News sulla Musica

Abbonamento a feed News sulla Musica
Aggiornato: 1 ora 5 min fa

​ELEONORA BORDONARO

Sab, 07/12/2019 - 06:02

16/04/20

Auditorium Parco della Musica

Dal nuovo lavoro discografico della cantautrice siciliana, artisticamente prodotto da Puccio Castrogiovanni, prende vita Moviti Ferma, un live intimo e dirompente in cui la teatralità della lingua siciliana si scioglie nell'intreccio ritmico di marranzano e percussioni. 
In uno spettacolo composito e corale, Eleonora Bordonaro, costruisce connessioni artistiche per un omaggio alla creatività dell'area etnea, in cui autori e musicisti rinvigoriscono il patrimonio culturale dell'isola con i suoni della contemporaneità. Moviti ferma è un racconto individuale, intriso di femminilità, potenza e fierezza, nato da un terreno culturale fervente di desiderio di esprimersi con l'arte.  I testi originali raccontano della ricerca di equilibrio con la natura, della gabbia del corpo, della necessità di muoversi eppure del desiderio di restare fermi, radicati, delle sfide e del modo di affrontarle. 
I testi di Moviti Ferma nascono dalla forza creativa di tanti artisti che rappresentano una città curiosa e vivace: Biagio Guerrera poeta, Carmelo Chiaramonte chef, Marinella Fiume, linguista, Gaspare Balsamo e Giovanni Calcagno attori, Saro Urzì padrone di casa dello storico locale Nievski.  Con ognuno si è lavorato ad una storia di desiderio e comunità. 
Categorie: Musica

ALEXIS FFRENCH

Sab, 07/12/2019 - 06:02

29/04/20

Auditorium Parco della Musica

Alexis Ffrench, uno dei più promettenti musicisti del momento che mischia sapientemente il mondo della musica classica con quella contemporanea, arriva in Italia per presentare il suo nuovo album Dreamland  e, il 29 aprile sarà possibile ascoltarlo all’Auditorium Parco della Musica di Roma. Dreamland è un album senza barriere musicali: non importa se si preferisce Bach o Kendrick Lamar. Diplomato alla Royal Academy of Music, Alexis Ffrench a dieci anni vince una borsa di studio per bambini di talento e frequenta la Purcell School prima di trasferirsi alla Guildhall School of Music. Ancora prima della sua educazione accademica, fin dai sette anni Alexis è l’organista della sua chiesa a Bagshot, nel Surrey. Cresciuto in una casa in cui spesso si ascoltavano Stevie Wonder e Marvin Gaye, Alexis ha iniziato a scrivere i suoi primi pezzi a cinque anni, spingendo i suoi genitori a regalargli un pianoforte di seconda mano. Il precedente lavoro di Alexis, Evolution, ha raggiunto la posizione numero 1 nelle classifiche di musica classica e il pianista, compositore e producer ha conquistato più di 100 milioni di stream. Alexis ha suonato da headliner alla Royal Albert Hall, composto musiche per campagne pubblicitarie e diversi film.
Categorie: Musica

Cento voci per un sogno

Ven, 06/12/2019 - 11:53

12/12/19

Teatro Ghione

Cento voci per un sogno
Cinzia Pennesi – Direttore

Loredana Giacobbi (Soprano)
Laura Pennesi (Viola)
Augusto Cingolani (Clarinetto)
Stefano Moro (Tromba)
Sauro Argalia (Pianoforte)
Corale Polifonica Armando Antonelli di Matelica (MC) Dir. M° Cinzia Pennesi
Corale Piero Giorgi di Montecassiano (MC) Dir. M Augusto Cingolani
Corale Polifonica Città di P.S. Elpidio (FM) Dir. M Sauro Argalia

Categorie: Musica

Pixies

Ven, 06/12/2019 - 06:02

08/07/20

Auditorium Parco della Musica

Dopo i due sold out dello scorso ottobre a Bologna e Torino per il tour del loro settimo album “Beneath The Eyrie”,  i Pixies, leggendaria band di Boston torna nel nostro paese a luglio e ad agosto per la gioia dei numerosissimi fan italiani. L'8 luglio  saranno in Cavea nell'ambito del Roma Summer Fest. 
Considerati la band più influente e pionieristica degli anni ’80, i Pixies hanno aperto la strada a pesi massimi della storia della musica come Nirvana, Radiohead e Pearl Jam. I loro successi sono innumerevoli, e molti sono entrati nella storia della cultura pop, come "Where is my mind?", conosciuta per essere stata utilizzata nella scena finale e nei titoli di coda del film Fight Club.
La band si forma a Boston nel 1986 dall'incontro di Black Francis, Kim Deal, David Lovering e Joey Santiago. Dopo cinque album in studio e all’apice della popolarità, nel 1993 Black Francis annuncia il loro scioglimento. Torneranno insieme solo nell’aprile 2004, ripartendo da un lungo tour per celebrare la loro reunion. Nel 2012 tornano in studio per scrivere nuova musica, ma sei giorni dopo la fine delle registrazioni la bassista Kim Deal abbandona la band. I membri rimasti decidono di proseguire, lavorando con diversi bassisti fino a quando Paz Lenchantin, ex A Perfect Circle, entra a far parte della band in modo definitivo. “Indie Cindy” è stato pubblicato nel 2014 ed è il loro primo album di musica inedita dopo più di 20 anni di silenzio discografico, seguito nel 2016 da “Head Carrier”. Lo scorso settembre hanno pubblicato “Beneath The Eyrie”, accolto entusiasticamente da critica e pubblico per la coerenza con il resto della discografia della band, arricchita da un'inedita dose di leggerezza e psichedelia.
 
Categorie: Musica

New Talents Jazz Orchestra diretta da Mario Corvini feat. Fabrizio Bosso

Ven, 06/12/2019 - 06:02

07/03/20

Auditorium Parco della Musica

Il nuovo progetto della NTJO fortemente voluto da Mario Corvini è interamente dedicato alle musiche di Horace Silver, figura storica e di grande rappresentanza nel jazz del 900, con ospite illustre Fabrizio Bosso, uno dei migliori trombettisti al mondo.
Horace Silver, oltre per le tantissime collaborazioni è stato il fondatore insieme ad Art Blakey dei Jazz Messenger e il suo stile si contraddistingue per la grande coloritura armonica, evidenziando, come lui spesso diceva, la ricerca della comunicazione al pubblico attraverso la semplicità. Nel tempo la sua musica e il suo ritmo hanno acquisito influenze funky e soul, decretando il suo stile inconfondibile e di grande rappresentanza nel repertorio standard jazz. La sua musica, ricca di spunti tematici e armonici dà molti input nell’elaborazione degli arrangiamenti, realizzati per questa occasione da Gianluigi Giannatempo, Franco Piana e Mario Corvini.
Categorie: Musica

Concerto di fine anno "Inverno in musica"

Gio, 05/12/2019 - 17:11

14/12/19

Teatro Torlonia - Teatro di Roma

La giornata della Cultura - Concerto "Inverno in musica"

L'Istituto Culturale Coreano in collaborazione con il Coro Comunale di Gyeongju e l'Associazione dei Musicisti Coreani in Italia ha organizzato il concerto di fine anno "Inverno in Musica".
Per l'occasione il Coro di Gyeongju e i cantanti dell'Associazione dei Musicisti Coreani deliziano la platea con brani coreani come Mokryeonhwa (Magnolia), Sanyuhwa (Fiore di montagna), Saetaryung (Canzone degli uccelli) e celebri brani italiani come Con te partirò, Una Furtiva lagrima (Elisir d'amore), Un dì felice eterea (La Traviata) e Mi chiamano Mimì (La Bohème).

Al concerto si esibisce come detto il Coro Comunale di Gyeongju formato da 40 coristi diretti dal Maestro Kim Kangkyu e accompagnati dalla pianista Jang Jeongwon, completano il cast i soprani Park Cholong e Park Seoyeon, il tenore Jeong Chanhyuk e il pianista Shin Inchul dell'Associazione Musicisti Coreani in Italia.

Coro Comunale della Città di Gyeongju
Il Coro Comunale della Città di Gyeongju fondato nel luglio del 1996 si è esibito in circa 40 concerti in Corea e all'estero.
L'11 dicembre si esibisce in un concerto su invito del Comune di Pompei con cui è in rapporto di gemellaggio.

direttore Kang-Kyu Kim
pianoforte Jeong-Won Chang

Programma

I. Canzoni coreane
A Magnolia Blossom 목련화 - Ji Hoon Park
Flowers in Mountain 산유화 - Hey Young Cho
Bird Song 새타령 – Arr. Gyu Young Jin

II. Coro maschile
Canzone, canzone! - Arr. Il Kwon Kim

Associazione Musicale dei Coreani in Italia
Pianoforte Inchul Shin

Je veux vivre - C.Gounod "Roméo et Juliette" - Sop. Seoyeon Park
Si, mi chiamano Mimi - G.Puccini "La Bohème" - Sop. Cholong Park
Una furtiva lagrima - G.Donizetti "L’elisir d’amor" - Ten. Chanhyuk Jeong
La Petenera - F. Torreba "La Marchenera" - Sop. Cholong Park
Un di felice eterea - G.Verdi "La Traviata" - Sop. Seoyeon Park Ten. Chanhyuk Jeong

Categorie: Musica

CARIBOU

Gio, 05/12/2019 - 06:02

25/06/20

Auditorium Parco della Musica

Lo scorso ottobre Dan Snaith aka Caribou ha presentato la sua prima traccia in cinque anni, la calda e avvincente “Home”, brano che è stato ampiamente elogiato come un gradito ritorno dalla stampa di settore e che ha lasciato i suoi fan in trepida attesa. 
Oggi Snaith conferma quanto molti immaginavano: un nuovo album, “Suddenly”, uscirà il 28 febbraio. Con l'annuncio arrivano anche un nuovo singolo, "You and I”, e nuove date del tour che passerà per l’Italia il 25 Giugno 2020, quando Dan e la sua band si esibiranno all’Auditorium Parco della Musica nella cornice del Roma Summer Fest.
A distanza di 5 anni dal suo ultimo lavoro "Our Love” l’artista ritorna in studio con il suo settimo LP, “Suddenly", un album sulla famiglia e sui cambiamenti che subiamo mentre le relazioni si evolvono, sui momenti di cambiamento drammatico e inaspettato che a volte accadono a chiunque. Temi universali che possono prendere alla sprovvista e cambiare la vita in un batter d'occhio.
Categorie: Musica

Paul Weller

Gio, 05/12/2019 - 06:02

24/07/20

Auditorium Parco della Musica

A due anni dalle ultime date italiane, Paul Weller annuncia nuovi concerti estivi che toccheranno il nostro paese da Nord a Sud per arrivare il 24 luglio al Roma Summer Fest. Il grande “The Modfather” suonerà in Cavea  per un live in collaborazione con Rock in Roma.
Il pubblico avrà l’occasione di assistere dal vivo al talento eclettico di uno dei principali rappresentanti della cultura MOD. Partito dal punk, Paul Weller è passato per l’acid jazz fino a spingersi da solista verso nuove sonorità, sconfinanti nel pop, folk, soul e perfino nell’elettronica. Quest’incredibile capacità di sperimentazione emerge nella florida discografia di Weller, che dal 1992 ha pubblicato ben quattordici album in studio, l’ultimo dei quali, True Meanings è uscito nel 2018. Cantante, chitarrista e compositore britannico, Paul Weller è una vera e propria istituzione nella sua terra di origine: la maggior parte dei testi delle sue canzoni trae infatti ispirazione dalla cultura inglese. L’esordio discografico avviene nel 1977 con la pubblicazione di In The City con i Jam, band di cui è stato frontman e con la quale ha raggiunto più volte la vetta delle classifiche inglesi. Nel 1982 fonda invece gli Style Council insieme al tastierista Mick Talbot, al fine di esplorare i confini dell’acid jazz. Conclusa anche quest’esperienza, Paul Weller ha dato il via alla sua carriera da solista, costellata da un successo dopo l’altro, sia di pubblico che di critica.
Categorie: Musica

LUDUS GRAVIS ensemble

Gio, 05/12/2019 - 06:02

24/01/20

Auditorium Parco della Musica

Il nuovo Recording Studio, la rassegna che permette al pubblico di assistere alla registrazione live dei dischi della Parco della Musica Records avrà come protagonista l'Ensemble Ludus Gravis.
Un omaggio a Terry Riley, uno dei maggiori rappresentanti della musica minimalista, e al compositore e contrabbassista Stefano Scodanibbio. L’ensemble Ludus Gravis presenta IN D, ovvero IN C nella versione per ensemble di contrabbassi rielaborata dal compositore e contrabbassista italiano nel 2010. “...Nel 2020 Ludus Gravis compie dieci anni di attività. In questo concerto per la prima volta l'organico si estenderà a dodici contrabbassi, in realtà con l'aggiunta di un tredicesimo, perché nell'arte sciamanica di Michele Rabbia anche un contrabbasso posto orizzontalmente può diventare un completo set di percussioni. Daniele Roccato  
Categorie: Musica

Carnevale degli animali

Mer, 04/12/2019 - 14:34

17/12/19

Università La Sapienza - Aula Magna Rettorato

Concerto straordinario della IUC

Musiche di Camille Saint-Saëns, Ennio Morricone, Sergej Rachmaninov, Rita Marcotulli, Roberto Gatto

 Un evento che vede riuniti sullo stesso palcoscenico undici musicisti di diversa formazione, capitanati dal duo pianistico formato dalla jazzista Rita Marcotulli e da Gilda Buttà, pianista di riferimento di Ennio Morricone. A queste due grandi artiste si aggiungeranno il Quartetto d’archi Nous (Premio Abbiati della critica musicale italiana 2015 come miglior gruppo giovanile), Antonio Caggiano, uno dei migliori percussionisti italiani, e Massimo Ceccarelli, noto contrabbassista attivo sia nella classica che nel jazz. Inoltre due giovanissime interpreti italiane già lanciate a livello europeo, la clarinettista Alice Cortegiani e la flautista Bianca Maria Fiorito.

Un cast all star che si completa con un ospite d’eccezione, il grande batterista Roberto Gatto, e con la partecipazione di Rocco Papaleo come voce recitante.

Tutti insieme per dar vita ad un’edizione speciale de Il Carnevale degli animali di Camille Saint-Saëns, una delle più celebri e spiritose partiture del repertorio classico.

Composto nel 1886, Il Carnevale degli animali è una suite definita dall’autore fantasia zoologica formata da 14 brani ognuno dei quali dedicato a una specie animale (famosissimo quello intitolato Il cigno su cui il coreografo Michail Fokin disegnò l’assolo La morte del cigno).
Un simpatico divertissement, a cui la compresenza di musicisti jazz e classici infonde un carattere unico e irripetibile, nel segno della più alta qualità musicale e virtuosistica.

Il programma include molto altro: brani per due pianoforti di Sergej Rachmaninov (Variazioni su un tema di Corelli) e Ennio Morricone (La leggenda del pianista sull’oceano, la cui colonna sonora originale è stata incisa proprio da Gilda Buttà) e una sezione di improvvisazioni jazz per pianoforte, basso e batteria con Marcotulli, Gatto e Ceccarelli su temi di Rita Marcotulli e Roberto Gatto.

Rocco Papaleo voce recitante
Rita Marcotulli pianoforte
Gilda Buttà pianoforte
Quartetto Noûs
Antonio Caggiano percussioni
Massimo Ceccarelli contrabbasso
Alice Cortegiani clarinetto
Bianca Maria Fiorito flauto

special guest Roberto Gatto batteria

Categorie: Musica

Beata Viscera

Mer, 04/12/2019 - 11:59

05/01/20

Chiesa Sant'Agnese in Agone

Concerto di natale dell’Ensemble Labyrinthus Vocum.

diretto dal Maestro Alessandro Bacchiega.


Musiche di Perotino, Palestrina, Bach, Pretorius, De Victoria, Rachmaninov, Gieilo, Di Marino, Di Piazza, Bacchiega.

Categorie: Musica

FANFARA STATION

Mer, 04/12/2019 - 06:02

23/04/20

Auditorium Parco della Musica

Fanfara Station è un progetto in trio con looping dal vivo che fonde la forza di un’orchestra di fiati, l’elettronica e i ritmi e i canti del Maghreb. Fanfara Station ha vinto il 12° Premio Andrea Parodi (2019), il più importante contest in Italia dedicato alla world music. Al gruppo va anche il premio della critica e quello per il migliore arrangiamento.
Ispirato dal ricordo della banda del padre di Marzouk, Fanfara Station celebra l’epopea dei popoli Migranti del Mediterraneo, delle culture musicali della diaspora africana e dei flussi che da sempre uniscono il medio oriente al Maghreb, all’Europa e alle Americhe.
Un dance party creato dal vivo da soli tre musicisti e due loop station usate per sovraincidere le tracce e manipolare i suoni acustici ed elettronici. Gli strumenti sul palco sono tantissimi: le percussioni scascika, tar, bendir, darbuka e tabla che si intrecciano con la tromba, il trombone, il clarinetto e i tre fiati tunisini: nay, mizued e zocra. “Tebourba” primo disco di Fanfara Station è uscito a primavera 2018 e nello stesso periodo è uscito il documentario “Vita di Marzouk”, film documentario del napoletano Ernesto Pagano, già regista di “Napolislam” che vince subito il premio “Il Razzismo è una Brutta Storia” al Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina di Milano.
 

 
Categorie: Musica

UNAVANTALUNA

Mer, 04/12/2019 - 06:02

27/04/20

Auditorium Parco della Musica

  Unavantaluna rivolge lo sguardo al Nord Africa, lì dove la storia recente della cultura siciliana ci invita a guardare. In concerto il repertorio siciliano del gruppo e quello tunisino dell’eclettico suonatore di oud Ziad Trabelsi, si confrontano per svolgere un racconto che evoca la memoria di una identità remota e il futuro di una storia comune. Dal 1860, si è assistito ad un sempre più imponente esodo di Siciliani verso la Tunisia. Negli anni questo fenomeno ha assunto le caratteristiche di una vera e propria diaspora. Il rapporto fra le due comunità è sempre stato improntato a una fortissima e profonda integrazione fino a dare origine alla Petite Sicile, una cittadina costituitasi in Tunisia, così chiamata dai tunisini e dagli europei proprio perché popolata soprattutto da Siciliani emigrati. Unavantaluna incontra con questo spirito di integrazione e fratellanza il meglio della musica Tunisina a Roma: il maestro Ziad Trabelsi, musicista tunisino e figlio d’arte, da anni impegnato in una ricerca che coniuga sonorità della sua terra con quelle della musica tradizionale italiana e più in generale occidentale. Oltre a una vasta attività come autore di musiche per il teatro e per il cinema, Ziad è noto al grande pubblico per essere uno dei solisti de “l’Orchestra di Piazza Vittorio”.
 

 
Categorie: Musica

GIOVANNA MARINI

Mer, 04/12/2019 - 06:02

19/03/20

Auditorium Parco della Musica

Giovanna Marini è la grande “pasionaria” della tradizione musicale italiana. Instancabile ricercatrice, testimone, autrice, insegnante, interprete battagliera e riflessiva delle lotte sociali e umanitarie, ha collaborato con i più bei nomi della cultura italiana e internazionale e con centinaia di allievi e nuovi talenti. Nata a Roma nel 1937, esce dal Conservatorio a 20 anni e da allora pensa, suona, fa musica. Nel 1963 si unisce alle Edizioni Avanti e dopo i due clamorosi spettacoli “Bella Ciao” e “Ci ragiono e canto” continua la sua attività di musicista, compositrice e autrice, cultrice del canto di tradizione orale. Insegna “Estetica del canto contadino”, alla Scuola Popolare di Musica di Testaccio e all’ottava Università di Saint-Denis, in Francia oltre a scrivere musica per film e teatro. Nel corso della serata verrà presentato in anteprima, con l'intervento di Valter Colle della Casa editrice Nota, Giovanna Salviucci Marini: Opera aperta. 
Categorie: Musica

