News sulla Musica

Abbonamento a feed News sulla Musica
Aggiornato: 29 min 55 sec fa

Michael Kiwanuka

7 ore 27 min fa

23/07/20

Auditorium Parco della Musica

Michael Kiwanuka, il musicista inglese di origini ugandesi, il soulman per eccellenza, torna a Roma il 23 luglio al Roma Summer Fest per presentare il suo acclamato terzo album "Kiwanuka", considerato dal pubblico e dalla critica come uno dei migliori album dell'anno 2019. 
L’artista che ha collaborato con artisti del calibro di Adele e Danger Mouse vanta numerose nomination ai Brit Awards, MTV Europe Music Awards, Mercury Prize e BBC Music Awards, ed è oggi considerato uno dei maggiori talenti del soul internazionale.  
“Kiwanuka” si allontana dall’anima vintage dell’album precedente "Love&Hate", e fa trapelare un’autoaffermazione positiva, audace e sincera. “La mia priorità è creare melodie che ti catturino. L’unica cosa che chiedo è “ti emoziona?”. Con queste parole Michael Kiwanuka riassume la sua filosofia live e musicale.
Categorie: Musica

Amami Alfredo

Mar, 28/01/2020 - 16:49

da 22/05/20 a 24/05/20

Teatro Ghione

Amami Alfredo
Le colonne sonore dei film più belli di sempre

con Giandomenico Anellino

Il concerto è un omaggio alle colonne sonore più amate che hanno contribuito a rendere immortali i capolavori del cinema mondiale. Sul palco Giandomenico Anellino, il pianista Luca Perroni e due straordinari interpreti dei brani cantati più amati del cinema italiano ed internazionale. Brani singoli ed emozionanti medley, guideranno gli spettatori in un viaggio ricco di suggestioni e ricordi legati anche alle immagini dei film che scorreranno sul grande schermo.
La voci soliste saranno quelle di Benedetta Bianchi e Massimo Bertacci che interpreteranno brani come “La vita è bella”, “Giù la testa”, “La bella e la bestia”.
Ospite della serata Assia Cuomo che eseguira’ insieme a Giandomenico Anellino e al pianista Luca Perroni, il brano “ Over the Raimbow ” tratto dal film “Il mago di Oz”.

Un omaggio ai grandi maestri del cinema come: Ennio Morricone, Luis Bacalov, Stelvio Cipriani, John Williams, Charlie Chaplin, Burt Bacharach e tanti altri.

I film che saranno ricordati attraverso la musica sono :
-C’ERA UNA VOLTA IN AMERICA
-LA FEBBRE DEL SABATO SERA
-LA VITA È BELLA
-NUOVO CINEMA PARADISO
-UN UOMO,UNA DONNA
-ANONIMO VENEZIANO -GIU’ LA TESTA
-LA STORIA INFINITA
-OTTO E 1/2
-BORSALINO
-LA BELLA E LA BESTIA
-IL TEMPO DELLE MELE
-FORREST GUMP
-SCHINDLER’S LIST
-THE WALL
-MOMENTI DI GLORIA
-NEW YORK NEW YORK
-SETTE SPOSE PER SETTE FRATELLI
-INDIANA JONES
-BUTCH CASSIDY
-IL POSTINO
-RAGAZZI FUORI
-RICOMINCIO DA TRE
-LA FEBBRE DELL’ORO
-ROCKY
-DIRTY DANCING
-FLASH DANCE
-GREASE

Categorie: Musica

Lucio incontra Lucio

Mar, 28/01/2020 - 16:30

da 24/04/20 a 26/04/20

Teatro Ghione

Lucio incontra Lucio

di Liberato Santarpino

con Sebastiano Somma e MARTUCCI ensemble e vocal
regia Sebastiano Somma
 
“Lucio incontra Lucio” è un progetto musicale che si ispira ad uno dei capitoli  più belli della storia cantautorale italiana: le vite di Lucio Dalla e Lucio Battisti. Scritto da Liberato Santarpino e diretto da Sebastiano Somma, lo spettacolo, di grande impatto emotivo e musicale, mette in scena un’originale lettura della vita dei due grandi cantautori italiani. Due uomini  accomunati dalla stessa passione per la musica, due uomini nati a distanza di dodici ore – 4 marzo 1943 Lucio Dalla e 5 marzo 1943 Lucio Battisti – e che oggi rappresentano un’icona tutta italiana.

Categorie: Musica

Roma Blues Sessions

Mar, 28/01/2020 - 16:00

da 18/05/20 a 19/05/20

Teatro Ghione

The Blues Place presenta la prima edizione di “ROMA BLUES SESSIONS

Blues di livello internazionale, con artisti e band la cui musica attraversa l’oceano, dal grande classico blues di Chicago di John Primer passando per l’originale e coinvolgente stile di Estrin and the Nightcats fino al blues sardo-mediterraneo con contaminazioni africane di Francesco Piu.

Dopo il successo della prima edizione, lo scorso maggio 2019 a Milano, con il tutto esaurito registrato in entrambe le serate, The Blues Place torna a proporre una selezione del migliore blues internazionale, a Milano nel centralissimo teatro San Babila e a Roma, nello storico Teatro Ghione, a pochi passi dal colonnato di San Pietro.
Un’irripetibile line up attende gli spettatori amanti del Blues e della Musica di qualità, con artisti internazionali che si esibiranno in entrambi i teatri: una “All Stars Session” imperdibile, con 4 grandi bluesman per la prima volta insieme in Italia, John Primer, Bob Corritore, Bob Stroger e Kenny ”Beedy Eyes” Smith. John Primer, leggenda vivente del Chicago Blues, con il suo fraseggio fortemente tradizionalista e il suo ritmo incredibile uniti alla sua tecnica slide fulminea e alla sua voce blues.
Bob Corritore, uno dei più apprezzati armonicisti blues oggi sulla scena, che porta lo stile classico blues sui più grandi palcoscenici del mondo.
Bob Stroger, veterano della scena musicale blues di Chicago, bassista, cantante e cantautore blues dallo stile unico.
Kenny “Beedy Eyes” Smith, straordinario e pluripremiato batterista blues di fama mondiale, inventore dell’originale e geniale “Kenny Smith Triple Blues Shuffle”.

Rick Estrin & The Nightcats, certamente uno dei più importanti esponenti del West Coast Blues, considerato un maestro dell’armonica. Con la sua imprevedibile band crea una performance “senza esclusione di colpi”, con un blues dallo stile originale e coinvolgente.

Quiqué Gomez armonicista spagnolo, accompagnato dai The Vipers, la cui musica porta il blues dell’era precedente nel nuovo secolo.

Francesco Piu, musicista sardo, conduce il blues nel Mediterraneo attraverso la sua voce e il suo raffinato mix di blues, funky, rock e soul, colorandolo con percussioni africane e mediorientali.

Marco Pandolfi, uno dei migliori suonatori di armonica europei e chitarrista raffinato, testimone del più vero Blues di Chicago nel nostro Paese.

Categorie: Musica

Tropical Theatre

Mar, 28/01/2020 - 15:12

15/03/20

Parioli Theatre Club

Tropical Theatre
I tropici invadono il Parioli e si fanno spazio fra marmi antichi, mattoni, e cemento

Lo storico Teatro Parioli, costruito negli anni '30, ex cinema, ex teatro di prosa, ospiterà una giungla metropolitana: la natura selvaggia invaderà la platea e avrà il sopravvento su quel che l'uomo ha costruito. Musiche esotiche di terre caraibiche suonate dal vivo accompagneranno il pubblico in un'esperienza totale che coinvolgerà tutti i 5 sensi.

- Green Everywhere
- Nature Sound
- Live Music (Bahia Experience)
- Eco-Bar (Plastic Free, cocktails agli estratti di frutta tropicale, Green Mixology, Taste of Nature)
- Bistrot a cura di Nicola Delfino

Categorie: Musica

Morricone in Jazz

Mar, 28/01/2020 - 15:07

13/02/20

Parioli Theatre Club

Roma suona John Coltrane

“La musica è intangibile, non ha sembianze, è come un sogno: esiste solo se viene eseguita, prende corpo nella mente di chi ascolta."

Il Parioli Theatre Club, nella sua nuova formula di teatro-bistrot, è lieto di ospitare un concerto con il miglior repertorio del Maestro Morricone riarrangiato in chiave jazz. Da Il Buono, il brutto e il cattivo, passando per The Mission e terminando con i recenti lavori per Quentin Tarantino.

Doppio concerto
in apertura: Standard Jazz
a seguire: Morricone in Jazz

La band
Igor Marino - sax Tenore
Sami Nanni - chitarra
Dario Piccioni - contrabbasso
Federico Charofonte - Batteria

Categorie: Musica

Roma suona John Coltrane

Mar, 28/01/2020 - 15:03

01/02/20

Parioli Theatre Club

Roma suona John Coltrane

Un nuovo appuntamento con il jazz al Teatro Parioli. Sabato 1 febbraio un inedito omaggio a Coltrane, per quello che ormai è diventato un appuntamento fisso: il jazz a tarda ora.

Tra i più grandi sassofonisti della storia del jazz, John Coltrane ha chiuso il periodo del bop dando il via a quello del free jazz. Il suo pensiero musicale ha influenzato numerosi musicisti, ridefinendo i canoni di un genere.

Sabato musica e aneddoti, per raccontare l’incontro con Miles Davis e il consumo di eroina, poi la rinascita.

Un’esistenza plumbea e viscerale, quella di Coltrane, tradotta con il suono del sassofono, con cui creava melodie sempre più forti, estreme, concitate.

La sua avanguardia musicale fu tale da renderlo, all'inizio, un incompreso: la sua musica era troppo irrazionale per gli standard dell'epoca.
Ma le sue note, col tempo, divennero la sua arma più affilata.

Categorie: Musica

Roma suona Walt Disney

Mar, 28/01/2020 - 14:58

01/02/20

Parioli Theatre Club

Roma suona Walt Disney

Dopo il grande successo della scorsa edizione, la magia delle colonne sonore Disney suonate dal vivo torna nel nostro teatro allestito a bistrot.
Da "Il Libro della Giungla" a "Gli Aristogatti", da "Alice nel Paese delle Meraviglie" a "Il re leone", una band di jazzisti di fama nazionale ci condurrà in un viaggio lungo le romantiche atmosfere che hanno segnato la giovinezza di ben quattro generazioni (fino ad oggi).

La band:
Serena Ottardo e Pierluca Buonfrate: voce
Benny Amoroso: tromba,
Stefano Scartocci: Piano,
Flavia Ostini: Contrabbasso
Carlo Battisti: batteria

Categorie: Musica

Venerdì Italiano - Omaggio ai cantautori

Mar, 28/01/2020 - 14:55

31/01/20

Parioli Theatre Club

Omaggio ai cantautori
Torna il venerdì del Parioli

Prendi una superband e mettila sul palco del Parioli Theatre Club ad eseguire dal vivo il meglio della musica italiana per un set lungo 4 ore, dalla cena al dopocena, e scalda l'ugola: ti toccherà cantarle tutte.

Da "Generale" a “Anna e Marco” passando per "Pescatore" e "La canzone del sole", tutte le canzoni che hanno scaldato il nostro cuore.

Set 1 (durante la cena): Omaggio ai cantautori - Parioli Theatre Club
Set 2 (dalle 22.40 circa): JukeBox band (la band è in mezzo al pubblico, accetta le richieste, e si canta tutti in coro fino a tardi come alla schitarrata del liceo)

Mood:
De Gregori, Dalla, De André, Vasco Rossi, Ligabue, Rino Gaetano, Pino Daniele, Jovanotti, Battisti, e tutti gli altri.

Categorie: Musica

Venerdì Italiano

Mar, 28/01/2020 - 14:55

31/01/20

Parioli Theatre Club

Torna il venerdì del Parioli

Prendi una superband e mettila sul palco del Parioli Theatre Club ad eseguire dal vivo il meglio della musica italiana per un set lungo 4 ore, dalla cena al dopocena, e scalda l'ugola: ti toccherà cantarle tutte.

Da "Generale" a “Anna e Marco” passando per "Pescatore" e "La canzone del sole", tutte le canzoni che hanno scaldato il nostro cuore.

Set 1 (durante la cena): Omaggio ai cantautori - Parioli Theatre Club
Set 2 (dalle 22.40 circa): JukeBox band (la band è in mezzo al pubblico, accetta le richieste, e si canta tutti in coro fino a tardi come alla schitarrata del liceo)

Mood:
De Gregori, Dalla, De André, Vasco Rossi, Ligabue, Rino Gaetano, Pino Daniele, Jovanotti, Battisti, e tutti gli altri.

Categorie: Musica

Un classico romanticismo

Mar, 28/01/2020 - 14:17

22/03/20

Teatro Tor Bella Monaca

Un classico romanticismo

con Alessandro Soldani clarinetto

PROGRAMMA
Schumann drei Fantasiestücke
Beethoven Trio per clarinetto pianoforte e violoncello op. 11

I tre pezzi fantastici di Robert Schumann furono composti nel 1849 originariamente per clarinetto e pianoforte; in un secondo momento l’autore stesso suggerì il violoncello o la viola quali validi sostituti dello strumento a fiato. In solamente due giorni Schumann compose i 3 pezzi che costituiscono una pagina di fondamentale importanza nel repertorio clarinettistico, vista la scarsità di composizioni dedicate allo strumento durante il periodo romantico. Il titolo promuove l’idea romantica fondamentale secondo la quale l’espressione creativa è il prodotto dell’immaginazione senza restrizioni dell’artista. Il primo pezzo in la min ha un’atmosfera sognante e malinconica; terminerà in la magg. preparando l’ingresso per il pezzo successivo, positivo ed energico, ricco di dialoghi tra i due strumenti. Il terzo pezzo, ancora in la magg. è irrazionale, passionale, e spinge gli esecutori ai limiti delle possibilità strumentali, con il suo finale incalzante e le dinamiche esuberanti.

Il Trio di Beethoven composto tra il 1797 e 1798 e dedicato alla contessa Maria Wilhelmine von Thun il trio in sib maggiore op. 11 è un punto di riferimento fondamentale nella produzione giovanile Beethoveniana. I tre movimenti di cui è formato il trio infatti puntano i riflettori su un momento deciso della storia della musica, ovvero il passaggio dal periodo cosiddetto “classico” al periodo “romantico”.  Nel primo movimento “Allegro con brio” vediamo contrapposti, come da prassi nella musica dell’epoca, un esordio marziale e affermativo e una risposta dal carattere più cantabile. L’adagio si apre con un canto del violoncello nel registro acuto, e in questo movimento Beethoven anticipa alcuni tratti fondamentali della musica pienamente romantica di Schumann come ad esempio l’utilizzazione del pianoforte in tutta la sua estensione e dinamica. L’allegretto finale è costituito da una serie di variazioni il cui tema venne ripreso da una famosa opera comica del tempo, la cui melodia era molto popolare. Anche in questo caso in un secondo momento l’autore indicò il violino quale alternativa valida al clarinetto, per il quale il trio venne originariamente pensato, vista anche la popolarità degli strumenti a fiato in quel periodo storico.

Categorie: Musica

Squilli di tromba

Mar, 28/01/2020 - 14:04

08/03/20

Teatro Tor Bella Monaca

Squilli di tromba

Ensemble delle classi di Tromba del Conservatorio di musica di S.Cecilia

con Simone Coccia, Paolo Casetti, Tommaso Matera, Luca Moro, Beatrice Galli, Dino Costa

L’Ensemble nasce dall’esigenza di offrire agli allievi la formazione e l’esperienza della Musica da Camera. Il repertorio spazia dalla musica Rinascimentale al nostro secolo, dando dimostrazione della versatilità della Tromba, strumento “Principe” degli Ottoni.

Categorie: Musica

Il violino nell’800

Mar, 28/01/2020 - 13:52

16/02/20

Teatro Tor Bella Monaca

Il violino nell’800
tra espressività musicale e virtuosismo

Con Sokhema Di Croce violino e Giordano Fiorini pianoforte

Le quattro composizioni, del periodo romantico, sono state scritte  per esaltare  le caratteristiche virtuosistiche del violinista e per evocare, attraverso l’espressività melodica, sentimenti ed atmosfere intimiste. Il periodo romantico è caratterizzato dalla libera espressione individuale, dai sentimenti spontanei dell’anima umana e dall’orgoglio per le tradizioni popolari e nazionali, che ritroviamo nei brani in programma con i temi folkloristici della Spagna (melodie gitane e andaluse) e della danza popolare polacca e francese.

