Al primo GRAND DEBALLAGE di Roma dall'antico al moderno

Al primo GRAND DEBALLAGE di Roma una considerevole folla fluttuante di visitatori alla ricerca della tendenza nell’Antico e nel Moderno. Divertimento educational per i piccoli battitori delle aste benefiche…

Conclusosi con un totale di circa 5000 presenze in tre giorni il primo GRAND DEBALLAGE di Roma, mostra-mercato internazionale della tendenza in Antiquariato e Modernariato.
Oltre 70 espositori giunti da tutta Italia hanno mercanteggiato negli oltre 3000 metri quadri al coperto del Guido Reni District, nel quartiere Flaminio, portando venditori e compratori a concludere ottimi affari con grande soddisfazione di entrambi.

Ad aprire la maratona, venerdì sera si è svolta un’asta di beneficenza con oggetti portati dagli stessi partecipanti, rarità di design e arredamento precedentemente selezionate da esperti, e battuti alla presenza degli stessi da un professionista del settore, Luciano Carnaroli.

 Nelle mattine di sabato e domenica Carnaroli è stato poi protagonista dell’asta educational per bambini che ha coinvolto piccolissimi fino agli 11 anni a vivere di persona l’esperienza, analogamente benefica, del mercanteggiare e rilanciare, divertendo gli stessi genitori in un’atmosfera di totale condivisione e allegria.

Sono stati in questo caso venduti circa una quarantina di giocattoli didattici. Il ricavato delle tre aste (circa un migliaio di Euro) è stato devoluto alla Piccola Famiglia, associazione onlus che svolge da anni la sua attività nel campo dell’assistenza a portatori di handicap, disabili in genere, infermi affetti da malattie croniche e non, con particolare attenzione ai bambini e ai giovani.

Interessanti viavai di visitatori, poi, non solo nei padiglioni degli antiquari (interessanti le presenze di espositori come Santolini, Roberto Gallo e la restauratrice Sara Penco, autrice dell’omonimo brevetto per carpire i falsi nelle opere d’arte), ma anche negli spazi della mostra “Antiche vedute di Roma” della collezione Gianni Brandozzi di Ascoli Piceno, una raccolta di circa 30 antiche carte geografiche e vedute della capitale e d’Italia realizzate dal XVI al XX secolo.

Gli organizzatori di questo primo GRAND DEBALLAGE, Fabio Di Gioia e Marco Pecora, sono già al lavoro per ripresentare ad ottobre una nuova edizione, stavolta internazionale, di questa iniziativa: un momento di curiosità e festa ancora più ricco, dedicato a chi ama il bello ed è in cerca di curiosità ed oggetti introvabili.

Galleria (Clicca sulla foto per slideshow): 
Categories: