News sulla Musica

Abbonamento a feed News sulla Musica
Aggiornato: 2 min 28 sec fa

B.A.T. Bulgarelli Arrighini Tucci

Gio, 13/02/2020 - 09:58

27/03/20

Casa del Jazz

Il B.A.T. suona musica originale, composta e arrangiata dal pianista Riccardo Arrighini, e brani che non sono dei veri e propri standard, ma riarrangiati secondo uno stile proprio ed originale.
B.A.T. è l’acronimo delle iniziali dei nomi dei tre artisti tuttavia, e non casualmente, fa riferimento anche al fumetto di Batman, l'unico eroe squisitamente umano dei fumetti. Questo eroe umano alterna ad una grande forza caratteriale anche la fragilità propria dell'essere umano, alchimia che rappresenta anche l’artista puro e vero. Batman sicuramente assomiglia a Riccardo Arrighini, il fondatore del trio, la psicologia del “matto” Joker è espressa in Luca Bulgarelli e l’equilibrio, in qualche modo, si raggiunge attraverso Lorenzo Tucci, il Robin dell’organizzazione. Naturalmente, i tre non suonano in contrasto, ma c'è la creatività di Arrighini-Batman che s’incontra con il Kaos di Bulgarelli-Joker e che si riequilibra attraverso il metronomo del gruppo che è Tucci-Robin. La strada intrapresa dai “ribelli” del B.A.T. è quella di suonare moderno fino a spingersi ad un post rock e alla ricerca di una “giustizia”, dove per giustizia s’intende una forma di riscatto/ribellione da quello che il jazz ha inteso in maniera mainstream.
 

pianoforte
Riccardo Arrighini
contrabbasso
Luca Bulgarelli
batteria
Lorenzo Tucci

Categorie: Musica

UNFORGETTABLE CONCERT

Gio, 13/02/2020 - 06:02

02/03/20

Auditorium Parco della Musica

Unforgettable concert, le piu belle melodie della musica americana eseguite dalla Big Fat Band di Massimo Pirone nelle migliori versione di Frank Sinatra, Ella Fitzgerald, Barbara Streisand, Dean Martin e tanti altri per un viaggio unico dove si ascolteranno i migliori evergreen di tutti i tempi da "my way" ad "over the rainbow", da "night and day" a  "strangers in the  night" fino a "cheeck to cheeck" e  "as time goes by". Special guest della serata Lucrezia Lopolito e Marco Moscianese Santori.
Categorie: Musica

Frah Quintale

Mer, 12/02/2020 - 14:18
Categorie: Musica

Volbeat

Mer, 12/02/2020 - 14:16
Categorie: Musica

LIAM PAYNE PLUS ELODIE

Mer, 12/02/2020 - 06:02

20/07/20

Auditorium Parco della Musica

Con oltre 3 miliardi e mezzo di stream ed un album di debutto che ha già scalato le classifiche il britannico Liam Payne si è affermato fortemente in tutte le chart mondiali, e si prepara a salire per la prima volta sui palchi del bel paese. Il 20 luglio sarà in concerto al Roma Summer Fest.
Liam Payne ha venduto più di 18 milioni di singoli e ha superato i 3.7 miliardi di stream, in soli due anni, come artista solista da quando ha lasciato i One Direction. Il suo singolo di debutto “Strip That Down”  è diventato una hit mondiale, rimanendo al top delle classifiche americane e totalizzando più di 10 milioni di vendite in tutto il mondo. È stato certificato come platino in cinque paesi, ed è risultato come una delle più grandi vendite di singoli del 2017. Payne ha collaborato con alcuni dei più grandi artisti della musica pop mondiale odierna, includendo il DJ/produttore superstar Zedd per “Get Low” e J Balvin, megastar della musica latino-americana.
Special guest della serata Elodie. Reduce dal successo ottenuto al 70° Festival di Sanremo, la popstar si appresta a solcare i palchi italiani con i brani del suo nuovo album “This is Elodie”.
Categorie: Musica

L’arsenale a Palazzo delle Esposizioni Roma 2020

Mar, 11/02/2020 - 09:42

20/05/20

Palazzo delle Esposizioni

L’Ensemble L’arsenale (Treviso) presenta all’interno della mostra dedicata a Jim Dine
(AAR Resident 1998) un concerto di composizioni elettroniche ed elettroacustiche,
in bilico tra musica scritta e improvvisazione, tra flussi sonori di macchine analogiche
e griglie ritmiche digitali.

Il concerto, realizzato in collaborazione con l’Accademia
Americana a Roma, include lavori di Alvin Curran (AAR music advisor), Zeno Baldi
(Italian Fellow 2019–2020), Filippo Perocco (Italian Fellow 2008–2009).

Il progetto è stato reso possibile grazie al Fellows' Project Fund dell’Accademia
Americana a Roma.

Categorie: Musica

Morton Feldman, Trio, 1980

Mar, 11/02/2020 - 09:37

17/04/20

Palazzo delle Esposizioni

Morton Feldman, Trio, 1980

Violino | Aisha Orazbayeva
Violoncello | Francesco Dillon
Pianoforte | Emanuele Torquati

Uno dei lavori da camera più belli e dalle durate non troppo estreme di Morton Feldman. La dilatazione dei tempi, la sospensione della pulsazione, la capacità di creare il vuoto concettuale, il fascino della leggerezza e della lontananza presente in ogni nota danno vita a un viaggio di ascolto ai confini del metafisico.

Categorie: Musica

Earle Brown, Christian Wolff, Exercises

Mar, 11/02/2020 - 09:31

03/04/20

Palazzo delle Esposizioni

Earle Brown, Folio, 1952
Christian Wolff, Edges, 1968
Exercises, 1973

Flauti | Gianni Trovalusci
Contrabbasso | Daniele Roccato
Pianoforte | Fabrizio Ottaviucci
Percussioni | Antonio Caggiano

L’idea artistica dell’happening si esplica in musica con la pratica della composizione istantanea, dell’improvvisazione. La musica aleatoria si inserisce in questa modalità
lavorando sulla predisposizione dell’evento, influendo sugli interpreti, sul pubblico, sullo
spazio. Questa influenza si esplicita attraverso partiture che forniscono le indicazioni specifiche legate ai parametri prescelti su cui il compositore vuole intervenire. Tra gli
esempi più rappresentativi di questo periodo ci sono le partiture Folio (1952) di Earle Brown, Edges (1968) e Exercises (1973) di Christian Wolff.

Categorie: Musica

John Cage, Sonatas and Interludes

Mar, 11/02/2020 - 09:26

27/03/20

Palazzo delle Esposizioni

John Cage, Sonatas and Interludes per pianoforte preparato, 1948
Pianoforte | Fabrizio Ottaviucci

L’opera più importante di Cage dedicata alla “preparazione” del pianoforte. Si tratta di
venti brani incarnazione di un percorso psicologico e metafisico che fa riferimento alle
concezioni zen del compositore. Nella “pancia” dello strumento, ovvero sulla cordiera,
sono poggiati materiali da ferramenta: viti, chiodi, bulloni, dadini, plastiche, feltri.

È già presente in questa fase iniziale del suo lavoro, il pensiero dell’indeterminatezza
che sarà poi il fulcro delle sue ricerche successive. L’aleatorietà e la contraddittorietà
del sistema partitura si esplica qui nel dare un’accurata definizione dei materiali, delle
misure e delle distanze da applicare sulle corde, dicendo contemporaneamente di fare
tutto questo con la libertà e la gioia di chi raccoglie casualmente conchiglie in spiaggia.
Ne risalta quello che sarà il suo pensiero costante: dare limiti per non averne, dare
indicazioni per dare il via alla ricerca, realizzare costruzioni sonore che siano reattive e
risultanti dal momento performativo.

Categorie: Musica

CAT POWER

Mar, 11/02/2020 - 06:02

15/06/20

Auditorium Parco della Musica

A due anni di distanza dall’ultimo tour italiano a supporto di ‘wanderer’, il decimo acclamato album di studio pubblicato nel 2018, Cat Power sarà in concerto il 15 giugno al Roma Summer Fest.
Cantautrice statunitense, Cat Power, è tra le voci più importanti del nuovo cantautorato americano al femminile. Classe 1972, il suo talento compositivo - intimista e minimale - e la sua musica hanno subìto nel corso degli anni un’evoluzione costante, passando dal dark-folk al rock, al gospel, al country-blues e soul, fino a ritmi elettronici e funky. Poche voci al mondo sono così profondamente radicate nell’indie-rock americano come quella di Chan Marshall, in arte Cat Power. Con oltre venticinque anni di onorata carriera musicale, Cat Power è tra le artiste e produttrici più rispettate ed influenti. Il decimo album di studio, ‘Wanderer’, pubblicato nel 2018, rimane, ad oggi, il suo lavoro più personale: “Le 11 tracce di ‘Wanderer’ raccontano quello che è stato il mio viaggio fino a qui”, afferma Chan. “Come ho vissuto la mia vita, vagando di città in città con la mia chitarra, per raccontare la mia storia, nel massimo rispetto di tutti quelli che, prima di me, lo avevano già fatto. I cantanti folk e quelli blues, e anche tutti gli altri, in realtà. Tutti hanno viaggiato, e io mi sento fortunatissima ad aver avuto la possibilità di fare lo stesso”.

