la grande fotografia applicata al teatro, agli  eventi, spettacoli  e natura

Javier Girotto e Vince Abbracciante “Concer

Javier Girotto e Vince Abbracciante “Concerto della Befana”

Javier Girotto e Vince Abbracciante “Concerto della Befana”

Javier Girotto e Vince Abbracciante “Concer

Javier Girotto e Vince Abbracciante “Concerto della Befana”, giovedì 6 gennaio ore 21,00, Javier Girotto, Sax soprano, baritono e flauto, Vince Abbracciante Fisarmonica


venerdì 7 gennaio ore 21,00, Javier Girotto, Sassofoni e flauti, Natalio Mangalavite, Pianoforte e voce, Luca Bulgarelli Basso e Contrabbasso, Francesco De Rubeis Batteria e Percussioni

L’Alexanderplatz Jazz Club di Roma, presenta, giovedì 6 e venerdì 7 gennaio, un doppio appuntamento con Javier Girotto. Javier Girotto è uno dei musicisti più sensibili e capaci che ci sia in circolazione.


Javier Girotto e Vince Abbracciante “Concer
Alexanderplatz

Il suo ambiente musicale è quello del jazz ma anche quello della musica popolare argentina, del tango in particolare, di cui è uno dei principali esponenti in Europa, sin dalla metà degli anni novanta quando pubblicò il primo di dieci dischi con gli Aires Tango.

Gli Aires Tango una delle formazioni di riferimento di quella rilettura del tango con elementi jazzistici che ha appassionato decine di migliaia di spettatori nel corso degli anni.

Ma Girotto è anche un musicista che passa con estrema disinvoltura al jazz classico, alle formazioni a solo, duo, trio, con grandi orchestre o sestetti di soli fiati.

Al suo attivo ha una trentina di dischi, come leader o co-leader, in uno dei quindici differenti ensemble che porta in giro per l’Europa. Giovedì 6 gennaio, Javier Girotto in duo con il fisarmonicista Vince Abbracciante.

Non è certo la prima volta che il jazz e le tradizioni argentine s’innamorano fino a finire in un abbraccio vigoroso, simile a un tango impetuoso e improvviso.


Javier Girotto e Vince Abbracciante “Concer
Alexanderplatz

Non è neanche la prima volta che la fisarmonica, strumento popolare (se si può dire), che porta nel suo corpo l’eco di un misto di tutti i folclori del mondo, s’imbaldanzisce per uscire con delizia dal suo universo tradizionale.

Ma l’italiano Vince Abbracciante (giovane nuovo talento della fisarmonica) e l’argentino Javier Girotto, lirici e molto melodici, cercando sempre conversazioni intimiste, hanno la sensibilità e il talento di alzare questo esercizio di «stile» al suo grado più alto di compimento estetico e di poesia sentimentale.

Insieme i due artisti propongono una musica originale, regalando «nuovi ponti tra il jazz, il folclore, il tango», Improvvisazione libera e scrittura neoclassica con stralci malinconici e raffinatezza espressiva del loro universo musicale che si rivolge tanto all’anima quanto al pensiero introspettivo.

Venerdì 7 gennaio, invece è la volta di Javier Girotto Quartet. Questo progetto, che vede sul palco, Javier Girotto, sassofoni e flauti, Natalio Mangalavite, pianoforte, Luca Bulgarelli, contrabbasso e Francesco De Rubeis, batteria e percussioni,è un atto d’amore, assoluto ed irrinunciabile, alla propria musica, alle proprie radici culturali, alle sconfinate terre d’Argentina.

Javier Girotto propone questo suo progetto dal vivo affiancato da tre collaboratori di vecchia data con i quali ha condiviso ormai da anni i palchi dei maggiori festival internazionali di musica. 

L’ALEXANDERPLATZ E’ SANIFICATO CON TECNOLOGIA ACTIVEPURE 24 ORE SU 24

Info e prenotazioni: 0686781296 (Dopo le 18)

349 977 0309 (WhatsApp)

prenotazioni.alexanderplatz@gmail.com

www.alexanderplatzjazz.com

Ufficio stampa: Maurizio Quattrini 338 8485333  maurizioquattrini@yahoo.it

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/auditorium-conciliazione-danilo-bucchi-blu/

https://www.unfotografoinprimafila.it/torino-film-festival-ce-un-soffio-di-vita-soltanto/

(C) Tutti i diritti riservati Adriano di Benedetto 2019-2029 – elaborazione grafica e gestione: progettoweb.xsoft.it