Blog

In libreria “Io ho denunciato” il romanzo/verità di Paolo De Chiara

Denunciare… e poi cosa succede? Denuncia e aspetto legislativo devono camminare di pari passo per una corretta tutela dei testimoni di giustizia. Tale concetto ci riporta subito ad un recente caso di cronaca accaduto a Pesaro dove un collaboratore di giustizia all’interno di un programma di protezione è stato ammazzato. Come è possibile che possa accadere questo? In un paese impregnato dalle mafie come mai ci sono soltanto 80 testimoni di giustizia…

Casa Coppelle, Zafferano, Rosa Siberiana, Anice e Chiodi di Garofano a “San Valentino” la seduzione è servita in tavola 

Lo sapevate che alcune spezie sono in grado di stimolare la passione, migliorando l'affinità di coppia? E che esistono ingredienti che da secoli vengono utilizzati per risvegliare gli istinti?

Al Teatro dei Dioscuri al Quirinale sabato 16 febbraio ore 18.00/23.00 “Obiettivo No Violence”

Il progetto realizza e coglie degli accadimenti relazionali ispirati alla violenza di genere, che consentono alle partecipanti attrici, artisti o semplicemente persone che hanno aderito all’idea di farsi fotografare, mettendoci la faccia, di sperimentarsi nella globalità del proprio "esserci", generando un percorso di consapevolezza.

Al Piccolo Eliseo “Esercizi di sepoltura di una madre” Paolo Repetti

Piccolo Eliseo lunedì 11 febbraio ore 19,00 “sercizio di sepoltura di una madre” di Paolo Repetti, con l’autore intervengono Gregorio Botta e Sergio Rubini
Le cronachette pensierose e spensierate di una famiglia allargata messa in scena seguendo il copione di uno svagato cabaret intellettuale e morale. Una saga che si dipana in una serie di sketch irriverenti. Il lessico famigliare di ebrei fanatici, cattolici convertiti, atei cinici.

Grazia Scuccimarra conquista il pubblico del Teatro degli Audaci con “Così impari”

I tempi peggiorano, così sembra, la protagonista invecchia, e non solo sembra, è così: sarà per queste circostanze che, più velocemente del solito, la Scuccimarra organizza le sue scorribande, da vera malandrina impenitente, tra visuali sospette, insospettate e insospettabili della nostra quotidiana vita privata, sociale e politica.

In occasione del Capodanno Cinese Liu Bolin si mimetizza nel San Girolamo di Caravaggio

Nella sua esibizione, Liu Bolin che lo ha visto “scomparire” proprio grazie alla mimetizzazione cromatica con un’angolazione del quadro, era stata anticipata il giorno prima da un paziente lavoro di scelta di colori, angolazioni e prospettive coordinato insieme allo staff tecnico-artistico della BoxartGallery.

Vittorio Rombolà presenta il suo nuovo libro “Marzapane” pubblicato da Edizioni Progetto Cultura

Si tratta, infatti, di un efficace lavoro “complementare”, ideato e scritto perseguendo un fine particolarmente caro all’autore; questa volta si celebra il Bene, che si contrappone – con coraggio e vigore – alle brutalità, alle perversioni e alle malvagità dell’uomo, già denunciate dallo stesso scrittore, nelle pregresse e agghiaccianti pubblicazioni.

Teatro delle Muse un tributo a Massimo Troisi “Mo’ me lo segno” di Geppi Di Stasio

In scena al Teatro delle Muse, spazio culturale di consolidata tradizione napoletana nel quale il regista dirige la compagnia stabile, dal 14 febbraio al 3 marzo con lo stesso Di Stasio e Roberta Sanzò e con Alida Tarallo, Carlo Badolato e i musicisti Sergio Colicchio e Emiliano Federici.

Off/Off Theatre “Ballantini e Petrolini” dalle opere di Ettore Petrolini

Da martedì 19 a domenica 24 febbraio ore 21,00 all'OFF/OFF Theatre risplende la Roma del grande Ettore Petrolini, grazie allo spettacolo Ballantini e Petrolini, diretto e interpretato da Dario Ballantini che porta in Via Giulia uno dei cavalli di battaglia del suo repertorio giovanile, tratto dalle opere del grande maestro dell'avanspettacolo: Ettore Petrolini.

Al Teatro Ghione di Roma va in scena “Le notti bianche” di Fëdor Dostoevskij

Teatro Ghione di Roma. Vorrebbe essere come gli altri, presi dai ritmi della vita, senza il tempo di porsi delle domande ma non riesce a stare dietro ai ritmi del quotidiano. LUI si è costruito un mondo solitario, lento, fatto però di mille cose. Conosce le persone che incontra senza parlarci mai davvero, eppure con un ognuno ha una specie di rapporto, costruito nella sua testa.

Teatro Argot Studio torna a Roma, “LA CLASSE un docupuppets per marionette e uomini”

Cosa facciamo delle emozioni negative, del male, della paura, delle botte ricevute?  In mano a un misterioso deus ex machina, pupazzi di legno, quindi fantocci di gioventù morte, si muovono senza pathos su dei tavolacci che ricordano banchi di scuola o tavoli operatori di qualche esperimento che fu.

Pagine