la grande fotografia applicata al teatro, agli  eventi, spettacoli  e natura

Teatro Olimpico presenta “Tango all’Opera”,

Teatro Olimpico presenta “Tango all’Opera”

Teatro Olimpico presenta “Tango all’Opera”

Teatro Olimpico presenta “Tango all’Opera”,

Teatro Olimpico presenta “Tango all’Opera”, 8 novembre 2021 – Teatro Olimpico – ore 21. ANNA SEROVA & TANGO SONOS


Teatro Olimpico presenta “Tango all’Opera”. L’opera come non l’avete mai ascoltata …il tango come non lo avete mai immaginato

Teatro Olimpico presenta “Tango all’Opera”. Anna Serova – viola, Antonio Ippolito – bandoneon, Nicola Ippolito – pianoforte & Ravena Abdyli & Matteo Antonietti – tangueros

Uno spettacolo unico e suggestivo, ricco di ritmi coinvolgenti e suadenti, che unisce musica, tradizione italiana, folclore argentino e danza.

Sul palcoscenico, a rendere più suggestiva la serata, i tangueros vincitori di numerosi premi nazionali e internazionali Ravena Abdyli & Matteo Antonietti.

L’idea dello spettacolo Tango all’Opera nasce dall’esigenza di congiungere la grande tradizione dell’opera italiana ai ritmi del tango e del folclore ampiamente diffusi nella regione del Rio de la Plata, zona geografica a cavallo tra l’Argentina e l’Uruguay.

Il risultato è uno spettacolo che propone le più belle arie d’opera dei grandi operisti italiani, come Rossini, Verdi e Puccini, rivisitate dal M° Roberto Molinelli e interpretate dalla viola di Anna Serova, dal pianoforte di Nicola Ippolito e dal bandoneon di Antonio Ippolito.

Il progetto Tango all’Opera vanta dell’alto patrocinio dell’Ambasciata Argentina in Italia.

Teatro Olimpico presenta “Tango all’Opera”,
Teatro Olimpico presenta “Tango all’Opera”,

ANNA SEROVA & TANGO SONOS

Anna Serova – viola, Antonio Ippolito – bandoneon, Nicola Ippolito – pianoforte.

La grande tradizione dell’opera italiana incontra i ritmi del tango e del folclore argentino.

Le immortali arie, duetti e sinfonie dei grandi operisti italiani come Rossini, Verdi e Puccini, assumono un colore nuovo, vibrante ed originale, nelle rivisitazioni di Roberto Molinelli, affidate alla virtuosità della viola di Anna Serova e dei Tango Sonos.

Il Tango deriva per gran parte dall’immigrazione italiana in Argentina, tanto che i più grandi compositori di questo genere portano cognomi evidentemente italiani (Piazzolla, Pugliese, Troilo, D’Arienzo, De Caro…). L’opera italiana e la canzone napoletana hanno pertanto influenzato grandemente lo sviluppo del Tango nella regione del Rio de la Plata, tra l’Argentina e l’Uruguay.

Nella stessa regione, inoltre, erano e sono ancora presenti ritmi e forme musicali autoctone o di derivazione africana, per via dell’altra grande immigrazione di massa nel continente americano (milonga, chacarera, zamba…).

Il progetto “Tango all’Opera” riunisce questi mondi così lontani geograficamente, eppure così legati da una stretta parentela musicale.

Il progetto Tango all’Opera vanta dell’alto patrocinio dell’Ambasciata Argentina in Italia.

L’opera come non l’avete mai ascoltata …il tango come non lo avete mai immaginato.

“Nell’ idea di far incontrare la grande tradizione dell’opera italiana con i ritmi del tango e del folclore argentino e di far assumere alle immortali arie, duetti e sinfonie dei grandi operisti italiani un colore nuovo, vibrante e originale, mi sono accinto alla scrittura degli arrangiamenti di “Tango all’Opera”, per Anna Serova & Tango Sonos.

L’Opera lirica e il Tango non sono universi musicali poi così distanti, poiché quest’ultimo è stato in gran parte influenzato dal nostro melodramma per mezzo dell’immigrazione italiana in Argentina, tanto che i più grandi compositori di questo genere portano cognomi evidentemente italiani (Piazzolla, Pugliese, Troilo, D’Arienzo, De Caro…).

Inoltre, anche la canzone napoletana, con le sue melodie appassionate e i testi trascinanti e a volte malinconici, ha contribuito, attraverso la sempre crescente comunità italo argentina, allo sviluppo della tradizione tanguera nella regione del Rio de la Plata, tra l’Argentina e l’Uruguay.

Fatto tesoro di questo stimolante retaggio storico, nel comporre gli arrangiamenti ho voluto rielaborare i ritmi più caratteristici del folclore argentino:

dalla Milonga, considerata la genitrice del Tango nelle sue varianti tradizionali, una veloce e l’altra lenta, detta anche “Milonga Campera” al Tango tipico porteño, fino al Vals, con ritmo in ¾ e stilisticamente di chiarissima derivazione mitteleuropea.

 “Milonga y Chacarera” è invece una mia composizione, su temi originali, dove una sognante Milonga lenta e lirica fa da introduzione alla impetuosa e virtuosistica Chacarera, danza tipica contadina che si caratterizza dalla continua alternanza e sovrapposizione tra ritmi binari e ternari.

