News sul Cinema

Abbonamento a feed News sul Cinema
Aggiornato: 17 min 36 sec fa

Herzog incontra Gorbaciov

Sab, 18/01/2020 - 22:01
Werner Herzog e Michail Gorbaciov. Un maestro del cinema e un gigante della politica, ultimo presidente dell'Unione Sovietica: il risultato e? un incontro esplosivo, uno sguardo inedito, lucido e significativo sulla storia del '900 e non solo. Complicita? e umorismo, uniti all'abilita? di Herzog di scavare in angoli inaspettati della vita di Gorbaciov, rendono questi incontri coinvolgenti e al tempo stesso emozionanti. Dall'infanzia contadina agli studi presso l'Universita? di Mosca, fino alla rapida ascesa nelle fila del Partito Comunista Sovietico, il documentario e? un viaggio tra ricordi, materiali d'archivio e testimonianze d'eccezione che consentono, cosi?, di ripercorrere le tappe salienti della politica degli ultimi decenni.
Categorie: Cinema

Vacanze in Val Trebbia

Sab, 18/01/2020 - 22:01
Categorie: Cinema

Giorno della memoria 2020: La Shoah dei bambini

Gio, 16/01/2020 - 02:01

27/01/20

Giorno della memoria 2020 La Shoah dei bambini Il progetto fa parte di MEMORIA genera FUTURO, programma di appuntamenti coordinato da Roma Capitale in occasione del Giorno della Memoria 2020 In occasione del Giorno della Memoria, la Fondazione Museo della Shoah e la Casa del Cinema propongono un programma di film e documentari che affrontano il tema dei bambini e la Shoah attraverso un percorso cinematografico composto da due documentari, La casa dei bambini di Francesca Muci che racconta la vera storia dei ‘bambini di Selvino’, orfani scampati alla morte dei campi nazisti, rinati in Italia e Kinderblok. L’ultimo inganno, di Ruggero Gabbai e Marcello Pezzetti, che narra la storia di Sergio De Simone, nato a Napoli, e delle due cugine, Andra e Tatiana Bucci: la tragedia dei bambini nella realtà concentrazionaria di Auschwitz viene trasmessa attraverso le testimonianze di sopravvissuti che all’epoca erano bambini. Chiude la giornata il film #ANNEFRANK. Vite parallele, di Sabina Fedeli e Anna Migotto che ripercorre attraverso le pagine del diario la vita di Anne e la storia di 5 donne che, da bambine e adolescenti, sono state deportate nei campi di concentramento ma sono sopravvissute alla Shoah. Si ringraziano: Istituto Luce, Nexo.
Categorie: Cinema

Lucus a Lucendo A proposito di Carlo Levi regia di Alessandra Lancellotti, Enrico Masi segue incontro

Gio, 16/01/2020 - 02:01

30/01/20

Lucus a Lucendo. A proposito di Carlo Levi regia di Alessandra Lancellotti, Enrico Masi segue incontro una produzione Caucaso in associazione con Istituto Luce Cinecittà in collaborazione con Domus Films Sinossi Lucus a Lucendo. A Proposito di Carlo Levi racconta l’attualità di uno degli intellettuali più influenti del XX secolo. Corpo e voce narrante del film è Stefano Levi Della Torre, pittore e nipote di Carlo, impegnato nella ricerca di un soggetto per la sua tela bianca che possa racchiudere i simboli dell’impegno politico e artistico di Levi. Una ricerca che lo porta tra il Piemonte, Parigi, la Lucania, Roma, in un viaggio fisico e interiore nel mondo leviano durante gli anni più difficili della storia italiana, anni che Carlo ha vissuto e raccontato con la propria arte. Scrittore - mondialmente noto per il capolavoro Cristo si è fermato a Eboli, e altri importanti romanzi e saggi - pittore, medico, uomo politico per passione condannato al confino, antropologo e poeta per vocazione. Il film segue le sue diverse tensioni e torna a far sentire una voce attuale e più che originale, unica. Note di regia La ricerca per il documentario è nata in luoghi che per anni abbiamo vissuto come osservatori sul mondo contemporaneo. Se dapprima era il gusto per un certo tipo di paesaggio ordinario a muoverci, dopo si sono stratificate motivazioni antropologiche, letterarie e di storia sociale. In questa scoperta delleredità leviana, Stefano Levi è un corpo narrante privilegiato: interprete di una storia sospesa fra passato e presente, e varco per una nuova ricerca di senso di coloro che abitano quei territori oscuri e dolenti, rimasti sepolti nel silenzio della storia. Pertanto dalle memorie di viaggio di Carlo Levi riportiamo a galla l’idea di un bosco tanto fitto da non filtrare la luce, uno spazio in cui fare esperienza della conoscenza dell’altro per meglio conoscere se stessi. Alessandra Lancellotti  
Categorie: Cinema

Lucus a Lucendo A proposito di Carlo Levi regia di Alessandra Lancellotti, Enrico Masi

Gio, 16/01/2020 - 02:01

02/02/20

Lucus a Lucendo. A proposito di Carlo Levi regia di Alessandra Lancellotti, Enrico Masi una produzione Caucaso in associazione con Istituto Luce Cinecittà in collaborazione con Domus Films Sinossi Lucus a Lucendo. A Proposito di Carlo Levi racconta l’attualità di uno degli intellettuali più influenti del XX secolo. Corpo e voce narrante del film è Stefano Levi Della Torre, pittore e nipote di Carlo, impegnato nella ricerca di un soggetto per la sua tela bianca che possa racchiudere i simboli dell’impegno politico e artistico di Levi. Una ricerca che lo porta tra il Piemonte, Parigi, la Lucania, Roma, in un viaggio fisico e interiore nel mondo leviano durante gli anni più difficili della storia italiana, anni che Carlo ha vissuto e raccontato con la propria arte. Scrittore - mondialmente noto per il capolavoro Cristo si è fermato a Eboli, e altri importanti romanzi e saggi - pittore, medico, uomo politico per passione condannato al confino, antropologo e poeta per vocazione. Il film segue le sue diverse tensioni e torna a far sentire una voce attuale e più che originale, unica. Note di regia La ricerca per il documentario è nata in luoghi che per anni abbiamo vissuto come osservatori sul mondo contemporaneo. Se dapprima era il gusto per un certo tipo di paesaggio ordinario a muoverci, dopo si sono stratificate motivazioni antropologiche, letterarie e di storia sociale. In questa scoperta delleredità leviana, Stefano Levi è un corpo narrante privilegiato: interprete di una storia sospesa fra passato e presente, e varco per una nuova ricerca di senso di coloro che abitano quei territori oscuri e dolenti, rimasti sepolti nel silenzio della storia. Pertanto dalle memorie di viaggio di Carlo Levi riportiamo a galla l’idea di un bosco tanto fitto da non filtrare la luce, uno spazio in cui fare esperienza della conoscenza dell’altro per meglio conoscere se stessi. Alessandra Lancellotti  
Categorie: Cinema

VACCINI. 9 LEZIONI DI SCIENZA di Elisabetta Sgarbi (2019, Italia, 60') segue incontro

Gio, 16/01/2020 - 02:01

02/02/20

VACCINI. 9 LEZIONI DI SCIENZA di Elisabetta Sgarbi (2019, Italia, 60') segue incontro

Cosa sono i vaccini, come funzionano, come sono nati, se ne assumiamo troppi oppure pochi, se possono avere effetti collaterali, quale relazione hanno con il grande tema della immigrazione, se veniamo correttamente informati oppure se aleggiano su di essi false notizie e come si possono evitare: sono solo alcuni dei temi che 9 uomini di scienza (medici, semiologhi, filosofi) affrontano, in altrettante “lezioni” giocose e eclettiche, in questo documentario che non intende aprire un dibattito sul tema dei vaccini, semmai intende chiuderlo definitivamente, rimettendo al centro la scienza. La scienza, ci dicono le personalità coinvolte, se è davvero scienza, non è dogmatica, si mette continuamente in discussione, è consapevole della propria fallibilità; ma proprio per questo, è allenata a smascherare, con umiltà e autorevolezza, ogni dogmatismo che le si contrapponga. Vaccinarsi non è un gioco, perché in gioco ci sono le vite delle persone più deboli, soprattutto bambini, che non possono vaccinarsi. A corredo delle teorie sui vaccini, una teoria di giochi meccanici a sostenere le tesi degli scienziati.
Categorie: Cinema

La casa dei bambini di Francesca Muci

Gio, 16/01/2020 - 02:01

27/01/20

La casa dei bambini di Francesca Muci La vera storia dei ‘bambini di Selvino’, orfani scampati alla morte dei campi nazisti, rinati in Italia. Centinaia di piccole storie, vite, sogni restituiti. È la Storia di 800 bambini orfani a causa della macchina di morte dei campi di sterminio. Lì, nel buio della Storia, la brigata di genieri ebraici dell’esercito britannico, la Solel Boneh si impegnò affinché i bambini che avevano subito la perdita della famiglia potessero avere la possibilità di una ripartenza, di un sorriso, di una nuova vita. Per tre anni, dal 1945 al 1948, questi bambini furono ospitati calorosamente da Selvino, un piccolo comune lombardo, battezzato Sciesopoli in onore di Antonio Sciesa, un patriota risorgimentale. A Selvino, dove sorgeva una vecchia colonia dei balilla milanesi, Moshe Zeiri, il tenente direttore della colonia si impegnò affinchè sui volti dei piccoli ospiti, tornassero i sorrisi e una nuova vita. Una produzione Camelot 2014 in associazione con Istituto Luce Cinecittà in collaborazione con Rai Cinema in collaborazione con Magda Film Opera realizzata con il sostegno della Regione Lazio – Fondo regionale per il Cinema e l’audiovisivo con il supporto di Roma Lazio Film Commission Una distribuzione Istituto Luce Cinecittà
Categorie: Cinema

#ANNEFRANK. Vite parallele, di Sabina Fedeli e Anna Migotto

Gio, 16/01/2020 - 02:01

27/01/20

#ANNEFRANK. Vite parallele, di Sabina Fedeli e Anna Migotto Il film ripercorre attraverso le pagine del diario la vita di Anne e la storia di 5 donne che, da bambine e adolescenti, sono state deportate nei campi di concentramento ma sono sopravvissute alla Shoah.
Categorie: Cinema

KINDERBLOK. L’ultimo inganno, Ruggero Gabbai e Marcello Pezzetti

Gio, 16/01/2020 - 02:01

27/01/20

KINDERBLOCK. L’ultimo inganno Regia di Ruggero Gabbai Autore Marcello Pezzetti Italia, 2017, 55' Il documentario Kinderblock, prodotto dalla Fondazione Museo della Shoah in collaborazione con Rai Cinema e la Goren Monti Ferrari Foundation, narra la storia di Sergio De Simone, nato a Napoli, e delle due cugine, Andra e Tatiana Bucci. La tragedia dei bambini nella realtà concentrazionaria di Auschwitz viene trasmessa attraverso le testimonianze di sopravvissuti che all’epoca erano bambini. I loro ricordi, vividi e al contempo frammentari, sono le tessere di un mosaico complesso e doloroso che fa emergere con forza narrativa le atrocità dei campi di sterminio, quali la sperimentazione medica sui bambini condotta dal Dottor Mengele, l’Angelo della Morte. Un susseguirsi di eventi porta il piccolo Sergio a quel fatidico passo avanti che rappresenta l’ultimo inganno: nell’illusione di ritrovare la propria madre, Sergio va incontro alla più atroce delle sperimentazioni e infine alla morte, insieme ad altri 19 bambini in uno scantinato della scuola di Bullenhuser Damm ad Amburgo.  
Categorie: Cinema

