Intervista a Rosita Simone sulla nuova linea di borse

In occasione della presentazione di un abito con mantella trattato con oro zecchino, creato e lavorato interamente a mano dalla stilista Rosita Simone, ho intervistato Rosita sulla nuova linea di borse per l’anno 2017

Rosa Simone presenta i suoi modelli di borse innovative. Dopo aver ottenuto, diversi successi, con le sue creative linee di abiti, adesso, Rosa Simone con la sua visione delle borse sta dimostrando di avere tutte le caratteristiche per conquistare il mondo della moda. L'abbiamo incontrata in anteprima, per illustrarci appunto, questa speciale linea di borse, così oltre ai modelli di abiti che riesce a realizzare con particolare naturalezza e professionalità, adesso il suo desiderio è quello di offrire agli appassionati della moda una accattivante ed innovativa linea di borse che possa soddisfare le donne di tutte le età, nelle loro variegate esigenze.

Il principio ispirativo è stato, linee nuove, bellezza e funzionalità, il tutto incorniciato da una pelletteria pregiata ed accorgimenti di lusso. La linea di borse titolata “Bag by living 2017” verrà presentata a Roma in occasione del prossimo Natale 2016.

Rosita, raccontaci la tua ispirazione per questa linea di borse. Come già detto prima, il mio desiderio è sempre quello di rendere le cose oltre che belle anche pratiche e funzionali.  Inoltre, ho sentito la necessità di creare modelli nuovi con forme e caratteristiche diverse da quelle che abitualmente si vedono in giro.

Sono consapevole che il successo di un prodotto è la novità, posta al momento giusto ed al posto giusto. Per questo stiamo lavorando freneticamente per completare i prototipi e dare il via alla produzione delle prime 100 borse per il 2016.  

I fortunati acquirenti avranno il piacere di entrare nel club dei 100. Per “Club dei 100 by Rosa Simone Stylist”, si intende acquisire particolari agevolazioni su ogni linea che la Rosa Simone creerà nel tempo, oltre ad essere informati in anteprima su ciò che verrà realizzato ed altre opportunità che non posso dire adesso, ma che verranno rivelate alla presentazione delle borse.

Questa collezione si intitola "Bag by living 2017", che cosa intendi dire con questo titolo che tradotto in Italiano significa “Borse da vivere 2017”?
Beh! Al momento posso dare solo qualche piccola anticipazione, il resto lo rivelerò quando presenterò le borse ufficialmente. Ogni donna detiene nel suo guarda roba un numero consistente di borse, ma quelle che usa di frequente sono al massimo una o due, perché particolarmente affezionata a queste, anche a costo di non abbinarla in modo ottimale agli abiti che indossa. Allora ho pensato di porre rimedio a queste incertezze femminili attuando una particolare strategia che vedrete prossimamente, così ogni donna potrà vivere in modo variegato la propria borsa.

Per il futuro quali altri progetti bollono in pentola?
Ho il cervello che va a mille e le cose che voglio realizzare sono tante, per fortuna c’è Gianni, che è il mio compagno nonché coach e responsabile progettuale di ciò che sto facendo. Inoltre, già da qualche mese abbiamo dato l’incarico manageriale, per la promozione di tutto ciò che stiamo ideando, ad Oscar Garavani, grande conoscitore del mondo della moda. La passione per questo lavoro è immensa, quindi, non ci poniamo limiti progettuali, il mercato è vasto e molto concorrenziale, ma molto appetitoso.

Qual è la tua ancora ispirativa? Gianni è sempre rimasto estasiato della mia capacità creativa soprattutto nel campo della moda, infatti quando usciamo per fare shopping per l’abbigliamento per lui, mi delega interamente per gli acquisti ed io trovandomi a mio agio lo faccio con grande semplicità e piacere.

Spesso mi succede di incontrare amiche nei negozi e le vedo girovagare in cerca di capire cosa gli può stare meglio, stanno ore a misurare ed a decidere, poi chiedono a me qualche consiglio ed io in pochi attimi gli abbino il tutto, poi li misurano e gli stanno perfettamente sia come misura che colori, così comprano e vanno via contente del loro acquisto.

In un mondo che corre veloce e dove la frenesia ci colpisce tutti, anche lo shopping va fatto in modo oculato affinché ci possa dare quel piacevole senso di soddisfazione che ci fa star bene. La mia vena ispirativa è sempre attiva, ma quando devo creare una linea, devo entrare in un particolare stato emotivo e come dice Gianni in uno stato di “pensiero laterale”, questo processo che per me è già naturale perché vedo le cose in modo diverso da come li vedono gli altri, è una tecnica del Dr. Eduard De Bono grande studioso del pensiero creativo, da cui abbiamo appreso tante conoscenze sul funzionamento della mente e su come renderla particolarmente efficiente. Il resto è il frutto di conoscenza, intuito, immaginazione e motivazione.

Galleria (Clicca sulla foto per slideshow): 
Categories: