Gay Village, Venus Rising Festival arriva Giulia Ananìa

Venerdì 4 Agosto al Gay Village, nell'ambito della sedicesima edizione del Venus Rising Festival, appuntamento dedicato all'intrattenimento al femminile diretto da Annachiara Marignoli, arriva la carica di Giulia Ananìa, con l'evento speciale dal titolo COME L'ORO, che vede la straordinaria presenza di un'ospite d'eccezione come Lunetta Savino e la partecipazione di Lucci Brokenspeakers - Med Free Orkestra, per una serata di festa in cui omaggiare tre grandi donne dello spettacolo come Monica Vitti, Anna Magnani e Gabriella Ferri, legate a doppio filo a Roma ed alla sua storia.

Dopo le grandi hit che hanno scalato le classifiche, scritte per Paola Turci (Fatti bella per te, La vita che ho deciso, Ma dimme te), Emma, Nek, Malika Ayane e il suo omaggio a Gabriella Ferri e alla Roma contemporanea con lo spettacolo Bella, Gabriella!, Giulia Ananìa torna a far parlare di sé e della sua musica in prima persona, con l'album “Come L’oro” (Bassa Fedeltà/Warner Chappell) e uno spettacolo live ricco di ospiti e sorprese pensato esclusivamente per il Gay Village e il Venus Rising Festival.

Al Parco del Ninfeo Giulia sarà accompagnata dalla grande attrice Lunetta Savino con la quale omaggerà le tre dive popolari di Roma con uno spettacolo nello spettacolo: “L'oro di Roma”: Monica Vitti, Anna Magnani e Gabriella Ferri. Altri grandi ospiti saranno il rapper Lucci Brokenspeakers e l'attore Michele Botrugno, che leggerà le poesie al telefono di Giulia e si intreccerà alle voci fuori campo dell'attore Francesco Montanari.

Insieme a Giulia sul tecnologico palco arcobaleno, c'è un consolidato gruppo di straordinari musicisti: Felice Zaccheo alle chitarre e al mandolino elettrico, Stefania Nanni ai synth e alla fisarmonica, Filippo Schininà alla batteria, Gian Maria Camponeschi al basso, Stefano 66 K De Angelis per scratch e urban sound.

La scenografia pensata appositamente per la serata, evocherà una città immaginaria e sarà realizzata dallo scultore Roberto Capone e unita all'hand lettering del calligrafo e street-artist di fama internazionale Daniele Tozzi (Mister Pepsy).

Breve nota biografica:

Tra tutte le sue attività negli ultimi anni, Giulia Ananìa (classe 1984) si è distinta soprattutto per quella di autrice e paroliera scrivendo hit come “Fatti bella per te” per Paola Turci (con la quale ha firmato anche il brano in romanesco “Ma dimme te” per il duetto con Marco Giallini e il nuovo singolo “La vita che ho deciso”) e “Io di te non ho paura” per Emma, “Differente” per Nek e poi per il suo omaggio a Gabriella Ferri e alla Roma contemporanea con lo spettacolo “Bella, Gabriella!”.

Dopo l’esperienza di Sanremo nel 2012 e un ep omonimo uscito per Universal ed entrato in top 50, Giulia Ananìa torna a registrare un suo album e a presentare sul palco brani inediti e la sua visione di fare musica pop con il desiderio di raccontare. L’album uscito il 22 aprile per l’etichetta Bassa Fedeltà è stato scritto e prodotto tra Berlino, Dublino, Milano e Roma insieme ai due produttori Matteo Cantaluppi e Marta Venturini.

Nel disco si sfiorano temi importanti, raccontati con poesia e leggerezza pop, in un mondo sonoro originale. Si parla di integrazione, di periferie e di nuove società multietniche, degli zombie dei sabati sera, dei morti sul lavoro e del tentativo di rimanere puri come artisti, ma si parla anche tanto dell'amore e della difficoltà, al giorno d'oggi, di lasciarsi andare ai sentimenti.

Le otto canzoni dell’album si intersecano alle voci di una città immaginaria vissuta da anime diverse, tutte così vicine, ma a volte sole e a volte unite. Queste anime sono raccontate dalle “poesie al telefono” scritte da Giulia Ananìa e dallo street poet Er Pinto e sonorizzate dal dj Stefano De Angelis 66K, che fanno di “Come l'oro” anche un audiolibro, o se vogliamo, un film ad occhi chiusi. In un'epoca di grandi cambiamenti qual è “l'oro”? Come l'oro per Giulia c'è solo l'amore, raccontato come l’unica possibilità, l'unico vero atto di rivoluzione.

Ufficio Stampa Carla Fabi Roberta Savona

Galleria (Clicca sulla foto per slideshow): 
Categories: