News sul Cinema

Abbonamento a feed News sul Cinema
Aggiornato: 9 min 39 sec fa

DOUZE POINTS - Douze Points, di Danny Sirkin

Mar, 05/11/2019 - 14:01

17/11/19

DOUZE POINTS - Douze Points Danny Sirkin Israele, 2019, 90', serie TV Regia: Danny Sirkin Sceneggiatura: Yoav Hebel & Asaf Zelicovici Montaggio: Ronnie Klimovski Fotografia: Ofer Harari Musica: Uri Kalian Cast: Adel Djemai, Zach Fakiel, Mali Levi, Roi Miller, Yoav Levi, Itzik Cohen, Tal Friedman, Shani Klein. Produzione: Firma Films,United King. Douze Points è un'accattivante commedia con la suspence del thriller che, tra operazioni dell'ISIS e agenti del Mossad, racconta la storia dell'amicizia tra due giovani musulmani, Rasoul Abu-Marzuk e Tarik Jihad, cresciuti entrambi a Parigi. Tarik è un cantante, noto con il nome d'arte di TJ, che decide di partecipare ad un contest  musicale internazionale, rappresentando la Francia. Nel frattempo le cellule dell'ISIS lo costringono a progettare un attacco a Tel Aviv...  
Categorie: Cinema

DOUZE POINTS - Douze Points, di Danny Sirkin

Mar, 05/11/2019 - 14:01

18/11/19

DOUZE POINTS - Douze Points Danny Sirkin Israele, 2019, 90', serie TV Regia: Danny Sirkin Sceneggiatura: Yoav Hebel & Asaf Zelicovici Montaggio: Ronnie Klimovski Fotografia: Ofer Harari Musica: Uri Kalian Cast: Adel Djemai, Zach Fakiel, Mali Levi, Roi Miller, Yoav Levi, Itzik Cohen, Tal Friedman, Shani Klein. Produzione: Firma Films,United King. Douze Points è un'accattivante commedia con la suspence del thriller che, tra operazioni dell'ISIS e agenti del Mossad, racconta la storia dell'amicizia tra due giovani musulmani, Rasoul Abu-Marzuk e Tarik Jihad, cresciuti entrambi a Parigi. Tarik è un cantante, noto con il nome d'arte di TJ, che decide di partecipare ad un contest  musicale internazionale, rappresentando la Francia. Nel frattempo le cellule dell'ISIS lo costringono a progettare un attacco a Tel Aviv...  
Categorie: Cinema

Premio “Bookciak, Azione!” 2019 / Una serata in corto tra poesie romanzi e graphic novel con i lavori delle allieve-detenute di Rebibbia

Mar, 05/11/2019 - 14:01

29/11/19

DAL FESTIVAL DI VENEZIA ALLA CASA DEL CINEMA DI ROMA Premio “Bookciak, Azione!” 2019 UNA SERATA IN CORTO TRA POESIE ROMANZI E GRAPHIC NOVEL CON I LAVORI DELLE ALLIEVE-DETENUTE DI REBIBBIA
Categorie: Cinema

Yesterday

Mar, 05/11/2019 - 10:26

05/11/19

Yesterday

Jack Malik vorrebbe trovare il successo come cantautore nella sua piccola città sulla costa ma i suoi sogni di fama sembrano svanire lentamente, nonostante l'appoggio e il sostegno della migliore amica Ellie.

Dopo uno strano incidente d'autobus durante un misterioso blackout globale, jack si risveglia e scopre che i Beatles non sono mai esistiti. Decidendo di suonare le loro canzoni in un mondo che non le ha mai ascoltate (e con l'aiuto di Debra, agente dalla tempra di ferro), Jack trova il successo ma rischia di perdere per sempre Ellie, l'unica persona che ha sempre creduto in lui.

Categorie: Cinema

La famiglia Addams

Mar, 05/11/2019 - 10:20

da 05/11/19 a 06/11/19

La famiglia Addams vive infelice e contenta nella sua magione, protetta da una fitta coltre di nebbia. Almeno fino a quando una donna di nome Margaux Needler, conduttrice di un reality televisivo, non fa bonificare la palude sottostante per edificare la città color pastello di Assimilazione. A quel punto trasformare radicalmente la grigia casa Addams diventa l’obiettivo di Margaux. Proprio nei giorni in cui gli Addams ospitano sotto il loro tetto una riunione di famiglia, in occasione della Mazurka della Spada di Pugsley.

