Sala Accademica del Conservatorio Santa Cecilia di Roma Il Festival "Percorsi Jazz"

Il Festival “Percorsi jazz”, presenta domenica 25 marzo 2018 ore 18,00 nella Sala Accademica del Conservatorio Santa Cecilia di Roma, i concerti di Livia Mazzanti/Marika Lombardi in “Improvvisi” con Livia Mazzanti, organo e Marika Lombardi, oboe e a seguire, Ettore Fioravanti Quartet, con Marco Colonna, sax e clarinetti, Pasquale Mirra, vibrafono, Igor Legari, basso e Ettore Fioravanti, batteria che presenteranno il progetto Opus Magnum.

Nel 2017, in occasione del cinquecentenario della Riforma protestante, la Comunità Evangelica Luterana di Roma ha commissionato al duo costituito dall'organista romana, di formazione francese, Livia Mazzanti e dall'oboista italo-francese Marika Lombardi un Cd per l’etichetta Continuo Records di Improvvisazioni su 7 fra i più noti inni composti integralmente da Martin Lutero.

La cifra stilistica delle due artiste, entrambe interpreti poliedriche, e riconosciute virtuose del loro rispettivo strumento è tutt'altro che accademica, bensì tendente a una fusione di generi e a una sperimentazione costante: tanto a livello strutturale, quanto armonico, ritmico, e della ricerca prevalentemente timbrica (data anche l'eccezionale tavolozza di colori offerta dall'organo), il loro lavoro è eventualmente apparentabile ad atmosfere caratteristiche di un certo free jazz.

La loro presenza in seno al festival romano "Percorsi jazz", e la masterclas che ne seguirà l'indomani (all'organo Walker del Collegio San Giuseppe in piazza di Spagna), sono da intendersi come un apporto, musicale e culturale, proveniente da un mondo apparentemente lontano da quello del jazz, eppure a esso squisitamente legato da quel comune albero genealogico che affonda le radici nel canto spirituale. A seguire, Ettore Fioravanti Quartet, con Marco Colonna, sax e clarinetti, Pasquale Mirra, vibrafono, Igor Legari, basso e Ettore Fioravanti, batteria che presenteranno il progetto Opus Magnum.

Il progetto Opus Magnum nasce dalla collaborazione tra Ettore Fioravanti e Marco Colonna e rappresenta la naturale evoluzione del loro duo, con il coinvolgimento di musicisti dalle caratteristiche assolutamente sintoniche con i due precedenti e con la condivisione di un’idea di far musica. Si tratta di elaborare materiale che permetta di esprimere il mondo poetico dei compositori ma ancor più liberare le forze creative dei componenti del gruppo a manipolare, modificare, eventualmente distruggere e ricostruire tutte le componenti originali. Non c’è limite agli argomenti musicali trattati, dalla tradizione jazzistica (Monk e Dolphy in primis, ma anche Ellington e Mingus) a quella popolare, dalle canzoni agli spunti dal repertorio classico, dal rock alle suggestioni africane, e così via. Si tratta sempre di creare stimoli all’improvvisatore, perché la musica si sviluppi in tempo reale e con la partecipazione di tutti, a creare un lavoro grande che sia specchio della loro anima.

Ingresso Libero

Sala Accademica Conservatorio Santa Cecilia di Roma, Via dei Greci 18, Roma

Info: www.conservatoriosantacecilia.it

tel. 06/45550854

Galleria (Clicca sulla foto per slideshow): 
Categories: