la grande fotografia applicata al teatro, agli  eventi, spettacoli  e natura

Yamandu Costa al Parco di Casa Del Jazz.

Yamandu Costa al Parco di Casa Del Jazz

Yamandu Costa al Parco di Casa Del Jazz

Yamandu Costa al Parco di Casa Del Jazz.

Yamandu Costa al Parco di Casa Del Jazz, 25 luglio 2021 – ore 21.00 YAMANDU COSTA feat. MARTÍN SUED


Yamandu Costa al Parco di Casa Del Jazz. Lo stratosferico chitarrista brasiliano Costa, noto in tutto il mondo per le sue straordinarie capacità tecniche e interpretative insieme all’avvolgente timbrica del bandoneon dell’argentino Sued

Yamandu Costa al Parco di Casa Del Jazz. Tra Tango e Choro, due modi di sentire e di fare musica, tra Brasile e Argentina, che si fondono dando vita ad un mix emozionale esplosivo

Una serata in omaggio al grande genio di Astor Piazzolla “YAMANDU COSTA feat. MARTÍN SUED”, Incontro al vertice sulla musica latino americana.

Yamandu Costa al Parco di Casa Del Jazz. Un omaggio al mitico Astor, Yamandu Costa, chitarra a sette corde e MartÍn Sued, bandoneon

Yamandu Costa al Parco di Casa Del Jazz.
Yamandu Costa al Parco di Casa Del Jazz.

Domenica 25 luglio, alla Casa del Jazz per I Concerti nel Parco, in occasione dei 100 anni dalla nascita di Piazzolla, in Prima a Roma, YAMANDU COSTA feat. MARTÍN SUED, Tra Tango e Choro, omaggio ad Astor.

Un incontro al vertice della musica, tra due grandissimi musicisti sud-americani, un brasiliano e un argentino, vere star nei loro paesi d’origine. Nonostante la provenienza da due paesi confinanti, Costa e Sued musicalmente portano con loro due modi di sentire e di fare musica diversi ma accomunati dall’attaccamento alle loro radici musicali e nello stesso tempo dalla necessità di provare – come compositori ed interpreti degli anni ventiventi – a dare un nuovo imprinting alla musica latino americana.

E’ un percorso emozionante e virtuoso tra brani originali, brani di compositori latino-americani, con sonorità che alternano Tango e Choro.

I due si sono incontrati a Rio de Janeiro dove abitavano entrambi e all’epoca poi nel 2019 si sono ritrovati a Lisbona, città crocevia di culture, perfetta per creare questa intensa simbiosi musicale.

Ciò che gli ha accomunati – tra le altre esperienze e riferimenti internazionali in comune – è stata l’ammirazione per l’opera di Astor Piazzolla, ormai autentico mito non solo per il mondo latino americano ma patrimonio dell’umanità.  

Alla sua musica, in repertorio nei loro rispettivi progetti, sarà fatto omaggio nel corso della serata, con alcune trascrizioni di suoi brani per chitarra e bandoneon.

YAMANDU COSTA è un chitarrista e compositore brasiliana, virtuoso della chitarra a sette corde, usata in Brasile principalmente nel Choro e nel Samba.

Yamandu suona dal Choro alla musica classica, passando per gli stili gaùchos come milonghe, tanghi, zambas e chamané. 

Uno dei maggiori fenomeni della musica brasiliana di tutti i tempi, Yamandu conferma e merita tutti gli elogi e i premi che ha ricevuto nel corso della sua carriera.

Poco prima della sua scomparsa, Paco de Lucia ha assistito ad un suo concerto in Brasile.

Si vede nel filmato il Maestro spagnolo applaudire in piedi Yamandu, visibilmente emozionato.

Yamandu Costa al Parco di Casa Del Jazz.
Yamandu Costa al Parco di Casa Del Jazz.

MARTÍN SUED é um bandoneonista, compositore e arrangiatore, uno dei più importanti strumentisti argentini della sua generazione, famoso per aver rinnovato il repertorio del bandoneon, lo strumento protagonista del tango, presente nel folclore e nell’identità della musica argentina

Biografie

YAMANDU COSTA è un chitarrista e compositore brasiliano. Il suo strumento principe è la chitarra a sette corde, strumento particolare usato, in Brasile, principalmente nel Choro e nel Samba.
Yamandu suona dal Choro alla musica classica, ma essendo un gaùcho (abitanti della provincia del Rio Grande do Sul) il suo stile è ricco anche di milonghe, tanghi, zambas e chamané.

Yamandu incarna quindi un “mix” di tutti questi stili musicali e crea interpretazioni di rara personalità sulla sua chitarra 7 corde, giustificando così il significato in tupi-guarani (lingua dei nativi indiani-brasiliani) del suo bel nome, Yamandu, “il precursore delle acque”.

Uno dei maggiori fenomeni della musica brasiliana di tutti i tempi, oltre ad avere ricevuto numerosissimi premi, Yamandu si è esibito praticamente in tutto il mondo: oltre al Brasile e in tutta l’America Latina, in quasi tutti i paesi europei, in Russia, Medio Oriente, India, Cina, Giappone, Corea del Sud, Australia, Stati Uniti, Emirati Arabi.

Poco prima della sua scomparsa, Paco de Lucia ha assistito ad un suo concerto in Brasile.

Si vede nel filmato il Maestro spagnolo applaudire in piedi Yamandu, visibilmente emozionato. 

Da segnalare inoltre i suoi progetti con Orchestre Sinfoniche, in Brasile ma anche in Francia come solista de l’Orchestre de Paris e de l’Orchestre National de France, diretta da Kurt Masur.

MARTÍN SUED é um bandoneonista, compositore e arrangiatore, uno dei più importanti strumentisti argentini della sua generazione.

Come compositore si è messo in evidenza per aver rinnovato il repertorio del bandoneon, lo strumento protagonista del tango, presente nel folclore e nell’identità della musica argentina.

Le composizioni di Martín Sued hanno un carattere ludico con tonalità contemporanee e diverse influenze, ma con una chiara radice nella musica popolare del suo paese.

Nel 2018 Martin ha realizzato il suo primi CD per bandoneon solo, intitolato “Iralidad”, presentato negli Stati Uniti, Germania, Francia, Portogallo, Olanda, Brasile, Paraguay e Argentina.
Sued ha collaborato in progetti o registrazioni con artisti quali Guillermo Klein, Quique Sinesi, Yamandu Costa, Seamus Blake, Diego Schissi, Silvia Iriondo, Jairo e Liliana Herrero, Magic Malik, Mono Fontana, tra gli altri.

Relazioni con la stampa: Marina Nocilla 338 7172263; marinanocilla@gmail.com

Maurizio Quattrini: 338 8485333; maurizioquattrini@yahoo.it

Siamo su Facebook, Instagram, Twitter #ConcertiParco21

Info tel. 06.5816987 | 339.8041777
info@iconcertinelparco.it
www.iconcertinelparco.it

LUOGO: CASA DEL JAZZ

INDIRIZZO: Viale di Porta Ardeatina, 55 – 00153 Roma

ORARIO SPETTACOLI ORE 21:00

REGOLAMENTO PRESCRIZIONI ANTI COVID  

E’ necessario , previo  accesso autorizzato  all’area spettacolo, prendere visione sul sito prendere visione del Regolamento, pubblicato sul sito www.iconcertinelparco.it

BIGLIETTI

4 ,6, 13 luglio da 25 a 20 euro+ dp

20, 31 luglio e 1, 2 agosto da 20 a  16 euro +  dp

9, 17, 25 e 28 luglio da 18 a 15 euro + dp

RIDUZIONI

Veli elenco dettagliato sul sito www.iconcertinelparco.it

PREVENDITE INTERNET                                                

www.ticketone.it

www.groupon.it

PREVENDITE TELEFONICHE                                                

Telefono TicketOne: 892.101

(dal lunedì al venerdì dalle 8:00 alle 21:00 e il sabato dalle 9:00 alle 17:00)

Prenotazione posti spettatori diversamente abili

Se interessati, gli spettatori diversamente abili e loro accompagnatori possono effettuare la prenotazione dei posti disponibili scrivendo a info@iconcertinelparco.it entro 3 giorni dalla data dell’evento.

VENDITA IN LOCO

La biglietteria a Casa del Jazz è aperta al pubblico dalle ore 18:30 fino a 40 minuti dopo l’inizio dello spettacolo Si consiglia arrivare con congruo anticipo per adempiere alle prescrizioni sanitarie post Covid_19

PARCHEGGIO

La Casa del Jazz è servita da un parcheggio adiacente alla villa, in via Cristoforo Colombo angolo viale di Porta Ardeatina

Arrivare in Bus

Utilizzare la Linea 714, frequenza ogni 6 minuti, fermata Colombo/Marco Polo

Arrivare in Metro

Utilizzare la Linea B, fermata Piramide

DOVE MANGIARE

Ristorante -Pizzeria Bo.Bo all’interno del parco di Casa del Jazz

Leggi anche:

https://www.buonaseraroma.it/teatro-villa-massimo-professione-magicomio/

https://www.unfotografoinprimafila.it/elena-bonelli-in-roma-io-ti-racconto-e-canto/

(C) Tutti i diritti riservati Adriano di Benedetto 2019-2029 – elaborazione grafica e gestione: progettoweb.xsoft.it