la grande fotografia applicata al teatro, agli  eventi, spettacoli  e natura

Festa della Donna 2022 a Monastier.

Festa della Donna 2022 a Monastier

Festa della Donna 2022 a Monastier

Festa della Donna 2022 a Monastier.

Festa della Donna 2022 a Monastier. Sorellanza e sostengo: Donne pazienti oncologiche si incontrano grazie all’impegno del gruppo “Cafè Coraggio e Carolyn Smith.


Festa della Donna 2022 a Monastier. Lunedì 7 marzo alle ore 18.00 a Villa Fiorita di Monastier le testimonianze di rinascita

Per celebrare in anticipo la Festa delle Donna 2022 – raggiungerà l’hotel Villa Fiorita di Monastier una folta rappresentanza di donne appartenenti a Cafè Coraggio.


Festa della Donna 2022 a Monastier.
Festa della Donna 2022 a Monastier.

Gruppo di donne sostenuto dalla LILT di Treviso e dal Presidio Ospedaliero Casa di Cura “Giovanni XXIII” di Monastier presso il Centro Servizi “Villa delle Magnolie” di Monastier. 

“Il gruppo” – spiegano le organizzatrici – “che prima della pandemia si riuniva ogni primo lunedì di ogni mese ed è aperto a tutte quelle donne che hanno ricevuto la diagnosi di un tumore al seno”.

Un’occasione in cui potersi scambiare opinioni e sostegno grazie alla presenza di donne già operate che si mettono a disposizione per raccontare la propria esperienza, gli stati d’animo, le difficoltà avute e superate”.

Tra le testimonianze della giornata anche quella di Carolyn Smith, che ha voluto ospitare il gruppo in occasione del primo raduno dell’anno delle insegnanti di Sensual Dance Fit che proprio a Monastier si tiene.


Festa della Donna 2022 a Monastier.

“Un’opportunità per riflettere sulla forza di volontà e sull’unione” – dice Smith – “e dare valore al concetto di sorellanza tra donne che da tanti anni sostengo”.

Per la giornata del 7 Marzo sono attese una cinquantina di donne provenienti dalle zone limitrofe a Treviso (Mestre, Monastier e Oderzo), operate sia a Monastier che a Treviso, unite dal gruppo e sostenute dal motto “Insieme è più facile”.

Insieme condividono stati d’animo, esperienze, difficoltà, ma anche fiducia sui risultati che possono essere raggiunti e risorse per superare la drammaticità del primo impatto.

“Il fine di Cafè Coraggio” – sottolineano le volontarie – “è quello di creare un contesto accogliente e di supporto per affrontare insieme l’iniziale stato di prostrazione che inevitabilmente coinvolge la donna ma anche il compagno, i figli, l’intera famiglia. 

Cafè Coraggio si avvale di medici che volontariamente si mettono a disposizione per sostenere nella rinascita”

Per accrediti:

Emilio Sturla Furnò

Press Office SDF by Carolyn Smith

+39 340 4050400info@emiliosturlafurno.it

Nelly Pellin
Ufficio Stampa e Comunicazione

tel  +39 0422 633461

cell+39 348 2726138 

nelly.pellin@libero.it

PEC nelly.pellin@pecgiornalisti.veneto.it 

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/teatro-7-in-scena-luomo-ideale/

https://www.unfotografoinprimafila.it/teatro-francesco-cilea-euripide-le-fenicie/

(C) Tutti i diritti riservati Adriano di Benedetto 2019-2029 – elaborazione grafica e gestione: progettoweb.xsoft.it