La Bella Addormentata - Roh 2019-20

Mer, 15/01/2020 - 22:01
Categorie: Cinema

La bella addormentata - Bolshoi Ballet

Mer, 15/01/2020 - 22:01
Categorie: Cinema

Jojo Rabbit

Mer, 15/01/2020 - 22:01
Il giovanissimo Jojo Betzler ha 10 anni e ha molte difficoltà a relazionarsi con i suoi coetanei. Sempre impacciato viene appunto chiamato Jojo Rabbit - coniglio - per sottolineare, con la crudeltà di certi bambini, sostenuti dagli adulti in divisa nazista, le sue difficoltà. Per cercare di affrontare un mondo che gli sembra sempre ostile, Jojo si rivolge allora al suo amico immaginario che ha il volto di Adolf Hitler, interpretato dallo stesso regista. Ma il giovanissimo comincia a porsi molte domande sulla legittimità di quanto gli viene insegnato a scuola e nel campo di addestramento, quando scopre che la madre nasconde in soffitta Elsa, una ragazza ebrea. Tra Jojo e Elsa nasce un'amicizia che porta il ragazzino a guardare con altri occhi quanto sta succedendo intorno a lui e a dubitare sulla bontà degli insegnamenti relativi al nazismo che riceve.
Categorie: Cinema

The Lodge

Mer, 15/01/2020 - 22:01
Richard, dopo il suicidio della moglie, decide di trascorrere le vacanze di Natale nel suo chalet di montagna con i due bambini e la nuova giovanissima compagna. Un impegno improvviso lo riporta in città per una notte, creando così l'occasione per la ragazza di familiarizzare con i figli. Una volta soli un'oscura presenza si manifesta facendo riemergere nella ragazza i traumi di un doloroso passato. Richard si rende conto dell'incombente pericolo e tenta di tornare a casa ma potrebbe essere ormai troppo tardi…
Categorie: Cinema

Richard Jewell

Mer, 15/01/2020 - 22:01
"Richard Jewell" è la storia di ciò che può accadere quando quel che viene riportato oscura la verità. "C'è una bomba al Centennial Park. Avete solo trenta minuti di tempo". Il mondo viene così a conoscenza di Richard Jewell, una guardia di sicurezza che riferisce di aver trovato il dispositivo dell'attentato dinamitardo di Atlanta del 1996. Il suo tempestivo intervento salva numerose vite, rendendolo un eroe. Ma in pochi giorni, l'aspirante alle forze dell'ordine diventa il sospettato numero uno dell'FBI, diffamato sia dalla stampa che dalla popolazione, assistendo al crollo della sua vita. Rivoltosi all'avvocato indipendente e contro il sistema Watson Bryant, Jewell professa con fermezza la sua innocenza. Ma Bryant scopre di doversi scontrare con i poteri combinati dell'FBI, del GBI e dell'APD per scagionare il suo cliente, e tenta di impedire a Richard di fidarsi delle stesse persone che cercano di distruggerlo.
Categorie: Cinema

Scherza con i fanti

Mer, 15/01/2020 - 22:01
Un viaggio tragicomico nella recente storia d'Italia e, insieme, un canto per la pace. Un percorso lungo più di cent'anni, dall'Unità d'Italia a oggi, per scandagliare il difficile, sofferto e spesso ironico rapporto del popolo italiano con il mondo militare e con il potere.
Categorie: Cinema

ITALIADOC 2020 a cura di Maurizio di Rienzo

Mer, 15/01/2020 - 02:01

da 29/01/20 a 05/04/20

Quest’anno la Rassegna Italia Doc alla Casa del Cinema di Roma si articola in 11 recenti documentari di rilievo, apprezzati in importanti Festival, che saranno come sempre presentati e dibattuti dai loro autori e produttori. La novità è nel proporre due percorsi tematici, targati Giganti e outsider di cinema e Una certa arte, in programma dopo i due Eventi d’inaugurazione: l’originale, significativo Vaccini, 9 lezioni di scienza della poliedrica editrice e regista Elisabetta Sgarbi che inquadra con creatività sintetica e unità stilistica la precisa parola divulgatrice di medici, scienziati, filosofi su un tema di controversa, vitale attualità; il composito mondo letterario-artistico-politico di Carlo Levi è narrato con sapienza in Lucus a lucendo. A proposito di Carlo Levi di Alessandra Lancellotti ed Enrico Masi, focalizzandone la sofferta ma prolifica esistenza fra i macigni di Tempo e Storia. Uno dei due temi di Italia Doc è il cinema italiano  rievocato in 5 storie che scavano e svelano vite diversamente illustri. Fellini fine mai di Eugenio Cappuccio, collaboratore del ‘centenario’ regista per ‘Ginger e Fred’, parte da sguardo autobiografico per scoprire testimoniati particolari dell’universo ancora segreto del Maestro da Rimini. Citizen Rosi di Didi Gnocchi e Carolina Rosi illustra dall’interno essenza narrativa, passione civile, incrollabile umanità di un autore-giornalista pioniere nel denunciare misfatti e manipolazioni facendo cinema coraggioso quanto spettacolare. La popolana e libera star Nannarella in La passione di Anna Magnani di Enrico Cerasuolo splende ancora nella unicità di vita amori talento energia che ha sprigionato senza sosta sentendosi più artista che attrice. Solo tre film girati e decine di sceneggiature non realizzate ma Caligari è stato un regista concretamente leggendario: Se c’è un aldilà sono fottuto. Vita e cinema di Claudio Caligari di Simone Isola e Fausto Trombetta mette amoroso e rivelatore ordine nella eccentrica parabola dell’autore milanese legatosi alla periferia di Roma. All’opposto, Life is a B.Movie: Piero Vivarelli di Fabrizio Laurenti e Niccolò Vivarelli approfondisce la bulimica prolificità acutamente pop del viveur-regista che inventò il filone dei musicarelli e praticò tutti i generi con rivoluzionaria disinvoltura. 4 i documentari anch’essi biografici nel percorso su altre arti. Notarangelo ladro di anime di David Grieco raccoglie il messaggio testimoniale di un fotografo sensibile, politico, radicato nelle sue Basilicata e Puglia, artista solidale con il popolo dei Sassi di Matera e consapevole delle contraddizioni della sua epoca. Cercando Valentina. Il mondo di Guido Crepax di Giancarlo Soldi è un multiforme salto nella Milano all’avanguardia estetica degli anni 60 in cui un geniale disegnatore crea Valentina icona prefemminista erotica anticonformista; notevoli i filmati d’archivio e significative le interviste a registi e fumettisti di oggi. Emilio Vedova. Dalla parte del naufragio di Tomaso Pessina a 100 anni dalla nascita del pittore anarchico, impegnato, esplosivo, fisico nel rapporto con la tela e stanziale nella sua Venezia. Scorrono quadri, interviste, incontri, testimonianze, e ha peso il segno della  parola tratta dal suo illuminante Diario letto calibratamente da Toni Servillo. Infine, col padre di Cipputi dialoga Mi chiamo Altan e faccio vignette di Stefano Consiglio che coglie del folgorante, indefinibile Francesco Tullio Altan vita appartata e sguardo satirico, rilassata filigrana che in fondo, anche con interviste ad amici e colleghi, ritrae  l’Italia degli ultimi 40 anni. Maurizio di Rienzo
Categorie: Cinema

ITALIADOC 2020

Mer, 15/01/2020 - 02:01

da 29/01/20 a 05/04/20

Italiadoc 2020 a cura di Maurizio di Rienzo
Categorie: Cinema

VACCINI. 9 LEZIONI DI SCIENZA di Elisabetta Sgarbi (2019, Italia, 60') segue incontro

Mar, 14/01/2020 - 02:01

29/01/20

VACCINI. 9 LEZIONI DI SCIENZA di Elisabetta Sgarbi (2019, Italia, 60') segue incontro