Nel dar forma a questo connubio tra generi musicali e culture geograficamente così lontane, mi affascinava l’idea di guardare sotto una luce nuova la musica classica di tradizione e quella del Tango argentino, contemplando il denominatore comune che indubbiamente le lega, la Passione, l’elemento che è stato di maggiore ispirazione per i librettisti d’opera e per gli autori dei testi delle Canciones de Tango.” Roberto Molinelli

MANAGEMENT e ORGANIZZAZIONE: MENTI ASSOCIATE
www.mentiassociate.com       Infoline: tel. 0697602968    

Teatro Olimpico – Piazza Gentile da Fabriano 17 – 00196 – Roma – tel: 06 3265991 

Biglietti a partire da 19,50 euro

Teatro Olimpico presenta “Tango all’Opera”,
Bohemian-Symphony-THE-QUEEN-ORCHESTRA1-

BOHEMIAN SYMPHONY – ORCHESTRAL QUEEN TRIBUTE

Il 9 novembre riparte il tour 2021/22 dell’Opera Rock con le più grandi hit dei Queen

Queste le date annunciate:
ROMA. Teatro Olimpico, martedì 9 novembre 2021

NAPOLI. Teatro Augusteo, lunedì 28 marzo 2022

GROSSETO. Teatro Moderno, sabato 2 aprile 2022

Bohemian Symphony l’opera rock che ripropone i più grandi successi dei Queen e che nella scorsa tournée, interrotta improvvisamente dalla pandemia, aveva registrato più di 10000 spettatori, riprende il tour 2021/22 iniziando dal Teatro Olimpico di Roma il prossimo 9 novembre.

Definito dal pubblico “uno spettacolo travolgente”, Bohemian Symphony – Orchestral Queen Tribute attraversa gran parte della discografia dei Queen grazie alle potenti voci di Alessandra Ferrari, Roberta Orrù, Andrea Casali e Damiano Borgi, sostenute dall’energia della rock band di Enrico Scopa, Andrea Palmeri, Giacomo Vitullo (che firma anche la regia del concerto), Lorenzo Milone e la raffinatezza degli arrangiamenti orchestrali de The Queen Orchestra, composta da fiati, ottoni, archi e percussioni, diretta dal Maestro Luca Bagagli.

Due ore di puro spettacolo per rivivere l’immensa eredità del repertorio dei Queen con proiezioni e live camera show che impreziosiscono brani indimenticabili come The Show Must Go On, Barcelona, Under Pressure, Somebody to Love: un vero e proprio omaggio allo straordinario talento di Freddie Mercury e alla sua band.

Gli interpreti:
Damiano Borgi – voce
Andrea Casali – voce
Roberta Orru – voce
Alessandra Ferrari – voce

Lorenzo Milone – chitarra
Enrico Scopa – pianoforte, tastiere, cori
Andrea Palmieri – batteria
Giacomo Vitullo – basso e cori

con Daniele Monterosi e ORCHESTRAL QUEEN TRIBUTE, Diretta da Luca Bagagli

MANAGEMENT e ORGANIZZAZIONE: MENTI ASSOCIATE e Z. BROS PRODUZIONI
www.mentiassociate.com       Infoline: tel. 0697602968    

Teatro Olimpico – Piazza Gentile da Fabriano 17 – 00196 – Roma – tel: 06 3265991 

Biglietti a partire da 25,30 euro

Giovedì 11 novembre ore 21.

Teatro Olimpico presenta “Tango all’Opera”,
GENTE-DISTRATTA

GENTE DISTRATTA in cerca di PINO DANIELE

Paolo È Vivo (Voce), Federico Labbiento (Chitarre), Piero Ranucci (Contrabbasso / Basso), Damiano Rozzi (Piano e Tastiere), Daniele Natrella (Batteria / Percussioni), Luca Rizzo (Sax), Regia Chiara Palumbo

“Amando, Sognando, Crescendo” ecco uno dei versi del celebre brano di Pino Daniele, GENTE DISTRATTA, che ha ispirato il nome della band che, giovedì 11 novembre, salirà sul palco del Teatro Olimpico di Roma.

“Gente distratta… in cerca di Pino Daniele” è un’occasione unica per rivivere la musica del grande Pino.

Un concerto? Non solo… alla musica si aggiungono parole ed atmosfere che fanno rivivere uno dei più grandi talenti musicali del nostro paese. Uno spettacolo coinvolgente, emozionante e leggero.

La ricerca musicale portata avanti dalla band sin dal 2014, raggiunge oggi una maturità eccezionale. Gli arrangiamenti dei Gente Distratta interpretano, con originalità e rispetto, il “sentimento” del bluesman partenopeo.

Cantante e chitarrista delle strade di Napoli, amico di chi quelle strade le abita, narratore che ha saputo descrivere una città eterna come nessuno mai, con semplicità e sincerità, Pino Daniele ha saputo creare momenti musicali poetici, originali, eclettici e viscerali.
I Gente Distratta attraversano quelle atmosfere, ne assorbono l’energia e la restituiscono allo spettatore che diventa parte di un viaggio musicale, un viaggio in un’epoca dalla quale è impossibile distaccarsi.

Teatro Olimpico – Piazza Gentile da Fabriano 17 – 00196 – Roma – tel: 06 3265991 

Biglietti: da euro 19,50 a 34,50

MANAGEMENT e ORGANIZZAZIONE:
MENTI ASSOCIATE
www.mentiassociate.com – Infoline: tel. 0697602968    

UFFICIO STAMPA MENTI ASSOCIATE: Fabiana Manuelli – 347 8263425 – stampa@fabianamanuelli.it

Leggi anche:

https://www.unfotografoinprimafila.it/elena-tee-il-suo-primo-libro-consigli-da-amica/

https://www.buonaseraroma.it/auditorium-e-morricone-concerto-in-ricordo-di-ennio-morricone/

(C) Tutti i diritti riservati Adriano di Benedetto 2019-2029 – elaborazione grafica e gestione: progettoweb.xsoft.it