Categorie: Cinema

THE RABBI FROM HEZBOLLAH - The Abrech from Hezbollah, di Itamar Chen

Mar, 05/11/2019 - 02:01

19/11/19

THE RABBI FROM HEZBOLLAH - The Abrech from Hezbollah Itamar Chen. Israele, 2019, 64', documentario Ibrahim Yassin è nato in un piccolo villaggio in Libano e il suo destino, fino a prova contraria, è quello di seguire le orme del padre, diventando agricoltore e pastore. La sorte, però, ha in serbo per lui qualcosa di diverso, al punto che la morte diventa l' unico desiderio di Yassin. Proprio quando sembra che non ci sia più speranza per lui, un nuovo corso sembra caratterizzare la sua vita, diventando protagonista di quelle che sarebbero diventate alcune delle operazioni più audaci, pericolose e segrete mai tentate prima in Libano negli anni '80 e '90 . Il film ha partecipato all'ultima edizione del Docaviv Festival di Tel Aviv nella competizione ufficiale.
Categorie: Cinema

FIG TREE - Etz Teena, di Aäläm-Wärqe Davidian

Mar, 05/11/2019 - 02:01

19/11/19

FIG TREE - Etz Teena, di Aäläm-Wärqe Davidian Israele, Germania, Francia, Etiopia, 2018, 93' Regia: Aäläm-Wärqe Davidian Sceneggiatura: Aäläm-Wärqe Davidian Montaggio: Arik Lahav Leibovich Fotografia: Daniel Miller Musica: John Gürtler, Jan Miserre Cast: Betalehem Asmamawe, Yohanes Muse, Weyenshiet Belachew, Mareta Getachew, Mitiku Haylu, Kidest G/Selasse, Tilahune Asagere, Rodas Gizaw Produzione: Black Sheep Film Productions, Av Medien Penrose, En Compagnie Des Lamas Mina ha 16 anni, è ebrea, e si ritrova a vivere in una dimensione surreale, tra la routine dettata dalla guerra civile in Etiopia, e i suoi ultimi giorni di giovinezza con il suo ragazzo cristiano Eli. Quando scopre che la sua famiglia sta progettando di emigrare in Israele per fuggire dalla guerra, mette a punto  un “piano B” per salvare Eli. In tempo di guerra, però,  i piani tendono a fallire. L’opera prima di Aäläm-Wärqe Davidian, si basa sui ricordi della sua infanzia in un' Etiopia devastata dalla guerra civile. Questo film è stato selezionato dal TIFF –Toronto International Film Festival Next Wave Committee  per la  “generazione del futuro di amanti del cinema”.
Categorie: Cinema

ON THE SPECTRUM - STAGIONE 1, Episodi: 1, 2, 3 - Al HaSpectrum

Mar, 05/11/2019 - 02:01

19/11/19

ON THE SPECTRUM - STAGIONE 1, Episodi: 1, 2, 3 - Al HaSpectrum Yuval Shafferman Israele, 2018, 25' Regia: Yuval Shafferman Sceneggiatura: Dana Idisis Montaggio: Maya Koenig-Bentevich Ilana Reina Fotografia: Guy Raz Musica: Guy Levi, Tal Even-Tzur, based on the children's songs album : 'Songs For Amalia' Cast: Niv Majar, Neomi Levov, Ben Yosipovich, Avi Dangur, Uri Gat, Tal Yakimov, Itamar Rotschild Produzione: Sumayoko Ltd. Zohar, Amit e Ron sono tre coinquilini alla fine dei loro 20 anni, ognuno con una diagnosi di disturbo dello spettro autistico. Non sono dei “geni”, e di certo non sentono di dover insegnare niente a nessuno, piuttosto, in On The Spectrum, sono gli eroi della loro stessa storia, alle prese con emozioni umane fondamentali come l'ansia sociale, il desiderio sessuale e l'amore non corrisposto. Nella serie vengono contrapposti alle persone "normali" della loro vita: Asher, il fratello maggiore iperprotettivo di Zohar; Yaeli, un assistente sociale in difficoltà; e un vicino obeso con il quale Ron, terrorizzato all'idea di lasciare il suo appartamento, stringe una strana relazione. Il loro approccio non ortodosso alla vita ci farà mettere in dubbio quanto sia "normale" il nostro mondo. Nel 2018, la serie si è aggiudicata il Gran Prix al festival franceseSeries Mania.
Categorie: Cinema