Cosa sono i vaccini, come funzionano, come sono nati, se ne assumiamo troppi oppure pochi, se possono avere effetti collaterali, quale relazione hanno con il grande tema della immigrazione, se veniamo correttamente informati oppure se aleggiano su di essi false notizie e come si possono evitare: sono solo alcuni dei temi che 9 uomini di scienza (medici, semiologhi, filosofi) affrontano, in altrettante “lezioni” giocose e eclettiche, in questo documentario che non intende aprire un dibattito sul tema dei vaccini, semmai intende chiuderlo definitivamente, rimettendo al centro la scienza. La scienza, ci dicono le personalità coinvolte, se è davvero scienza, non è dogmatica, si mette continuamente in discussione, è consapevole della propria fallibilità; ma proprio per questo, è allenata a smascherare, con umiltà e autorevolezza, ogni dogmatismo che le si contrapponga. Vaccinarsi non è un gioco, perché in gioco ci sono le vite delle persone più deboli, soprattutto bambini, che non possono vaccinarsi. A corredo delle teorie sui vaccini, una teoria di giochi meccanici a sostenere le tesi degli scienziati.
Categorie: Cinema

VACCINI. 9 LEZIONI DI SCIENZA di Elisabetta Sgarbi (2019, Italia, 60')

Mar, 14/01/2020 - 02:01

29/01/20

VACCINI. 9 LEZIONI DI SCIENZA di Elisabetta Sgarbi (2019, Italia, 60')

Cosa sono i vaccini, come funzionano, come sono nati, se ne assumiamo troppi oppure pochi, se possono avere effetti collaterali, quale relazione hanno con il grande tema della immigrazione, se veniamo correttamente informati oppure se aleggiano su di essi false notizie e come si possono evitare: sono solo alcuni dei temi che 9 uomini di scienza (medici, semiologhi, filosofi) affrontano, in altrettante “lezioni” giocose e eclettiche, in questo documentario che non intende aprire un dibattito sul tema dei vaccini, semmai intende chiuderlo definitivamente, rimettendo al centro la scienza. La scienza, ci dicono le personalità coinvolte, se è davvero scienza, non è dogmatica, si mette continuamente in discussione, è consapevole della propria fallibilità; ma proprio per questo, è allenata a smascherare, con umiltà e autorevolezza, ogni dogmatismo che le si contrapponga. Vaccinarsi non è un gioco, perché in gioco ci sono le vite delle persone più deboli, soprattutto bambini, che non possono vaccinarsi. A corredo delle teorie sui vaccini, una teoria di giochi meccanici a sostenere le tesi degli scienziati.
Categorie: Cinema

VACCINI. 9 LEZIONI DI SCIENZA di Elisabetta Sgarbi

Mar, 14/01/2020 - 02:01

29/01/20

Cosa sono i vaccini, come funzionano, come sono nati, se ne assumiamo troppi oppure pochi, se possono avere effetti collaterali, quale relazione hanno con il grande tema della immigrazione, se veniamo correttamente informati oppure se aleggiano su di essi false notizie e come si possono evitare: sono solo alcuni dei temi che 9 uomini di scienza (medici, semiologhi, filosofi) affrontano, in altrettante “lezioni” giocose e eclettiche, in questo documentario che non intende aprire un dibattito sul tema dei vaccini, semmai intende chiuderlo definitivamente, rimettendo al centro la scienza. La scienza, ci dicono le personalità coinvolte, se è davvero scienza, non è dogmatica, si mette continuamente in discussione, è consapevole della propria fallibilità; ma proprio per questo, è allenata a smascherare, con umiltà e autorevolezza, ogni dogmatismo che le si contrapponga. Vaccinarsi non è un gioco, perché in gioco ci sono le vite delle persone più deboli, soprattutto bambini, che non possono vaccinarsi. A corredo delle teorie sui vaccini, una teoria di giochi meccanici a sostenere le tesi degli scienziati.
Categorie: Cinema

Pagine