la grande fotografia applicata al teatro, agli  eventi, spettacoli  e natura

Frida. Una bomba avvolta in nastri si seta.

Frida. Una bomba avvolta in nastri si seta

Frida. Una bomba avvolta in nastri si seta

Frida. Una bomba avvolta in nastri si seta.

Frida. Una bomba avvolta in nastri si seta. Presentato da Modus Produzioni e Orti Errani, di e con Laura Murari, regia Andrea Castelletti, musiche dal vivo Antonio Canteri e Claudio Manzini

Frida. Una bomba avvolta in nastri si seta, scene di Luca Altamura e Paola Muscio, costumi Laura Consolini, trucco Anna Penazzo, tecnico audio/luci Marco Vicentini

Frida. Una bomba avvolta in nastri si seta, sabato 29 e domenica 30 ottobre 2022 Spazio Arteatrio

“In tutte le linee, in tutti i colori nello stupore dei miei occhi, nelle ultime lune del sole, anche se il sole non ha lune, in tutto.

Dire in tutto è stupido e magnifico.”

Frida Kahlo raccontata attraverso la trasposizione teatrale di alcune delle sue opere più evocative delle sue emozioni, pensiero e vita.

Frida è stata un limpido esempio della forza delle donne, icona di emancipazione e affermazione.

Lo spettacolo rivela la vita della rivoluzionaria pittrice messicana attraverso le sue emozioni e la trasposizione in racconto di alcune delle sue opere più significative.

Le sue parole sono state una eco dirompente, segno tangibile di una forza che ha superato ogni dolore fisico con il spirituale suo sovversivo, inesauribile e esplosivo amore per la vita.

Un testo tratto da diversi scritti e ricerche su Frida Kahlo e da una attenta analisi delle emozioni e pensieri sottesi nelle sue opere, il tutto reso nella forma di un racconto teatrale.

Un monologo che va oltre alla dimensione del monologo ma che diventa opera pittorica in scena, grazie alle scenografie realizzate da Luca Altamura e Paola Muccio, i costumi di Laura Consolini e il trucco di Anna Penazzo, ispirate alle tele della Kahlo.

Frida. Una bomba avvolta in nastri si seta.
Frida. Una bomba avvolta in nastri si seta.

Il tutto è avvalorato da musiche messicane originali dell’epoca frutto della consulenza musicale di Pablo Sartori e rese dal vivo in scena da Antonio Canteri e Claudio Manzini.

Sul testo di Laura Murari si innestano le musiche dal vivo che accompagnano la storia di una donna, in forma di trasposizione in racconto di alcune delle opere pittoriche più evocative del pensiero di Frida Kahlo, dense di emozioni, pensiero, sofferenza e vita a forti tinte.

Lo spettacolo intende sottolineare che Frida è stata un limpido esempio della forza delle donne, icona di emancipazione e affermazione.

Il monologo vuole essere non solo un ritratto, ma lo spaccato di una rivoluzione artistica e femminile per rivelare della pittrice «la forza dirompente che ha superato ogni dolore fisico e spirituale con il suo sovversivo, inesauribile e esplosivo amore per la vita».

Il monologo è frutto di un accurato studio dei diversi scritti e ricerche su Frida Kahlo e prende vita da una attenta analisi delle emozioni e pensieri sottesi nelle sue opere, il tutto reso nella forma di un racconto teatrale.

INFO:

FRIDA. UNA BOMBA AVVOLTA IN NASTRI DI SETA

Sabato 29 ottobre h 21,00/Domenica 30 ottobre h 18,00

SPAZIO ARTEATRIO

Via Nicola Maria Nicolai 14 – 00156 Roma

Biglietti:

Intero: Euro 13,00+2,00 per tessera associativa

Ridotto: Euro 10+2,00 per tessera associativa

Info & Prenotazioni:

prenotazioni@arteatrio.it

cell. 351.975.24.53

Ufficio Stampa Quartapareteroma Press

Andrea Cavazzini Giornalista

cell. 329.41.31.346 
press@quartapareteroma.it 

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/teatro-degli-audaci-ti-va-di-sposarmi/

https://www.unfotografoinprimafila.it/castelli-romani-film-festival-internazionale/

(C) Tutti i diritti riservati Adriano di Benedetto 2019-2029 – elaborazione grafica e gestione: progettoweb.xsoft.it