Incontro con Stephen Natanson, Stefano Masi e Paolo Zeccara segue doc QUESTO È IL MIO CIELO

Mar, 05/11/2019 - 02:01

08/11/19

Józef Natanson. Un pittore polacco a Cinecittà:

Incontro con Stephen Natanson, Stefano Masi e Paolo Zeccara con proiezione del film-intervista

QUESTO È IL MIO CIELO (To jest moje niebo, Polonia 1994) di Wiktor Skrzynecki durata: 30’ VO con sott. italiani

a seguire

TOBY DAMMIT (Italia-Francia 1968) di Federico Fellini effetti speciali di Józef Natanson, durata: 43’, 35mm Episodio del film collettivo Tre passi nel delirio, Toby Dammit è uno dei capolavori di Fellini, nel quale il suo stile surreale trascolora in cupezza orrorifica e la sua galleria di personaggi si fa mostruosa e sinistra. Ispirandosi al racconto di Edgar Allan Poe Mai scommettere la testa col diavolo, il cineasta riminese trasporta l'ambientazione nell'amata Roma, la rozza e arrogante capitale “cinematografara”, in cui si ritrova suo malgrado un attore inglese, chiamato a interpretare quello che gli viene presentato come il “primo western cattolico”. Dedito all'alcol e alla Ferrari regalatagli dal produttore, l'uomo è però ossessionato da un nichilista desiderio di morte… Evento del ciclo: Józef Natanson. Un pittore polacco a Cinecittà

 
Categorie: Cinema

CORPUS CHRISTI (Boże Ciało, Polonia, Francia 2019) di Jan Komasa

Mar, 05/11/2019 - 02:01

08/11/19

CORPUS CHRISTI
(Boże Ciało, Polonia, Francia 2019)
di Jan Komasa
durata: 115’  – VO sott. Italiani
DanieI è un ventenne che vive una trasformazione spirituale mentre sconta la sua pena in un centro di detenzione. Vorrebbe farsi prete, ma questa possibilità gli è preclusa per la sua fedina penale. Uscendo dal centro di detenzione, gli è assegnato un lavoro presso un laboratorio di falegnameria in una piccola città, ma al suo arrivo, viene scambiato per il parroco. La comparsa del giovane e carismatico predicatore diventa l'occasione per la comunità, scossa da una tragedia avvenuta qualche tempo prima, per cominciare a rimarginare le sue ferite. Presentato alla Giornate degli Autori del Festival di Venezia 2019, ha fatto scoprire al pubblico internazionale il talento di Jan Komasa.

 

 
Categorie: Cinema

ANCORA UN GIORNO (Jeszcze dzień życia, Spagna, Polonia, Germania, Ungheria, Belgio, 2018)

Mar, 05/11/2019 - 02:01

09/11/19

ANCORA UN GIORNO
(Jeszcze dzień życia, Spagna, Polonia, Germania, Ungheria, Belgio, 2018)
di Raúl de la Fuente e Damian Nenow
animazione, durata: 85’ – versione italiana
Raúl de la Fuente e Damian Nenow adattano il reportage-capolavoro di Ryszard Kapuściński in un racconto emozionante e coinvolgente, in cui spettacolari sequenze animate si alternano a interviste in live action ai veri protagonisti. All'agenzia di stampa polacca Kapuściński convince il suo capo a mandarlo in Angola, dove è scoppiata una sanguinosa guerra civile. Scoprirà lì un senso di impotenza indicibile. Miglior film d’animazione European Film Awards 2018.

