News sul Cinema

Abbonamento a feed News sul Cinema
Aggiornato: 53 min 16 sec fa

La ciociara

Gio, 21/02/2019 - 22:01
La guerra è il tragico sfondo alla storia senza riscatto di una madre e di una figlia violentate da soldati nordafricani che affiancano gli alleati. Strappate di colpo alla loro schiva esistenza, ne rimarranno per sempre segnate.
Categorie: Cinema

Land

Mer, 20/02/2019 - 22:01
Nella riserva indiana di Prairie Wolf vive la famiglia dei Denetclaw. Li raggiunge la notizia della morte di Floyd, il figlio minore, morto in combattimento in Afghanistan; inizia l’attesa del corpo del ragazzo che deve essere riportato nella riserva per la sepoltura.
Wesley, il più giovane dei figli ancora in vita, è un alcolista. La morte del fratello sembra non riguardarlo in alcun modo, l’unico scopo delle sue giornate è procurarsi della birra. Wesley è quotidianamente in contatto con i bianchi che gestiscono i negozi di liquori appena fuori dalla riserva. Quando la già difficile relazione tra le due comunità, i nativi e i bianchi, raggiunge un livello di massima tensione, scoppia una violenza da cui Wesley è direttamente colpito.
Raymond, il fratello maggiore, è un ex-alcolista con una moglie e due figli. Nonostante senta una forte responsabilità verso l’intera famiglia, è troppo avvilito e chiuso in se stesso per fare qualcosa al riguardo. Almeno fino a quando i problemi che colpiscono i due fratelli più giovani lo obbligano a reagire e a tornare a essere un uomo.
Categorie: Cinema

Quello che veramente importa

Mer, 20/02/2019 - 22:01
Il film racconta la storia di Alec, un ingegnere meccanico inglese incapace di mettere in ordine la sua vita. Quando il suo negozio di riparazioni, "The Healer", arriva sull'orlo del fallimento, un parente lontano di cui aveva sempre ignorato l'esistenza si offre di risolvere tutti i suoi problemi in cambio di un breve soggiorno di Alec in Canada, il luogo di origine dei loro antenati. Arrivato nel paese straniero, il giovane comincerà a notare le cose più incomprensibili. Si troverà faccia a faccia con se stesso, il suo passato, la sua vita e, soprattutto, un dono che non sapeva di avere: ispirare quelli intorno a lui a credere in qualcosa al di là di ciò che può essere spiegato.
Categorie: Cinema

In the Same Boat

Mer, 20/02/2019 - 22:01
In the same boat è un film documentario in cui alcuni tra i più autorevoli studiosi internazionali (Zygmunt Bauman, Tony Atkinson, Serge Latouche, Erik Brynjolfsson, Mariana Mazzucato, Pepe Mujica e altri) si interrogano sulle grandi trasformazioni (globalizzazione, progresso tecnico, avvento della robotica, immigrazione) in atto nelle economie avanzate e sull’impatto che tali trasformazioni potranno avere sul mercato del lavoro, sulla distribuzione del reddito e sui sistemi di sicurezza sociale.
Categorie: Cinema

Parlami di te

Mer, 20/02/2019 - 22:01
Alain è un rispettato uomo d'affari e un brillante oratore, sempre in corsa contro il tempo. Nella vita, non concede alcuno spazio alle distrazioni e alla famiglia. Un giorno, viene colpito da un ictus che interrompe la sua corsa e gli lascia come conseguenza una grave difficoltà nell'espressione verbale e una perdita della memoria. La sua rieducazione è affidata a Jeanne, giovane logopedista. Con grande impegno e pazienza, Jeanne e Alain impareranno a conoscersi e alla fine ciascuno, a modo suo, tenterà di ricostruire se stesso e di concedersi il tempo di vivere.
Categorie: Cinema

The Front Runner - Il vizio del potere

Mer, 20/02/2019 - 22:01
Hugh Jackman protagonista del thriller drammatico The Front Runner - Il vizio del potere nel ruolo del carismatico politico Gary Hart. Il film, segue l'ascesa e la caduta del senatore Hart, capace di catturare l'immaginazione dei giovani votanti e considerato il favorito tra i democratici alle elezioni del 1988. La sua campagna passa in secondo piano a causa della relazione extraconiugale che intrattiene con Donna Rice. Quando la vita privata si mescola con quella politica, il senatore Hart è costretto a rinunciare alla sua candidatura - un evento che ha un impatto durevole e profondo nella politica americana ma anche in quella mondiale.
Categorie: Cinema