Photo Credit: Inez&Vinoodh
Categorie: Musica

Beck

Mar, 11/02/2020 - 06:02

26/06/20

Auditorium Parco della Musica

Dopo ben 15 anni di assenza, il rivoluzionario artista californiano è pronto a tornare in Italia per il tour del suo nuovo album Hyperspace, già fortemente acclamato dalla critica. Un concerto all’insegna del talento assoluto di Beck Hansen, poliedrico autore di una vasta discografia partita negli anni ’90 dal folk lo-fi e recentemente sfociata nel synthpop etereo del suo ultimo lavoro in studio, ma che ha avuto modo di toccare qualsiasi genere musicale.

 
Categorie: Musica

Concerto per "finissage". Foro/Forum

Mar, 11/02/2020 - 01:10

23/02/20

Museo Carlo Bilotti - Aranciera di Villa Borghese

Concerto per "finissage" nell'ambito della mostra Ponte di conversazione con Paolo Aita.

Categorie: Musica

I Tre Tenori: Arie d’Opera, Napoli e Canzoni - Opera e Lirica

Lun, 10/02/2020 - 10:12

29/05/20

Teatro Sala Umberto

Alessandro Fortunato, Francesco Fortes e Stefano Sorrentino presentano un evento inedito sul palcoscenico del Teatro Sala Umberto di Roma: "I Tre Tenori: Arie d’Opera, Napoli e Canzoni".

IL PROGRAMMA
Ispirato al popolare format dei tre tenori L. Pavarotti, P. Domingo e J. Carreras, il programma musicale del primo tempo spazia dalle più grandi arie d’opera di Puccini, Verdi, Donizetti e Leoncavallo a brani celebri come Granada di Agustín Lara. Nel corso del secondo tempo, saremo condotti nella terra di Napoli con le note di Di Capua, De Curtis e gli altri grandissimi compositori partenopei. Insieme a questi, anche gli interpreti della canzone italiana che assurgono agli onori dei classici. C’è Dalla, che a Napoli ha lasciato ‘un piezz’ e core’, come testimonia con Caruso. C’è Modugno con Nel blu dipinto di blu.

Ad accompagnare I Tre Tenori, l’Orchestra di Opera e Lirica, con il primo violino Elvin Dhimitri.

GLI ARTISTI
Alessandro Fortunato si distingue per il timbro della voce profondo e soave, oltre che per il suo notevole eclettismo: è infatti tenore, musicista e compositore. In costante collaborazione con il teatro G. Verdi di Salerno, con il quale ha partecipato a molte produzioni operistiche, ha dedicato il suo impegno anche a numerose tournée italiane, tra cui quella del Fantasma dell’Opera diretta da André De La Roche, nella quale ha interpretato il ruolo di protagonista. Autore dell’opera pop “Orfeo ed Euridice - Amore Immortale”, ha dimostrato di credere fermamente nell'attualità del genere operistico.

Francesco Fortes, sin dal suo debutto nel ruolo di Calaf nella Turandot di Puccini, si è distinto per l’eccezionalità timbrica e la potenza ineguagliabile della sua voce, che lo ha condotto a esibirsi nei più grandi teatri dell’opera in Italia e all’estero, dal San Carlo di Napoli al Teatro Comunale di Bologna, a Roma al Teatro Argentina, all’Eliseo e al Quirino, in Russia al Teatro Lirico di Ufa, poi a Mindelo nelle isole di Capo Verde, a Kiel in Germania, a Zurigo, a Londra.