 

 
Categorie: Cinema

FUGUE (Fuga, Polonia, Repubblica Ceca, Svezia, 2018) di Agnieszka Smoczyńska

Mar, 05/11/2019 - 02:01

09/11/19

FUGUE
(Fuga, Polonia, Repubblica Ceca, Svezia, 2018)
di Agnieszka Smoczyńska
durata: 103’ – VO sott. Italiani
Alicja ha perso la memoria, ma si è costruita una nuova vita e una nuova identità. Quando la sua famiglia la ritrova, la donna non vuole tornare alla vecchia vita, finché non iniziano a tornare a galla i primi ricordi. A poco a poco le sue due identità, la nuova e la vecchia, si fondono e la donna giunge a una sconvolgente scoperta. La sindrome della “fuga dissociativa” ispira una storia delicata ed emozionante, ma sempre controllata da una direzione rigorosa. Fuga è stato presentato a Cannes 2018 alla Semaine de la Critique e al Trieste Film Festival 2019

 

 
Categorie: Cinema

DILLINGER È MORTO (Italia 1969) di Marco Ferreri

Mar, 05/11/2019 - 02:01

10/11/19

DILLINGER È MORTO (Italia 1969) di Marco Ferreri effetti speciali di Józef Natanson, durata: 95’, 35mm Un disegnatore industriale sulla quarantina torna a casa da lavoro e trova la moglie a letto per una lieve indisposizione. In sala da pranzo lo attende una cena fredda e poco invitante. Con l'aiuto di un libro di cucina, decide di prepararsi del cibo di suo gusto. Mentre cerca gli ingredienti necessari, trova un pacchetto avvolto in vecchi giornali. In uno di questi è riportata la notizia della morte del gangster John Dillinger, mentre dall'involucro esce fuori una pistola… Apice, insieme a La grande abbuffata, della filmografia ferreriana, il film è una imprescindibile riflessione sulla scomparsa dell'Uomo nella società industrializzata. Evento del ciclo: Józef Natanson. Un pittore polacco a Cinecittà    
Categorie: Cinema

7 EMOTIONS (7 uczuć, Polonia 2018) di Marek Koterski

Mar, 05/11/2019 - 02:01

10/11/19

7 EMOTIONS (7 uczuć, Polonia 2018) di Marek Koterski durata: 116’ – VO sott. Italiani a seguire incontro con il regista Marek Koterski e l’attrice Małgorzata Bogdańska Gioia, rabbia, tristezza, paura, solitudine, vergogna e colpa. Adaś Miauczyński torna ai tempi della propria infanzia, quando, come per la maggior parte delle persone, trovava difficile dare un nome alle emozioni che provava. Per migliorare la qualità della sua vita da adulto, decide di rivivere quei momenti, non così spensierati come si crederebbe, per imparare a vivere le sette emozioni di base. Un viaggio imprevedibile nel passato pieno di situazioni comiche e esilaranti di un maestro della commedia polacca.    
Categorie: Cinema

WEREWOLF (Wilkołak, Polonia, Germania, Olanda 2018, 88’) di Adrian Panek

Mar, 05/11/2019 - 02:01

10/11/19

WEREWOLF
(Wilkołak, Polonia, Germania, Olanda 2018, 88’)
di Adrian Panek
durata: 88’– VO sott. Italiani
Otto bambini sopravvissuti a un campo di prigionia nazista si rifugiano in una villa abbandonata. Ma la villa è assediata da cani affamati... “La regia discreta di Panek dà risultati sorprendenti: Werewolf è coinvolgente, dark e fa venire al pubblico la pelle d'oca – non tanto lungo il collo, ma nei cuori e nelle menti” (Ola Salwa, Cineuropa). Premio alla regia al Festival del Cinema Polacco di Gdynia 2018, Premio miglior film al Fantafestival 2019.

