ayala Valva Sarà presente il regista Il ricordo d’infanzia del momento in cui suo padre gli fece ascoltare una musica terrificante, spinge il regista a mettersi sulle tracce del suo misterioso antenato: il compositore Giacinto Scelsi (1905-1988). Scelsi affermava di non essere l’autore della propria musica, ma di riceverla dalle divinità. Ha trascorso gran parte della sua vita recluso nel suo appartamento di Roma, arrivando anche a proibire che lo si fotografasse. Proprio qui, verso il tramonto della sua vita, ha deciso di registrare le sue memorie e i suoi pensieri su nastri magnetici, con la richiesta che non fossero resi pubblici prima di 15 anni dopo la sua morte. Mentre il regista tenta di superare una paura ancestrale attraverso un’immersione profonda nel paesaggio sonoro e spirituale di un artista visionario e invisibile, lo spirito di Scelsi trova una nuova e disincarnata espressione nella sua forma ideale: l’onda sonora.
Categorie: Cinema

Il sogno di Omero (2018, 47') Emiliano Aiello

Gio, 05/12/2019 - 02:01

13/12/19

Il sogno di Omero (2018, 47') Emiliano Aiello Sarà presente il regista Che cosa sogna chi vive senza vedere? Quali immagini e figure popolano la sua immaginazione? Il sogno di Omero è un viaggio nei sogni di Rosa, Domenico, Daniela, Fabio e Gabriel, non vedenti dalla nascita, uniti dal buio e dal racconto di un diario orale che ognuno di loro ha registrato la mattina al risveglio.
Categorie: Cinema

Dulcinea (2018, 67') di Luca Ferri

Gio, 05/12/2019 - 02:01

13/12/19

Dulcinea (2018, 67') di Luca Ferri Sarà presente il regista Una giovane ragazza si prepara a ricevere nel proprio appartamento un cliente. L’uomo, trasposizione di Don Quijote nella Milano degli anni Novanta, seguendo una precisa ritualità, si dedica alla pulizia maniacale di quattro stanze. La ragazza, incarnazione di Dulcinea, mangia, legge, si mette lo smalto, fuma, si veste e si sveste, come se Don Quijote non fosse presente e come se fra i due non ci fosse alcun rapporto. Il cliente, seguendo uno schema patologico, trafuga alcuni oggetti della ragazza riponendoli in sacchetti di plastica e poi nella sua ventiquattr'ore. Altre volte gli oggetti di feticcio vengono distrutti, vittime di raptus maniacali, in una meccanica che conduce alla ripetizione di un rito di celibato e di solitudine.
Categorie: Cinema

Surbiles (2017, 73') di Giovanni Columbu

Gio, 05/12/2019 - 02:01

13/12/19

Surbiles (2017, 73') di Giovanni Columbu presente il regista Una raccolta di storie sulle surbiles, figure femminili immaginarie prossime alle streghe e ai vampiri, che in un passato non molto lontano erano diffuse nella cultura popolare della Sardegna. Il film presenta alcune testimonianze e la ricostruzione visiva delle storie raccontate con il coinvolgimento nella messa in scena delle persone del luogo. Tra le storie rappresentate, quella di una surbile che per entrare in una casa si rivolge agli oggetti affinché le aprano la porta, e quella di un’altra surbile che per raggiungere velocemente la casa in cui c’è un neonato si cosparge di un unguento magico. E ancora altre storie in cui le surbiles compaiono come figure buone, che proteggono i bambini da altre surbiles cattive. Allora tra i corpi immateriali delle due specie si scatenano dei combattimenti.
Categorie: Cinema

Tutto l'oro che c'è (2019, 103') di Andrea Caccia

Gio, 05/12/2019 - 02:01

13/12/19

Tutto l'oro che c'è (2019, 103') di Andrea Caccia presente il regista Un fiume. Un ragazzino. Un uomo nudo tra gli alberi. Un’arma. Un cacciatore in attesa di una preda. Un carabiniere errante e un anziano cercatore d’oro. Persone reali che passano le loro giornate immerse nella natura, dove la realtà assume di volta in volta le tinte del racconto poliziesco, della fiaba, del poema metafisico. Cinque esistenze che non si incontrano mai, parte di un’unica, instancabile e sospesa narrazione.
Categorie: Cinema

Pagine