Stefano Sorrentino unisce la qualità della voce, la passione e il patrimonio artistico delle sue origini in un unico grande impegno.Il timbro caldo e luminoso, Sorrentino sente di doverlo al sole che bacia la sua città natale, Napoli. Da lì, l’opera lo ha portato dall’Italia al Brasile, poi a Barcellona per la produzione de "Il Matrimonio Segreto" di Cimarosa. È salito sul palcoscenico nei panni più svariati, impersonando Peppe in Pagliacci, Rodolfo ne La Bohème, Alfredo ne La Traviata, tra gli altri ruoli. In costante collaborazione con La Nuova Orchestra Scarlatti e altre associazioni, mantiene una intensa attività concertistica.

Elvin Dhimitri, primo violino, riconosciuto come artista che riesce a fondere un’energia appassionata e un’intensa capacità comunicativa, ha ricoperto il ruolo di primo violino di orchestre quali la Bilkent Youth International Symphony Orchestra e l’Orchestra Sinfonica di Roma e del Lazio, oltre ad essersi esibito all’interno dell’Orchestra Sinfonica dell’Ente Luglio Musicale Trapanese, la Nuova Orchestra Sinfonica Scarlatti di Napoli e la Filarmonica Toscanini di Parma, tra le altre.

Categorie: Musica

Franz Joseph Haydn: La Creazione

Lun, 10/02/2020 - 09:57

24/05/20

Chiesa San Paolo entro le Mura

Opera in Roma & Orchestra Sinfonica Città di Roma
presentano
Franz Joseph Haydn: La Creazione

 La Creazione (in tedesco: Die Schöpfung) è un oratorio in tedesco di Franz Joseph Haydn.
Composto tra il 1796 e il 1798, presenta come tema la Creazione del Mondo come viene raccontato nei libri della Genesi, dei Salmi e nel poema Paradiso perduto di John Milton. La Creazione fu composta per tre voci soliste (soprano, tenore e basso), coro a quattro voci (soprani, contralti, tenori e bassi) e una grande orchestra tardoclassica.
Ci sono pochi dubbi, che Haydn desiderasse ottenere alti volumi di sonorità, infatti tra la prima rappresentazione privata e quella pubblica Haydn inserì ulteriori parti strumentali in questo lavoro.
Alla première pubblica vennero impiegati ben 120 strumentisti e 60 cantanti.
I tre solisti rappresentano arcangeli, i quali raccontano e commentano i sei giorni della Creazione: Gabriele (soprano), Uriel (tenore) e Raffaele (basso).
Il coro è impiegato in una serie di monumentali passaggi corali, dei quali alcuni celebrano la fine dei sei giorni della Creazione. L'orchestra suona frequentemente senza accompagnamento del canto, principalmente negli episodi musicalmente descrittivi: il sorgere del sole, la creazione di diversi animali e naturalmente nell'ouverture, vi sta la famosa descrizione del caos che precede la Creazione.

La nuova realtà musicale che ha rivoluzionato la musica sinfonica a Roma...
Nata dalla forte volontà di soddisfare la grande richiesta di offerte musicali di qualità nasce la Rome Symphony Orchestra. Una realtà altamente qualificata dove confluiscono i migliori artisti e musicisti della capitale uniti dalla determinazione di offrire una programmazione sempre varia ed accattivante, volta ad avvicinare alla grande musica sinfonica non solo gli appassionati ma anche e soprattutto i giovani e i non addetti ai lavori.

Cantanti solisti vincitori del 1° Concorso Lirico Città di Roma
Elena Memoli, Soprano
Hun Kim, Tenore
Eon Sung Choi, Baritono
Coro da Camera Italiano
Direttore: Andreas Leisner
&
Orchestra Sinfonica Città di Roma

Categorie: Musica

Buon Compleanno Antonello!

Lun, 10/02/2020 - 09:55

28/02/20

Casa del Jazz

La serata sarà dedicata a celebrare, attraverso racconti, aneddoti, video, foto e musica dal vivo la variopinta carriera di Antonello Salis, uno dei più grandi talenti musicali che il nostro Paese abbia saputo esprimere negli ultimi 70 anni, nel giorno del suo compleanno. In sua compagnia e con Marco Molendini, Luigi Onori, Claudio Fusacchia, Pino Saulo, Tommaso Vittorini, Guido Bellachioma e tanti altri amici.
Categorie: Musica

CALABRIA ORCHESTRA

Sab, 08/02/2020 - 06:02

31/05/20

Auditorium Parco della Musica

La Calabria Orchestra è un ensemble che esalta la cultura e la musica del sud, un collettivo "a servizio" della musica con tanti “big” del panorama calabrese uniti in un'unica espressione corale. Diretta da Checco Pallone  la band è formata da professionisti, suonatori identitari e folk, giovani musicisti e ballerini. Strumenti jazz amalgamati a quelli della tradizione popolare, ritmi mediterranei fusi con la tarantella, voci calde e appassionate affiancate a chitarre di ogni genere. Ritmi travolgenti, suoni mediterranei, passione della musica calabrese.
Categorie: Musica

Buon Compleanno Antonello!

Sab, 08/02/2020 - 06:02

28/02/20

Auditorium Parco della Musica

La serata sarà dedicata a celebrare, attraverso racconti, aneddoti, video, foto e musica dal vivo la variopinta carriera di Antonello Salis, uno dei più grandi talenti musicali che il nostro Paese abbia saputo esprimere negli ultimi 70 anni, nel giorno del suo compleanno. In sua compagnia e con Marco Molendini, Luigi Onori, Claudio Fusacchia, Pino Saulo, Tommaso Vittorini, Guido Bellachioma e tanti altri amici.
Categorie: Musica

Giuseppe Verdi - Requiem

Ven, 07/02/2020 - 14:44

26/04/20

Chiesa San Paolo entro le Mura

Opera in Roma & Orchestra Sinfonica Città di Roma
presentano
Giuseppe Verdi - Requiem

 Subito dopo la morte di Rossini (1868) Verdi propose al suo editore un'idea suggestiva: tutti i maggiori compositori italiani avrebbero dovuto partecipare alla stesura di una messa in memoria del grande musicista pesarese. Questa messa sarebbe stata celebrata nel primo anniversario della morte di Rossini nella chiesa di S. Petronio a Bologna. Inizialmente l'idea fu accettata con entusiasmo, tanto che Verdi compose la parte finale della messa, il "Libera me". Tuttavia, l'entusiasmo scemò presto e non si fece nulla per la messa "a più mani". La svolta avvenne nel 1873 con la morte di Alessandro Manzoni verso il quale Verdi aveva una stima incommensurabile. La morte del grande letterato spinse il compositore a riprendere il progetto, ma questa volta Verdi sarebbe stato l'unico a
completare l'intera messa. La prima esecuzione, un anno dopo la morte di Manzoni, ebbe luogo nella chiesa di S. Marco a Milano il 22 maggio 1874 sotto la direzione dello stesso autore. Il pubblico italiano decretò immediatamente l'imperitura fama di questo grande capolavoro. Poco dopo, il Requiem attraversò la penisola per trovare la legittimità della sua grandezza all'estero. Sia a Londra che a Parigi che a Vienna (mai tenera con la musica italiana) il Requiem ebbe un continuo successo. La straordinaria drammaturgia di Verdi lo ha reso qualcosa di umano, tangibilmente tragico: un Requiem in cui la riflessione sulla morte diventa riflessione sulla fede e quindi la lotta dell'uomo con se stesso.

Programma
GIUSEPPE VERDI
Messa da Requiem
Rossana Cardia, Soprano
Olivia Andreini, Mezzo-soprano
Delfo Paone, Tenore
Donato Martini, Baritono
Coro Nuova Arcadia
Coro Opera in Roma
Direttore/Conductor: Pier Giorgio Dionisi
&
Orchestra Sinfonica Città di Roma

Categorie: Musica

Cecilia Sanchietti - La terza via

Ven, 07/02/2020 - 12:50

21/03/20

Teatro Villa Pamphilj

Cecilia Sanchietti - La terza via

Cecilia Sanchietti drums, Pierpaolo Principato pianoforte, Marco Siniscalco basso

La terza via è il secondo album di Cecilia Sanchietti, come band leader e compositrice.

Molte delle composizioni, per la gran parte scritte da Cecilia Sanchietti, si ispirano a quella che viene definita “La Terza Via”, la via più scomoda, difficile e tortuosa, spesso rivoluzionaria e non modaiola nella sua quotidianità, orientata sempre e comunque alla ricerca della verità e all’affermazione della qualità, anche a costo di incomprensioni, non riconoscimenti e sofferenza.
È la via più profonda e personale che rispecchia il proprio valore e il proprio sentire, l’unica strada che permette di restare in piedi e di essere felici.

LA TERZA VIA ha vinto il premio SIAE 2019

Categorie: Musica

Pagine