 

 
Categorie: Cinema

PROGRAMMAZIONE PROIEZIONI RMFF 2019 GIOVEDI 14 NOVEMBRE

Mar, 05/11/2019 - 02:01

14/11/19

Inizio proiezioni ore 17,00 - fine proiezioni ore 22,20
– "NORTHERN LIGHTS" - durata: 01:00:00 - regia: León Bocanegra (DOCUMENTARIO
LUNGOMETRAGGIO)
– "I HATE LADIES" - durata: 00:10:00 - regia: Sofia Wikelid - Vanja Lamm - Agnes
Wentzel Blank (DOCUMENTARIO CORTOMETRAGGIO)
– "TRACKERS" - durata: 00:00:45 - regia: Francis Wallis (DOCUMENTARIO
CORTOMETRAGGIO)
– "DESTINATION GUATEMALA" - durata: 00:09:07 - regia: Tolga Basol
(CORTOMETRAGGIO)
– "DOVE VAI" - durata: 00:18:54 - regia: Eugenio Forconi (CORTOMETRAGGIO)
– "THEY CALL ME CHEETAH" - durata: 00:04:11 - regia: Wil Thomas III
(DOCUMENTARIO CORTOMETRAGGIO)
– "ESCAPE THE CITY LIMITS" - durata: 00:05:50 - regia: Alban Terrier
(CORTOMETRAGGIO)
– "DREAM" - durata: 00:02:05 - regia: Alban Terrier (CORTOMETRAGGIO)
INTERVALLO
(15 minuti)
Introduzione a “ROAD TO NORWAY”
– “ROAD TO NORWAY” durata 00:10:58 – regia Lorenzo Benatti. Un tributo ad un amico.
Splendide immagini per celebrare la vita, l'amicizia, la libertà attraverso un viaggio con
una meta ben precisa. Ogniuno di voi stabilirà quale sia.
– "WHATEVER MAY COME" - durata: 02:01:54 - regia: Christian Vogel
(DOCUMENTARIO LUNGOMETRAGGIO)
http://www.
Categorie: Cinema

MOTOTEMATICA ROME MOTORCYCLE FILM FESTIVAL 2019

Mar, 05/11/2019 - 02:01

da 14/11/19 a 15/11/19

Nasce nel 2017 ma prende forma nel 2018 grazie all'ospitalità dell'Eternal
City Motorcycle Custom Show.
La prima edizione si è tenuta, appunto, lo scorso novembre in occasione
della terza edizione dell'Eternal City Motorcycle Custom Show che si tenne
nello spazio industriale-contemporaneo dell'Ex Dogana in Roma.
Alla sua prima edizione il Rome Motorcycle Film Festival proiettò 16 fra film,
cortometraggi e documentari in concorso per un totale di 10 ore circa di
programmazione.
Il festival oltre a voler dare spazio a filmaker dilettanti ed affermati registi, si
propone di presentare una retrospettiva coerente con il tema dell'edizione.
Lo scorso anno fù la volta di "Easy Rider", film del 1969 diretto e interpretato
da Dennis Hopper, con Peter Fonda e Jack Nicholson. Un breve dibattito,
condotto dal Silva Fedrigo (titolare con Alessandro Marotto della Rodaggio
Film) sulla cultura chopper e la sua personale interpretazione da parte di
Clifford A. 'Soney' Vaughs (costruttore dei due chopper protagonisti nel film).
Quest'anno la retrospettiva sarà dedicata al film del 1979 (Regno Unito) e
diretto da Franc Roddam "Quadrophenia" per festeggiarne i 40 anni dalla
sua prima uscita. Al termine della proiezione rappresentanti della subcultura
MOD e della subcultura ROCKER spiegheranno come sono nate e perché
queste due visioni, in conflitto fra loro, all'interno del contesto sociale dei
primi anni sessanta.
Categorie: Cinema

PROGRAMMAZIONE PROIEZIONI RMFF 2019 VENERDI 15 NOVEMBRE

Mar, 05/11/2019 - 02:01

15/11/19

inizio proiezioni ore 17,00 -  fine proiezioni ore 22,20
– "THE DIRTY SOUTH" - durata: 00:04:17 - regia: Avery Rost
– "CAFFEINE & GASOLINE: evolution of the American Rocker" - durata: 01:12:00 -
regia: Steven Maes
– "MOTO BORGOTARO" - durata: 00:07:45 - regia: Roberto Serrini
– "MOTORCYCLE MAN" - durata: 00:31:30 - regia e produzione: Daniel Lovering
INTERVALLO
(15 minuti)
Introduzione a “QUADROPHENIA”, film in retrospettiva.
– “QUADROPHENIA” - durata 01:55:00 - regia di Franc Roddam
– Dibattito al termine della proiezione con rappresentanti della subcultura MOD e della
subcultura ROCKER che spiegheranno come sono nate e perché queste due visioni, in
conflitto fra loro, all'interno del contesto sociale dei primi anni sessanta.
Conclusione dei lavori ore 22,20
Categorie: Cinema

DANCING ARABS - Dancing arabs, di Eran Riklis

Mar, 05/11/2019 - 02:01

17/11/19

DANCING ARABS - Dancing arabs Eran Riklis, Israele, Germania, Francia, 105' Regia: Eran Riklis Sceneggiatura: based on Dancing Arabs novel by Sayed Kashua Montaggio: Richard Marizy Fotografia: Michael Wiesweg BVK Musica: Jonathan Riklis Cast: Tawfeek Barhom, Yael Abecassis, Michael Moshonov, Ali Suliman, Danielle Kitzis, Marlene Bajali, Laëtitia Eïdo, Razi Gabareen, Norman Issa Produzione: UCM, Riva Film, Heimatfilm, MACT Productions & Alma Film Productions Israele, primi anni '90. Eyad, un ragazzo palestinese-israeliano della città di Tira, viene ammesso ad un prestigioso collegio ebraico a Gerusalemme. Si trova alle prese con problemi di lingua, cultura e identità - cercando di sopravvivere e di trovare la sua strada, in un luogo dove la guerra infuria costantemente intorno a lui. Sviluppa un'audace amicizia con Yonatan, un ragazzo affetto da distrofia muscolare, e si innamora di una ragazza ebrea di nome Naomi. Eyad si rende conto che per essere accettato come un pari, per dissipare i sospetti delle persone, per lavorare, amare e, soprattutto, appartenere, dovrà fare dei sacrifici. L'opera ha vinto come miglior film al Boulder International Film Festival nel 2015, ed ha ricevuto una nomination per il Variety Piazza Grande Award al Locarno International Film Festival, nel 2014. Dancing arabs ha inoltre ricevuto quattro nomination alla Israeli Film Academy. “Un film intenso caratterizzato da prove attoriali degne di nota, grazie anche alla sapiente arte registica di un veterano come Eran Riklis”. The New York Times.
Categorie: Cinema

Shelter, di Eran Riklis

Mar, 05/11/2019 - 02:01

17/11/19

Shelter, Eran Riklis Israele, Germania, Francia, 2017, 93' Regia: Eran Riklis Sceneggiatura: Eran Riklis, basata su “The Link”, testo di Shulamit Hareven Montaggio: Richard Marizy Fotografia: Sebastian Edschmid Musica: Yonatan Riklis Cast: Golshifteh Farahani, Neta Riskin, Yehuda Almagor, Doraid Liddawi, David Ali Hamade, August Wittgenstein, Mark Waschke, Haluk Bilginer, Lior Ashkenazi Produzione: Heimat film, Riva Film, MACT Productions, Eran Riklis Productions Il precedente successo di Eran Riklis,Il Giardino di limoni, strizza l'occhio ai libri dello scrittore inglese John Le Carré, in un avvincente thriller ambientato in Germania. Naomi, un’agente del Mossad, sta proteggendo Mona, un’informatrice libanese che ha subito un intervento di chirurgia plastica per avere una nuova identità. Mona e Nomi si ritrovano insieme, per due settimane, in un tranquillo appartamento di Amburgo: una casa sicura, un rifugio. Nessuno poteva immaginare quello che sarebbe successo, che queste due settimane, apparentemente tranquille, si sarebbero trasformate in un incubo e che la casa non sarebbe stata più un luogo di protezione. L'intimità della relazione tra le due donne è continuamente esposta alla minaccia del terrore che sta inghiottendo il mondo di oggi. In questo gioco di inganni, i  punti fermi vengono messi in discussione fino a portare a delle scelte inaspettate: una storia che tiene  con il fiato sospeso fino all'ultimo momento.
Categorie: Cinema

Pagine