Copia originale

Mer, 20/02/2019 - 22:01
Quando gli editori si orientano su libri sempre più semplici e corrivi, la scrittrice Lee Israel si trova senza lavoro. I suoi tanti volumi dedicati, tra gli altri, a Katharine Hepburn ed Estée Lauder, non la salvano dal tracollo economico. Passa allora a redditizie truffe letterarie: falsifica lettere di celebrità decedute. Falso e originale, copia e collezionismo, riproducibilità intellettuale più che tecnica.
Categorie: Cinema

Modalità aereo

Mer, 20/02/2019 - 22:01
Diego è un imprenditore bello, ricco, famoso. Tutta la sua vita è dentro un cellulare di ultima generazione. Ivano pulisce i bagni dell'aeroporto, non è bello, non è ricco, non è famoso. Possiede un cellulare del 1994 di cui va molto fiero. Un giorno, poco prima di imbarcarsi su un volo per Sidney, Diego dimentica il telefonino nella toilette vicino al gate. Ivano lo trova… ma non lo restituisce. Ha un giorno di tempo per cambiare in meglio la sua vita, utilizzando il telefonino di Diego. Dopo quelle fatidiche ore trascorse in "modalità aereo", le vite di entrambi non saranno più le stesse.
Categorie: Cinema

Un uomo tranquillo

Mer, 20/02/2019 - 22:01
Nels lavora come spazzaneve in una cittadina del Colorado. Dopo il premio come “cittadino dell’anno” per l’impegno mostrato nel suo lavoro, la sua vita viene letteralmente sconvolta quando suo figlio viene trovato morto ed il caso ingiustamente archiviato come decesso per overdose. Nels non crede a questa versione ed inizia ad indagare da solo, finché non scopre che il figlio è finito per errore nel mirino della malavita. Da tranquillo cittadino ligio al dovere, Nels si trasformerà in uno spietato vendicatore.
Categorie: Cinema

Vivienne Westwood. Punk. Icona. Attivista

Mar, 19/02/2019 - 22:01
Vivienne Westwood, icona Punk Rock per eccellenza, è una delle artiste più influenti della storia contemporanea. Oggi il brand Westwod siede a fianco di marchi quali Gucci, Dior e McQueen, ma solo Vivienne possiede e gestisce direttamente il suo impero, senza dar segno di cedimento all'età di settantasette anni. Il film esplora la sua ascesa verso il successo, mostrando da vicino il suo talento, il suo attivismo e la sua significativa importanza culturale.
Categorie: Cinema

Don Chisciotte - Bolshoi Ballet 2018/19

Lun, 18/02/2019 - 22:01
Categorie: Cinema

Royal Opera House: Don Chisciotte

Lun, 18/02/2019 - 22:01
Categorie: Cinema

Ladri di biciclette (versione restaurata)

Dom, 17/02/2019 - 22:01
Categorie: Cinema

The House That Jack Built

Dom, 17/02/2019 - 22:01
Il regista più geniale e controverso del cinema mondiale, Lars Von Trier, rivisita una delle storie più affascinati e macabre dei nostri tempi, quella di Jack Lo Squartatore.
Stati Uniti, 1970. Jack è un ingegnere psicopatico con tendenze ossessivo-compulsive. Dopo aver ammazzato una donna che gli aveva chiesto soccorso per strada, si convince di dover continuare ad uccidere per raggiungere la perfezione. Ogni suo omicidio deve essere un'opera d'arte, sempre più complessa e ingegnosa. Inizia così una partita a scacchi con la polizia, lunga dodici anni, condotta dal più astuto e spietato omicida seriale.
Categorie: Cinema

Leonardo 500

Dom, 17/02/2019 - 22:01
A 500 anni dalla sua scomparsa, Leonardo continua ad essere uno dei personaggi più conosciuti ed ammirati nella storia dell'umanità. Artista, architetto, naturalista, stratega militare, ingegnere, il più grande scienziato di tutti i tempi fu prima di tutto un osservatore alla costante ricerca di nuove scoperte. Combinando l'intelligenza artificiale con i risultati di decenni di studi e ricerche, il film ricompone in esclusiva e per la prima volta al mondo le migliaia di pagine dei Codici lasciatici da Leonardo Da Vinci in una prospettiva del tutto nuova che mostra le implicazioni contemporanee del suo immenso lavoro. Con il contributo di esperti internazionali e di un pool di ingegneri e tecnici, il racconto proietta una luce inedita sulle osservazioni e gli studi del Genio che da secoli affascina intere generazioni.
Categorie: Cinema

The Lego Movie 2

Sab, 16/02/2019 - 22:01
"The Lego Movie 2: Una nuova avventura", l'attesissimo sequel del film campione di incassi e apprezzato dalla critica, riunisce gli eroi di Bricksburg in una nuova avventura per salvare la loro amata città. Sono passati cinque anni da quella spaventosa avventura e ora i cittadini devono affrontare una nuova e gigantesca minaccia: i LEGO DUPLO®, invasori dallo spazio esterno, che distruggono tutto più velocemente di quanto si possa ricostruire. La battaglia per sconfiggerli e riportare l'armonia nell'universo LEGO condurrà Emmet, Lucy, Batman e i loro amici in mondi lontani e inesplorati, tra cui una strana galassia in cui tutto è un musical. Saranno messi alla prova il loro coraggio, la creatività e le abilità dei Mastri Costruttori, e si scoprirà quanto siano davvero speciali.
Categorie: Cinema

Mountain

Sab, 16/02/2019 - 22:01
Mountain è il documentario della regista australiana Jennifer Peedom che, in chiave di sinfonia audiovisiva, racconta le scalate delle montagne più impervie, le imprese impossibili di climbers e altri acrobati delle vette più remote. Ma non lesina di suggerire anche gli aspetti controversi delle pratiche alpinistiche più estreme
Categorie: Cinema

Albe - A Life Beyond Earth

Ven, 15/02/2019 - 11:04

da 18/02/19 a 19/02/19

ALBE – A Life Beyond Earth è il racconto in chiave pop di sette persone di Roma e dintorni che condividono passioni ed esperienze di contattismo, ufologia e spiritualità cosmica. Sono normalissimi “cittadini al di sopra di ogni sospetto”, eppure si considerano dei ricercatori speciali, a loro modo pionieri di una nuova consapevolezza che sono convinti arriverà dallo spazio. “ALBE” è il nome del gruppo che hanno creato per poter condividere esperienze, pensieri e umori, con la certezza di non essere presi per pazzi.

Tra sedute spiritiche in contatto con esseri astrali, esorcismi extraterrestri, caccia agli Orbs e sessioni di sky-watching, il gruppo è in costante di prove e segnali, anche con l’aiuto dell’irrinunciabile telefonino. In controcanto, la regista Elisa Fuksas conduce una ricerca personale tra scienza e fede su temi analoghi parlando con religiosi, astrofisici, e con Carlo, “alieno-umano”, un autentico 'Marziano a Roma', cercando di dare risposta alla domanda: “Siamo soli nell’Universo”?

Categorie: Cinema

Nata ieri

Gio, 14/02/2019 - 22:01
Remake, fedele e aggiornato, della celebre commedia proposta con successo nel 1950 da George Cukor. Quasi un apologo femminista, che racconta come la bambola sciocca Billie, amichetta di un faccendiere di pochi scrupoli, si trasformi rapidamente, grazie all'intervento di un generoso giornalista, in una donna istruita e consapevole. Naturalmente, raggiunta la maturità, Billie saprà anche affrancarsi dal suo protettore, per mettersi col giornalista, a sua volta innamorato. La battuta chiave del film: "Mai sottovalutare una donna sottovalutata".
Categorie: Cinema

Il mondo (poco) candido di Gualtiero Jacopetti: proiezione film Africa addio di Gualtiero Jacopetti e Franco Prosperi, 1966, 138’)

Gio, 14/02/2019 - 14:01

04/03/19

Il mondo (poco) candido di Gualtiero Jacopetti a cura di Cineteca Nazionale Giornalista. Documentarista. Sceneggiatore. A cento anni dalla nascita di una delle figure più odiate e più imitate nel “mondo”, la Cineteca Nazionale omaggia Gualtiero Jacopetti (Barga, 4 settembre 1919 – Roma, 17 agosto 2011), creatore dei famigerati mondo movies, innovatore dei cinegiornali, ispiratore delle varie europe e mondi di notte ma anche delle dolci vite felliniane. Come ha scritto giustamente Stefano Loparco, autore di una bellissima biografia Gualtiero Jacopetti. Graffi sul mondo: «Se la biografia ufficiale di quest’avventuroso toscano nato a Barga, nella Garfagnana, il 4 settembre 1919, evoca i suoi trascorsi professionali a stretto contatto con Indro Montanelli, l’amicizia con Angelo Rizzoli, la direzione del settimanale “Cronache” (1954-1955), la realizzazione dei cinegiornali – da La Settimana Incom (1950-1955) al satirico Europeo Ciac (1956-1958) e Ieri, oggi e domani (1959-1966) – la collaborazione con Alessandro Blasetti e la carriera giornalistica in prestigiose testate della borghesia meneghina quali il “Corriere dell’informazione” e “Il Giornale”, gran parte della critica ufficiale, da Africa Addio (1966) in poi, archivia il fenomeno Jacopetti alla voce cinema reazionario, tout court. Strano destino per chi, nel 1945 a piazzale Loreto – come ha raccontato il giornalista – vide penzolare il corpo di Benito Mussolini a bordo di una camionetta americana e qualche anno dopo – dalle colonne di “Cronache” – darà al duce del “più povero e sprovveduto dei dittatori”. […] L’assenza di pietas umana e lo sguardo tangente del suo teleobbiettivo, anche quando puntato sugli orrori e le devastazioni della guerra – è il caso del controverso reportage Africa Addio –, fanno di Jacopetti, a onta dei suoi detrattori, un moderno kapò mediatico assoldato al male; il negus, ultimo pilucco della storia, è solo l’anello debole di una lunga filiera governata dai signori della morte vicino ai quali siederebbe, beffardo, Jacopetti. Uomo eccentrico ma riservato e dalla vita tutt’altro che ordinaria, Gualtiero Jacopetti è stato uno dei personaggi più suggestivi e discussi della dolce vita romana. Gli sono stati attribuiti mille amori, molti figli e anche i morti. Ammirato da Federico Fellini che lo avrebbe voluto nei suoi film, accompagnato sempre da donne bellissime e – almeno da Mondo cane in poi – ricco, con la metà degli anni Cinquanta – scrive Barbara Palombelli – “via Veneto è ai suoi piedi”. Certo, la bellezza in questo genere di cose aiuta e Gualtiero Jacopetti è stato un uomo davvero affascinante con quella faccia da attore americano alla John Wayne, mascella squadrata, sguardo intenso, occhi azzurrissimi. A ciò aggiunge un portamento deciso, un’eloquenza sciolta e modi raffinati. […] Inutile tergiversare: Gualtiero Jacopetti è stato un uomo odiato. In vita come da morto. Di quello stesso odio pervicace e duraturo che si riserva ai ‘cattivi maestri’, categoria in cui è stato relegato dagli osservatori del suo tempo. È stato, però, anche oggetto di ammirazione cieca, altrettanto sincera quanto il disprezzo di chi lo ha messo all’indice». Africa addio di Gualtiero Jacopetti e Franco Prosperi (1966, 138’) «Ma è con Africa addio (1966) che il cinema di Jacopetti tracima dalla dimensione artistica per imporsi all’attenzione della stampa internazionale. […] Nell’intento di raccontare le travagliate ore dell’Africa postcoloniale all’indomani del processo di decolonizzazione compiutosi alla metà degli anni Sessanta, la pellicola ritrae un mondo tribale soggiogato dalla violenza. […] La tesi dichiarata dagli autori è che l’Africa non sia ancora pronta a godere dell’indipendenza; lasciato a sé stesso nei giorni del trapasso di potere dalle autorità colonialiste a quelle locali, il continente nero, come dimostra il reportage, sprofonderebbe in una spirale di odio e violenza senza fine» (Loparco).    
Categorie: Cinema

Pagine