PREMIO FABRIZIO DE ANDRÉ 2019-2020

Mer, 04/12/2019 - 06:02

16/01/20

Auditorium Parco della Musica

Il Premio Fabrizio De André nasce nel 2002 in una zona periferica di Roma, la Magliana, nella piazza che porta il suo nome per rendere omaggio al grande cantautore scomparso l’11 gennaio 1999. Patrocinato dalla Fondazione Fabrizio De André Onlus, supportato da SIAE - Società Italiana degli Autori ed Editori, organizzato da iCompany, con la direzione artistica di Luisa Melis, il Premio Fabrizio De André, giunto oggi alla sua XVIII edizione, ha come scopo quello di stimolare, presso autori, compositori, interpreti ed esecutori esordienti, una creatività sperimentale, libera da tendenze legate alle mode del momento, al fine di favorire l’originalità e di ricercare e promuovere nuove forme di cantautorato, scrittura e pittura contemporanea.
 
Categorie: Musica

Raffaello Simeoni

Mer, 04/12/2019 - 06:02

01/02/20

Auditorium Parco della Musica

Vincitore dell'ultima edizione del "Premio città di Loano", e finalista al "Premio Tenco/Miglior Album in dialetto" con il suo ultimo doppio lavoro discografico “Orfeo Incantastorie”, Raffaello Simeoni ricercatore e instancabile autore, si conferma tra i protagonisti della world music italiana. 
Come un bardo moderno è capace di suonare tutti gli strumenti del mondo, di modificarli e inventarsene di nuovi e di incrociare la sua voce di tuono con lingue moderne e popolari, come l’antico sabino della sua terra d’origine.
La  sua  potente  voce  canta  come  un  moderno  Orfeo   invocazioni  alla  Madre  natura,  richiami agli animali,   canzoni  d’amore,  ninna  nanne,  canti  a  braccio,   generando  una  trama  narrativa che  scuote,   affascina  e  trascina  il  pubblico  in  un  dipinto   immaginario.  
Simeoni riparte dall’antica tradizione popolare di questa parte dell’Italia profondamente segnata da echi di cultura francescana: canti di viaggio e pellegrinaggio, storie di incontri fantastici immersi in ambienti naturali di straordinaria bellezza sono i motivi con cui costruisce una trama narrativa di struggente commozione poetica.
Categorie: Musica

Una chitarra nel presepe - temi natalizi dal mondo

Mar, 03/12/2019 - 14:00

10/12/19

Antico Oratorio dell’Arciconfraternita dei Bergamaschi in Roma

Il chitarrista Giacomo Parimbelli suona una selezione di canzoni caratteristiche provenienti da Svezia, Germania, Polonia, Ungheria e molti altri.

Giacomo Parimbelli (Bergamo 1964), è chitarrista italiano e storico della chitarra tradizionale, ricercatore, autore e compositore, organizzatore musicale, didatta e collezionista di chitarre storiche.

Categorie: Musica

Luca Romanelli, Chitarra

Lun, 02/12/2019 - 13:10

08/12/19

Musei di Villa Torlonia - Casina delle Civette

Concerto gratuito alla Casina delle Civette

Programma

Silvio Catalini (Italia)
- Cancion despues de Invierno


Angel G. Gonzalez Pinero (Spagna)
- El Viento de la Vida
- Canto a la Serrania

Redki Marku (Albania)
- Nostalgia
- in your garden

Leo Brouwer (Cuba)
3 Danze:
- Danza Caracteristica
- Danza del Altipiano
- Elogio de la Danza

Benjamin Yusupov (Russia/Israele)
- Crossroads n.3

Categorie: Musica

Musica a S. Marcello - Natale 2019

Lun, 02/12/2019 - 11:22

da 01/12/19 a 06/01/20

Chiesa San Marcello al Corso

Domenica 1 Dicembre inizia il ciclo dei concerti natalizi a S. Marcello al Corso  dell'Associazione La chiave di volta, con il Patrocinio del Comune di Roma.

Giovanni Clavorà Braulin - direttore artistico

Categorie: Musica

Graduale Polyphonicum - Tempus Nativitatis

Lun, 02/12/2019 - 10:53

14/12/19

Sala Accademica - Pontificio Istituto di Musica Sacra

L’Ensemble Labyrinthus Vocum esegue brani tratti dal Graduale Polyphonicum di Alessandro Bacchiega, sia con accompagnamento strumentale che a cappella.

Direzione Alessandro Bacchiega

Categorie: Musica

Pagine