PROGRAMMA
De Beriot Scene de Ballet op. 100
Lalo Sinfonia Spagnola  op. 21 – 1 e 3 mvt
Saint Concerto per violino n.3 op. 61 – 1 mvt
Wieniaswki Polonaise in D Major op. 4

Categorie: Musica

Nude - Spoglia

Mar, 28/01/2020 - 12:56

09/02/20

Teatro Tor Bella Monaca

Nude - Spoglia
Sonia Ziccardi Trio

Con Sonia Ziccardi pianoforte e voce, Alessandro Bintzios contrabbasso, Federico Chiarofonte batteria

Il progetto “Nude – Spoglia” prevede composizioni originali della cantante – pianista Sonia Ziccardi, nate in situazioni disparate che le hanno concesso di lasciarsi sorprendere da melodie e armonie che i brani, di natura contemporanea e di impronta jazzistica, le suggerivano con insistenza. In queste circostanze si è presentata la necessità di “mettersi a nudo”, accettando le carezze e le cicatrici della vita.

PROGRAMMA
– Two Seasons
– Flying Birds
– Abuse
– Shake (titolo provvisorio)
– Come on Home di Horace Silver

Categorie: Musica

Cuori in Atlantide

Mar, 28/01/2020 - 12:53

06/02/20

Teatro Tor Bella Monaca

Cuori in Atlantide
Omaggio a Francesco De Gregori

con Riccardo Ronsivalle Voce, chitarra
Edoardo Fabbretti Batteria, percussioni
Alessandro Famiani Fisarmonica
Federico Labbiento Chitarre
Massimiliano Pioppi Pianoforte, cori
Piero Ranucci Basso, Contrabbasso

Ar Spettacolo

Francesco De Gregori. Artista dalla sensibilità rara se non unica, personalità complessa, raffinato dispensatore di “calembour”: figura sicuramente essenziale, nel panorama cantautorale. “Cuori in Atlantide”, un mescolare richiami di una delle canzoni più affascinanti del cantautore romano con reminiscenze dell’universo letterario di Stephen King. Sei musicisti rapiti da un modo di suonare intimo, raccolto, fatto di luci tenui e sensazioni: le corde di Federico e il contrabbasso di Piero sposano le percussioni di Edoardo e, assieme ai colori della fisarmonica di Alessandro e ai ricami del pianoforte di Massi, sostengono le appassionate interpretazioni di Riccardo. Il repertorio, in continua evoluzione, spazia da brani irrinunciabili per chiunque – fosse pure neofita – a vere “chicche”: “La donna cannone”, “La casa di Hilde”, “San Lorenzo”, “Il bandito e il campione”, “Sempre e per sempre”, “I muscoli del capitano”, “Atlantide”, “Alice”, “Rimmel”, “Raggio di sole” e molto altro. Volontà comune riproporli il più possibile svestiti dalle sovrastrutture in cui gli arrangiamenti li hanno a volte “imbrigliati”: perché una bella canzone suona bene anche soltanto chitarra e voce.

Categorie: Musica

Alter & go - Dall’hardbop al jazz moderno

Mar, 28/01/2020 - 12:31

02/02/20

Teatro Tor Bella Monaca

Alter & go
Dall’hardbop al jazz moderno

con Roberto Bottalico sax tenore e Augusto Creni chitarra

Il progetto alter & go nasce dall’incontro dei due musicisti nel 2014. Inizia cosi un percorso musicale che da vita al disco omonimo “Alter & Go” edito per la filibusta records e registrato in formazione allagata nel 2017. Il duo suona brani inediti scritti dal sassofonista Roberto Bottalico e alcuni standard jazz il cui ri-arrangiamento dimostra ancora una volta che il jazz, per sua natura, è una musica mutante, in continua evoluzione, sempre pronta ad accogliere nuovi stimoli e contaminazioni. In questo caso, il suono prende ispirazione dall’Hardbop, movimento jazz nato tra gli anni Cinquanta e i Sessanta del secolo scorso, che vanta esponenti di grandissimo talento come Wayne Shorter, Horace Silver, Art Blakey e il gigante John Coltrane. Pur mantenendo una forma tradizionale di jazz, il  duo esprime anche un lavoro di ricerca verso il moderno, strizzando l’occhio alle infinite possibilità del suono, dell’armonia e del ritmo, cercando di legare il tutto con una propria concezione e una grande sensibilità artistica molto legata al concetto di idea musicale in costante evoluzione.

PROGRAMMA
– Alter&go
– Aka Waltz
– Raal
– Kukurusa
– There’s no theme like showbusiness
– Song for mat
– Well you needn’t

Categorie: Musica

Rassegna Domeniche in musica

Mar, 28/01/2020 - 12:29

da 02/02/20 a 22/03/20

Teatro Tor Bella Monaca

Categorie: Musica

Passeggiata nell'orchestra classica

Mar, 28/01/2020 - 11:41

01/03/20

Scuola Popolare di Musica di Testaccio

Una passeggiata nell’Orchestra Classica, con una vera orchestra pronta a mettersi in gioco con i bambini, perfino a farsi dirigere.

Come suonano, come si mescolano o si distinguono gli strumenti dell’orchestra?
Sentire gli strumenti accordarsi, giocare a riconoscere i temi della musica e vedere come cambiano se suonati da un violino o da un contrabbasso, mettersi vicino ad alcuni strumenti per sentirli meglio... o addirittura provare a dirigere... un’ esperienza  coinvolgente ascoltando Satie, Sibelius e Haydn.

Orchestra Classica della Scuola Popolare di Musica di Testaccio
diretta da Massimo Munari
Presentazione: Isabelle Binet

Programma:
Jean Sibelius: Valzer triste
Erik Satie: Gymnopedie
F. J.Haydn: sinfonia n 38 primo tempo

Categorie: Musica

I grandi classici del Jazz

Mar, 28/01/2020 - 11:40

18/03/20

Teatro Tor Bella Monaca

I grandi classici del Jazz

Percentomusica presenta “IncontriJazz”
direzione artistica Massimo Fedeli - Organizzazione P&RG Eventi

con Stefano Di Battista
e con Young Art Jazz Ensemble di Mario Corvini
direzione M° Mario Corvini

Musiche da Basie, Ellington a Thad Jones. Il progetto musicale che propone la YAJE è sulla storia delle big band, un excursus che presenta brani a partire da Duke Ellington passando per Count Basie fino ad arrivare alla massima espressione di modernità e carattere orchestrale di Thad Jones, attraversando cinquant’anni di storia delle big bands.

Categorie: Musica

Cuban feeling

Mar, 28/01/2020 - 11:37

18/03/20

Teatro Tor Bella Monaca

Cuban feeling

con Joel Torres voce
Sebastian Marino pianoforte
introduce Giancarlo Arientoli
ideazione e regia Uniarts

Le più belle canzoni boleros, cubane e latino americane, interpretate in chiave feeling dalla splendida voce di Joel Torres e dal pianoforte di Sebastian Marino. Un sentito omaggio ad una terra feconda di musica e cultura.

Joel Torres torna al Teatro Tor Bella Monaca dopo lo straordinario successo del Concerto di Capodanno 2018 come leader della formazione Son con Clase.

Con radici spagnole (danza gitana) e influenze caraibiche, principalmente cubane (danzón e habanera), il genere bolero come lo conosciamo noi, nasce tra la fine del XVIII e l’inizio del XIX secolo a Cuba per poi raggiungere la sua massima popolarità dalla metà degli anni ’30 a tutti gli anni ’60 con canzoni di enorme successo. A partire dagli anni ’40, dal bolero si sviluppa il filin’ (feeling), in risposta al jazz melodico americano e da questo influenzato.
In repertorio Alfonsina y el mar, Alma mía, Bésame mucho, Dos gardenias, Drume negrita, El manicero, No puedo ser feliz, Perfidia, Perfume de gardenia, Quizás, quizás, quizás, Si me pudieras querer, Somos, Tres palabras, Tu boca, Vete de mí, Veinte años.. e alcune piacevoli sorprese, come un omaggio a Domenico Modugno con una versione in lingua spagnola di “Dio, come ti amo”.

Categorie: Musica

Pagine